1. Viaggio da sola ...... perche' pochi lo fanno??

    di , il 1/5/2002 00:00

    E' iniziato per gioco e ora non mi fermo piu'... I viaggi piu' belli li ho fatti da sola! ho dei ricordi unici e la voglia di liberta' da tutti e da tutto continua a suggerirmi nuovi itinerari... Ma per quale motivo nessuno mi capisce?? i miei amici mi ritengono un extraterrestre!

    Non mi sento sola in un posto nuovo da scoprire, non mi sento sola tra persone diverse per razza e per cultura c'e' solo da imparare... Ditemi sono strana? io volo alto e parto ancora e voi? dovete chiedere il parere dei vostri amici organizzarvi con le loro ferie ecc. .... Buon viaggio a tutti!!! fatemi sapere....

  2. Annie
    , 13/5/2002 00:00
    anche io non ho capito!
    cmq per ciò che mi riguarda non penso che, per me, viaggiare da sola mi permetterebbe di assaporare i luoghi e godermi delle sensazioni meglio che se fossi in compagnia. anzi. da sola non partirei mai.assaporare e condividere con qualcuno è per il mio carattere molto meglio ceh visitare ttuto ilmondo senza condividere nulla. ma per me, dico.
  3. Costanzo
    , 13/5/2002 00:00
    Mica t'ho capito!
    Che vuoi dire, che chi non è accoppiato dovrebbe evitare di andare in vacanza solo ostentando la sua solitudine e starsene dignitosamente chiuso in casa?
  4. Earendil Galath
    , 11/5/2002 00:00
    Perchè hanno avuto dal destino o dalla vita l'immensa disgrazia di stare da soli ogni giorno, figurarsi se vanno a farsi un viaggio da soli...o una di quelle crociere da single piene di coppie appiccicaticce che giocano alla singlitudine ! Perlacarità, signorini e signorine,meno ostentazione e più dignità !
  5. Daniela Perticone
    , 8/5/2002 00:00
    brava, anche io l'ho fatto e la penso come te, facevo anche viaggi con amici, ma da sola è un altra cosa, ho continuato anche quando è nata giogio, ora non sono + single, e un po quei viaggi li rimpiango....
  6. Mario Gironi
    , 6/5/2002 00:00
    Ciao Mariana!
    Volevo semplicemente dirti che ti capisco perfettamente:le sensazioni che si provano viaggiando da soli sono, dal mio punto di vista, le uniche autentiche in questo mondo di regole ed obblighi,perchè no?, anche sentimentali.La possibilità di camminare fra le vie di Kuala Lumpur (mai visitata, però mi è venuta in mente), Lisbona o Città del Messico con gli occhi sgranati per non perdere uno scorcio di vita,un saluto tra due vicini di casa,il nome del tassista,il volo di un uccello, il bouqet di odori portato dal vento o il rumore sordo di un ventilatore che fa più caldo che freddo in una stanza d'albergo che soltanto il più inguaribile degli ottimisti potrebbe definire tale, sono regali da assaporare lentamente per dar loro la giusta valenza.Io ci riesco soltanto in "solitudine da viaggio".Un altra cosa:quanto è più facile stringere amicizie senza i soliti punti di riferimento?Beh,ho scritto più del solito ed anche troppo. Ciao!
    Marco
  7. De Giò
    , 3/5/2002 00:00
    x Campanellino
    o come accidenti ti chiami veramente! Ma chi ti obbliga a leggere i miei interventi? Visto che ti da fastidio il mio modo di intendere le cose, non sei obbligato/a necessariamente a perdere tempo e leggermi, pertanto ti prego vivamente saltami.
    Giò
  8. De Giò
    , 3/5/2002 00:00
    X Pepa
    Non solo mi hai convinto, ma mi sono ricordato che una volta(una sola) è successo anche a me. L'importante è non portare dei souvenir al proprio partner, ad es. tipo cornetti!
    Giò
  9. lorecoll
    , 3/5/2002 00:00
    Io viaggio spesso da sola per lavoro e devo riconoscere
    che è una sensazione molto bella, in quanto mi trovo a gestire
    i miei ritagli di tempo libero come preferisco. Il mio primo
    viaggio all'estero da sola fu in Portogallo, cinque anni fa,
    con un week-end libero a girare per Lisbona senza la minima
    rottura da parte di nessuno: una vera pacchia! Certo è che,
    come hanno detto anche altri sul forum, quando cala la sera
    e te ne vai a mangiare da solo nel primo ristorante che capita,
    un pò di magone può calare... OK Pepa con il tuo viaggio al
    mare da sola, se capitasse lo farei anche io senza problemi
    (certo è che, lasciando sempre la famiglia a casa per lavoro,
    non mi va molto di farlo anche per le ferie, che ho piacere di
    passare con mia figlia ovunque sia). Ad ogni modo viva i viaggi,
    da soli o da accompagnati perchè, come diceva Kerouack,
    "l'importante è andare".
  10. Annie
    , 3/5/2002 00:00
    per Pepa: le occasioni non vanno fatte sfuggire. però è anche vero che se avessi potuto scegliere ci saresti andata col fidanzato, o non potendo lui, con qualche amica, fosse stato possibile.quindi fai benissimo a partire sola...ma come me sei del club che preferirebbe farlo in compagnia. buon mare e buon sole, ann
  11. Megane P. 1
    , 3/5/2002 00:00
    Per Markus

    Quel forum ci sta ancora, vai avanti con le pagine....ciao

    Megane
  12. Megane P. 1
    , 3/5/2002 00:00
    Per Markus, ho notato anch'io, certo che delle volte siamo tremendi!

    Per Pepa
    Tutto chiaro! Ricevuto!

    Pssss.....salutami prima di partire.
  13. PepaC.
    , 3/5/2002 00:00
    Per Giò

    Caro Giò, anch'io senza la mia metà in vacanza mi sento perduta. Ma a volte ci sono situazioni, o meglio, occasioni che ti vengono offerte su un piatto d'argento e che rifiutarle sarebbe un peccato.
    Ma basta con i giri di parole, sarò più precisa.

    Metti che tu hai una settimana di ferie che devi fare entro un mese.
    Metti che il tuo fidanzato/marito/compagno non le abbia perche ha appena cambiato lavoro. E che ti ami e per questo insista sul fatto che tu le prenda.
    E metti che anche tu lo ami quanto ti ama lui.
    E che nessuna amica del tuo entourage ha vacanze a maggio.
    E che non ti capiterà mai più di avere vacanze a maggio, con i prezzi che ci sono a maggio
    Cosa fai?
    Ti dico cosa ho fatto io: lunedi parto per una settimana al mare. Da sola.
    E amo il mio fidanzato. E non potrei fare a meno di lui nella vita, giorno dopo giorno.
    E so che mi mancherà questa settimana. Ma prenderò sole e relax e sarò più bella dentro e fuori quando tornerò a casa.

    ciaaaaaaaaaaao
    Pepa
  14. Markus Vaja
    , 3/5/2002 00:00
    Ciao Megane,
    noto che, confrontando alcuni forum, sei spesso del mio parere. Questo mi fa piacere, soprattutto perchè spesso il nostro modo di vivere e pensare viene frainteso e non condiviso. Sono molto duro e fermo sulle mie idee, anche perchè credo di avere ragione su alcune cose.

    Markus
  15. Megane P. 1
    , 3/5/2002 00:00
    Ciao Markus
    Fino a qualche giorno fa esisteva il forum "Meglio soli che mal accompagnati".

    Sono anch'io concorde con quello che dici.

    Vorrei dire a Giò che è anche bello avere come nel suo caso il desiderio di partire con la propria o il proprio compagno, ma ogniuno la pensa come meglio crede e pur avendo un eccellente compagno preferisce andare fuori schema ogni tanto. Io almeno la penso così.
  16. Markus Vaja
    , 3/5/2002 00:00
    Per tutti,
    sono stato il primo a dire la mia sul forum lanciato da Mariana e sono appunto d’accordo al 100% con la “lanciatrice” di questo tema. Naturalmente sono arrivate altre idee, giustamente, e voglio solo aggiungere che alla fine chiunque ha la sua ragione. Chiaro, se hai un partner di viaggio ideale è bellissimo, ma chiunque deve ammettere che trovare il compagno ideale non è facile e quindi Mariana ha reagito nel miglior modo possibile. Io sono del parere che il vecchio detto “meglio soli che mal accompagnati” sia ancora valido. Non esiste mica un forum specifico per niente su questo sito.

    Markus