1. 16 Aprile 2002 "Sciopero Generale"

    di , il 12/4/2002 00:00

    Che faccio?

    Partecipo, non partecipo, non me ne frega niente.

    Serei contento potessi avere uno scambio di ideee "in modo moderato e civile" sull'argomento.

  2. Martino Ragusa 1
    , 30/5/2002 00:00
    Carissimi,
    qualcuno ha protestato per l'inserimento di immagini in questo forum.
    Giro la lamentela all'autore.

    Martino
  3. Paolo Motta 2
    , 30/5/2002 00:00
    <img src="http://www.memorylanemagazine.com/Krfrk2b.gif" border=0><BR>
  4. Paolo Motta 2
    , 30/5/2002 00:00
    <img src="http://www.hotad.com/monstermania/2002/boriskarloff/1.gif" border=0><BR>
  5. Paolo M 12
    , 29/5/2002 00:00
    prova

    <img src="http://www.bradipoclub.it/vcardlite22/upload/images/bradipi/imageb.JPG" border=0><BR>
  6. Roberto G
    , 29/5/2002 00:00
    Per quanto riguarda Forlì, contattami sulla mail privata perché ci sono cose che ritengo giusto che tu sappia.
    Ciao
    Roberto

    PS: Vai a leggere come si comporta sul lavoro RimbAMBUTAN nel forum su Biagi e Santoro... ad un lavoratore così tu cosa daresti? Una medaglia o un calcio in c...?
  7. Fabio Bergonzoni
    , 29/5/2002 00:00
    "TOCCATO"
    ....zzo ma chi è? Un parente di un qualche pezzo da 90, o fa parte di un giro di omini de panza.
    In gioventu ero un pò mascalzoncello pure io...ma ho sempre avuto un buon senso della giustizia e a quello avrei saputo come trattarlo...scherzo...ma non tanto.
    A proposito mi stò interessando per Forli, spero di farcela.
    Ciao
    Cipputi
  8. Roberto G
    , 29/5/2002 00:00
    Per tornare in tema, visto che è ancora di attualità.
    Un datore di lavoro (meschino) perde improvvisamente un dipendente (meschino) a causa di una grave malattia. Visto che trattasi di una mansione che richiede particolari qualifiche (camionista, quindi Patente C ecc.) e che il posto non può restare scoperto a lungo, il datore di lavoro (meschino) assume il primo disponibile che abbia le qualifiche necessarie. Passato il lunghissimo periodo di prova (una settimana) durante il quale il camionista si comporta perfettamente, cominciano i... disguidi, ovvero:
    -Camion (meschino) molto spesso fermo fuori da qualche bar in attesa del suo autista.
    -Camion (meschino) che in una settimana urta inavvertitamente per ben tre volte contro attrezzature della ditta rovinandole o contro materiali pronti alla consegna distruggendoli.
    -Colleghi (meschini) che confidano al loro capoturno di aver ricevuto minacce ma che si rifiutano di mettere nero su bianco per paura.
    -Datore di lavoro (bastardo sfruttatore) che chiede ad associazione industriali, avvocati ed addirittura RSU come può fare per liberarsi del tizio e si sente rispondere "fai prima a divorziare da tua moglie... adesso te lo tieni..."
    Con la riforma dell'art.18 il tizio sarebbe già fuori dai coglioni, con un po' di soldi in tasca e con grande sollievo di tutti...
    Con questo non voglio dire che i lavoratori sono tutti cosi, ma se vale il vecchio proverbio &#8220;che la tentazione fa l&#8217;uomo ladro&#8221;!?!?!?!
    Roberto
  9. Fabio Bergonzoni
    , 25/5/2002 00:00
    Per tornare in tema, visto che è ancora di attualità.
    Esempio di applicazione pratica della futura &#8220;flessibilità&#8221;.
    Intesa come riconoscimento al merito di appartenenza e pensiero.
    Per capire quali criteri d&#8217;uso vorrebbero adottare alcuni benemeriti imprenditori dall&#8217;incriminata ed eventuale legislazione, qual&#8217;ora venisse approvata.
    È accaduto a Foggia:
    una lavoratrice di 27 anni che lavorava in una azienda con meno di 15 dipendenti, settore post-produzione digitale.
    Da alcuni mesi la lavoratrice lamentava (meschina) il mancato rispetto delle norme contrattuali, in particolare di quelle che riguardano l&#8217;orario e per meglio tutelare i propri diritti aveva deciso di iscriversi alla Slc-Cgil (meschina).
    Ma la sua iscrizione, quale dipendente di quell&#8217;azienda, è durata poco più di un&#8217;ora:
    alle 11,56 il segretario provinciale della Slc-Cgil, Michele Lunetta, ha comunicato per fax all&#8217;azienda l&#8217;avvenuta iscrizione della lavoratrice; alle 13,45 la donna si è vista recapitare a casa il telegramma di licenziamento, esemplare dimostrazione del &#8220;Just in time&#8221; nell&#8217;applicazione del Lay out aziendale.
    Con questo non voglio dire che gli imprenditori sono tutti cosi, ma se vale il vecchio proverbio &#8220;che la tentazione fa l&#8217;uomo ladro&#8221;!?!?!?!
    Cipputi
  10. Roberto G
    , 17/5/2002 00:00
    Bravo!!!! Devi lavorare ancora un po' sul lessico, ma vedo che ti sei espresso al top delle tue possibilità... 7+
  11. Rambutan N
    , 13/5/2002 00:00
    Ah si ?!?!?!?!?!
    Ooooooohhhhhhhhhhh .....
  12. Marco Benfe
    , 12/5/2002 00:00
    ciao fabio hai visto.... cofferati oggi era anche ad assisi ed ha ben aprofittato per parlare ai microfoni di rai 3!
  13. Fabio Bergonzoni
    , 11/5/2002 00:00
    Ale! Ooo..Ooo, eureka..eureka, esultiamo "todos los ermanos". Abbiamo il vero leader della sinistra:
    socialmente di sinistra (che più non si può); economicamente al centro, toglierà (quasi) tutte le tasse; "orgogliosamente" italiano (anche nella media centimetri); sicuramente di grande spessore e impatto (per quantità di mezzi) mediatico.
    Per finire, un uomo veramente educato e comprensivo dei problemi altrui, a giudicare dalla risposta data ad un interlocutore (prima le do l'indirizzo di un medico che le tolga la balbuzie, poi parliamo del tema), al forum di Pubblica Amministrazione
    Il nome?

    BERLUSCONI SILVIO

    P.S. per sdrammatizzare un poco, tanto il tema è già saltato.
    Saluti a tutti e..."che il sorriso sia con voi"
    Cipputi
  14. Roberto G
    , 8/5/2002 00:00
    Ribadisco quanto riportato nelle righe finali del mio intervento.
    Roberto
  15. Rambutan N
    , 7/5/2002 00:00
    Vedo che il termine "fascistello" ha provocato un pò di scompiglio. E' solo un nomignolo, un vocabolicchio; se voi mi chiamaste "comunistello" mica me la prenderei, nè ne fossi comunista, nè (come realmente sono) se non lo fossi.
    Non è che siete un pò come quei personaggi che hanno preso l'abitudine a bere cicchettini e bicchieri di vino abitudinariamente lungo il corso della giornata, ma affermano di non avere problemi con l'alcool ?
    Non è che in fondo pensate e vi comportate da fascisti, ma non ve ne rendete conto, o peggio ancora, fate finta che non sia così ?
    Poi, che c'è di male, dopotutto è un'ideologia politica fallimentare come qualsiasi altra, per la quale non è necessario vergognarsi di aderire.
    Conosco persone di destra (diciamo così che è meglio) che sono bravissime ed altre di sinistra che si sono rivelate inaffidabili e false.
    Io rispetto (entro certi limiti) i fascisti veri perchè sono onesti con sè stessi e con gli altri e per lo meno quando hai a che fare con loro sai con chi hai realmente a che fare.
    Il termine "fascistello" era solo per indicare quelle persone che invece si vergognano (per via della loro posizione sociale, per questioni di diplomazia, per non apparire brutti o cattivi, o non so che altro) o tentano inutilmente di negare quello che in realtà sono.
  16. Fabio Bergonzoni
    , 7/5/2002 00:00
    Caro Roberto (Ermano) mi piace&#8230;d'altronde vuol dire fratello,
    forse ho un poco esagerato....ma io mi faccio trasportare, quando ho la fortuna di conoscere le persone e con Cofferati ebbi il piacere di intrattenermi alcune volte in conversazioni piacevoli e...ti parrà strano, pochissimo improntate sul tema sindacale.
    Lo incontrai in tempi in cui era molto meno famoso e impostava tutti i sui ragionamenti, viziandoli del suo trascorso professionale da &#8220;tempista&#8221;, valutando e considerando tutte le differenti opinioni, cercando di convogliarle (senza mai usare punti esclamativi) accomunate verso il percorso e obiettivo migliore.
    Per questo, dico che se conserverà questa capacità di visione a 360 gradi, non potrà che diventare un ottimo politico....poi considerando le &#8220;discese&#8221; di altri sindacalisti famosi, qui siamo al confronto tra un&#8217;Aquila e dei pulcini spennacchiati.
    Con tutto questo non dico che diventerà un leader, anche perché solitamente chi cerca di considerare troppo le opinioni di tutti; finisce per prendere schiaffoni da tutte le parti.
    E non credo nemmeno che farà scappare il consenso dei &#8220;moderati&#8221;, forse lo pensi perché oggi; dovendo essere più schierato per forza di cose e....di argomento, non fa trasparire le sue capacità.
    Comunque...io sarò un illuso, ma una bella coppia: Prodi-Cofferati, accompagnata da un buon tris (per buon gusto mi riservo di fare i nomi), può farti vincere qualunque mano.
    Io in ogni caso....continuo ad essere abbastanza scettico che Sergio entri veramente in politica...conoscendolo...mà.
    Ò....nemmeno di mio padre ho mai parlato così, prometto che da ora in poi cercherò di moderarmi.
    Ciao
    Cipputi (Fabio)

    P.S. calma ragazzi calma....non è che poi al raduno ..se si farà finisce a "pacche".
    Scusate se faccio il papà, ma 54 e l'esperienza ci sono tutti.
    ciao ancora