1. Esportare la piadina in Austria...

    di , il 2/9/2003 00:00

    Ciao a tutti,

    Reduce da una splendida vacanza sul Worthersee, appena tornato a casa mi è balenata per la testa l'idea come da oggetto del messaggio.

    Cerco di spiegarmi: il lago di Worth è un po' il mare degli austriaci (o meglio uno dei mari perchè ci sono più laghi in Carinzia); in agosto quando ci sono stato c'era veramente un sacco di gente. Ora, la piadina credo che abbia le potenzialtà per diventare la pizza del 22° secolo (ebbene sì, vedo parecchie potenzialità in lei : )). Dato che sono di origine emiliana, sono altresì convinto che la cucina parmense/modenese/reggiana potrebbe avere un certo successo, grazie nahc eal fatto che ci sono già dei piatti austriaci (nudeln) che assomigliano ai tortelli (pasta ripiena con spinaci, zucca, etc). Cosa ne dite, sono un pazzo visionario o qualche speranza ce l'ho ancora (Patrizio tu che sei delle mie parti aiutami!!! :)))?

    Un saluto a tutti

    P

  2. Fafo88
    , 1/1/2013 19:57
    Ciao a tutti, sono un ragazzo di 25 anni di Rimini figlio di madre austriaca e sono interessato a fare piada e cascioni in Austria e fare in modo di alternarsi, volendo!!! C'è qualcuno del mestiere che è interessato al mio progetto?Se qualcuno è interessato mi contatti pure tramite e-mail...
    Cordiali saluti...
  3. Andrea 29
    , 10/1/2004 00:00
    Ciao a tutti, mi chiamo Andrea e sono di Rimini. Ho letto le vostre email riguardanti la esportazione della piadina in Austria.
    Io ci sto lavorando..mi serve un socio, oppure qualcuno che voglia lavorare con me, e darmi il cambio quando io sono in Italia.
    Ho la moglie austriaca e tutte le cose in regola, per farlo. Se qualcuno è veramente intenzionato, mi faccia sapere.
    Mandatemi una email!!!!

    ciaooooooo
  4. Frasole82
    , 12/9/2003 00:00
    Be', alla piada con spaghetti e marmellata non potranno sicuramente resistere!Consiglierei quella di papaya, sai, l'esotico piace sempre!!!
    A proposito di esotico...BUONA FESTA DELLA LUNA A TUTTI!Purtroppo son in ritardo di un giorno!Ieri è stata una delle feste tradizionali per i cinesi, la Festa di metà autunno.Direte che non è ancora autunno, ma questa festa è a metà dei tre mesi autunnali del calendario lunare e cade nel giorno in cui,come dicon i cinesi, la luna è perfettamente tonda. E oggi così mi son stravogata di dolci della luna in consolato...son come pasticcini con vari ripieni,i migliori però han all'interno fagioli rossi dolci e un tuorlo d'uovo intero.Una delizia!
    Prova a metter anche quelli nella piada...chi sa se va'...
    un bacio
  5. Massimo Pontiroli
    , 11/9/2003 00:00
    Tranquilla Fra, ci metterò solamente spaghetti fritti e marmellata!!! :)))
    Non mi sono demoralizzato, non preoccuparti, è solo che in certi momenti hai paura di cosa potrebbe essere, di quello che troverai e soprattutto se ce la farai; cmq ci posso provare, anzi credo che ci proverò! Riguardo alla ricetta di tuo zio immagino che sia...ehm ...come posso dire... alternativa. Grazie per le risposte personali ;). Ci teniamo cmq in contatt via forum?OK?
    Ciao
  6. Frasole82
    , 10/9/2003 00:00
    Miseria!!! Era un incoraggiamento! Volevo dir che la piada può aver successo anche oltre confine, ma si vede che non mi son spiegata...comunque se in austria ci vai e la piada provi a farla e venderla non riempirla con lo yogurt che mi sa mangi spesso...trooooooppo acida!
    ps no,niente siti mio zio.cmq se vuoi ti do' la sua ricetta per gli spaghetti...così puoi provar nuooovi brividi!
    pps son già stata lì a lavorar per due estati, ma il midwest non fa per me...
  7. Massimo Pontiroli
    , 10/9/2003 00:00
    Logicamnete mi verrebbe da dire che se ha fatto successo in India non vedo perchè non dovrebbe avere successo in Austria... Sai Fra, mi sto informando davvero per mettere su qualcosa in Austria e ti assicuro che il problema non sono i soldi... ti aggiornerò sl forum per dirti come stanno andando le cose...chiaramente se non leggerai + nessun msg vorrà dire che avrò preso una strada diversa...a proposito tuo zio non ha un web site dove vedere che cosa cucina, sai, sarei proprio curioso!!Ciaoo
    P.S: ma perchè non vai a lavorare là? Scusa ma sono curioso!!!
  8. Frasole82
    , 6/9/2003 00:00
    Bravo Massimo, bell'idea secondo me!E ti porto 2 dati a conferma!!!
    1. Son stata a gennaio al concerto di samuele bersani.ti ricordi la sua canzone che diceva:<<esportare in india la piadina romagnola>>...ebbene si, al concerto ha mostrato la foto di un signore che ce l'ha fatta.Ha portato in India la piada e ...un successone!!
    2.Mio zio ha un ristorante negli USA, in Ohio. Li cucina solo italiano e anche non in modo eccezionale eppure ha un vaaaasto pubblico di ammiratori.(con questo non voglio dire che la tua piada potrebbe non essere buona, dico solo che l'esotico attrae, anche se non è eccellente.E poi come fa uno che non ha mai assaggiato prima un cibo a dir che e' peggior di un altro??)
    ps Son disposta ad assaggiar piade con ogni ripieno ...;P
  9. Turista Anonimo
    , 5/9/2003 00:00
    Non sarebbe più utile esportare il caffè?
    Io non mi formalizzo sul cibo di nessun paese, anzi mi piace sperimentare, ma il caffè lungo che c'è oltre confine proprio non riesco a berlo con piacere.
    E' l'unica cosa alla quale non mi abituo stando fuori.
    In Austria se chiedi un "kleiner Brauner" di dànno qualcosa che riesce ad assomigliare ad un caffè macchiato nostro. E' la cosa più bevibile che ho trovato da quelle parti.
    Già che ci sei, nella piadineria mettici pure una macchina per l'espresso, ci verrei volnetieri.
  10. Massimo Pontiroli
    , 4/9/2003 00:00
    Beh, in questocaso credo che il tedesco sia il problema minore, io ho mia moglie che è laureata in tedesco :)
    Quando parto...sto cercando informazioni ed ho già contattato l'ICE, ma non è semplice, soprattutto per il fatto che ci vogliono dei soldini. Adesso provo a cercare quelli e se li trovo :) ci risentiamo qui.
    Ma l'idea secondo te è veramente così strampalata?
    Auf wiedersehen
  11. Claudia G
    , 3/9/2003 00:00
    QUANDO PARTI DIMMI QUALCOSA IO SONO ROMAGNOLA,SO FARE LA PIADINA E ADORO L'AUSTRIA HO SOLO UN PROBLEMA :NON PARLO IL TEDESCO!!!
  12. Massimo Pontiroli
    , 3/9/2003 00:00
    Piatina...uhm, non è neanche così malvagio come nome...certo che se giri un attimo per il web diciamo che sarebbe uno dei nomi + normali proposti (hai provato a leggere un menù online? Ci sono dei nomi che fanno rabbrividire). Cmq se vuoi provare a metter su un import export di piatine . parmiciano und azieto palsamico fammelo sapere!!!
    Auf wiedersehen
  13. Turista Anonimo
    , 3/9/2003 00:00
    io invadere anche il Tirolo proponendo la versione a palla della piadina per contrastare lo strapotere del canederlo.
  14. Turista Anonimo
    , 3/9/2003 00:00
    mi sembra un'ottima idea. Però dovresti studiare bene l'impatto ambientale della piadina. Nel senso che i germanici ci tengono che una cosa sia ben riconoscibile: io abito vicino alle spiagge invase ogni estate dove ormai si parla tedesco e tutti i segnali, insegne e menu sono bilingui come a Vipiteno. Forse la "piatina"? Mi suona bene con la i stretta e la t durissima. Io aprirei una specie di self-service per lasciare libero il cliente di schiaffarci sopra qualsiasi cosa. Tu predisponi le piatine (io ti consiglio di farne più misure) e loro ci scucchiaiano sopra l'impensabile. Certo dipende se il tuo scopo è culturaldivulgativo o speculativo...
  15. Massimo Pontiroli
    , 2/9/2003 00:00
    Ciao a tutti,
    reduce da una splendida vacanza sul Worthersee, appena tornato a casa mi è balenata per la testa l'idea come da oggetto del messaggio.
    Cerco di spiegarmi: il lago di Worth è un po' il mare degli austriaci (o meglio uno dei mari perchè ci sono più laghi in Carinzia); in agosto quando ci sono stato c'era veramente un sacco di gente. Ora, la piadina credo che abbia le potenzialtà per diventare la pizza del 22° secolo (ebbene sì, vedo parecchie potenzialità in lei : )). Dato che sono di origine emiliana, sono altresì convinto che la cucina parmense/modenese/reggiana potrebbe avere un certo successo, grazie nahc eal fatto che ci sono già dei piatti austriaci (nudeln) che assomigliano ai tortelli (pasta ripiena con spinaci, zucca, etc). Cosa ne dite, sono un pazzo visionario o qualche speranza ce l'ho ancora (Patrizio tu che sei delle mie parti aiutami!!! :)))?
    Un saluto a tutti
    P