1. Innamoramento e Amore

    di , il 3/5/2002 00:00

    Questo il titolo di un bellissimo libro di Francesco Alberoni. Descrive esattamente la differenza tra i due sentimenti che per molti sono uguali, ma in realtà sono due cose diverse. Secondo voi dove sta la differenza?

    Sollecito a parteciparvi: Giò, Paolo, Pepa, Fly, Babbalucina, Roberto, Alessandra, Biagio, Licia, Ornella, Francesca, Siria...e ovviamente tutti gli altri. In modo particolare mi interesserebbe il parere di Syusy, Patrizio, Orso, Paolino e il mitico Martino.

    Grazie a tutti

    Megane (Patrizia)

  2. PepaC.
    , 16/5/2002 00:00
    Per me la differenza tra innamoramento e amore sta nel tempo: l'innamoramento è proprio dell'inizio di una storia d'amore, quando tutto comincia, quando non si riesce a mangiare perchè si è tesi come una corda di violinoi, quando uno sguardo di quella persona ti fa stringere il cuore.
    L'amore è più forte e totale e viene dopo: te ne accorgi perchè con questa persona vorresti condividere tutto: no vedi confini di alcun tipo, non esistono limiti di spazio e di tempo, davanti a te solo tu e lui senza una fine.


    Pepa
  3. Megane P. 1
    , 14/5/2002 00:00
    Vai, poi mi racconti.
  4. Annie
    , 14/5/2002 00:00
    cara Megane, io c'avevo girato intorno...tu hai puntato dritto!
    lo sai che ti dico, dopo esco e lo compro, il libro!ciao
  5. Megane P.
    , 14/5/2002 00:00
    Ciao Giò, quel libro l'ho divorato in meno di un giorno, prima di giudicare un testo, perchè non provi a leggerlo, poi magari dai il tuo giudizio. Non volermene, ma mi sembra eccessivo giudicare Alberoni come un personaggio di Walt Disney, non trovi?
    Megane
  6. RoboGabr'Aoun
    , 13/5/2002 00:00
    "Con l'andar del tempo ho imparato che non serve essere sempre perfetti, e di te amo anche i difetti.Mi piace svegliarmi la mattina al tuo fianco; e di fare l'amore con te non mi stanco.Nell'amore ci vuole del tempo, perchè lo scopo è conoscersi dentro.
    Perchè l'amore non è nel cuore, ma è riconoscersi dall'odore...E non può esistere l'affetto senza un minimo di rispetto.E siccome non si può starne senza occorre avere avere un po' di pazienza, perchè l'amore è vivere insieme, è ,sì, volersi bene, l'amore è fatto di gioia ma anche di noia"

    Eugenio Finardi
  7. Annie
    , 13/5/2002 00:00
    non conosco ALberoni, nè il libro in questione. non penso di lui nulla, uno eprchè non lo conosco, due perchè non ho nessun grado per farlo. non mi inetressa nemmeno se somiglia a pippo o topolino, questo non direbbe nulla, l'abito non fa il monaco no?non penso sia un luminare dell'amore innanzitutto perchè l'amore non è una scienza. non sto a dire nè che ciò che scrive può essere giusto nè sbagliato, concordo col fatto che il tema mette in ballot ante cose, dalla chimica alla psicologia, dai sentimenti agli aspetti + materiali. è uno che scrive in abse alla sua esperienza e ai suoi studi ciò che pensa di un argomento delicato e importante. va preso così, come ogni cosa va compresa, è chi lo egge che ne attinge e ne ritiene utile il 5% , il 40% o addirittura lo 0%. ma fa cmq riflettere, e questo è secondo me il punto. fa rifflettere su una cosa che ritengo giustissima e che mi rendo conto invece non è a fondo compresa: l'innamoramento è una cosa, l'amore un'altra. profondamente diversa ma correlata.cosìè l'amore per voi?
  8. De Giò
    , 12/5/2002 00:00
    Ogni volta che vedo Alberoni in TV mi sembra un vecchio bacucco di fine ottocento. Le sue teorie sull'innamoramento mi sembrano artefatte e stantie, insomma non credibili. Come si fa ad imbrigliare in schemi e regole precostituite, quel guazzabuglio neuronico-ormonale, condito con feromoni e adrenalina, che si chiama innamoramento?
    Poi, con tutto il rispetto, il Prof. con i suoi aqntiquati bassettoni, sembra più un personaggio di walt Disney, che un luminare dell'amore.
    Giò
  9. Alessandra Martina
    , 11/5/2002 00:00
    Ciao Patry!
    Come mai hai problemi ad inviarmi la posta?
    Sono felice nel sentire che i problemi di ieri non ci sono oggi.
    Allora quando vai in vacanza?
    Agosto?
    Fatti sentire.
    baci.
    Ale.
  10. Megane P. 1
    , 9/5/2002 00:00
    Ale, ho problemi ad inviarti la posta, non so come mai.

    Non dirmi che quello che scrive non è vero! Altrimenti non ho capito proprio nulla della vita.

    Un bacio e un grande abbraccio, oggi è tutto ok, ieri era ieri.
    ;) Ciao
  11. Alessandra Martina
    , 9/5/2002 00:00
    Sì, lo so...tanto l'esame l'ho anche già dato.
    Non è quello, è che si tratta di un forum pubblico e io ho davvero un opinione negativa su di lui e soprattutto su ciò che dice.
    D'altronde non potevamo andare d'accordo proprio su tutto...se no poi ci accusano di combutta!Eheh.
    Scherzo.
  12. Megane P. 1
    , 8/5/2002 00:00
    Ale, invece il tuo parere mi interessa molto!!
    Dì pure tutto ciò che vuoi, tanto il prof. non legge i nostri forum.....esprimiti, ma non farmi crollare un mito mi raccomando.
    Ciao
  13. Alessandra Martina
    , 8/5/2002 00:00
    Ciao Pat!
    Scusa ma non dico niente x' essendo Alberoni mio prof. preferisco non esprimermi.
    Ale
  14. Markus Vaja
    , 8/5/2002 00:00
    Appunto! In uno dei messaggi precedenti ho infatti proprio detto: non pensare che tutto sia scontato.

    Markus
  15. Megane P. 1
    , 8/5/2002 00:00
    Anche questo è giusto, ma sicuramente mai dare tutto per scontato non credi?
    Ciao
  16. Markus Vaja
    , 8/5/2002 00:00
    Ma perchè bisogna sempre raggiungere qualcosa? Ma non basterebbe ogni tanto la picolla frase:"sto veramente bene, con la persona accanto, con me stesso e con il mondo." Ed eccoti anche risposto alla tua seconda domanda, cioè che è compito nostro fare le prime mosse, il resto viene da solo. Cominciamo finalmente a godere anche delle piccole cose raggiunte. Alla fine scoprirete che non sono poi così piccole e tanti smetterebbero a voler raggiungere chissà cosa...come infatti lo hai chiesto nel tuo mex.
    Markus