1. Guide buone e cattive

    di , il 13/3/2002 00:00

    ..secondo voi quali sono delle guide turistiche buone e quelle da non comprare..io ho sempre preso quella della lonlyplanet (si scrive cosi')

    Sapete indicarmi altre se ci sono di meglio..ciao

  2. Marco Chiarolini
    , 15/4/2002 00:00
    La Lonely è sicuramente una gran guida, ma preferisco nettamente le guide Routard.
    Forse perchè sono più stringate e quando organizzo un viaggio faccio in modo di avere le idee ben chiare al momento della partenza; insomma la guida mi serve per i casi estremi e gli imprevisti.
    Buon viaggio a tutti, Marco
  3. Daniela P.
    , 2/4/2002 00:00
    Ho provato ad acquistare una copia di Famiglia Cristiana con le guide turistiche del Touring Club: mi sembrano ad un buon livello per il prezzo che costano.
  4. Eleonora Zini
    , 21/3/2002 00:00
    Ciao!
    Io di solito quando viaggio uso le Guide Routard: l'nico neo, come ha detto Pepa, è che sono in francese e quelle tradotte sono poche. A meno che uno non sappia il francese! L'ottica di queste guide è quella del viaggiatore: ti danno un sacco di dritte con tanto di commento si locali e i posti più interessanti da vedere, anche se sono un pò carenti rispetto ai dettagli più tecnici. Insomma, per loro andare un pò allo sbaraglio è la cosa che rende più interessante , e piacevole, il viaggio!
    un esempio per tutti: sulla guida Routard per il Portogallo, a proposito del famoso vino Porto, dicono:
    "Ma perchè si chiama Porto? Ma perchè viene esportato dalla città di Porto. Chiamateli scemi!".
    Che vi dicevo?
    Ele
  5. Daniela P.
    , 20/3/2002 00:00
    Sto per fare una confessione terribile.... NON HO MAI COMPRATO UNA GUIDA!


    Ecco l'ho scritto! Vado a scrocco prendednole in biblioteca dove fortunatamente non mancano mai le Lonely planet (molto pratica anche se ogni tanto è imprecisa), la uida Touring (insostituibile per la preparazione e le mappe) e la Mondadori (divertente anche se pesantissima).

    Ciao.
  6. PepaC.
    , 18/3/2002 00:00
    Per Paolo.
    Aaaahh, mi pareva.....

    per Roberto
    mah, chi lo sa Roberto...forse è il sito che con la sua simpatia ed informalità ti porta a trattare e parlare volentieri anche di argomenti che esulano dal tema "viaggi".
    A proposito, ti ringrazio ancora per i complimenti che mi hai scritto sul forum "l'hobby preferito degli uomini" per la mia storiella sulla pesca. Ho fatto un altro intervento proprio oggi che c'entra ancor meno con i viaggi (è sul calcio questa volta), se ti va di leggerlo.....

    ciaociao

    Pepa
  7. Paolo Motta 2
    , 18/3/2002 00:00
    per pepa,
    infatti mi riferivo unicamente alla michelin!
    la routard, oltre ad indirizzare in posti traboccanti di francesi, da anche meno possibilità di scelta, elencando pochissimi alberghi e ristoranti rispetto alla lonely planet.
    ma approfondendo un po' di più la parte storico/culturale (cosa non difficile essendone la lonely planet totalmente carente).
    ciao paolo-milano
  8. Roberto De la tour
    , 18/3/2002 00:00
    Per mia esperienza (India-Rajhastan e Malawi), la Lonely Planet non è male, ma non è perfetta. Quanto alle guide francesi, avevo trovato incredibilmente ben fatta e completa la Hachette-Visa per il Camerun, ma quella per il Senegal era meno buona.
    PS Ma quanti nuovi (e vecchi) forum che con i viaggi, il mondo, la geografia, ecc, non hanno proprio nulla a che fare, eppure sono quelli che hanno più successo! Come mai, su questo sito?
  9. PepaC.
    , 18/3/2002 00:00
    Per il mio viaggio in messico avevo Lonely e Routard.
    La lonely era più approfondita, utile e fondamentale.
    la Routard ha dato quel qualcosa in più che ha reso un po' più particolare il viaggio. Purtroppo, anzi per fortuna non posso condividere quello che ha scritto paolo quando dice che gli alberghi e i ristornati sono tutti cari: la michelin non ho dubbi. La Routard (quelle che ho usato io almeno) proprio no.

    ri-ciao
    Pepa
  10. Paolo Motta 2
    , 18/3/2002 00:00
    uso da 15 anni le lonely planet...e mi sono QUASI sempre trovato bene.
    una tragedia fu la prima edizione della birmania in inglese, che aveva tutte le cifre (prezzi, numeri telefonici...) sbagliati.
    per fortuna la lonely planet l'ha rapidamente tolta dal mercato...circa 1 mese dopo che l'ho acquistata.
    un'altra pessima era la vecchia lonely su malaysia e singapore di circa 8 anni fa....consigliava alberghi ridotti in stati paurosi e sporchissimi.
    ho provato ad utilizzare la guide du routard con pessimi risultati. ora c'è anche la versione italiana, ma è una guida prettamente francese: ci si ritrova così in alberghi zeppi di francesi, lo stesso per monumenti, ristoranti, trekking....(i francesi pensano che non esistano altre guide al mondo oltre la routard e la michelin).
    le guide del touring sono invece ottime per la parte storica e per la visita di musei e monumenti, ma per alberghi e ristoranti sono indirizzate a fasce quasi miliardarie.
    ciao paolo-milano
  11. PepaC.
    , 18/3/2002 00:00
    Si la lonely Planet piace anche a me, non viaggio mai senza (sembra una pubblicità eh...?).
    Mi sono trovata bene anche con la Guide de Routard: sono guide francesi, purtroppo tradotte non ce ne sono moltissime. Rispetto alla Lonely è più incompleta ma ci puoi trovare dei suggerimenti, delle dritte e delle annotazioni molto intererssanti e particolari.
    Io in genere se le trovo viaggio con entrambe!

    ciaociao
    Pepa
  12. Elena Lorenzi
    , 13/3/2002 00:00
    ..secondo voi quali sono delle guide turistiche buone e quelle da non comprare..io ho sempre preso quella della lonlyplanet (si scrive cosi')
    sapete indicarmi altre se ci sono di meglio..ciao