1. Agriturismi veri o truffe ???

    di , il 24/7/2003 00:00

    Cerchi un agriturismo utilizzando internet, ne trovi di meravigliosi, foto delle stanze bellissime ecc. Poi arrivi e ti accorgi che la realtà è ben diversa ... Sporcizia, disorganizzazione ecc.

    Come possiamo difenderci ? Perchè gli imprenditori onesti non si raccolgono sotto un marchio di "qualità" per distinguersi da quelli disonesti ?

    Apro questo forum perchè l'altra sera sono caduto ancora una volta nel tranello: non vi annoio con i dettagli ma vediamo di fare qualcosa, se è una fosse legalmente possibile, potremmo cominciare con un "passaparola" degli agriturismi/alberghi/pensioni da evitare !!!!!

    Ciao leonardo

  2. Turista Anonimo
    , 26/7/2003 00:00
    Prima di tutto bisogna tener conto che il vero Agriturismo è l'offerta, sotto forma di ristorazione, ospitalità e piazzole di agricampeggio, svolta da vere aziende agricole. Quindi il reddito da attività agrituristiche deve essere solo un reddito integrativo di quello agricolo e quindi a questo inferiore. Queste aziende, per poter svolgere la loro attività integrativa devono essere iscritte in un apposito Elenco Regionale degli operatori agrituristici E.R.O.A. a seguito di una istanza presentata, per il tramite del comune, alla provincia di appartenenza, che cura l'istruttoria e la relativa segnalazione di iscrizione al registro, di cui sopra. Almeno questo avviene per la mia Regione, ma essendo le leggi regionali state emanate nel rispetto della legge quadro nazioanale, si presume che questo valga per molte altre regioni d'Italia. Perchè ho descritto l'iter legislativo? per dirvi che ad essere interessati e informati sulle aziende agrituristiche di una provincia sono almeno tre enti territoriali: il massimo dopo lo Stato, ossia la Regione, la Provincia, e i Comuni....quindi, se decidete di andare a trascorrere le vacanze in una determinata zona d'Italia e in un'azienda agrituristica, fatte le immancabili ricerche in internet, dopodichè RIVOLGETEVI agli uffici degli enti di cui sopra, per chiedere garanzia sull'effettiva qualità dei servizi che vengono decantati da alcuni di questi "signori". State tranquilli che troverete le risposte giuste per evitare bidoni.
  3. Turista Anonimo
    , 25/7/2003 00:00
    Hai ragione, Leonardo, anche a me è capitata qualche fregatura. Purtroppo molto spesso nemmeno le guide turistiche sono d'aiuto perchè in molti casi gli agriturismo si fanno pagare per essere inseriti. Io mi fido del passaparola (anche se ognuno ha i suoi gusti) e poi cerco di stare ben attenta a quelle foto sui siti internet di cui parli tu. In alcuni casi qualche sospetto può venire, ad esempio se nella foto della camera si vede la persiana chiusa, davanti ci sarà un muro! sicuramente, perchè se ci fosse stato un bel panorama lo avrebbero fatto vedere. Questo mi è capitato molto di recente.
    Lo stesso si può dire per alberghi e B&B. Anche se gli alberghi hanno la classificazione in stelle, molto spesso trovi grosse differenze tra due alberghi della stessa categoria. Teoricamente, gli agriturismo avrebbero lo spighe, ma credo vengano attribuite in base a parametri legati ai servizi offerti, alla comodità, ma non so ogni quanto tempo vengano controllati.
  4. Leonardo Gorlero
    , 24/7/2003 00:00
    Cerchi un agriturismo utilizzando internet, ne trovi di meravigliosi, foto delle stanze bellissime ecc. Poi arrivi e ti accorgi che la realtà è ben diversa ... Sporcizia, disorganizzazione ecc.
    Come possiamo difenderci ? Perchè gli imprenditori onesti non si raccolgono sotto un marchio di "qualità" per distinguersi da quelli disonesti ?
    Apro questo forum perchè l'altra sera sono caduto ancora una volta nel tranello: non vi annoio con i dettagli ma vediamo di fare qualcosa, se è una fosse legalmente possibile, potremmo cominciare con un "passaparola" degli agriturismi/alberghi/pensioni da evitare !!!!!
    ciao leonardo