1. COME SUPERARE L'EMBARGO ECONOMICO

    di , il 1/7/2003 00:00

    Noi tutti sappiamo che l'embargo colpisce la povera gente e non certo fidel e soci, per cui

    Vorrei sapere se ogni turista che si reca a cuba puo' portare indumenti(t-shirt, scarpe,ecc.)o altre cose che noi normalmente buttiamo oppure che lasciamo nel dimendicatoio(es. Soffitto o garage)?

    Se c'e' qualche associazione fatemelo sapere cosi' da poter informare eventuali nuovi turisti in anticipo.

    Ciao

  2. cubalowcost1
    , 29/8/2004 00:00
    Io in genere do il tutto ad un signore anziano che abita all'havana centro e che conosce bene tutte le persone del quartiere.

    MSN : cubalowcost@hotmail.com
    ICQ : 270225133
    Web : http://www.cubalowcost.subito.cc/
    Mail: cubalowcost@hotmail.com
    ____________________________
  3. Turista Anonimo
    , 9/7/2003 00:00
    Ciao Riccardo. Certo che puoi portare magliette e indumenti e penne e quaderni... Quando sono andata io l'estate scorsa avevo riemoito uno ziano di penne , pennarelli matite e quaderni e poi l'ho portato in una scuola elementare vicino al convento di santa Clara.
    Comunque in linea di massima direi che è sempre meglio dare queste cose a scuole o ospedali (se si tratta di medicinali) o associazioni simili. Chiaro, poi ci sono i casi particolari: io per esempio una sera a Remedios ho regalato un fermaglio a una donna gentilissima che mi ha offerto il suo pasto. Se prendi la guida della lonely comunque , dovresti trovare degli indirizzi utili al riguardo. Oppure potresti anche chiedere alla GPC di Cuba.
  4. liciajacek
    , 7/7/2003 00:00
    Comunque sembra che nessuno abbia ancora rispsto alla domanda: qual'è l'organizzazione o le organizzazioni cui potersi rivolgere? In realtà è un problema che ho avuto anche in Madagascar.
    Dunque le soluzioni sono :
    a) scambio e/o baratto quello che ho con chi mi vende qualcosa ( dala moneta di che guevara in su). Per non fare "carità" e non spingere le persone a preferire la strada e l'accattonaggio . mi spiego: un cubano medio ha un salario di 10 $ al mese. Un pensionato circa di 8$, uno studente universitario di 5$. Acchiappare 10$ al mese chiedendo soldi, o chiedendo sapendo ( costo medio da 0,50 ct a 1 dollaro) o magliette usate ( rivendute da 1,20 $ a 4, 5 dipende lo stato e il modello, o le medicine, fa presto a diventare un businnes per i furbetti, mentre in realtà Cuba è piena di cubani che si fanno il culo ( scusate l'espressione) tutto il giorno, hanno altrettanto bisogno, ma hanno abbastanza dignità per non chiedere ( del resto lo stesso può succedere anche in Italia). E così ( scusate se miripeto) un giovane comincia a non avere più tanto interesse a studiare e/o lavorare ( con le conseguenze che ne verranno).

    b) dare il tutto solo ad organizzazioni e/o enti ( possono essere le scuole per penne e quaderni, ma medicine e/o vestiti?

    c) do a chi mi sembra anziano, messo male ( chieda o non chieda). Evito i professionisti dell'accattonaggio e i giovani.i

    d) do a chi mi sta semplicemente simpatico....

    Per me , sinceramente è stato un bel dilemma.Ho evitato sempre di dare qualcosa a chi mi inventava balle colossali. Se siete informati è più difficile raccontarvele ( del tipo "devo pagare il dentista: il dentista è gratuito in tutta Cuba, oppure, devo andare in ospedale a 100Km da qui e il trasporto mi costa 15 $ ( prezzo Viazul che paghiamo noi turisti): se andate in qualsiasi stazione bus vedrete che c'è precedenza sugli astro per gli studenti e per ragioni sociali tra cui proprio il ricovero ospedaliero), o per mangiare , con il fiato che odora di rum ( e a volte la bottiglia nella tasca): quei soldi vano sicramente in alcool.
    Ripeto il prblema è grosso e investe non solo Cuba, ma anche molti altri paesi, dove spesso la situazione è olto più grave ( India, Madagascar, Tanzania, lo stesso Messico) e viene ad intersecarsi con il nostro ( di noi occidentali intendo) senso di colpa. Sul punto c'è un bellissimo libro di Manganelli relativo ad un suo viaggio in India.
    In bre e tornando al punto, io sarei per le organizzazioni. Qualcuno tira fuori elenco ed indirizzi?
    Licia
  5. Turista Anonimo
    , 6/7/2003 00:00
    si è che mi faccio prendere la mano sulle motivazioni dell'embargo scusate !!
    comnuque si possono portare senza problemi vestiti ,scarpe,le cose che normalmente metteresti in valigia per un viaggio ,ochhio agli alimenti (salami foramggio ecc ecc ) ve li sequestrano
    ciao
  6. Turista Anonimo
    , 6/7/2003 00:00
    si è che mi faccio prendere la mano sulle motivazioni dell'embargo scusate !!
    comnuque si possono portare senza problemi vestiti ,scarpe,le cose che normalmente metteresti in valigia per un viaggio ,ochhio agli alimenti (salami foramggio ecc ecc ) ve li sequestrano
    ciao
  7. liciajacek
    , 4/7/2003 00:00
    Si, quello che dici è vero, Fabio, ma per la gente comune ( e questo era mi sembra il senso del forum) le cose sono in po' difficili, tranne per chi ha a che fare con i turisti, e tanto più nei luoghi lontani dalla capitale.
    E qui si aprirebbe un altro fronte sull'effeto del turismo.
  8. Fabio 2
    , 3/7/2003 00:00
    scusate se mi intrometto e so anche che molti non saranno d'accordo com me ma l'embargo è solo fittizio consiglio di vistare i vari supercati dell'avana o anche la farmacia internazionale (è di fronte all'ospedale per stranieri) o di vedere l'oficina de interese dos eua (questa la vedete solo dall'esterno ) rimmarete sorpresi
    l'embargo colpisce principalmente le imprese eua (perche l'europa fa affari tranquillamente )che devono aprire succursali in canada e presentarsi poi come canadesi ,infatti prima degli ultimi eventi era idea del governo eua di toglire l'embargo ,non per motivi umanitari ma economici (lo scorso anno gli allevatori del kansas hanno venduto a cuba merce per 8 miloni usd in una sola fiera e tutto pagato cash !!!)oltre tutto il governo cubano guadagna (tasse e notevole lucro) su tutto quello che viene importato e venduto sull'isola attraverso i canali commerciali ,c'è una piccola turbativa sui prezzi in quanto le navi non possono attracare direttamete a cuba (pena l'escusione per 1 anno dai porti eua ) ma andare in messico scaricare e li ci sono navi che fanno solo la spola messico cuba (costi maggiorati )risultato a cuba c'è piu o meno tutto pero bisgona avere i $$$$ e tanti ciao
  9. liciajacek
    , 3/7/2003 00:00
    No, non è illegale.
    Per essere precisi le più grosse difficoltà si hanno con sapone, pasta dentifricia, carta ( per questo ad Havana e in tutta Cuba vedrte dei cestini destinati solo a raccogliere carta, per favore non buttateci immondizie). Non è che non si trovano, ma con il libretto glie ne danno molto poco, e il resto lo devono comperare ad altri prezzi.
    Io ne ho date, andando un po' a istinto.
    peraltro sarebbe opportuno ( come ho fatto con quaderni e penne che li ho passati alle scuole) sapere a quali organizzazioni portarli.
    Ho visto che su alcuni siti ci sono dei riferimenti per le organizzazioni.
    Vorrei però sollevare un problema (?) , Cerchiamo di non "insegnare" ai cubani ( normalmente un popolo con dignita) il brutto vezzo della carità che tanto ha creato problemi in altri paesi.
    Un cubano ( saravero?) mi ha detto che molti ragazzi hanno meno volgia di studiare perche hann capito che, facendo sid are cose dai turisti, prendendole e/o rinvendendole , alla fine guadagnano ben più dei 10 $ medi di salario, con meno fatica.
    Appena tornata da Cuba, credetemi, sono ancora un po' perplessa.
    Licia
  10. Turista Anonimo
    , 2/7/2003 00:00
    io so solo dai miei suoceri che ci sono stati che i cubani richiedono sapone! sembrerà pazzesco ma è così! loro ne possono comprare solo un pezzettino al mese e quindi se vai lì in vacanza e che porti un po' di saponette gli fai un gran favore! spero non sia illegale "importarle"!!... magari se uno ne porta poche nessuno se ne accorge...
  11. Riccardo Brandoni
    , 1/7/2003 00:00
    Noi tutti sappiamo che l'embargo colpisce la povera gente e non certo fidel e soci, per cui
    vorrei sapere se ogni turista che si reca a cuba puo' portare indumenti(t-shirt, scarpe,ecc.)o altre cose che noi normalmente buttiamo oppure che lasciamo nel dimendicatoio(es. Soffitto o garage)?
    se c'e' qualche associazione fatemelo sapere cosi' da poter informare eventuali nuovi turisti in anticipo.
    ciao