1. "suggerimenti" della chiesa

    di , il 22/6/2002 00:00

    Qualche giorno fa ho letto sul corriere della sera una lettera a Paolo Mieli che diceva + o - così: "se venisse ascoltato e messo in pratica il 50% dei suggerimenti della chiesa vivremmo in un mondo dove regnerebbe la solidarietà, la gioia, il rispetto e tante altre belle cose.

    Voi che ne pensate?

  2. Luigi S.
    , 30/6/2002 00:00
    Come sono stati dopo lo scandalo dei pedofili in America??
  3. Turista Anonimo
    , 28/6/2002 00:00
    sono stradaccordo con daniela, probabilmente ne basterebbe una percentuale anche minore, solo che quel tipo di suggerimento non è sicuramente una prerogativa della chiesa cattolica
  4. Turista Anonimo
    , 27/6/2002 00:00
    Io credo che molti "principi" cattolici esistano e vengano rispettati indipendentemente dal loro essere cattolici. Personalmente ho trovato più cattiveria e indifferenza in cattolici praticanti che in atei. Mi fa pensare, infatti, che esistano tanti scrittori (uno per tutto Leo Buscaglia) che sfornano libri per i quali la gente impazzisce come se fossero nuove teorie e invece non sono nè più nè meno che il Vangelo detto in altre parole.
  5. Monica Verde
    , 26/6/2002 00:00
    Un giorno Gesù e Pietro si trovano a predicare in campagna,nei pressi di un magnifico albero pieno di frutti. Gesù si accovaccia ai piedi dell'albero e inizia la predica rivolta a vari pellegrini, mentre Pietro sale sull'albero a raccogliere frutti. In quel momento arrivano un gruppo di contestatori violenti, che gridando "Picchiamolo! Picchiamolo!" si buttano su Gesù e lo picchiano duramente. Poi fuggono. Malconcio, Gesù cerca di risistemarsi, aiutato da Pietro, si ricompone e i due si allontanano verso altri luoghi. Trovano un altro albero, Pietro sale di nuovo su, Gesù inizia a predicare accovacciato ai piedi dell'albero. Di nuovo si odono urla selvagge, piombano su di lui i soliti contestatori urlando "Picchiamolo, picchiamolo!", lo malmenano e fuggono. Gesù si ricompone, Pietro lo aiuta, e raggiungono l'ombra di un altro albero. Ma questa volta Gesù dice a Pietro: "Abbi pazienza, Pietro, predica tu al posto mio, salirò io sull'albero". E così fanno. Gesù sale sull'albero e Pietro inizia a predicare, quando ecco arrivare di corsa il solito gruppo di assatanati. "Picchiamolo, picchiamolo!" gridano ma si fermano improvvisamente: "E no, a questo gli abbiamo menato già due volte! Dai acchiappiamo quello sull'albero!!!!"
  6. Turista Anonimo
    , 26/6/2002 00:00
    FORSE MIELI DICEVA DI SEGUIRE IL MESSAGGIO DI GESù...FRATELLANZA, UGUALGIANZA, RISPETTO E AMORE.
    in pratica una teoria comunista vecchia di 2000 anni.
    peccato che come il comunismo anche il messaggio cristiano è stato inascoltato e si è rivelato inapplicabile per la natura umana.

    ...per prima dalla chiesa stessa.

    l'altro giorno c'era un articolo di ...credo sartori sulla politica delle nascite e della contraccezione della chiesa.
    portava ad esempio le stime per il 2050 della poplazione delle nazioni più povere.
    cifre pazzesche.
    la nigeria da 120 milioni passerebbe a 350 milioni, l'india a quasi 1 miliardo e mezzo.....nonostante carestie, aids...
    questo boom demografico sopratutto in africa. dove la fame la fa da padrona.
    sartori "accusava" la chiesa di opporsi alla contraccezione e di usare la distorta teoria dello sviluppo per gestire le nuove nascite.
    in pratica la chiesa suggerisce (agli altri, ovviamente), di fare diventare ricchi e prosperi i paesi dell'africa, in modo di poter così sfamare i nuovi nati da qui al 2050.
    peccato che , come ricordava sartori, la globalizzazione, la povertà recondita e l'incapacità gestionale e politica degli stessi africani dimostrata in 60 anni di indipendenza....faccia presupporre che i morti di fame e i poveri africani di oggi non miglioreranno la loro situazione; e il boomda qui al 2050 non farà altro che produrre qualche miliardo di nuovi morti di fame, poveri, malati....
    ...
    e la chiesa tace.
    ricordiamoci che nei paesi cattolici africani, dove l'ignoranza la fa da padrona, la voce della chiesa e del prete locale...è potentissima.
    sartori ricordava anche come la contraccezione è diventata un peccato capitale solo negli anni 60 del secolo appena finito. con giovanni XXXIII.
    prima non era un peccato capitale. e veniva abbondantemente praticata anche dai cattolici.
  7. Turista Anonimo
    , 26/6/2002 00:00
    La Chiesa?
    no comment
  8. Rambutan N
    , 26/6/2002 00:00
    Ha ragione. Ma è un pò come dire che se il comunismo venisse applicato in modo giusto e corretto sarebbe la panacea del mondo. Utopie.
  9. lorecoll
    , 26/6/2002 00:00
    Recita un vecchio adagio "Fa quel che il prete dice e non quel che il prete fa", e la cosa mi sembra un pò ipocrita. Se i preti per primi non rispettano i precetti della chiesa, cosa aspettarsi da noi fragili mortali?
  10. Marco Chiarolini
    , 22/6/2002 00:00
    Qualche giorno fa ho letto sul corriere della sera una lettera a Paolo Mieli che diceva + o - così: "se venisse ascoltato e messo in pratica il 50% dei suggerimenti della chiesa vivremmo in un mondo dove regnerebbe la solidarietà, la gioia, il rispetto e tante altre belle cose.
    Voi che ne pensate?