1. Viaggi nel Sahara

    di , il 8/8/2003 00:00

    La vicenda dei 31 turisti europei sequestrati nel Sahara algerino da oltre cinque mesi è una questione oltremodo complessa e delicata sul piano politico diplomatico. Un intricato caos di notizie e smentite al quale i media non hanno mai avuto un accesso diretto all’informazione vera ne da parte algerina ne, ancor peggio, da quella dei paesi europei coinvolti. Un silenzio volutamente forzato e acuito da un disinteresse legato al fatto che la gran parte dell’opinione pubblica vede in questi viaggi d’avventura , specie se non supportati dall’esperienza delle guide locali, una vera e propria sfida alla sorte. Se non fosse per la pressione esercita dei parenti dei malcapitati, la storia sarebbe ancor meno nota di quanto lo è.

    Le cause e le questioni di questo vero e proprio imbroglio, sono molteplici e coinvolgono diverse realtà.

    Si spazia dalla supposta frode archeologica con un misterioso episodio avvenuto fra uno dei primi grupp

  2. Catania G.franco
    , 8/8/2003 00:00
    La vicenda dei 31 turisti europei sequestrati nel Sahara algerino da oltre cinque mesi è una questione oltremodo complessa e delicata sul piano politico diplomatico. Un intricato caos di notizie e smentite al quale i media non hanno mai avuto un accesso diretto all’informazione vera ne da parte algerina ne, ancor peggio, da quella dei paesi europei coinvolti. Un silenzio volutamente forzato e acuito da un disinteresse legato al fatto che la gran parte dell’opinione pubblica vede in questi viaggi d’avventura , specie se non supportati dall’esperienza delle guide locali, una vera e propria sfida alla sorte. Se non fosse per la pressione esercita dei parenti dei malcapitati, la storia sarebbe ancor meno nota di quanto lo è.
    Le cause e le questioni di questo vero e proprio imbroglio, sono molteplici e coinvolgono diverse realtà.
    Si spazia dalla supposta frode archeologica con un misterioso episodio avvenuto fra uno dei primi grupp