1. ATTENTI A KARPATHOS!!!

    di , il 7/6/2006 15:34

    Non alloggiate all'hotel OLYMPIC di Karpathos (Pigadia)! Il suo proprietario odia a morte gli italiani e li tratta malissimo! L'anno scorso in piena notte ci ha mandati via e ci ha costretti a cercarci un altro hotel solo perchè quel mattino gli avevamo gentilmente chiesto di asportare il cestino della carta igienica usata che era da ben 5 giorni nella nostra stanza! Per poco non alzava le mani al mio ragazzo, che comunque ha insultato con orribili parole sugli italiani e sulla nostra Nazione. Inoltre l'hotel è lontano dalla spiaggia e per arrivarci bisogna fare una salita ripida e stremante, con quel caldo! Le stanze sono molto sporche e mal tenute e la biancheria non ci è stata mai cambiata in tutta la settimana, e come a noi ad altre coppie di italiani che alloggiavano lì. L'aria condizionata si paga per tutto il giorno, però non la si può accendere quando si vuole perchè il proprietario accende l'impianto solo a sera tarda e lo fa andare per cue ore, mai di più. Così di giorno

  2. Luisa
    , 7/6/2006 15:34
    Non alloggiate all'hotel OLYMPIC di Karpathos (Pigadia)! Il suo proprietario odia a morte gli italiani e li tratta malissimo! L'anno scorso in piena notte ci ha mandati via e ci ha costretti a cercarci un altro hotel solo perchè quel mattino gli avevamo gentilmente chiesto di asportare il cestino della carta igienica usata che era da ben 5 giorni nella nostra stanza! Per poco non alzava le mani al mio ragazzo, che comunque ha insultato con orribili parole sugli italiani e sulla nostra Nazione. Inoltre l'hotel è lontano dalla spiaggia e per arrivarci bisogna fare una salita ripida e stremante, con quel caldo! Le stanze sono molto sporche e mal tenute e la biancheria non ci è stata mai cambiata in tutta la settimana, e come a noi ad altre coppie di italiani che alloggiavano lì. L'aria condizionata si paga per tutto il giorno, però non la si può accendere quando si vuole perchè il proprietario accende l'impianto solo a sera tarda e lo fa andare per cue ore, mai di più. Così di giorno