1. Namibia

    di , il 2/7/2006 00:00

    Le guide di quest'area sono Ric e Catemig

    ***Messaggio per chi parte: DRIVE NAMIBIA SAFELY! Andate adagio!***

  2. Ric
    , 26/7/2013 17:50
  3. Ric
    , 26/7/2013 17:49
    Ciao, se capisco bene parli del Tour African Life dell'operatore latitude24. E' un'agenzia seria, molto affidabile, con ottime guide. Tipicamente la vostra guida vi seguirà durante tutto il viaggio ed ovviamente anche durante le escursioni nei parchi ed in ogni altra visita. Comunque contattali, sono di solito gentilissimi e ti daranno tutte le spiegazioni del caso sull'organizzazione del tour.
  4. SIMOVIVI
    , 25/7/2013 12:16
    Ciao RIC,
    volevo chiederti un informazione: noi stiamo valutando la possibilità di partecipare ad un tour organizzato da LATITUDE _AFRICAN LIFE_ ma ci sembra di aver capito che ci si sposta con un minibus da un parco all'altro ma nn riusciamo a capire se poi all'interno del parco ci si debba arrangiare acquistando dei tour safari in loco o si venga accompagnati da loro con il minibus.
    Grazie mille per la disponibilità.
  5. Ric
    , 5/7/2013 14:41
    Ovviamente non è questa la sede per una discussione approfondita sul tema. E altrettanto ovviamente qualsiasi forma di violenza nei confronti degli animali è da condannare a priori e a prescindere. Resta il fatto che forme di culling e di caccia controllata possano essere in alcune condizioni necessarie per l’equilibrio ambientale. Ripeto, con metodi del tutto diversi da questa ignobile mattanza. Nel caso delle otarie namibiane tale necessità è peraltro controversa e la polemica sulle modalità di uccisione è da tempo viva anche nel paese. Nessuno scopre niente.
    Al di là di questo il vero grande problema in Namibia (e non solo) oggi si chiama bracconaggio. Non fraintendetemi, non voglio minimizzare il caso in questione; ma sottolineare il rischio di una scomparsa per sempre di straordinarie specie animali, rinoceronti e leoni in primo luogo. E’ un tema di valore assoluto, una battaglia difficilissima e che la fauna africana sta purtroppo perdendo.
  6. Melka
    , 5/7/2013 13:02
    ciao ric

    cosa pensi del video di EARTHRACE CONSERVATION (diffuso oggi anche dal corriere) sull'uccisione dei cuccioli di foca in Namibia? Quali sono i motivi di un simile intervento?
  7. Ric
    , 2/7/2013 22:57
    Noi siamo qui :-).
  8. curiosona
    , 2/7/2013 19:04
    Ciao, ringrazio tutti per i preziosi consigli e suggerimenti che hanno gentilmente voluto darci.
    Qualche giorno di riflessione e poi la decisione sarà presa per il nostro primo viaggio in Namibia.
    Buone vacanze a tutti!!!
    curiosona
  9. Ric
    , 28/6/2013 22:30
    Ciao, gli operatori suggeriti non sono sconosciuti ma testati e valutati positivamente. Sono in gran parte italiani e quindi i contatti facilitati. Il grande vantaggio è da un lato la simplificazione delle procedure di pronotazione, dall'altra il back-up che possono fornire localmente. Senza aumento di costi rispetto alla prenotazione individuale. Molti di questi possono persino "aggiustare" il vostro itinerario in base al budget che fornirete loro ed alcuni fanno anche un servizio di prenotazione voli. In generale per un tour self-drive di 2 settimane dovete considerare circa 1000 euro a testa per il volo (a settmebre magari riuscite anche a strappare qualcosina meno), più o meno 100 euro al giorno per l'auto e poi il costo dei pernottamenti che può variare moltissimo in base alle location scelte. Con 70-80 euro a testa al giorno potete davvero già trovare buone soluzioni. Insomma un viaggio con un mezzo semplice non 4x4 e pernottamenti semplici può partire dai 2.800/3.000 euro a testa per due settimane. Ragionevolmente difficile spendere meno. Contattate qualcuna delle agenzie e vedete cosa possono offririvi. Poi magari possiamo aiutarvi a finalizzare la cosa.
  10. curiosona
    , 28/6/2013 18:39
    Aiutoooo!
    Ringrazio tutti i tpc dei suggerimenti, ma a questo punto la confusione è totale.
    Quale sarebbe il vantaggio di organizzare con un operatore locale sconosciuto con cui dobbiamo decidere a distanza l'itinerario quando poi dobbiamo provvedere al volo dall'Italia noi stessi? I costi
    non aumentano in questo caso? Noi di solito, ove possibile, viaggiamo per conto proprio perchè abbiamo esperienze pluriennali di roulotte/camper ma in Namibia vorremmo alloggiare in lodge o campi tendati un pochino più confortevoli.
    Di che cifre stiamo parlando col fly & drive per una quindicina di gg. e un itinerario vario per
    vedere animali e natura? Al BIT quest'anno abbiamo chiesto a vari operatori locali ma i costi erano
    veramente fuori budget. Non siamo miliardari e stiamo molto attenti a come spendiamo i nostri
    soldi perché amiamo molto viaggiare....

    Potremmo anche anticipare a settembre se è meglio per il clima.

    Ciao a tutti e grazie 1000 dei suggerimenti che vorrete darci.
    curiosona
  11. Africapersempre
    , 28/6/2013 10:06
    Giustissimo . . . ad ognuno il proprio tipo e stile di viaggio . . . per me partire con un accompagnatore per tutta la durata del viaggio è impensabile così come non mi legherei ad un gruppo per quanto piccolo questo possa essere . . . preferisco la libertà ed eventualmente appoggiarmi a strutture o ad operatori locali per escursioni particolari.
    Molti lodge come ad esempio il Palmwag (per citarne uno recentemente nominato) offrono anche escursioni a piedi ottimo metodo per conoscere meglio la natura, altri sono vicini a parchi come la BullsPort guest house alle porte del Naukluft ricchissimo di vita e sentieri ben tracciati con altri si può andare alla ricerca di fossili preistorici (vedi Mesosaurus) o avere un contatto ravvicinato con animali che aspettano di essere reintrodotti in natura o ancora "perdersi" sulle Tiras Mountains o raggiungere Sossusvlei prima dell'alba. . . gli elefanti del deserto li abbiamo solo visti in lontananza . . . sono piuttosto schivi . . . ma va bene comunque!
    Un consiglio penso "classico" da dare a chi è al primo safari è quello di farsi accompagnare per qualche uscita da personale specializzato così da imparare a "scovare" gli animali e partire con una buona guida sugli animali . . . anche se pensate di conoscerli vi sorprenderà scoprire quanti tipi di antilope esistono !
    La Namibia ci ha regalato emozioni indimenticabili.
  12. Ric
    , 27/6/2013 22:48
    Grazie a tutti per i commenti ed i consigli. Come vedete ci sono opinioni diverse e questo per la Namibia non stupisce. Le modalità per organizzare un viaggio sono molteplici, basta trovare quella più vicina alle proprie esigenze. Così per quanto riguarda l'itinerario, le agenzie e la tipologia di viaggio. Il forum è qui per raccogliere tutte le opinioni, commentarle e corregerle se necessario. Buona preparazione a tutti.
    .
  13. vadelore77
    , 27/6/2013 18:41
    Ciao a tutti,
    sono appena tornata da un viaggio in Namibia con i miei genitori, organizzato da HB Safaris.
    Volevamo un’esperienza da ricordare, fuori dai soliti itinerari e dagli schemi e ritmi dei viaggi organizzati o di gruppo.
    Ci hanno assecondato splendidamente in tutte le nostre richieste, e così abbiamo iniziato il nostro tour privato, con 4x4 e una guida, Andrea, ragazzo italiano che vive in Namibia da tanti anni, e che ci ha coccolato e davvero guidato nella scoperta di questo meraviglioso Paese.
    Tutto è avvenuto con una straordinaria naturalezza, come se fosse del tutto normale che una decina di elefanti del deserto ti passino a meno di un metro di distanza, che i delfini ti facciano uno spettacolo in mare aperto mentre una foca salta sulla barca ad abbracciarti e una balena ti viene a salutare a meno di una decina di metri, che l’alba si veda spuntare in cima ad una duna rossa, che accanto alla tua macchina ci sia una zebra che ha appena partorito col suo piccolo che cerca di alzarsi in piedi, che un villaggio di Himba mai toccato dal turismo ti accolga con la sua fiera cultura primordiale, che il leone ti attraversi maestoso la strada senza neppure degnarti di uno sguardo, che le leonesse coi piccolini che giocano si vengano ad abbeverare nella pozza a pochi metri da te, che gli elefanti amoreggino davanti al tuo bungalow e che i rinoceronti facciano scappare tutte le giraffe arrivando alla pozza di notte con il loro cucciolo, che si pranzi su una tovaglia bianca a ostriche e champagne in mezzo a 400 km di dune color cipria, che i coccodrilli ti nuotino accanto mentre fai rafting sul Kunene, che tutti i tramonti ti salutino con l’immancabile brindisi con un buon vino sudafricano davanti a paesaggi sempre più mozzafiato…
    Eppure non è scontato, e lo scopri quando parli con gli altri italiani, la sera nei lodge… per trovare bisogna saper cercare, e una buona organizzazione e una guida valida e preparata (meglio se registrata al Namibian Tourist Board, che vi saprà rispondere ad ogni curiosità su flora fauna storia geologia astronomia ecc…) fanno la differenza.
    E’ vero, la Namibia non è un paese pericoloso, si può anche girare da soli, ma se non lo conosci e non sai dove cercare rischi di perderti le esperienze migliori.
    Per cui grazie di cuore a Stefania della HB che ci ha aiutato nella realizzazione di questo sogno, e alla nostra guida Andrea Severin, professionale e discreto, sempre con una risposta ad ogni domanda e pieno di piccole attenzioni nascoste che fanno di una vacanza una perfetta avventura.
    Ultimo consiglio, se potete alloggiate sempre all’interno dei parchi, fa decisamente la differenza. Gli animali e le esperienze più belle si vivono all’alba!!!!
    In conclusione, la Namibia ti entra dentro e ti travolge, ogni giorno con un paesaggio e un mondo diverso, ma sempre a perdita d’occhio….è un paese senza limiti, dove l’anima finalmente non si sente più stretta. Ora so cosa significa mal d’Africa.
  14. aglioaglio
    , 27/6/2013 14:48
    Da +60 etc consigliamo fly and drive . Potete effettuare il tour come meglio credete partendo dalle indicazioni dei viaggi organizzati od appoggiandovi a tour oper. Se volete un viaggio ad hoc, presso Windoek, l' Okaramuti Game Lodge gestito da italo-namibiani puo' essere una base e vi puo' aiutare per svilupparlo. Attenzione al noleggio : consigliamo un ottimo 4x4 magari attrezzato con tenda .
    Il periodo non e' male anche se non si puo' mai sapere l'inizio esatto delle piogge che possono influenzare e rendere difficle il transito in alcune zone .
    Contrariamente a tanti suggerimenti consiglierei un tour da Windhoek verso l'Etosha , salendo poi zona Opupo ( Himba ) per ridiscendere Damaraland- Skeleton cost- Swako e poi giu' a Sossusvlei - Fisher river canyon and back.
    ciao
  15. Ric
    , 27/6/2013 09:00
    Ciao, il periodo di fine settembre-inizio ottobre corrisponde con il culime della stagione secca, molto caldo e con ottime opportunità di avvistamento. Ragionevolmente ad inizio ottobre non piove quasi mai, i primi temporali iniziano verso la seconda metà del mese. Il self-drive è un'opzione possibile con prudenza e tanto buonsenso. Appoggiarsi ad un'agenzia locale sempre raccomandato comunque. Ci sono anche opzioni di tour con guida organizzati in loco. le opzioni sono molte. provate a contattare un'agenzia e vedete che cosa vi dicono. ce ne sono molte, affidabilissime, gestite da italiani. Vi do qualche nome: www.namibia-latitude24.com; www.eaglesrock.com; www.africanwanderer.com; www.africantracks.com; www.namibia-travel.it; www.hbsafaris.com; www.explore-namibia.com; www.afrozapping.com. Per ogni ulteriori domanda non esitate a contattarmi.
  16. curiosona
    , 26/6/2013 17:48
    Ciao Ric,
    vorremmo un consiglio. Avremmo in programma un viaggio in Namibia verso sett/ottobre poiché
    non abbiamo impegni di lavoro pressanti. La partenza ai primi di ottobre può essere ok per vedere
    al meglio la natura e tanti animali??? Siamo ultrasessantenni in gamba e dinamici. E' un
    viaggio che possiamo fare senza problemi?? E' consigliabile il fly & drive oppure un tour organizzato di poche persone per essere più tranquilli? Grazie mille per la tua cortesia.
    saluti
    curiosona