1. Cercasi posti sperduti

    di , il 20/8/2003 00:00

    Ciao a tutti,

    Sono convinta che nel mondo esistano numerose isole o località ancora non toccate dal turismo di massa ma visitate, a volte per caso, da pochi viaggiatori avventurosi. Ho raggiunto alcuni di questi posti in Indonesia e a Panama e sarei curiosa di conoscerne altri. C'è qualcuno che mi può fornire delle segnalazioni. Grazie.

  2. palpic
    , 17/11/2003 00:00
    Per Rambutan:
    Mi stai incuriosendo sempre più (hai ottenuto ciò che volevi...). Più "vagabondo" tra i forum, più trovo un tuo intervento sarcastico e sempre pungente. Il tuo scopo della giornata, mi sembra di capire, è quello di andare a cercare la polemica ovunque.
    Sai che mi metti un pò tristezza?
    Non ti viene voglia a volte di essere una persona diversa?
  3. Turista Anonimo
    , 11/10/2003 00:00
    Sempre peggio Rambutan eh!?!?
  4. Turista Anonimo
    , 30/9/2003 00:00
    Beh, quando lo farò, lo pubblicherò al prezzo modico di 5 Euro per tutti, tranne che per Matteo di TPC (lo specificherò chiaro e tondo nello spazio riservato al prezzo), per il quale costerà 8.500 euro. Spero tu lo comprerai ugualmente, come si dice la cultura non ha prezzo ...
  5. Turista Anonimo
    , 29/9/2003 00:00
    Sei veramente un figo!!!!!
    Perchè non pubblichi "il pensiero di Rambutan" in fascicoli????
    Corro subito in edicola a prenotarlo mio maestro!!!
  6. Turista Anonimo
    , 29/9/2003 00:00
    x Matteo.
    Secondo te ho un atteggiamento molto antipatico ...
    Ah si ? E a me che me ne frega ?!?!?
  7. Turista Anonimo
    , 26/9/2003 00:00
    x Rambutan

    Secondo me ( e sottotlineo secondo me) hai un atteggiamento molto antipatico, ma chi ti ha chiesto niente, tieniteli pure stretti ituoi posti paradisiaci che certamente nessuno muore se nn divulghi a noi umili viaggiatori le tue grandi esperienze!!
  8. Turista Anonimo
    , 25/9/2003 00:00
    Ah ! Ah ! Ah ! Mi diverto sempre più qui !
    Allora, cerca l'uva con le tue forze, le tue capacità ed il tuo intuito, se ci riesci, senza fartela portare a tavola dal contadino ...
  9. Turista Anonimo
    , 24/9/2003 00:00
    Che c'entra, lo spirito del forum non vantarsi di aver trovato il un posto paradisiaco, ma condividerlo. Se non hai voglia di non dare nulla in cambio, allora perchè frequentare un forum? Io non ho ancora trovato luoghi incontaminati anche perchè ho viaggiato poco in confronto a molti turisti per caso, ma non appena capiterà, porterò il mio contributo. E poi non si trattava di scrivere un articolo sul giornale nazionale, ma due righe lette da al massimo un centinaio di persone. Mi sembra tanto la favola della volpe che non arriva all'uva e dice che è acerba...
  10. Turista Anonimo
    , 22/9/2003 00:00
    No, no, non scherzo affatto. La penso davvero così. Se tutti la pensassero come me alcuni forum sarebbero estinti. E' vero. Pazienza ... Ma sai com'è, recensire bene un luogo, secondo me con è come consigliare ad un amico un libro o un film. Io nel mio piccolo (e ininfluente), non ho nessuna intenzione di promuovere luoghi ancora sufficientemente integri e incontaminati (sia dal punto di vista naturale che culturale) al primo sconosciuto che incontro quando sono in viaggio o su qualsiasi forum. Capisco che a molti piaccia vantarsi e specchiarsi di fronte agli innumerevoli viaggi e luoghi "nascosti" visitati, ma a me tutto ciò non interessa.
  11. Turista Anonimo
    , 21/9/2003 00:00
    Se tutti la pensassero come Rambutan, i forum sarebbero estinti. Per esempio io sono appassionata dei concorsi a premi e su internet, su un forum, mi scambio i concorsi che trovo, le dritte per vincere, ecc. Se ognuno si tenesse le cose per sè, sarebbe finita! Comunque secondo me stava scherzando!
  12. Turista Anonimo
    , 15/9/2003 00:00
    x Robograub
    Ho preso atto del tuo pensiero ma ciò non toglie che io possa continuare a pensarla alla mia maniera e certamente posso eleggermi giudice del mio modo di pensare e di agire; quindi di conseguenza sono liberissimo di non rendere partecipe alcuna persona che non conosca più che bene, di eventuali posti sconosciuti o poco sconosciuti che ho avuto modo di visitare. Viceversa, sono molto ben disposto (e l'ho già fatto) ad indicare a cari amici che sò affidabili e per bene, tali luoghi quando si recano in paesi nei quali sono stato.
  13. RoboGabr'Aoun
    , 13/9/2003 00:00
    Per Rambutan
    Ti scrivo dalla Namibia, dove sto da tre mesi e piu'.
    Non condivido la tua posizione su tenersi per se le informazioni raccolte nel corso dei viaggi. Nessuno di noi, io credo, puo' eleggersi a giudice della maturita' altrui nei confronti dei luoghi del mondo,ne' tantomeno ritenersi un eletto nel celare le perle scoperte nel nostro errare. Da 11 anni viaggio ed e' mia cura pubbicare quanto da me scoperto per poter rendere il mio prossimo partecipe delle straordinarie emozioni che l'Africa mi ha donato e continua a donarmi. Certo, ho reso possibile raggiungere mete forse fino a ieri sconosciute ai piu che oggi,magari,compaiono su cataloghi di agenzie,sempre attente alle nuove pubblicazioni su carta e sul web. Ma non sono io che debbo decidere chi puo' o non puo' godere di monte Tembaine o del lago di Ain Ouadette o del pozzo di Touil...Piu' che altro occorre,per noi che scriviamo, avere la consapevolezza della responsabilita' del divulgare verita' e di avvicinare le persone alle meraviglie del mondo, sempre troppo spesso raccontate con superficialita' dai rotocalchi di viaggio. Le Lonely Planet sono buone guide,a mio parere con gravi lacune per chi decida di intrapprendere itinerari inusuali,per lo meno per quanto concerne l'Africa...e la Guida cartacea non prescinde dall'autocoscienza di chi la utilizza.Continuero' a dare informazioni a chi me le chiedera' perche' lo trovo normale: esattamente come quando inciampi in qualcosa di bello e ti viene spontaneo renderne partecipi le persone cui vuoi bene...Credo sia la stessa cosa:se le mie parole possono infondere nel cuore di qualcuno lo stesso amore per l'Africa che io provo ne sono felice. E se per esse,per i miei piccoli consigli o altro, qualcuno scende in Africa e seguendo dapprincipio le mie poi crea le proprie tracce sono ancora piu' felice, perche' qualcuno in piu', nel nostro mondo, ha una finestra un po' piu' grande nell'anima.

    RoboGabr'Aoun, Namibial
  14. Turista Anonimo
    , 2/9/2003 00:00
    Il paese natale della mia mamma: costa, frazione di Lamon, prov. di belluno.
    Poche case, alcune sgarrupate, qualche anziana vedova che coltiva campicelli in salita a patate e fagioli.
    Il mio angolo di paradiso, quando la città mi ha stancato!

    A volte i posti sperduti sono più vicini di quanto si pensi....
  15. Turista Anonimo
    , 29/8/2003 00:00
    Seeeeeeeeeeee !!! E perchè dovrei dirteli 'sti posti ? Così magari la prossima volta che ci vado, comincio a trovarci dei turisti ? Chi ha voglia e lo merita i posti se li trova da solo, questo è quello che penso. Bastano le Lonely Planet, no ? Ti danno le dritte di massima, da lì in poi spetta al singolo individuo ottenere quel qualcosa in più che cerca. Fate come me, non dite nulla di nessun posto a nessuno. Fate finta che l'isolotto deserto che avete visitato magari anche casualmente, sia come la vostra carta di credito o il bancomat, nessuno deve impossessarne e conoscerne il pin. Esagero ? Forse ... ma se la pensate in maniera opposta siete sicuri di avere ragione voi ?
  16. Marta Grivet
    , 26/8/2003 00:00
    Messico, costa compresa tra Mahual (non mi ricordo se si scrive esattamente così) e Xcalak. Il nulla più assoluto! Esiste una strada asfaltata, ma per arrivare ai pochi hotel della zona (tutti a gestione familiare) devi comunque affrontare un bel po' di sterrato... se la tua pazienza alla guida non viene meno arriverai veramente in un posto fuori dal mondo: elettricità solo per poche ore al giorno, per il resto mare, sole e tanta foresta tutto intorno, mangerai quello che viene pescato o quello che è rimasto in casa dell'albergatore... fantastico! Da provare prima che il turismo di massa arrivi anche lì... e purtroppo ci sono progetti per farlo arrivare...