1. Professione o vita?

    di , il 22/3/2002 00:00

    Carissimi,

    Io avrò già deciso al momento in cui darete un vostro parere. L'argomento è serio: E' MEGLIO CURARE LA CARRIERA O PERSEGUIRE UNA VITA CHE DIA SODDISFAZIONE.

    E' chiaro che se si riesce a coniugare le due cose è meglio. Ma nelle Grandi Scelte, voi cosa preferireste o avete preferito dare priorità?

    Grazie

  2. Megane P. 1
    , 16/4/2002 00:00
    Esattamente caro Giò il film a cui ti riferisci faceva così:

    LUI-MAGDA TU MI AMI?
    LEI-SI FURIO!
    LUI-ANCH'IO TI AMO MAGDA!
    ALLORA NON VEDI CHE TUTTO E' RECIPROCO?
    LEI-NON CE LA FACCIO PIU'?!?

    AHHHAHHHHAHHHHAHHHH!!!!!!
  3. Marco Chiarolini
    , 10/4/2002 00:00
    Solo in un caso è preferibile avvantaggiare la carriera al vivere pienamente la vita: quando la carriera ti permette di vivere strapienamente!
    Penso al mio datore di lavoro che quando sarà in punto di morte potrà solo ricordare di aver tribulato e trattato male i suoi dipendenti, i quali anche se economicamente meno ricchi di lui avranno avuto momenti di felicità più intensa.
    Buon viaggio a tutti, Marco
  4. De Giò
    , 28/3/2002 00:00
    Il mio sogno ricorrente è quello di....smettere di lavorare. Lo sogno la notte, la mattina, a pranzo, il pomeriggio, la sera d'avanti alla TV, di Pasqua, di Natale, di capodanno e ferragosto.
    Vi ricordate quel film di Verdone di quella povera moglie con il marito torinese "fissato" che ripeteve: "non c'è la faccio più", embè, è diventato il mio motto!
    Quindi, per colcludere: Affancu. la carriera e viva la VITA!!!!!
    Giò
  5. Cinzia Pertile 1
    , 26/3/2002 00:00
    Ciao a tutti (a Franci in particolare)!
    Questo forum sembra creato apposta per me...
    Sto' seriamente pensando di cambiare lavoro, vorrei aprofittare della mia grande passione per i viaggi per intraprendere una nuova strada, lavorare per un tour operator come hostess o guest relation nei villaggi turistici, cio' che ho sempre sognato di fare.
    A questo punto mi trovo di fronte ad un bivio: lasciare un lavoro solido e ben pagato che mi sta' distruggendo il sistema nervoso o iniziare a seguire i miei sogni e a vivere finalmente scegliendo cio' che mi dice il cuore, anche se ho la consapevolezza che avro' tutti contro.
    So' che e' un rischio ma io in questo momento preferisco vivere. Voi che fareste?
    Ciao a tutti e grazie fin d'ora.
  6. Francesca Montanelli
    , 25/3/2002 00:00
    ..bella domanda...
    la professione è importante, molto importante, ma x come sono fatta io, posso solo dire VITA!
    francesca
  7. Annie
    , 25/3/2002 00:00
    da una ambiziosa, ma non troppo, e molto orgogliosa: professione sì, che sia stimolante e appagante, ma importante nella misura in cui ti serve per vivere. traduco: se posso lavorare per quello per cui ho studiato sarei felicissima e realizzata, ma se non posso basta che sia un lavoro che mi permetta di realizzarmi nella famiglia che voglio creare, questo è il mio obiettivo primario. non penso che avrei rimpianti a lasciare alcun lavoro per una famiglia e dei figli. sono un'illusa? sognatrice? mah....
  8. PepaC.
    , 25/3/2002 00:00
    Professione o vita?
    VITA
    Senza dubbio.

    A meno che la professione non sia la tua vita.......


    Mai forum poteva capitare più "a pennello" di questo:a volte però non è possibile scegliere.

    Ciao a tutti
    Pepa
  9. Megane P. 1
    , 25/3/2002 00:00
    Sono d'accordo con Eleonora, l'uno non esclude l'altra.

    Grazie a tutti Megane
  10. Diego Delano
    , 24/3/2002 00:00
    Rimpiango quanto anteponevo alla carriera il piacere di vivere. Il denaro era poco ma riuscivo a fare un sonno lungo e riposante. Avevo una piccola barca con la quale trascorrevo intere giornate in mare, senza grossi pensieri. Adesso sono un uomo in carriera, forse ho l'ulcera, comando altri uomini, ma spesso mi sveglio nel cuore della notte, pensando ai guai che mi attendono in Ufficio, o alle "teste" che dovrò tagliare il mattino successivo!
    Diego
  11. Rox Fox
    , 23/3/2002 00:00
    Perseguire una vita che da' soddisfazioni!!!!
    Sei fortunato perchè non tutti possono permettersi il "salto di qualità" che avrai già fatto tu!
    Salùt
    Rox
  12. Eleonora Zini
    , 23/3/2002 00:00
    Ciao!
    Non penso che, a priori, sia facile dire cosa dà più soddisfazione: se una vita spesa per la carriera o una vita spesa per le cose che danno soddisfazione. E comunque per certe persone la cosa che dà più soddisfazione è avere una bella carriera.
    Anche io, personalmente, ritengo che una bella carriera ( se fai un lavoro che ami, che senti dentro come tuo ) faccia parte integrante di una vita ricca di soddisfazione: mi sentirei incompleta se non potessi esprimere me stessa anche attraverso il mio lavoro. Però penso che il lavoro non sia l'unica soddisfazione: un bel viaggio, un sacco di amici, un grande amore, le passeggiate in montagna, le ultime novità in fatto di libri e i grandi classici, li ritengo alrettanto importanti. direi fondamentali per crescere come persona.
    Perchè non cercare di ritagliarsi uno spazio per sè in cui stia dentro tutto? Certo, in alcuni momenti qualcosa avrà la precedenza su altro, ma la vita gira così, no?
    Un saluto
    Ele
  13. Giovanni Cima
    , 22/3/2002 00:00
    Carissimi,
    Io avrò già deciso al momento in cui darete un vostro parere. L'argomento è serio: E' MEGLIO CURARE LA CARRIERA O PERSEGUIRE UNA VITA CHE DIA SODDISFAZIONE.
    E' chiaro che se si riesce a coniugare le due cose è meglio. Ma nelle Grandi Scelte, voi cosa preferireste o avete preferito dare priorità?
    Grazie