1. WEEK END GASTRONOMICI

    di , il 1/10/2003 00:00

    In questo periodo qui in Lombardia c'è la rassegna gastronomica del lodigiano: ristoranti semplici e meno semplici aprono i battenti proponendo menu degustazione a prezzi ragionevoli. In questo modo chi si sente un curioso gastronomico puo' approfittarne per conoscere a fondo la cucina del territorio.

    Perche' non proviamo a segnalare le rassegne gastronomiche che via via ci sono in italia? Magari possono venir fuori tante idee per fine settimana mangerecci, una specie di "agenda" dalla quale attingere no?

  2. Turista Anonimo
    , 2/10/2003 00:00
    Come gpc di Valle d'Aosta, Sud-Tirol e Romagna segnalo settimanalmente sui forum sopracitati le sagre più importanti che si volgono in queste tre zone. Non è facile fare una cernita delle tante feste, festicciole e sagre varie, ma spero che se qualcuno ha usufruito del servizio che lascio, si sia trovato bene.
  3. Turista Anonimo
    , 2/10/2003 00:00
    Lo Stivale è pieno zeppo di sagre, feste e ricorrenze; ci sono più Santi che borghi, più ricette regionali che regioni e il vero giro d’Italia più che ciclistico dovrebbe essere gastronomico. Uno degli aspetti più interessanti al di là della curiosità da papille gustative è la possibilità di scoprire borghi e cittadine veramente incantevoli di cui è disseminato il nostro territorio e di cui c’è di che essere orgogliosi. Io non amo moltissimo il divertimento da “bancarella” ma volentieri, una volta ogni tanto, mi concedo una domenica da sagra; meglio quelle piccole, poco conosciute, forse a volte più deludenti (mi sono capitate anche quelle formate da quattro tavoli e due camioncini bar ma fa nulla) ma anche meno trafficate, più da domenica in campagna. Per le informazioni faccio riferimento ad un sito che in molti conosceranno di sicuro ma che è adatto per scoprire ogni domenica quello che si può fare quando il serbatoio è pieno:

    www.finesettimana.com

    Aggiungo una piccola postilla, che non ha a che fare col tema discusso se non marginalmente ma abbiate pazienza. L’invito è ad andare a più sagre domenicali: ultimamente infatti giro a vuoto fra i forum e mi sembra che stiano veramente degenerando, anche qui sotto ne abbiamo un bell’esempio. Ora la mia opinione pesa quanto una moneta da un centesimo ma non credo possa essere divertente assistere a gente che si insulta, a discussioni improduttive, a persone che si rincorrono fra i forum spinte da una specie di spirito di persecuzione attribuendo identità incomprensibili ai mal capitati di turno. Mi pare che qui si possa venire per distrarsi, rilassarsi, discutere, suggerire (e per fortuna di persone interessate a questo solo ce ne sono) altrimenti c’è sempre un modo più interessante per spendere il proprio tempo, una sagra ad esempio con un giro sul “calcio in culo” se c’è da sfogarsi. La riflessione a voce alta è in realtà un invito, anche nell’idiozia (che mi riguarda anche strettamente) c’è un etichetta, un buon gusto e soprattutto una fine. O bisogna pensare al vecchio detto pochi ma buoni? Ora, previsione, fate pure il tiro al bersaglio…
  4. Turista Anonimo
    , 2/10/2003 00:00
    in provincia di Venezia in questi giorni c'è la sagra della castagna a Olmo di Maerne e la festa del mosto in un'isola della laguna.. pare ci sia la maratonina del mosto...conoscendo i miei polli non si tratta di correre ma di vedere chi schianta a terra per ultimo ingozzandosi di mosto o torbolino....
  5. Turista Anonimo
    , 2/10/2003 00:00
    solo vedendo il titolo del forum ero SICURA che fosse di Pepa!! ahahaha.... dopo torno e leggo meglio... baci
  6. Turista Anonimo
    , 2/10/2003 00:00
    Ottime le castagnate, ottime, giusto lorenza: in effetti dovrebbero essercene anche da queste parti, devo informarmi...
  7. Turista Anonimo
    , 2/10/2003 00:00
    Questo ottobre, come tutti gli anni, sui Monti Cimini (Viterbo) abbonderanno le castagne e le mangiate caserecce. Tanto per citarne una, durante i week-end del mese a Canepina verranno aperte delle grandi cantine (ma cantine vere! con tanto di muffa, botti, ecc) e provvisoriamente adattate a taverne. Non si spende tantissimo (probabilmente intorno ai 20 € a cranio) ma in compenso si mangia come dei bufali, e bene: antipasti vari, paglia e fieno alla canepinese (delle fettuccine sottili con sugh vari), grigliate miste, stufato di pollo, ecc ecc, e vino, caldarroste e tozzetti a volonta'. In questo strambo paesino tra i castagneti, arroccato per meta' su ripidi colli e per meta' sprofondato nei fossati, la festa e' quanto di piu' rustico ed incasinato si possa immaginare: e proprio per questa sua spontaneita' la trovo bellissima!
    ... Canepina, quest'anno non faccio in tempo a venire, arrivo troppo tardi, l'ottobre me lo passo a Bruxelles. Mi manchi tanto, anche tu... chi lo avrebbe mai detto!
  8. Anna 8
    , 2/10/2003 00:00
    Anche nella regione dove vivo io (Piemonte) le rassegne eno-gastronomiche abbondano... Si va da quelle sul formaggio, sulle castagne, funghi, mais, mele.. insomma tutte le occasioni sono buone...
    Fanno per fino delle mangiate dette 'mangia e cammina', una sorta di percorso a piedi dove non so come e in che termini si magna!
    Devo dire che fino a qualche anno fa non c'erano molte di questa manifestazioni, trovo che ci sia stato un boom in questi ulitmi anni.
    Personalmente le salto tutte, ma vedo dai giornali e dai servizi in televisione che trovano un grande consenso di pubblico.
  9. Turista Anonimo
    , 2/10/2003 00:00
    E piantiamola con sto cibo. Sempre pensare a mangiare, strafogarsi, provare questo e quello: non se ne può più!
    E anche tu Pepa stai in guardia, se non sei già una botte lo diventerai presto!
  10. Pepa C
    , 1/10/2003 00:00
    In questo periodo qui in Lombardia c'è la rassegna gastronomica del lodigiano: ristoranti semplici e meno semplici aprono i battenti proponendo menu degustazione a prezzi ragionevoli. In questo modo chi si sente un curioso gastronomico puo' approfittarne per conoscere a fondo la cucina del territorio.
    Perche' non proviamo a segnalare le rassegne gastronomiche che via via ci sono in italia? Magari possono venir fuori tante idee per fine settimana mangerecci, una specie di "agenda" dalla quale attingere no?