1. Tipi bizzarri (conosciuti in viaggio)

    di , il 4/7/2002 00:00

    Il titolo dice tutto: descrivete il personaggio/i più strano/i che avete incontrato durante i vostri viaggi!

    Giorgia

  2. Rambutan N
    , 11/7/2002 00:00
    Eh si, Mangosteen ... tu si che stai cogliendo l'essenza del mio essere ...
  3. Turista Anonimo
    , 11/7/2002 00:00
    e tu Rambutan, con le tue spine mi facevi paura... ma poi avvicinandomi, dopo essere passata tra il jack e il cocco, mi sono accorta che erano spine morbide... che strani personaggi si incontrano... non sembrano mai quelli che credi...
  4. Rambutan N
    , 11/7/2002 00:00
    Ah ... Mangosteen, ora ricordo ... eravamo fianco a fianco in un cesto pieno di frutta ... eh si ! Che esperienza memorabile ...
  5. Turista Anonimo
    , 11/7/2002 00:00
    Un Cannibale, l'ho conosciuto a Firenze!
    Non scherzo, era proprio un cannibale.

    Non era Rambutan!
  6. Turista Anonimo
    , 10/7/2002 00:00
    uuuuuuuuuuuuh, di tipi strani in viaggio ne ho conosciuti a chilate........

    ....come quello che affermava di essere figlio di uno sciamano in Messico e raccontava storie allucinanti su suo padre e la sua famiglia: roba che beautiful, dallas e Ciranda de pedra sono favole per bambini al confronto!



    una cosa che non c'entra nulla con il forum ma scrivo qui perchè non so dove altro scriverlo e spero tu lo veda (e lo legga):Giorgia qualche giorno fa ti ho scritto una mail. L'hai ricevuta per caso?
  7. Turista Anonimo
    , 10/7/2002 00:00
    io ho conosciuto un tipo strano, in Malaysia qualche anno fa... si faceva chiamare con un nome di frutta tropicale....... Rambutan!... già già.... era lui...
  8. Turista Anonimo
    , 10/7/2002 00:00
    ...AH ECCO!
    infatti ora ricordo bene!
    beveva solo nettare di frutti tropicali assortiti, era circondato da un harem di 87 odalische vergini ed era tutto vestito di oro!

    ..ora si che ricordo bene!
  9. Rambutan N
    , 10/7/2002 00:00
    Forse ero io, Paolo, però sul wiskhy mi cade un pò tutto, perchè non mi piacciono gli alcolici, tantomeno i superalcolici. Forse era nettare di petali di rosa ...
  10. Turista Anonimo
    , 10/7/2002 00:00
    ...credo di aver conosciuto un tipo strano tanti anni fa a bangkok...era italiano, credo di torino....mangiava solo frutta tropicale e basteggiava a whiskey di riso...
  11. Rambutan N
    , 10/7/2002 00:00
    Non so ... si dovrebbe porre il tema di questo forum alle persone che mi hanno conosciuto mentre erano in viaggio !
  12. Turista Anonimo
    , 10/7/2002 00:00
    ne ho conosciuti non pochi....molti purtroppo temo di essermeli dimenticati...
    vediamo...
    1 - nome sconosciuto...età circa 45 anni, conosciuto sull'isola di ometepe in nicaragua. capelli lunghi, biondi, alto, magro, uno zaino non più grosso di un imvicta. entro in un saloon a prendere una cerveza. a fianco a me al bancone c'è il soggetto in questione. iniziamo a parlare del più e del meno. mi chiede dove andiamo, da dove arriviamo, quanto stiamo via, se ci è piaciuto il posto....poi gli pongo le stesse domande: da dove arrivi? "da usuhaia, nella terra del fuoco, sono partito 6 anni fa!"
    ****
    2 - l'hanno scorso in thailandia. sull'isola di ko chang. premetto che non amo i giapponesi, per la loro cultura nazionalista e per il loro modo di porsi verso gli altri popoli asiatici. sul peschereccio che ci porta all'isola siamo io, mia molgie e un piccoletto con gli occhi a mandorla, ma scuro di carnagione e dai tratti somatici molto europei.
    ci attacca bottone...MITSUO ...è di tokyo, parla inglese, francese, spagnolo, portoghese, ovviamente il giapponese e ..l'arabo. ha vissuto 2 anni a istanbul dove ha frequentato l'università, 2 anni in giro per l'europa. è l'esatto opposto dello stereotipo giapponese: sociale, affabile, simpatico, gentile, aperto alle altre culture. restiamo in compagnia per 1 settimana. al momento dell'addio ci invita a tokyo a vedere i mondiali di calcio (quelli appena finiti)...
    ***
    3 - patrick - francese, conosciuto a moorea in polinesia francese.
    siamo in spiaggia, una spiaggetta minuscola raggiunta in motorino. arriva una moto, conciatissima, un vecchissimo enduro, su un francese di circa 38/40 anni, calvo con lunghissimo codino, tatuatissimo. si siede in spiaggia e inizia a rollarsi una canna.
    facciamo amicizia. è partito in moto da marsiglia nel 1997, ha attraversato l'asia, l'australaia e adesso stava facendo l'islans hopping con i cargo. contava di tornare in francia nel 2005/06....doveva fare ancora le americhe e l'africa!
    ****
    4 - un ragazzo itlaiano, emiliano. conosciuto a roatan in honduras.
    affittiamo una jeep e giriamo l'isola. finiamo a coxen hole, la piccola capitale di roatan. sporca, poverissima, piena di miseria, sbagliamo strada, finiamo in un budello fangoso lungo il porto, per errore schiaccio un pallone da calcio che esplode sotto le ruote della jeep, dei bimbi piangono. escono i loro genitori...inizinao a chiedere soldi...arriva un bianco (a roatan sono tutti Garifuna meticci neri e indios e parlano un inglese del 1.700 totalmente incomprensibile anche per gli inglesi!), gli parla, ci dice in italiano di dargli 2 dollari. andiamo via con lui, ha un ristorante. o meglio una baracca con 3 tavoli, un forno a legna. mangiamo una spaghettata con aglio olio e peperoncino.
    è fuggito dall'italia, non ci dice il perchè. anni prima aprì un ristorante nel chiapas, vicino a san cristobal de las casas. lui e un suo amico italiano. scoppia la rivolta zapatista.
    i ribelli chiedono i soldi ai negiozianti, una sorta di "tassa per la rivoluzione". loro si rifiutano. una notte esplode il loro ristorante. dentro c'è il suo amico che fa le pulizie. muore. lui fugge in honduras, a roatan ....e ci riprova.
    ***
    1995 managua-nicaragua. andiamo fuori a cena, con dei tipi di vercelli o novara appena conosciuti. ci portano nel miglior ristorante di mangua, dicono loro. finiamo nell'unico quartiere ricco della città, tutta macerie e baracche.
    ville e ferrari ovunque. entriamo in questa specie di castello. si chiama Magica Roma. lussuosissmo. 2 italiani de roma lo gestiscono. età circa 50/55 anni. si siedono con noi. gran parlatori, affascinanti. poi arrivano una schiera di ministri nicaraguensi e vanno al tavolo con loro. mangiamo male e paghiamo carissimo, anche per l'italia.
    scoprirò poi che i 2 sono 23 ex terroristi uno delle Brigate Rosse, l'altro dei N.A.R., espatriati, si dice con l'aiuto del vaticano e dei servizi italiani. uno poi è stato riconosciuto e sono usciti parecchi articoli su di lui: alessio casimirri, coinvolto nella strage di via fani e nel rapimento di moro. l'altro aveva ucciso i due figli di un esponente dell' m.s.i., buttandogli una moltov in casa....e mancando il bersaglio.
  13. Turista Anonimo
    , 10/7/2002 00:00
    Carino 'sto forum, l'ho scovato solo ora.
    Di tipi strani ne ho incontrati parecchi, ma uno in particolare ancòra me lo ricordo. Sto a Vienna, salgo sul treno per Zurigo. Nello scompartimento siamo io, un coreano e un giapponese. Davanti alla porta del treno c'è una tipa coi capelli rosso pomodoro, stranissima, fulminata che parla da sola. Attacca bottone con un ragazzo olandese, si scambiano due parole, lui la guarda come se fosse matta; poi lei si mette seduta sugli scalini del treno a fumare una sigaretta e a bere una red bul. Fa proprio il coktail, ci mette dentro un po' di vodka da una bottiglietta mignon e poi beve. Ogni tanto urla qualcosina a qualcuno. Poi si alza e se ne va lungo il marciapiedi. Già che il treno partirà tra qualche minuto scendo, bevo un succo di frutta e vado a gettare la confezione vuota in un secchio più giù. Quando risalgo la tipa fulminata sta attaccando discorso ai ragazzi asiatici del mio scompartimento. Loro dicono "English" e lei dice "Deutsch" e non s'intendono. Io faccio per entrare nello scompartimento, lei mi guarda e mi fa un discorso lunghissimo in tedesco. Le dico "No deutsch!" Lei mi risponde non so cosa. Io conosco 15 o 16 parole in tedesco, la capisco e le rispondo. Beh, lei tutta contenta si accomoda nello scompartimento. Morale della favola, passiamo circa mezz'ora con lei che fa le domande in tedesco, mi fa tradurre in inglese le domande al giapponese e al coreano, loro mi rispondono e io ritraduco in tedesco che non so parlare le risposte alla tipa. Questa sta fatta come una pigna, credo che prima della red bul si deve essere bevuta qualcos'altro di veramenete potente. In tutto sto casino, mi racconta pure che lei è tirolese, che i tirolesi sono diversi dagli altri austriaci mi dà lezioni di tirolese. Dice che le piace Roma e l'Italia e non so che altro. Oltre a tutto i due tipi, ci vedono chiacchierare ed sono curiosi di sapere che cosa ci stiamo dicendo e vogliono che glielo traduco. Ho passato una mezzora fuori dal mondo e dal tempo. La tipa ad un certo punto dice "Vado a fumare" esce e non rientra più. Non l'ho più vista. Ma mi è rimasta stampata in mente.
  14. Giorgia Santiccioli
    , 4/7/2002 00:00
    Il titolo dice tutto: descrivete il personaggio/i più strano/i che avete incontrato durante i vostri viaggi!
    Giorgia