1. viaggiare in Scozia con i nostri amici a 4 zampe

    di , il 19/9/2017 10:45

    La Guida per Caso della Scozia è Alessandra

  2. Alessandra Carini
    , 5/10/2017 16:11
    Ho deciso di
    scrivere questo post, perchè molti tra voi hanno chiesto ultimamente sulla mia pagina facebook, come fare per portare i propri animaletti in vacanza con loro in Scozia.
    Allora vediamo meglio come fare per partire senza intoppi e potere portare i nostri amici insieme a noi!

    Dal 1°
    gennaio 2012 tutti gli animali domestici come cani, gatti e furetti (compresi cani guida per non vedenti) possono entrare liberamente nel Regno Unito, senza obbligo di quarantena, purché si rispettino le
    seguenti regole.

    Cosa bisogna fare?

    Dovete aver iscritto il vostro amico a 4 zampe all’anagrafe canina
    Deve avere il microchip
    Deve avere il passaporto (fatto alla Asl del vostro comune di residenza al costo di 25e circa) che attesti tutte le vaccinazioni eseguiteI cani devono essere obbligatoriamente sottoposti a un trattamento contro la tenia: prima di entrare nel Regno Unito. Il trattamento deve essere somministrato da un veterinario non meno di 24 ore e non superiore a 120ore (1-5 giorni) prima del suo orario di arrivo nel Regno Unito. Basta una compressa da prendere prima o portare con voi, per darla al cane,
    appena arrivati in Scozia.
    Il cane deve essere vaccinato contro la rabbia
    Assicurazione medica (non obbligatoria, ma consigliata)
    L’esame del sangue e il trattamento per le zecche non sono più richiesti per i cani che entrano da un paese dell’UE. La tempistica per eseguire tutti i controlli prima del viaggio è cambiata passando dai 6 mesi (come era in passato ) a soli 21 giorni (tempo che deve trascorrere tra la vaccinazione antirabbica e la data d’ingresso).

    Ricordate di portare con voi anche acqua, cibo ed una coperta, oltre che i farmaci per il mal di viaggio, nel caso il vostro amico non si senta bene.

    Razze canine non ammesse:
    Sebbene tutta la Gran Bretagna sia nota per essere dog-friendly, ci sono norme severe sui tipi di cani non ammessi nel paese. Questo divieto non vale solo per cani di razze specifiche, ma anche per cani dall’aspetto simile a quello delle suddette razze. I proprietari di questi ultimi devono essere consapevoli dei rischi e delle eventuali sanzioni a cui possono andare incontro, quindi controllate bene prima di mettervi in viaggio, per non essere fermati alla dogana o avere altri problemi una volta arrivati in Scozia. Qui di seguito le razze a cui è vietato l’ingresso in Gran Bretagna:
    Pitbull Terrier,
    Tosa,
    Dogo Argentino,
    Fila Brasileiro
    A questo link potrete controllare in maniera più approfondita.

    Prima del viaggio:
    E’ Meglio evitare il cibo a partire dalle 2 ore precedenti al viaggio, per evitare che il vostro amico possa stare maleAddestrare il vostro cane e abituarlo alla gabbia o al trasportino.Evidenziare e riportare il recapito telefonico o l’indirizzo nel Regno Unito sulla medaglietta o sul collare del cane (quando possibile)
    Guidare con i cani:
    Molti turisti che visitano il Regno Unito con un cane decidono di farlo in macchina per avere la massima libertà durante il viaggio. Il sito Driving with dogs ideato da Lezli Reesvi, fornirà tutte le informazioni. Sarà certamente utile dargli un’occhiata a questa guida, quando pianificherete il vostro
    viaggio.

    Zone molto apprezzate dai proprietari dei cani e consigliate da VisitScotland, sono ad esempio il parco nazionale Loch Lomond & The Trossachs National Park, nel quale è possibile ammirare la vista panoramica del paesaggio e del lago.

    Il sito del National Trust website permette agli utenti di perfezionare la ricerca e individuare solo le mete dog-friendly.
    Molti di questi luoghi sono accessibili con un biiglietto National Trust Touring Pass e sono perfetti per gli amanti delle gite fuori porta poiché offrono una gran varietà di attività da svolgere con i cani. Per
    le vostre visite ai castelli però dovrete organizzarvi bene, perchè quasi in nessuno di essi si può entrare con i vostri amici! Qui trovate anche dei sentieri e dei luoghi nei quali potrete fare delle bellissime passeggiate con il vostro amico a 4 zampe.


    Il sito Doggies pubs vi formirà la lista di tutti i pub che faranno accomodare i vostri amici a 4 zampe.
    In tanti locali troverete anche di fuori una ciotola con acqua e del cibo per i vostri amici! La Scozia è magica, anche per questo.


    Se decidete di passare per l’Eurotunnel:
    Se viaggerai sullo Shuttle Eurotunnel, qualsiasi tipo di cane sarà accettatoIl tuo cane dovrà rimanere vicino a te nel veicolo durante i 35 minuti di traversataSono ammessi 5 animali per ogni persona da/per la Francia a meno che tu stia partecipando ad uno show, un evento sportivo (in tale caso assicurati di
    avere tutti i permessi e di essere in regola)Per cani guida non vengono applicate tariffe aggiuntive , mentre per tutti gli altri animali si paga una tariffa di 18 sterline circa.Ci sono apposite aree per dare possibilità al tuo cane di avere una pausa!


    Sul traghetto:
    I regolamenti variano a seconda della compagnia che si sceglie, dunque conviene informarsi prima ancora di prenotare.I cani devono generalmente rimanere nel veicolo durante la traversata o sono alloggiati in uno speciale “dog hotel”.I cani possono avere il mal di mare proprio come gli esseri umani, è, quindi, consigliabile contattare il veterinario per chiedere qualche suggerimento.Anche qui ci saranno spese extra (fatta eccezione per i cani guida).


    In aereo:
    Se il vostro cane non è di taglia piccola (5-10 kg) oppure se non è un cane guida, dovrà viaggiare nella stiva. Dato che questa può essere un’esperienza stressante, gli esperti sconsigliano i viaggi in aereo. Se l’aereo è però l’unica opzione disponibile, queste sono le cose da sapere:

    Gabbie e trasportini di solito non sono messi a disposizione dalla compagnia aerea o dall’aeroporto.Gabbie e trasportini devono essere ben ventilati e abbastanza grandi da permettere al cane di stare in piedi e di girarsiCompagnie aeree low-cost come Ryanair e EasyJet non consentono il trasporto di cani (fatta eccezione per i cani guida).

    In auto:
    Se il vostro cane non è abituato alla macchina, è preferibile addestrarlo prima di intraprendere un viaggio per abituarlo e per insegnargli a stare calmo anche durante i percorsi più lunghi.

    Un cane è più sicuro se trasportato in una gabbia o trasportino nel bagagliaio della macchina o sul sedile posteriore con la cintura di sicurezza per cani.La medicina omeopatica può alleviare il malessere del vostro cane.D’estate, anche nel Regno Unito, la temperatura all’interno dell’abitacolo può
    essere rischiosa per la salute del vostro cane, quindi evitate di lasciarlo solo in macchina.Se è necessario lasciare il cane in auto anche solo per pochi minuti, assicuratevi di parcheggiare all’ombra e di lasciare socchiusi almeno due finestrini. Non vogliamo che accada nulla ai nostri più cari amici a
    4 zampe!

    Cani su treni, autobus e metropolitane:
    I cani sono generalmente benvenuti sui treni, gli autobus urbani e la metro di Londra se lo spazio è sufficiente e se non c’è ragione di credere che l’animale rappresenti una minaccia

    I cani viaggiano gratis e non hanno bisogno di un biglietto specialeI proprietari devono tenerli sotto controllo in ogni momento.Devono stare al guinzaglio o essere trasportati in appositi trasportini o gabbie.I servizi di trasporto Intercity (come National Express o Megabus) non ammettono cani e consentono l’accesso solo ai cani guida.

    Alloggi pet friendly:

    In Scozia ci sono più di 3000 alberghi, b&b ecc che sono dog friendly, quindi avrete l’imbarazzo della scelta. Noi anni fa abbiamo dormito in un B&B a St. Abbs, che aveva addirittura delle cucce di legno fuori in giardini per i cani, o dava la possibilità di portarli in camera con se addestrati e buoni. In quella accasione non avevamo il cane con noi, ma ho trovato la cosa davvero carinissima.

    Potrete trovare tante informazioni cliccando sul sito di Visit Scotland, qui
    - Forest Holiday
    Holiday Cottage
    Love to escape, selezionando l’opzione Pet and Dog Friendly Holiday Cottages in Scotland
    I Know
    Skyes
    - Unique Cottage
    Farm Stay
    Cottage&Castle ricordate di selezionare sempre l’opzione pet friendly
    Discover Scotland
    Scotland Lettings
    Pet Friendly Accomodations
    e tanti altri, non si finirebbe mai di scrivere!

    Pub pet Friendly:

    Ecco invece una lista dei posti nei quali potremmo andare a cena ed entrare con i nostri amici a 4 zampe:
    Dog Friendly Scotland
    Doggie Pubs
    Dog’s around Perth
    Dog Friendly (archivio di pub, da selezionare)
    Bring fido, sia per alloggi che per ristoranti, trovate una bella lista!

    Grazie a tutti e buon viaggio!!
    Per maggiori info e altri dettagli vi aspetto su:

    https://50sfumaturediviaggio.com
    https://www.facebook.com/50sfumaturediviaggio/
  3. Alessandra Carini
    , 19/9/2017 11:54
    Come ben saprete se state progettando un viaggio in Scozia, ci sono molti Pass sia per viaggiare con i mezzi pubblici (e ve ne parlerò prossimamente) che per visitare musei, castelli, abbazzie e luoghi di interesse che si possono acquistare sia in loco che on line.
    I Pass permettono l’accesso ad innumerevoli attrazioni senza più mettere mano al portafogli, una volta che li avrete acquistati e fanno risparmiare diversi soldi.
    Come scegliere il Pass o i pass più adatti alle vostre esigenze? L’importate è valutare bene cosa volete
    vedere, dove si trovano queste attrazioni, le distanze da percorrere per
    raggiungerle e sopratutto quale ente le gestisce e le preserva che è importantissimo per pianificare il vostro risparmio! Passate 5m a fare i conti e calcolate se vi conviene

    I Pass sono personali e nominali (non si possono passare da una persona ad un’altra) e si possono acquistare sia per il singolo che per 2 adulti o per la famiglia interna. Let’s go … vediamo quali e quanti sono e cosa comprendono!

    Historic Environmet Scotland in collaborazione con Historical Scotland mette a disposizione la possibilità di diventare membri di questa associazione e ciò vi garantirà l’accesso a 300 proprietà disseminate in tutta la Scozia, più tanti altri sconti e promozioni. Clicca qui per vedere una mappa con tutti i luoghi visitabili.

    Ma vediamo questi due pass uno per uno più in dettaglio:

    L’Historical Scotland Explorer Pass per 3 0 7 giorni (spendibile in un arco di tempo di 5 o 14 giorni)
    consente l’ingresso gratuito in 77 attrazioni, l’ingresso gratuito in una serie di eventi programmati, l’evitamento delle code ai castelli di Edimburgo e Stirling, uno sconto del 20% sulle audioguide al Castello di Edimburgo e molto altro ancora. I prezzi variano da 31/42£ ad
    62/84 per famiglie a seconda che si scelga l’opzione 3 o 7 giorni.

    Lo None ha validità di 7 giorni consecutivi. Il prezzo per un adulto è 49£. Ci sono pass anche per le famiglie. Lo Scottish Heritage Pass è valido per entrare in tutte le proprietà dell’Historic Environmental Scotland (HS) e in alcune proprietà del National Trust for Scotland. E’
    in assoluto il Pass che preferisco perchè vi da davvero tanto e il costo è più che ragionevole.

    Per le isole, potrete acquistare l’Islands Explorer Pass che vi permette di visitare alcune delle principali attrazioni a ovest della Scozia – isole e costa -. I benefici di questo pass sono: visita di 6 siti a pagamento per 18£, si paga solo una volta ed è valido per 30 giorni consecutivi. Si può anche anche acquistare presso le biglietterie della Caledonian MacBrayne e nei vari siti che partecipano.

    Per le isole Orcadi e le isole del nord della Scozia, potete acquistare l’Orkney Explorer Pass. Con questo pass potrete visitare 7 siti a pagamento per 19£e sarà valido per 30 giorni consecutivi.

    Per i Borders, c’è lo Scottish Borders Explorer Pass per visitare le abbazie ed i castelli del sud est della Scozia. Costa 18£, si paga una sola volta e dura 1 mese.

    Per la zona di Dumfries e Galloway, potete optare per il Dumfries and Galloway Explorer Pass che
    vi darà accesso gratuito a 9 luoghi al costo di 22£. Il pass come gli altri si paga una sola volta ed ha validità 1 mese.

    Il National Trust for Scotlandmette a disposizione la possibilità di diventare membro e questo da accesso a tutte le proprietà che sono sotto la sua tutela. Riceverete inoltre una guida ed un pass da applicare sull’auto che da diritto al parcheggio gratuito in tutti i loro luoghi. Anche il National Trust for Scotland mette a disposizione diversi tipi di adesione annuale per adulti singoli, coppia di adulti, adulti con bambini e adulti sopra i 60 anni di età. I prezzi variano da 56£ annuali per il singolo adulto a 100£
    annue per 2 adulti con bambini (fino ad un massimo di 4).
    E’ disponibile anche un Discover Ticket che garantisce l’ingresso gratuito a 60 siti gestiti dal NTS da 7 o 14 giorni. Ve lo segnalo ugualmente anche se sul loro sito non sono riuscita a trovarlo, ma lo vedo ancora pubblicizzato in altri siti. Probabilmente adesso questo abbonamento si è fuso dal 2014 nel pacchetto Scottish Eritage Pass.

    Historical Houses Associations
    mette a disposizione diversi tipi di pass (alcuni un pochino cari), quello di cui vi parlo è più o meno in linea con i prezzi delle altre associazioni che vi ho postato poco sopra e si tratta del friends
    membership. Se deciderete per HHA friends, avrete la rivista trimestrale House Historic, L’opportunità di unirvi a tour speciali, alcuni in proprietà che di solito non sono aperte al pubblico; l’opportunità di partecipare all’Assemblea Generale Annuale e HHA ed altri vantaggi. Troverete sul sito una vasta gamma di offerte e promozioni con abbonamenti annuali per gli gli amici di HHA.
    Trovare un pass che consenta l’ingresso anche presso i siti gestiti da HHA è molto difficile, e spesso tutti gli ingressi vanno pagati a sé.

    Se viaggerete tra Scozia e Uk il Touring Pass Con questo avere l’ingresso gratuito a oltre 300 dimore storiche e giardini in Inghilterra, Galles e Irlanda del Nord. Dalle dimore storiche ai castelli, giardini e parchi, location cinematografiche alle case di artisti famosi, autori, politici e dell’aristocrazia.


    Ultima ma, non per importanza è la possibilità di diventare membri della North Coast 500 che vi porterà alla scoperta di una delle strade panoramiche più belle della Scozia. Ci sono diverse opzioni per associarsi ed usufruire dei vantaggi proposti.
    Anche qui potrete scegliere tra diverse proposte tra cui la Standard Membership al costo di 15£ annue, la Explorer Member al costo di 45£ annue; e la Gold member al
    costo di 250£ annue.

    A quanto pare il FAI Italia, ha strutturato delle collaborazioni con vari enti esteri tra cui anche il NTS della Scozia. Essere socio FAI Italia, permette a tutte le persone che hanno la tessera, di poter visitare anche vari siti sparsi per il mondo. Quando ho scritto loro una mail per avere maggiori
    informazioni in merito, ecco cosa mi hanno gentilmente risposto: “Le confermiamo che l’iscrizione al FAI comprende ingresso gratuito in tutti i Beni del FAI* in Italia e nelle proprietà del National Trust
    of England and Wales, del National Trust for Jersey, del National Trust for Scotland e del National Trusts of Australia. I costi sono, forse, anche più contenuti di quelli che potrete trovare acquistando le loro tessere.
    Quindi controllate bene quali sono i siti di vostro interesse e fate la vostra scelta!

    Se volete maggiori dettagli e sapere tutte le attrative comprese, potete leggere il mio articolo completo qui: https://50sfumaturediviaggio.com/2017/04/06/scozia-mini-guida-come-scegliere-il-pass-piu-adatto-a-te-per-i-luoghi-da-visitare/
  4. Turisti Per Caso.it
    , 19/9/2017 10:46
    Spazio aperto!
  5. Turisti Per Caso.it
    , 19/9/2017 10:45
    La Guida per Caso della Scozia è Alessandra

    Felicissima di essere diventata una "guida per caso", mi presento a tutti voi!
    Sono una blogger per passione e una patita di fotografia (ma assolutamente non una
    professionista, magari!) ma, haimé, nella mia vita faccio un lavoro ben
    diverso!!

    Tutto nasce da un’esperienza di viaggio che mi ha cambiata per sempre quando nel 2008, accompagnai degli amici in Scozia. Fino a quel momento ho pensato che per me sarebbe stata solo un’altra vacanza tra le tante. Poi atterrammo a Glasgow (Prestwick), presi il mio trolley e mi accinsi a scendere dall'aereo. Ricordo bene, era una giornata ventosa e piena di sole, mi sentivo felice ed emozionata, ma non sapevo il perché. Continuai a scendere e, poco dopo, accade una magia.
    Appena sentìì il vento tra i capelli, il sole tiepido sulla faccia, il profumo dell’erba e appoggiai il mio piede sul suolo Scozzese, venni pervasa da un brivido e pensai: “Ecco, sono tornata a casa!”.

    Da questo viaggio, nasce la mia passione per la Scozia che mi accompagna da allora e per sempre. Rinasco ed inizio a vedere il mondo con altri occhi, colorandolo con altri sentimenti ed emozioni. Da
    allora sono stata in Scozia molte volte, ma non mi basta mai! Amo
    viaggiare e sono stata in altri luoghi, ma non smetto mai di sentire il
    richiamo della Scozia ... e così ogni tanto, non posso fare altro se non
    tornare. La Scozia mi chiama ed io rispondo!
    C'è sempre un posto che voglio rivedere, un'isola che voglio
    visitare, un posto che non avevo ancora visto che voglio esplorare e più
    scopro di questa terra e più la amo e più la scopro e più mi accorgo
    che non smetterò mai di amarla né di volerla visitare!
    Ci sono molti
    luoghi cari al mio cuore e tanti viaggi che ho amato fare ... ma non
    potrò smettere di tornare in questo luogo che sento come se fosse casa
    mia!

    Da questa mia passione nasce l'idea di scrivere un blog nel
    quale parlo dei miei viaggi (non solo quelli fatti in Scozia) https://50sfumaturediviaggio.com e ho creato su Facebook "Scozia on the road" una pagina ed il gruppo collegato in
    cui si parla di Scozia! Veniteci a trovare :-)