1. Mars Alam e gravidanza

    di , il 5/9/2003 00:00

    Salve a tutti,

    Ho bisogno di un consiglio da chi è già stato in Egitto.

    IO e mio marito vorremmo festeggiare il ns. Anniversario di matrimonio regalandoci una settimana, dal 4/10 all'11/10 a Mars Alam visto quanto ci piace il mare.

    Adesso alcuni me l'hanno vivamente sconsigliato visto il mio stato di gravidanza, sarà al 6° mese, per via dell'igiene e dell'inesistente servizio sanitario.

    NOn è detto certo che ne abbia bisogno ma vorrei sapere da voi che ci siete stati cosa dovremmo fare.

    Grazie so che i vs. Consigli mi saranno molto utili.

    Tatiana

  2. Turista Anonimo
    , 16/7/2004 00:00
    ciao tatiana,
    sei + andata a mars alam? Com'è andata?
    a.
  3. Azelio Rododendri
    , 30/3/2004 00:00
    Ho appena chiamato l'assistenza clienti del Ventaclub e mi hanno detto che a Marsa Alam esiste un ospedale, che inoltre è da poco attivo anche nella medicina iperbarica. Mi piacerebbe sapere se esiste un reparto ginecologia (visto che ci "esisterebbe" l'ospedale) e se è affidabile.
  4. Claudia Lagomarsino 1
    , 30/9/2003 00:00
    Secondo me ti conviene andare in un posto più vicno e civilizzato.
    in egitto sono civilizzati sì ma tieni conto che il sistema sanitario non è molto affidabile e che se dovessi rientrare in italia dal mar rosso non esistoo voli di linea ma solo charter e spesso tutti a fine settimana.
    Si donne incinta ce ne sono anche in egitto ma si vede che hanno anticorpi diversi.
    consiglio vai in costa azzurra
  5. Serand
    , 8/9/2003 00:00
    In effetti forse ho generalizzato....oltre a Sharm sono stata ad Hurgada e al Cairo, quindi posti molto frequentati....naturalmente mi riferisco a questi luoghi, non parlo assolutamente di cio' che non ho visto e avuto modo di capire !!!! ;-) Sorry.
    Baci,
    Sere
  6. Criss
    , 8/9/2003 00:00
    Ciao, io sono stata proprio in luglio a marsa alam, e ti posso dire che non ho avuto nessun problema di salute. Ma la mia amica, forse perchè un po' più debole, si è presa un infezione all'intestino che ha appena debellato con un potente antibiotico. Credo non sia il caso che tu vada a rischiare ora. Potrebbe non succederti niente come potrebbe che tu ingerisca qualcosa di contaminato, ciò che è accaduto alla mia amica. Ti consiglio di aspettare un po' e dopo ci vai con tuo figlio, come ho fatto io quest'anno con il mio di 2 anni.
    Saluti, Cristiana
  7. Crock Crock
    , 8/9/2003 00:00
    per quel che riguarda la zona di marsa alam/el quesir,in cui sono concentrati gran parte delle strutture turistiche ,le strutture sanitarie non solo mancano.......non esistono!non c'è l'ospedale fino ad hurgada,che dista circa tre ore e mezzo di auto da li........riguardo ad altre mete,tipo sharm,o il cairo,o posti piu' popolosi......ci sarà certamente tutto......le mie titubanze riguardano la zona di marsa alam,che,ripeto.....è in mezzo al nulla!
    buone vacanze,comunque.......e che nessuno di noi abbia mai bisogno di ospedali,in vacanza......
  8. Serand
    , 8/9/2003 00:00
    Mi sembrano un po' estremi i tuoi amici: primo le condizioni igeniche non sono cosi' tragiche ( se vanno in sud America allora cosa direbbero?????Tipo Ecuador...Perù...), e poi non e' vero che le strutture sanitarie languono. Per i turisti c' e' di tutto. Sicuramente ti conviene stare un pochino piu' attenta, osare meno degli altri anche nei bagni...ma vai tranquilla, l' Egitto non e' un paese del 4° mondo ( purtroppo oggi siamo passati al 4°...il 3° dicono sia progredito...ma dove??? ).
    Buona vacanza ma soprattutto...BUON ANNIVERSARIO ( e auguri per il tuo bambino ).
  9. Crock Crock
    , 5/9/2003 00:00
    ciao,
    sono stata a marsa alam anno scorso ad ottobre,e posso garantirti che le strutture sono buone,soprattutto se ti affidi ad un operatore serio.Il consiglio che mi sento di darti,anche sulla base dei racconti che mi ha fatto riguardo al posto di un mio amico che a marsa alam ci è stato un anno intero,poichè era direttore di un villaggio turistico,è di lasciar perdere quella meta.......al di fuori delle strutture turistiche,per centinaia di kilometri,c'è solo....il deserto!con quale tranquillità ti porti dietro il tuo pancione di 6 mesi?????e se poi ti capita un inconveniente?????gli ospedali,in un posto cosi' remoto,te li sogni.......fai tu,ma credimi,c'è molto mondo piu' vicino e sicuro per una meta di viaggio,per chi,come te,si avvicina al lieto evento........tantissimi auguri,e buon viaggio.crock
  10. Maria De ipanema
    , 5/9/2003 00:00
    Salve sono un'agente di viaggi e il consiglio che posso darti e' che alcune compagnie aeree hanno delle restrizioni per far imbarcare donne in stato interessante.
    Dovresti farti fare un certificato medico dal tuo ginecologo circa il tuo stato di salute e poi chiedere alla tua agenzia di viaggi di fiducia se puo' informarsi presso il tour operator.Per quanto riguarda le norme sanitarie ti consiglio di lavarti anche i denti con l'acqua minerale e di evitare di mangiare frutta con la buccia e verdure crude.Poi mai bere bevande con ghiaccio o troppo fredde.Portare tanti fermenti lattici innocui per chi e' incinta .E poi ricordiamoci che le donne incinte esistono anche in Egitto ! Spero di non averti annoiato troppo.Comunque alcune compagnie aeree non imbarcano donne negli ultimi mesi di gravidanza e altre invece chiedono solo un certificato del proprio ginecologo.Saluti e se partite buon viaggio!Maria
  11. Tatiana Bandini
    , 5/9/2003 00:00
    Salve a tutti,
    ho bisogno di un consiglio da chi è già stato in Egitto.
    IO e mio marito vorremmo festeggiare il ns. Anniversario di matrimonio regalandoci una settimana, dal 4/10 all'11/10 a Mars Alam visto quanto ci piace il mare.
    Adesso alcuni me l'hanno vivamente sconsigliato visto il mio stato di gravidanza, sarà al 6° mese, per via dell'igiene e dell'inesistente servizio sanitario.
    NOn è detto certo che ne abbia bisogno ma vorrei sapere da voi che ci siete stati cosa dovremmo fare.
    Grazie so che i vs. Consigli mi saranno molto utili.
    Tatiana