1. IMPREVISTI DURANTE I VOLI AEREI

    di , il 4/9/2003 00:00

    Ciao a tutti, vorrei raccontare l'incidente che mi è capitato una settimana fa durante un volo aereo partito da Gran Canaria:

    In fase di decollo dell'aereo mi è scoppiato un timpano tralasciando tutto quello che ho passato in quelle 4 ore di volo, adesso sono ancora in ballo e da quanto ho capito sarà una cosa lunga, cmq sento poco e l'orecchio mi fa abbastanza male inoltre x adesso non posso riprendere il lavoro e non è bello al rientro dalle ferie. Mi è stato detto che probabilmente l'incidente è dipeso da una sinusite che non sapevo di avere( non ero assolutamente raffreddata) a me resta il dubbio che l'aereo è decollato troppo in fretta, anche xchè all'andata non avevo avuto nessun problema.

    Le mie domande sono queste vorrei sapere se a qualcuno è mai capitato una cosa del genere e come si è comportato o se esiste una associazione a cui comunicare l'accaduto

    Per fornire eventuali informazioni preventive per viaggiare + sicuri.

    Grazie.

    Cristina

  2. Turista Anonimo
    , 8/9/2003 00:00
    MI-TI-CO!!!
    Volevo solo essere di aiuto alla povera Cristina...che gente senzacuore...
  3. Turista Anonimo
    , 8/9/2003 00:00
    Andreaesse... che SIM-PA-TI-CO U-MO-RISTA! ciao socio!

    Cristina che sfiga davvero!.... mi spiace......
  4. Turista Anonimo
    , 8/9/2003 00:00
    Annalaura: interessantissimo!!!!!.....ronf ronf.......
  5. Turista Anonimo
    , 8/9/2003 00:00
    Cara Cristina,
    in modo del tutto casuale capita anche a me di avere problemi con le orecchie, ma esclusivamente in fase di atterraggio, ossia quando la pressione cresce e non quando la pressione decresce.
    Devo aggiungere che in quei momenti soffro davvero tanto, e non serve a niente nessuna caramella anche se tutti mi dicono che quello è l'unico rimedio efficace.
    Dopo l'atterraggio per un pò non ci sento bene, ma di solito questo disturbo passa in giornata.
    Nonostante mi sforzi di pensare alla cosa in modo scientifico, ti assicuro che ancora non ne vengo a capo; non penso dipenda da miei disturbi personali perchè questo significherebbe che soffro di otite in maniera random, dato che a volte assolutamente non mi accorgo di niente. Piuttosto forse dipende proprio da come è fatto il nostro timpano, io ad esempio sento lo sbalzo di pressione anche se faccio una lunga salita in macchina!
    Penso inoltre che abbia a che fare con la velocità di perdita di quota e con la velocità di adeguamento della pressione del'aeromobile...

    Spero che la mia esperienza ti possa essere d'aiuto a capire cosa ti è successo o a capire se è davvero tua intenzione procedere in forma ufficiale nei confronti di questa compagnia aerea.

    Ciaociao
  6. Barbara La mantia 2
    , 7/9/2003 00:00
    Ciao Cristina , spero che il tuo timpano stia meglio adesso ....so che non è una cosa piacevole da sopportare: ti faccio un mondo di auguri. A me non è mai successo nulla di simile , però , poiché lavoro per una compagnia aerea , posso dirti con certezza che non è stata la pressione a danneggiarti il timpano. La pressione è si notevole , ma un timpano perfettamente in buona salute tollera lo sbalzo. Purtroppo a volte siamo affetti da leggere otiti che non ci danno sintomi e queste rendono il nostro timpano molto più delicato di quanto si pensi.
    Quando feci l'addestramento mi dissero " chiunque può viaggiare in aereo :chi è ,ahimé ,affetto da tumori , da aids o da tante altre brutte malattie ....ma l'otite non perdona" .
    Puoi provare a rivolgerti ad una associazione consumatori , ma dubito però che la compagnia sulla quale hai volato possa rispondere del danno che involontariamente ti ha arrecato . Loro non potevano sapere che il tuo orecchio in quel momento fosse "indisposto" ... così come , mi pare di capire , non potevi immaginarlo neanche tu.
    Per quanto riguarda il decollo rapido ..... beh ...per forza deve esserelo ...o ci si schianterebbe :-(
    smakk tanti auguri di pronta guarigione
    Barbara
  7. Turista Anonimo
    , 5/9/2003 00:00
    o magari c'erano i finestrini aperti.... scherzo Cristina si sdrammatizza
  8. Turista Anonimo
    , 5/9/2003 00:00
    dai perfidi...
    I momenti critici sono al momento del decollo e dell'atterraggio. Infatti le brusche variazioni di altitudine potrebbero agire sul timpano e provocare un senso di fastidio o peggio di dolore. E' utile una caramella in modo che il meccanismo della deglutizione bilanci la pressione a livello dell'orecchio medio.

    Non è che sia un dottore ma mi sono immedesimato , Cristina e ho copiato quello che ho trovato. Non è che l'aereo sia decollato veloce è semplicemente decollato.. però che sfortuna cavolo...auguri.
  9. Turista Anonimo
    , 5/9/2003 00:00
    tetti, sottotetti... qualcosa mi dice che hai molto lavoro in questo periodo
  10. Cristina Agnesini
    , 4/9/2003 00:00
    Ciao a tutti, vorrei raccontare l'incidente che mi è capitato una settimana fa durante un volo aereo partito da Gran Canaria:
    in fase di decollo dell'aereo mi è scoppiato un timpano tralasciando tutto quello che ho passato in quelle 4 ore di volo, adesso sono ancora in ballo e da quanto ho capito sarà una cosa lunga, cmq sento poco e l'orecchio mi fa abbastanza male inoltre x adesso non posso riprendere il lavoro e non è bello al rientro dalle ferie. Mi è stato detto che probabilmente l'incidente è dipeso da una sinusite che non sapevo di avere( non ero assolutamente raffreddata) a me resta il dubbio che l'aereo è decollato troppo in fretta, anche xchè all'andata non avevo avuto nessun problema.
    Le mie domande sono queste vorrei sapere se a qualcuno è mai capitato una cosa del genere e come si è comportato o se esiste una associazione a cui comunicare l'accaduto
    per fornire eventuali informazioni preventive per viaggiare + sicuri.
    Grazie.
    Cristina