1. Chi troppo e chi niente...

    di , il 5/6/2002 00:00

    Dopo aver letto le risposte sul forum delle agenzie matrimoniali, ho pensato: c'è chi per incontrare un partner ha bisogno di qualcuno che faccia da mediatore, e chi ha "l'imbarazzo della scelta"! Voi da che parte state? Siete mai riusciti a gestire due o più situazioni sentimentali contemporaeamente?

  2. Arianna Alessi
    , 1/7/2002 00:00
    Cara Monica
    sono qui' oggi,e sono onorata
    della tua richiesta, ma
    temo di essere un po'"strambetta" in quanto ad
    opinioni. cioe'mi sono trovata
    anch'io a gestire + storie
    contemporaneamente e ti diro'
    che mi sono anche molto divertita, ma quei tempi sono
    aiti...daltra parte la vita è
    un menu', si puo' scegliere
    a proprio rischio...e + assaggi + sai scegliere...sono
    daccordo che esistono tanti
    modi di amare e di amare davvero, sono daccordo anche con i romantici sulla questione del rispetto,
    insomma sono daccordo...
    l'amore è senza dubbio la cosa + bella del mondo...
    anche il gioco xro'...
  3. Turista Anonimo
    , 26/6/2002 00:00
    vendo cerco compro offro follie...prima pagina dei forum.
    ciao andrè
  4. Turista Anonimo
    , 26/6/2002 00:00
    sai che non so cos'è il forum annunci?
  5. Turista Anonimo
    , 26/6/2002 00:00
    per andrea: ho letto casualmente che dicevi di me sul bla bla. ti ho cercato sul forum annunci! per ringraziarti del pensiero! ann
  6. Turista Anonimo
    , 26/6/2002 00:00
    guarda Monica che io non credo assolutamente che tu ti comporteresti così( che cambi uomini come si cambia d'auto) semmai era una critica al tuo ex che ti rimproverava di essere gelosa e possessiva, si è chiesto e richiesto perchè eri così'? spero di si
  7. Turista Anonimo
    , 26/6/2002 00:00
    monica non voglio infierire..anche perchè non ho capito se sei o meno in questa situazione.. secondo me sbagli dicendo che se il tuo partner non è come tu vorresti si fanno confronti e ci si trova nella condizione di barcamenarsi. se ami una persona non vuoi che corrisponda ad un tuo ideale ma amerai anche i suoi difetti.Non riuscirai mai a cambiarla potrai smussarne alcuni aspetti ma sarebbe grave che lei si sentisse diversa da come vorrebbe essere. Questo non vuol dire accettare passivamente ma confrontarsi, scoprendo magari che quel brutto carattere è solo diverso dal tuo. fare confronti è il modo più facile per scansare il problema. Così si cambiano le auto!
  8. Turista Anonimo
    , 26/6/2002 00:00
    per monica: vedi che allora si parte da una mancanza! bisogna lavorare su quella, secondo me. cercare di risolverla non significa buttarsi a capofitto a cercarne un altro!!! io sono molto sentimentale, ma non posso affermare che mi lascio guidare solo dal cuore, c'è molto di razionalità!
    con simpatia ann
  9. Turista Anonimo
    , 26/6/2002 00:00
    esistono idealisti e romantici??? che bello!!!ciao andrea
  10. Monica Verde
    , 26/6/2002 00:00
    Effettivamente tutti partiamo con l'intenzione di non far soffrire gli altri, non c'è nessuno (spero) che sistematicamente programmi di trovarsi in dubbio sui propri sentimenti. Ti posso garantire però che non è detto si voglia far soffrire qualcuno anzi si soffre abbastanza anche a stare nell'indecisione. Malgrado quello che ho raccontato so comunque che si aprano spiragli verso altre persone solo se l'attuale partner non è proprio come lo vogliamo e solo se abbiamo l'opportunità di entrare in relazione con altri e quindi di fare dei confronti. In effetti il mio ex mi rimproverava spesso di avere un carattere che non gli piaceva, perchè ero abbastanza possessiva e gelosa.
  11. Turista Anonimo
    , 26/6/2002 00:00
    è un pò che ci diamo ragione io e te, un altro idealista e romantico.
  12. Turista Anonimo
    , 26/6/2002 00:00
    cara monica, certo un conto le cose è dirle, un conto farle. un conto dirle, un conto esserci passati. ma se ognuno potesse parlare solo di ciò che gli è successo...saremmo comunque molto più limitati. è anche giusto confrontarsi sulla base delle idee. ok non si sa cosa ci riserva la vita, non si sa cosa succederà. ma ognuno di suo, se in buona fede, può garantire che per ciò che gli compete farà più del possibile per fare in modo che le cose funzionino. ovvero ti può capitare l'occasione, puoi essere in dubbio, ma la decisione sta a te. è più bello e semplice farsi guidare dal sentimento, ma grazie a Dio la testa ce l'abbiamo! ok, mai dire mai, ma partire col presupposto di fare il 100%, di provarci con tutta l'anima a non far soffrire nessuno, se no, se si parte con l'idea "ehh....succede"..allora secondo me si è in cattiva fede. firmato, un'idealista e romantica.
  13. Monica Verde
    , 26/6/2002 00:00
    Guarda, Annie, una cosa è dirlo e un'altra è farlo. Come ho già scritto, io mi sono trovata in questa situazione ed ho sofferto come un cane, amavo pazzamente il mio ragazzo, e pur sapendo che era indeciso tra due donne non volevo perderlo, almeno finchè non ce l'ho fatta più. Dopo due anni di "condivisione" ero talmente spompata, delusa, amareggiata che questi sentimenti hanno preso il sopravvento sull'amore sfegatato che nutrivo per lui e ho detto basta. Ma due anni trascorsi tra liti e lacrime da parte mia e addii, ritorni e pentimenti da parte sua, sono un inferno. Ho pensato che io non avrei mai fatto una cosa simile a nessuno. Però, dopo molti anni,ho capito che tutto può accadere nell'ambito sentimentale perchè al cuore non si comanda (lo so, è vecchia). Non mi sono trovata nella stessa identica situazione, ma quasi, e questa volta non da vittima.
  14. Turista Anonimo
    , 26/6/2002 00:00
    se la cosa è piacevole per chi si barcamena tra le due cose...su questo possiamo starci, fino ad un certo punto. ma non può esserlo, piacevole, fino in fondo, se sai che stai facendo soffrire quelli tra cui ti barcameni. oppure non te ne frega veramente di nessuno dei due, fino in fondo, ma allora è un altro discorso. se il mio moroso si barcamenasse tra me e un altra, perchè ci ama entrambe, lo toglierei dall'imbarazzo, lo manderei a quel paese direttamente senza esitazioni. io.
  15. Monica Verde
    , 26/6/2002 00:00
    Provate a pensare a due donne o due uomini che VI PIACCIONO MOLTISSIMO (ma davvero moltissimo!)e supponiamo che abbiate la possibilità di frequentare entrambe/i in maniera intima!! La cosa sarebbe spiacevole (forse) per una delle due persone suindicate, ma non per chi si barcamena tra tutte/i e due.
  16. Turista Anonimo
    , 25/6/2002 00:00
    ah già intendevo per strrr.. un certo modo di gestire la cosa...