1. Argentina e Cile, le Ande, il Deserto Di Atacama, la Patagonia

    di , il 10/10/2016 12:47

    La guida per caso di Argentina e Cile, da nord a sud, è Guido (RubyLove), in particolare le zone Andine, la Patagonia, il nord ovest argentino e il deserto de Atacama in Cile

  2. daniluca
    , 7/11/2016 12:35
    Grazie infinite, mi hai tolto tanti dubbi!
  3. Rubylove
    , 7/11/2016 12:15
    Il Salar de Aguas Calientes è a 4000 m, lascia stare

    Se apri google earth trovi tutto, la zona di San Pedro de Atacama e San Pedro de Atacama stessa con le sue lagune e i suoi Salar è a 2300 m, quindi fattibie, ti precludi le zone più alte compresi i geiser el Tatio però rimane comunque tanto da vedere

    sud e nord in 3 settimane li fai in aereo a meno che non fai una corsa

    Patagonia

    Zona Calafate Perito moreno e Torres del paine con voli a Puerto Natales o Calafate (ma se sei in cile di sicuro P. Natales) noleggiando auto sul posto (ci saranno anche tour ma non sò se ci sono servizi pubblici anche per l'argentina, penso di si)

    Norte Grande

    (Atacama) San Pedro e dintorni (ci sono parchi anche sul mare) Aereo a Calama da qui ci sono bus o noleggi o tour, ci sarebbe anche il parco avaroa in Bolivia e il salar de uyuni da San Pedro ma c'è il problema dell'altezza, superi i 4500 m.

    Attenzione ai prezzi sia dei voli interni cileni (forse esiste un carnet che si può fare da qui) che degli alberghi in certe zone possono essere alti in alta stagione, in Cile a Torre del Paine sono altissimi, ci sono pochi posti e sono cari, a meno che non andiate in campeggio è così

    Andate in patagonia e il prossimo viaggio con il Bimbo più grande lo fate a nord mettendoci dentro anche la Bolivia del sud

    ciao
  4. daniluca
    , 7/11/2016 10:11
    Te lo chiedo perché sulla Lonely planet ad es nn c'è scritto neppure a che altitudine è il salar de Aguas calientes
  5. daniluca
    , 7/11/2016 10:09
    Ciao Ruby,

    io sono molto simile a te nel senso che anche io adoro i deserti e l'approccio con la popolazione più "nativa" mi affascina particolarmente. Se facessi un piccolo mix tra nord e sud, cosa potrei vedere a nord? Grazie infinite!!!
  6. Rubylove
    , 7/11/2016 09:56
    Ciao, no, non ho detto che il nord è più bello, ho detto che per me lo è, ma c'è chi tra Patagonia e nord non avrebbe dubbi, sceglierebbe la Patagonia

    Si tratta di posti abbastanza diversi, a me piace più il deserto e le zone andine vere e proprie, a sud i mapuche o gli yamana sono stati sterminati e nonostante qualche faccia mezza india, troverai più argentini, chiari e scuri, creoli, Gallesi, Tedeschi, ecc.. ecc.. la Patagonia è terra di colonizzazione recente

    Al Nord nonostante sfruttamento e tentativi di sterminio, esiste ancora una grande cultura andina e sopratutto ai confini con perù e Bolivia troverai indios ancora tali, facce di rame che vivono a 5000 m tutta la vita, gente mite, bella e ospitale

    Solo il nome "Patagonia" evoca grandi imprese e miti, mentre il nord poco e nulla

    non per nulla chi fa il classico tour va in Patagonia, Ghiacciaio Perito Moreno, El Chalten (non sempre) Parco Torres de Paine, Ushuaia, Penisola Valdes e poi Le Cascate di Iguazu

    Ogni tanto qualcuno va anche nel nord ovest, di solito però è un'altro viaggio è quello del deserto de Atacama in Cile, ma dall'altra parte delle ande c'è il deserto argentino altrettanto bello e sconosciuto

    Sei mesi sono veramente pochi, non adrei oltre i 2500, queste altitudini massime puoi trovarle a sud (Patagonia) anche a nord ma semplicemente non superandoli, questo è un limite ma non un grande limite (c'è tanto comunque)

    ciao
  7. daniluca
    , 7/11/2016 09:30
    Ciao Ruby!!!






    Wow che super
    risposta!! Grazie di cuore J


    Allora se non ho
    capito male:



    La nord del cile si
    concentrano le maggiori bellezze ma queste possono essere anche sopra i 2500
    metri, è corretto?

    La patagonia argentina
    è più bella a tuo gusto?





    X i mezzi ci devo
    pensare nel senso che anche io preferisco di gran lunga l’auto, ma prima devo
    capire il giro che devo fare e magari potrei abbinare un paio di voli interni
    all’auto, come abbiamo fatto in Australia.



    Noi saremmo 4: con un
    bimba di 3 anni e mezzo (che potrebbe andare anche sopra i 2500 m) ed uno di 6
    mesi, per il quale non sarebbe consigliato salire – almeno questa è la corrente
    prevalente e unica da quel che so in pediatria. Pertanto ora mi viene un dubbio
    atroce: se la parte più bella è a nord, ed a nord ci sono zone in cui non
    possiamo andare ha senso??
  8. Rubylove
    , 1/11/2016 15:45
    Tieni conto che sono abituato a viaggiare sempre in auto

    Io arrivo a Santiago ritiro l'auto e vado, quindi di voli interni, autobus, tour organizzati e trasferimenti so solo la teoria e anche poca

    A dicembre puoi andare sia in Patagonia che a Nord, in Patagonia puoi rimanere dentro quelle altitudini (solo alcuni passi argentina / cile li superano ma di poco) anche a nord puoi non superarle ma ti precluderesti le zone più belle, il deserto e la steppa d'altura, (la Puna) le lagune i salares e i geisers in quota

    In aereo si può fare un pezzetto di tutto, volendo anche Iguazu ma io non consiglerei mai di fare così

    Se hai scelto il Cile gia è un punto fisso, ok

    Per la Patagonia non puoi rinunciare al perito Moreno e al Fitz roy che sono in Argentina, oltretutto il parco nazionale Torres del Paine è raggiungibile solo passando per l'argentina da nord mentre da sud è raggiungibile da Punta arenas che però non è collegata via terra al nord del Cile perchè la carretera austral che scende da Puerto Montt a un certo punto finisce e si deve entrare in argentina e poi per proseguire verso sud dalla parte cilena (Parco nazionale Torres del Paine, Puerto Natales, Punta Arenas)

    I tre posti citati prima sono imperdibili per la Patagonia, sono abbastanza vicini e gli aeroporti sono quelli di El Calafate dalla parte argentina e puerto Natales dalla parte Cilena, gli spostamenti da un posto all'altro di solito si fanno o con un'auto a noleggio o con tour organizzati o (forse) con mezzi pubblici (vedi sopra)

    Le auto se prese in cile vanno riconsegnate in cile, altrettanto in argentina, ci vuole il permesso ma te lo fanno, per i tour non ne ho idea, posso dirti che ho visto degli autobus con turisti a bordo alla dogana quindi chi va al Calafate dopo i giri argentini di solito va poi dall'altra parte e viceversa

    La Patagonia in estate (d'inverno è uguale solo peggio)

    Patagonia Cilena = Spesso grigio (non sempre ma quasi) pioggia uggiosa, freddino, umido, tanto verde, tanta acqua, cascate, fiumi, fiordi, vulcani, laghi, lagune

    Patagona Argentina = Spesso sereno, (non sempre ma quasi) tanto vento (anche freddo) vegetazione stepposa (dove c'è) deserto, polvere, sassi.

    Motivi

    Lo spartiacque delle Ande fa si che l'umidità sia trattenuta dalla parte cilena, il vento viene trattenuto e sale verso le cime dove prende velocità e soffia tutto dalla parte argentina, verso est (verso l'atlantico)

    Il nord si può fare anche d'inverno, in Cile sul mare ad Arica ci sono 20 C° all'interno il freddo è proporzionale alla quota, a 4600 può fare parecchio freddo ma in quel periodo è secco e il cielo sempre terso, idem dalla parte Argentina e in Bolivia, freddo ma secco e cielo sereno (il miglior periodo per il salar de Uyuni)

    D'estate a volte è nuvoloso sia sul mare che sugli altipiani, può piovere sopratutto in Bolivia e Argentina, con frequenti inondazioni, mentre in cile sopratutto nel deserto di Atacama non piove quasi mai (una rarità avvenuta quest'anno con il deserto fiorito)

    Senza dubbio la zona del Norte Grande (Deserto de Atacama) è quella con la maggior concentrazione di bellezze naturalistiche, e intorno San pedro de Atacama dove ci sono salares, lagune, (fenicotteri) vulcani, geisers, il meglio del meglio, tutto nei colori marrone ocra del deserto, in buona parte di terra ma anche di sabbia, San Pedro è raggiungibile da Calama (Aereo da Santiago) con autobus locali (o auto a noleggio)

    Poi per La Patagonia Argentina c'è La Panisola Valdes, per la terra del Fuoco c'è Ushuaia che in questo caso salteresti (a meno che non fai tutto in aereo)

    Lungo l'autostrada (RN5) sia procedendo da Santiago verso nord che verso sud ci sono tanti posti belli da vedere e poco frequentati, tantissimi parchi nazionali, osservatori astronomci, miniere atttive e abbandonate, lagune salares e vulcani, fauna e flora non comune, Vigogne, Guanachi, armadilli, nandu (famiglia struzzi) leoni marini, elefanti marini, cormorani, condor, avvoltoi, volpi del deserto. Il Cile è stretto e con piccole e facili deviazioni hai un mondo che ti si apre davanti

    Gli autobus mi dicono siano comodi, quelli di grande distanza percorrono le due direttive sud e nord, sono veloci e offrono anche il servizi semi cama e cama (cama = letto) pasti ecc.. Mai presi ma lo so, però ho preso per tati anni quelli centroamericani

    Il limite degli autobus è che ti portano comodamente da città a città a volte se ti fai lasciare lungo la strada per raggiungere qualche posto di interesse non è detto che ci sia un autobus locale e se c'è non è detto che aspetta te, magari arrivi ed è appena passato e l'altro passa domani, oppure ti porta al paese più vicino al parco che vuoi visitare e poi o prendi un tour (se ci sono) o un taxi e se c'è aspetti l'autobus locale, insomma una grande perdita di tempo ed energie

    L'auto (anche un'auto normale) è il modo migliore per visitare qualunque paese a mio parere

    Se decidi per il nord, in auto in tre settimane riesci a partire da Santiago e fare tutte le località più belle che incontri strada facendo (prima decidi dove e come e poi ti dico) con il limite dell'altura (il passo de jama ti porta a Salta e dintorni in Argentina dove varrebbe la pena fare un giro ma arrivi a 4600 m di altezza) posso poi consigliarti tanti posti lungo la strada costiera o all'interno al di sotto di quelle quote

    Mentre per il sud arrivare in auto da Santiago a Torres de Paine si può fare ma devi andare un pò di corsa, questa è una vera avventura, l'ho fatta più volte e la rifarò a gennaio, da Santiago per Puerto Montt, Chiloè, Carretera Austral, Ruta 40 Argentina, fino a Ushuaia poi la Penisola Valdes, l'interno della Patagonia, Bariloche Payn Matru, Malargue, Mendoza, Valparaiso, Santiago (12000 km circa)

    il nord è bellissimo (per me complessivamente più bello del sud ma è solo un parere) lo raggiungi più facilmente da Santiago o da Calama e in tre settimane fai una vacanza indimenticabile

    Il limite per il nord è solo l'altitudine ma a meno che il bimbo non abbia problemi particolari, salire da 2500 a 4600 dopo un acclimatamento di almeno due tre giorni e ridiscendere subito dalla parte argentina a quote anche inferiori ai 2500 non credo che sia un problema (chiedi al medico) se si sta male basta scendere di corsa, in un'ora sei su e in un'ora sei giu (strada bellissima tutta asfaltata)

    Siete due + un bimbo o due?
  9. daniluca
    , 1/11/2016 13:14
    Ciao Ruby,
    approfitto di questo secondo forum per avere una seconda opinione insieme a quella di Luca :)
    Che itinerario mi potresti suggerire x 3 settimane in cile? Escludendo l'isola di Pasqua che salteremo x ragioni di tempo e budget?
    Io vorrei stare fino a 2500 metri. Grazie mille!! Daniela
  10. Rubylove
    , 1/11/2016 12:58
    SUGGERIMENTI PER LE COMUNICAZIONI IN CILE E ARGENTINA

    In Argentina si comprano le SIM (tarjeta) nei negozi di generi alimentari, nelle tabaccherie e sopratutto nei chioschetti che vendono giornali, dolciumi e gelati, oppure nei negozi dei vari
    operatori

    Nei negozi dei gestori si può ricevere un aiuto per l'attivazione (se hanno voglia) nei chioschetti se si trova qualcuno che sa farlo, oltre a vendere la SIM, può fare anche la ricarica e attivare la promozione più adatta all'uso che se ne deve fare e al tempo a disposizione

    Le SIM prepagate si chiamano "Tarjeta prepago" costano poco (10 pesos lo scorso anno) e non serve il documento

    In Cile si trovano nei chioschetti, qualche negozio di generi vari o nelle farmacie (sono cileni!) si fa fatica a trovarle nei negozi degli operatori che mirano a fare solo abbonamenti, comunque anche in Cile la SIM "prepago" costa poco e non serve un documento

    In Cile consiglio ENTEL la compagnia nazionale che ha la maggior copertura

    In Argentina, MOVISTAR ha più copertura nelle zone rurali e remote, PERSONAL un pò e un pò e CLARO copre più le città

    spesso hanno anche promozioni con dei minuti per l'europa inclusi

    Quasi tutti gli ostelli,alloggi, campeggi e bar/ristoranti hanno WI FI se c'è la password si chiede "la clave" (password) magari dopo aver preso un caffe o un mate (se proprio vi piace)
  11. Rubylove
    , 19/10/2016 18:13
    Ciao, il fenomeno del mal de altura, (in spagnolo locale Apunamiento o Soroche in perù) è molto soggettivo, io a 67 anni non ne soffro e nell'ultimo viaggio siamo arrivati a 5005m , mentre è possibile che un giovane lo accusi più di me, se hai una situazione di salute normale e non hai sofferenze cardiche o pressione alta, non dovresti avere problemi, certo dipende da quello che intendi fare, per viaggiare, ok per fare passeggiate anche, (non subito) per trek impegnativi dipende e non sta a me valutare

    In ogni caso in quota ci si arriva lentamente di solito si va subito a 1500 che sotto le ande sarebbe la pianura, poi puoi salire a 3/3500 e poi ancora più su, se ne soffri te ne accorgi salendo, se stai male solo un pò, sopporti, se stai male tanto non hai scelta se non ridiscendere, c'è un farmaco che puoi portarti dietro si chiama Diamox (ma chiedi al tuo medico) oppurepuoi masticare le foglie di coca ma hanno un saporaccio, meglio El mate de coca (una tisana in bustine con foglie di coca) questa è legale e la trovi ovunque nelle zone andine, sono pacchetti con 10 bustine esattamente come quelle del te

    L'unica volta che ho accusato un pò l'altura è stato quando sono passato da 0 a 3700 m in due ore (dal mare al confine con la Bolivia). Nell'estremo nord del cile c'è una strada che da Arica, sul mare sale fino a Putre a 3700 m, in soli 150 Km, siamo stati un paio di giorni acciaccati ma niente di che, ti renderai conto se ne soffri solo andandoci

    Aereo, Per il Cile LATAM, compagnia ottima, buone offerte e volo semi diretto da MIlano con scalo a San Paolo, parti alla sera alle 8 e alle 11,30 del giorno successivo sei a Santiago

    per l'argentina credo che solo alitalia faccia il volo diretto, ma è sempre cara, quelli che spesso trovi a buoni prezzi sono con scalo in una citta europea Air europa, Iberia, Lufthansa, KLM, British, oppure la stessa LATAM con scalo in sud america

    ciao
  12. allegrapercaso
    , 19/10/2016 15:29
    Ciao Guido, ti ringrazio per le informazioni.
    sto cominciando a valutare tutto ciò che hai scritto, l'unica cosa che mi preoccupa un po' è l'altezza dal punto di vista fisico...chiederò al medico...

    per il volo che compagnia mi consigli?
  13. Rubylove
    , 14/10/2016 16:01
    Ciao, tre settimane sono poche per un gran giro in auto, però si può fare una parte, qui devi essere tu a decidere.

    Mi sento di suggerirti di fare la Patagonia in estate, almeno via terra,
    se proprio non puoi fare diversamente, puoi noleggiare in loco anche
    un'auto normale perchè tra Calafate (aeroporto) e Il Perito Moreno, El
    Chalten è tutto asfaltato, i dolori vengono più a nord è più a sud, le
    autorità argentine si sono preoccupate di rendere di facile accesso dagli aeroporti le
    località più frequentate, ma non il resto, se arrivi in aereo a Ushuaia o
    al Calafate o a Trelew vedrai tutto perfetto, ma non è così (menomale)

    Scendere verso sud (o risalire verso nord) con la RN40 è tuttora un'avventura dal sapore quasi epico

    la strada è lunga quasi 5000 km, dalla Quiaca al confine con la Bolivia fino a Cabo Virgenes all'estremo sud della Patagonia.

    Da bariloche a Ushuaia sono 2600 Km ma non di autostrada, ci vogliono 12/15 giorni per fermarsi anche a vedere qualcosa lungo il percorso (lungo questo percorso c'è il meglio della patagonia)

    Ci sono lunghi tratti sterrati, polverosi, malmessi e semi abbandonati che attraversano la steppa patagonica, zone impervie e pochissimo frequentate, solo avventurieri in moto, appassionati di viaggi in 4x4 e ciclisti senza frontiere la percorrono, il traffico locale è scarsissimo

    Questo succede d'estate quando è sempre tutto percorribile (salvo casi eccezionali) d'inverno è un'impresa da fare solo con mezzi fuoristrada preparati e non da soli, almeno due tre macchine, anche con un'ottima organizzazione c'è il rischio di fare marcia indietro perchè c'è una frana, un ponte crollato, un fiume in piena o la neve che ha sommerso tutto

    D'inverno NO!

    IO stesso pur avendo una discreta esperienza di navigazione fuoristrada l'ho sempre fatto d'estate

    Nessun problema ad andare in aereo e a noleggiare sul posto, i percorsi intorno ai luoghi turistici sono asfaltati ma sopratutto la zona è frequentata

    Siete stati mai a nord? intendo dire il NOA (Nord Ovest Argentino) e il Grande Norte Cileno (deserto de Atacama)

    D'inverno sono meglio che d'estate, se non ci siete mai stati potreste iniziare da qui, ne vale la pena

    qui vale la pena anche noleggiare una 4x4, che ti permette di andare dove vuoi, l'unico rischio può essere la neve in quota, il passo che collega Cile e Argentina arriva a 4600 m di altezza ma è tutto asfaltato di solito sgombro e mantenuto pulito, è l'unico asfaltato del nord gli altri sono tutti sterrati e d'inverno possono essere chiusi (quasi certo) il primo passo asfaltato verso sud è a Santiago del Chile 2000 km più a sud!

    Da quelle parti c'è anche il salar de Uyuni che da solo vale il viaggio

    In tre settimane fate tutto perchè la zona pur essendo grande non ha le distanze abissali della Patagonia tra un luogo e un'altro ma è tutto più concentrato

    meditate..

    ciao
  14. allegrapercaso
    , 14/10/2016 14:03
    ciao Guido, sto cominciando a raccogliere informazioni per un viaggio in 4x4 in Argentina, l'unico periodo che ho a disposizione è agosto.
    diciamo tra l'ultima settimana di luglio e la prima di settembre.
    come tipo di viaggio amiamo proprio quello che tu hai descritto nella tua presentazione, strade solitarie, deserti, località poco frequentate, natura e fauna, non ci spaventano le temperature rigide.
    Vorremmo visitare l'interno, sicuramente arrivare fino alla penisola di valdés.
    Secondo te come clima si riesce a scendere ancora più a sud, oppure la stagione in agosto non lo consente?
    Si arriva tranquillamente al perito Moreno? e più giù fino ad Ushuaia? le strade sono percorribili o si trovano passi chiusi?
    o è meglio lasciare l'auto ed arrivarci in aereo?
    avremo circa 3 settimane, e non abbiamo problemi a fare lunghe tratte in auto, ma qualcosa sarà sicuramente necessario tagliare...difficile scegliere cosa !
    intanto ti ringrazio
  15. Rubylove
    , 10/10/2016 15:40
    Ciao a tutti, sono Guido, Guida Per Caso del Nord Ovest Andino, in Argentina, del Deserto di Atacama in Cile e di tutta la fascia andina centrale, fino all'estremo sud della Patagonia e terra del fuoco

    Sono un viaggiatore terrestre, mi piace spostarmi in auto, mi sento più indipendente e mi piace guidare, altra cosa che muoversi in aereo, percorrere la carrettera
    Austral Cilena fino ai ghiacciai del sud (Campos de hielo) La Ruta 40 Argentina e immergersi nella realta locale è un'esperienza indimenticabile, ci si accorge che il turismo si concentra solo in alcune zone ma che c'è molto molto altro

    Innamorato della cultura popolare latinoamericana, delle zone selvagge e In particolare dei deserti. Fotografo per passione, mi piace ossservare la natura gli animali, ma sopratutto osservo la gente

    La Musica! L'Argentina non è solo il Tango, espressione tipicamente Porteňas (di Buenos aires) ma tanto altro, sopratutto nelle zone del nord ovest e delle pianure a est, del Chaco (bellissima e sconosciuta da noi) L'Argentina è uno dei paesi che meglio conserva le proprie tradizioni musicali. Los argentinos? "Todos Cantores"

    La carne? buonissima, ma anche le empanadas, al forno, fritte, con verdura, di carne di pesce per chi non ne mangia, Il Cile ha la migliore palta del Mondo (avocado) frutta, verdure, pesce, frutti di mare, empanadas con formaggio e capesante, zuppe di pesce e tanto altro

    Se avete bisogno di informazioni su questi due paesi, sulle strade da percorrere, su quali vale la pena, itinerari, parchi e monumenti nazionali contattatemi

    ciao

    Guido
  16. Turisti Per Caso.it
    , 10/10/2016 12:48
    Spazio aperto! Grazie Guido, presentati ai TPC :)