1. Sanpietroburgo crociera mosca

    di , il 2/6/2006 17:42

    Ciao!

    C'e' qualcuno che può darmi indicazioni sulle crociere a san pietroburgo-mosca?

    E sulle motonavi? qual è la migliore?

    Con quale tour operator è meglio viaggiare?

    Grazie

  2. osk
    , 23/8/2006 17:14
    I numeri:

    Partenza 9 agosto x Leningrado – Ritorno 19 agosto da Mosca – 11 giorni.
    Chilometri di navigazione : 1800
    Chiuse attraversate : 18
    Luoghi visitati 7 (Leningrado, Mandroga, Kizhi, Goritzy, Yaroslavl, Uglich, Mosca)
    Temperature durante il giorno : dai 24 ai 30 gradi
    Ore di pioggia : 2
    Diapositive : 200 – Filmino : riprese fatte per 4 ore 30 minuti; prevedo un filmino finale di circa 50 minuti.


    Leningrado:

    Detta oggi San Pietroburgo, ma fu anche Pietrogrado
    Sulla nave, oltre a Teorema Tour vi era anche Giver. Il programma prevedeva il primo giorno visita guidata della città, cosa che Giver ha fatto; Teorema che si appoggiava ad Intourist (russa) ci ha fatto fare un giro di 2 ore più corto, non ci ha praticamente mai fatto scendere dal pullman tranne per una sosta di 40 minuti in un negozio di souvenir ed il gruppo (non noi, per fortuna) è rimasto senza rubli per tre giorni !! Ciò ha comportato che oltre all’Hermitage, previsto a programma e la escursione facoltativa a Peterhof (palazzo d’estate sul golfo di Finlandia) a cui abbiamo partecipato, abbiamo rinunciato al Palazzo di Caterina II con la famosa Sala d’Ambra per prenderci metropolitane e mezzi locali e finalmente visitarci la città.
    Impressioni della città : bella, ma non bellissima; l’eccessiva grandezza di centro e canali ne fa perdere il senso romantico d’intimità che per esempio esiste a Venezia. L’Hermitage è invece bellissimo. Abbiamo acquistato un DVD dell’Hermitage che vale davvero la pena di vedere. Tant’è che non ho fatto riprese all’interno.


    Mandroga :

    Piccolo centro sul fiume Svir tra i laghi Ladoga ed Onega (fra i più grandi del mondo) ad est di San Pietroburgo.
    Caratteristica principale l’artigianato, finissimo e di ottima qualità, ancorché molto caro.


    Kizhi :

    · Patrimonio dell’Unesco. E’ un’isola-museo a nord del lago Onega (abbastanza vicini al circolo polare artico). Vi sono dislocate antichissime cattedrali in legno di rara bellezza. L’atmosfera davvero magica, il clima meraviglioso e il luogo così remoto dai giri commerciali ne hanno fatto una delle tappe più importanti del viaggio. Gli abitanti dell’isola sono 50 e d’inverno ci si arriva via lago con l’automobile. Qui il lago è ghiacciato da ottobre a maggio.



    Goritzy :

    · Cittadina di 40.000 abitanti a sud del lago Onega sede del monastero di San Cirillo, il quale ospita molte ed importanti icone (che non mi hanno però fatto impazzire).



    Yaroslavl :

    · Siamo decisamente andati a sud ed ancora un pò ad est, e siamo in pieno Volga. La città conta 700.000 abitanti e fa parte dell’Anello d’Oro. Qui Mosca è più vicina di San Pietroburgo.

    · Il centro città, che tra l’altro ha svariati teatri e molte università, è davvero affascinante, con le sue cupole a cipolla ed i suoi parchi. Oltre alle visite guidate tra cui il Monastero della Trasfigurazione, bello ed importante, abbiamo avuto la possibilità di girovagare liberamente per qualche ora, passando nei mercati e nelle zone pedonali del centro. Insomma, un bel pomeriggio.



    Uglich

    · Altra cittadina dell’Anello d’Oro di 20.000 abitanti con storiche chiese e monasteri (fra i più belli visti non in legno). Anche qui abbiamo, post-visite, potuto vedere da vicino la decadenza del paesotto dalle dimensioni di Cornaredo. Da notare che al rientro sulla nave, per la prima ed unica volta, è piovuto per un paio d’ore !!



    Mosca

    · Finalmente la capitale che ci ha accolto a suon di musica nel bellissimo porto e che, a scanso equivoci o fregature ci siamo fatti da soli (Cremlino a parte).

    · Abbiamo visitato bene il centro a cui si è aggiunto il Monastero di Nevodevici (all’esterno). Peccato per il Teatro Bolscoi che, in ristrutturazione, era “incappucciato”.

    · La Piazza Rossa vale da sola il viaggio !!!! San Basilio è (a mio parere) la chiesa più bella del mondo. I barocchi Magazzini Gum che stanno di fronte alle mura ed alle torri del Cremlino ed al Mausoleo di Lenin dietro il quale si intravedono le tombe di Stalin, Breznev etc, la piccola rosa intimissima cattedrale di Kazan, le torri rosse in ingresso a nord della piazza e la Moscova dietro San Basilio tolgono il fiato. Sia la bellezza dell’insieme sia l’atmosfera densa di storia mettono i brividi. Si deve assolutamente vedere Mosca ed in particolare la Piazza Rossa.

    · Il Cremlino, centro sia politico che religioso dell’intera Russia, mette soggezione. La visita è guidatissima, poiché a tutt’oggi è sede di lavoro di Putin ed è qui che vi sono i ricevimenti di gala con le delegazioni estere, nonché vi è (era?) la sede del Soviet Supremo. Non è possibile filmare gli interni ed è possibile visitarne pochi. Oltre alla Cattedrale dell’Assunzione, sede delle cerimonie (incoronazioni, matrimoni e funerali) degli zar, abbiamo visitato l’Armeria, oggi luogo in cui vengono custoditi i tesori sia dello stato che della chiesa ortodossa (“da paura”) comprese le famose “Uova di Fabergè”.

    · La Metropolitana, a Mosca è oggetto di visita ed è davvero incredibile. mia moglie ed io abbiamo visitato 7 o 8 fermate cambiando varie linee. Ogni fermata è a tema ed è arredata con marmi o graniti o mosaici o statue etc. Pulitissima ed incredibile, davvero un’esperienza unica.

    ALTRO :

    · Nave e navigazione

    o Nave pulita, cabine comode (con oblò apribile) e navigazione davvero piacevole e rilassante. Una vera medicina contro lo stress della vita moderna, in cui si perde sin dal primo giorno il contatto con il mondo (anche perchè non cerano nè tv nè giornali) e ci si immerge nella natura.

    · I Russi

    o Per lo più villani, musoni e chiusi. Oltremodo testardi (gnucchi!!); al confronto i tedeschi sono persone duttili e pieni di pronte iniziative !!

    · Cibo

    o A parte le due zuppe al giorno (che zuppa!!) e le due volte in cui ci hanno messo nel piatto di portata una immangiabile pasta, il loro cibo è più che decoroso. Spesso ci hanno dato il pesce, per lo più luccio.

    o Caviale offerto una volta, poi comprato (e già mangiato) e Wodka (centinaia di tipi) assaggiate 3 di cui la migliore portata a casa (1 bottiglia) non erano male, ed il binomio è notevole.

    o Generalmente bevevamo birra loro (la Baltica, 10 qualità diverse) che non è assolutamente male.

    · Burocrazia

    o Nell’immaginario pensavo ad una nazione in cui vi è una burocrazia enorme, le cose vanno avanti con estrema lentezza ma con una estrema precisione. Ci siamo trovati di fronte ad una nazione in cui vi è una burocrazia enorme, le cose vanno avanti con estrema lentezza e in tutto ciò regna un estremo caos. Sempre la mano destra non parla con la sinistra e spesso, a fronte di un imprevisto, tutto si blocca.

    · Comunismo

    o Il Comunismo non ci sarà più, i bolscevichi faranno anche parte della storia, ma nessuna falce e martello e nessuna effige (o statua) di Lenin è stata tolta !!

    · Prezzi

    o Sconcertante. Il loro motto è “prendi il pollo e spennalo”. Per darti una idea, una bottiglia di acqua da 1,5 litri in un loro supermercato, e per loro, costa 8 o 9 rubli (33 rubli = 1 Euro) e cercavano di far di tutto per non farci entrare. Nei posti in cui ci facevano entrare il costo era circa 30 rubli. Sulla nave 100 rubli !!!.

    o Il loro artigianato è molto bello ma mooolto caro (almeno per noi). Altri esempi : il prezzo di un Uovo di Fabergè come quello che abbiamo preso noi variava da posto a posto; noi lo abbiamo preso a Yaroslav e l’abbiamo pagato 700 rubli (21 Euro), a San Pietroburgo ne volevano 2200 (66 Euro). La stessa bottiglia di Wodka a Uglich (teoricamente il posto meno caro) costava 15 Euro mezzo litro, al Duty Free dell’aeroporto di Mosca (la città più cara) costava 15 Euro 1 litro !! Infine, i francobolli delle cartoline : c è chi diceva ci volessero 10 rubli per spedire una cartolina, chi 20 o 25, chi 80 !! ed i francobolli te li vendevano a prezzo raddoppiato rispetto al valore scritto. Insomma un caos, infatti le ho spedite dall’Italia !!
  3. fabbì
    , 3/7/2006 15:44
    Ciao,
    anch'io e il mio ragazzo avevamo pensato di fare la crociera San Pietroburgo- Mosca, ma poi, trattandosi di un viaggio di nozze, abbiamo scelto un'altra meta. La crociera però è solo rimandata. Ci fai sapere come è andata la vostra? Ciao e buon viaggio!
  4. rago
    , 13/6/2006 14:03
    Allora non mi resta che augurvi buon viaggio!
    E non dimenticate il passaporto! Rago
  5. elounda
    , 10/6/2006 17:00
    ciao! In realtà siamo interessati a fare una crociera da san pietroburgo a mosca. Visto che il tempo stringe ,abbiamo prenotato documentandoci un pò sulle varie guide/forum. Il nostro dubbio era rispetto a quale operatore turistico scegliere visto che esistono compagnie piu' o meno serie che organizzano crociere su navi di diverso tipo. Speriamo di aver scelto bene!!! Vi faremo sapere!!!Partenza 22 luglio!! Grazie comunque a tutti voi.A presto.
  6. rago
    , 9/6/2006 13:59
    Ciao Eulonda.
    Che informazioni vuoi? vuoi fare una crociera da Mosca a Sanpietroburgo e/o viceversa oppure altro.
    Gli operatori, italiani e russi, sono tanti ma tieni in conto almeno 10 giorni di viaggio.
    Paka Rago
  7. utente_deiscritto_10
    , 5/6/2006 18:12
    Ti consiglio di rivolgerti alla guida per caso di Sanpietroburgo o a quella di Mosca. Da GUIDE PER CASO vai su CITTA' ITALIANE E STRANIERE: lì troverai l'elenco delle guide delle varie città.
  8. elounda
    , 2/6/2006 17:42
    Ciao!
    C'e' qualcuno che può darmi indicazioni sulle crociere a san pietroburgo-mosca?
    e sulle motonavi? qual è la migliore?
    con quale tour operator è meglio viaggiare?
    Grazie