1. Cucina nel mondo

    di , il 21/3/2002 00:00

    Salve a tutti,

    Forse la mia è una richiesta a sproposito ma ve la faccio lo stesso.

    Sto cercando dei siti in cui si parla della storia della cucina nel mondo.

    Le abitudini alimentari, da cosa esse sono scaturite, le diversità di alimentazione, ecc...

    Sapete indicarmi qualcosa?

  2. Annie
    , 22/3/2002 00:00
    ciao...ho approfittato del suggerimento e ho visitato il sito pure io......ho scoperto qualcosina che non sapevo...anke sulla mia regione! grazie del suggerimento.
  3. Paolo Motta 2
    , 22/3/2002 00:00
    bingoooo.
    in questo sito c'è la storia della cucina italiana e acceni su ogni singola regione, più ovviamente ricette, piatti tipici, ristoranti....una meraviglia:

    http://www.cibochepassione.com/Cucina/cercaCucina.phtml
  4. Paolo Motta 2
    , 22/3/2002 00:00
    scopiazzo dalla rete e da qualche ricordo personale:
    circa 7.000 anni fa l'uomo iniziò a tramutarsi da cacciatore/raccoglitore in allevatore, ma solo in alcune aree del pianeta.
    nei resti delle città sumere sono state trovate pentole in terracotta e forni, risalenti a 6.000 anni fa, circa.
    la prima iscrizione riguardante la cucine e il cibo è egiziana e risale a 4.500 anni fa, e descrive come panificare e prdurre birra e sieri alcoolici dalla frutta.
    il "de re coquinaria" del romano celio apicio è il primo libro di cucina mai scritto. ha fortissime influenze dalla cucina egiziana e greca e descrive già piatti molto elaborati e curati con ricette a base di ghiri, colombe, struzzi insaporiti con pepe, olio, aceto, miele e "garum", una salsa aromatizzante ottenuta dalle interiora dei pesci.
    Dopo la caduta dell'Impero romano, l'unica forma di ospitalità e ristoro esistente era quella fornita dai conventi dei frati;nei loro chiostri si sviluppò una delle più antiche forme di cucina popolare.
    Nel Medioevo le tradizioni culinarie europee cambiarono totalmente. Infatti,grazie alle Crociate e ai viaggi in Oriente si importarono nuove spezie come lo zafferano, la noce moscata, la cannela e l'uso dello zucchero, anche se per impieghi medicinali.

    Viene proprio dal medioevo il primo vero documento culinario: la prima ricetta della lasagna (titolo originale :"De le lasagne") :
    "Togli farina bona, bianca;distempera con acqua tiepida, e fa' che sia spessa:poi la stendi sottilmente e lassa sciugare: poi metti nel piattello col cascio grasso grattato, a suolo a suolo, come ti piace" .(da Il libro della cocina 1400 circa).
    con la scoperta dell'America arrivano in Europa nuovi prodotti: la patata, il cacao, i fagioli, il mais, i pomodori. Con l'accresciuta quantità di prodotti molti cuochi presero spunto per nuove ricette. Troviamo in questo periodo molti libri di ricette anche di cuochi alle dipendenze di persone celebri. E' il caso di Bartolomeo Scappi cuoco segreto del papa Pio V, personalità di rilievo che ha lasciato un testo intitolato "Opera" sei libri che oltre ad illustrare ricette varie, illustra tutte le attrezzature e gli utensili necessari per il lavoro di cucina.
    Per altri motivi, è passato alla storia Vatel, cuoco del Re Sole che si suicidò a causa di un ritardo del pesce che sarebbe dovuto arrivare da Versailles per un banchetto di corte. in questa epoca la cucina non opera distinzioni tra piatti salati e dolci nell'ordine di sevizio.
    Dal 1700 in poi si perfeziona la conservazione degli alimenti e vengono realizzati i primi volumi di cucina corredati di stampe.
    Molte sono le novità introdotte e molti i nomi di persone che hanno cambiato la cucina fino ad arrivare ai giorni nostri...
    Nelle locande il pranzo viene servito ad un orario stabilito ad una tavola comune.
    Nel 1770 a Parigi un certo Beauvilliers decide di aprire il suo locale a tutte le ore, presentando una lista di piatti diversi; è una rivoluzione. Nasce il primo Menù alla carta. L'idea viene copiata da molti e si gettano così le basi della cucina moderna.
    Nel 1790 molti posti di ristoro iniziano a servire pranzi a prezzo fisso.
    Nel 1800 vi è il definitivo riconoscimento della cucina francese e di quella italiana, con personaggi quali Auguste Escoffier, grande chef considerato il fondatore della cucina moderna, o Pellegrino Artusi, il gastronomo che per primo ha codificato tante delle specialità della nostra cucina regionale.
    Già dalla metà del 1800 si diffonde il raffreddamento come metodo di conservazione, nascono i primi alimenti liofilizzati e Pasteur introduce la pastorizzazione....poi i frigo, la nestlè. mc donald's, la biogenetica....

    ovviamente manca totalmente ogni riferimento alla storia delle cucine cinesi, della giapponese, che comunque deriva dalla coreana, di tutte le africane e della araba.
    se trovo qualcosa...
    ciao paolo-milano
  5. Roberto De la tour
    , 22/3/2002 00:00
    E' un'idea che mi frulla in testa da anni, di scrivere un libro (+ volumi?) sulla storia mondiale della gastronomia e dell'alimentazione. Ma non ho il tempo, la pazienza, i soldi. Per ora contribuiro' a questo forum con un aneddoto storico. In Francia, forse non lo sapete :-), c'è molto campanilismo, quindi non tutto è sempre merito di un Francese. Nel '700, Parmentier ha sì introdotto la patata in Francia, ma non in Europa. Di fatto lui stesso l'ha scoperta come prigioniero di guerra, nella sbobba che i tedeschi davano ai soldati francesi catturati in non so che guerra. Be', liberato, e più tardi diventato ministro dell'agricoltura (credo), ha voluto introdurre la patata, che produce 4 volte più nutrimento del grano per la stessa superficie coltivata. Si è, manco a dirlo, scontrato con la diffidenza dei contadini francesi. Bè, per convincerli, sapete cosa ha fatto? Le ha piantate in un campo di proprietà dello stato, l'ha fatto sapere, e poi ha messo dei soldati a guardia del campo, come a dire: "giù le mani! Quello che coltiviamo qui è solo per il Re!". Grande successo. hanno tutti voluto piantare patate.

    Roberto de La Tour
  6. Andrea Lamandini
    , 21/3/2002 00:00
    Salve a tutti,
    forse la mia è una richiesta a sproposito ma ve la faccio lo stesso.
    Sto cercando dei siti in cui si parla della storia della cucina nel mondo.
    Le abitudini alimentari, da cosa esse sono scaturite, le diversità di alimentazione, ecc...
    sapete indicarmi qualcosa?