1. Chiesa Cattolica e Stato - solito dilemma.

    di , il 6/2/2002 00:00

    Sono un cristiano praticante, nel senso che vado in chiesa non per abitudine, ma per bisogno e necessità spirituale.

    Con questo non mi ritengo un baciapile, tantè che all'epoca del referendum sul divorzio, io votai a favore di quest'ultimo. Giorni fa il Papa ha invitato gli avvocati cattolici a non rendersi complici della distruzione delle famiglie. Di fatto ha chiesto a costoro di esercitare l'obiezione di coscienza, contro le cause di divorzio. Come cattolico amo il Papa e lo rispetto, tuttavia mi piacerebbe sapere cosa ne pensano gli amici del Forum in merito a questo ed altri episodi che hanno visto riemergere i vecchi contrasti dello stato nello stato...

    Giò

  2. De Giò
    , 2/3/2002 00:00
    Quando c'era il vecchio Carosello una delle più belle pubblicità era quella di Kalimero, il pulcino nero. In questo Sito, DICHIARATAMENTE DI SINISTRA io sono Kalimero, purtuttavia mi sento tra amici, perchè, pur essendo di destra NON SONO UN FASCISTA.
    Scopro spesso, con grande soddisfazione, che le "colonne" che reggono le mie idee e la mia coscienza politica, sono simili a quelle di tanti amici che si professano democratici di sinistra. Dopotutto non cerchiamo tutti di raggiungere lo stesso risultato? ossia giustizia, amore, equità e rispetto per tutta l'umanità, indipendentemente dal sesso, religione, colore della pelle o quoziente intelletivo.

    Se Gesù ci è riuscito 2000 anni fa, perchè non facciamo uno sforzo congiunto per raggiungere questo risultato anche noi, magari senza scannarci o riempire i Palavobis ?
    Giò
  3. Daniele Salvoldi
    , 2/3/2002 00:00
    Sante parole, santissime! Per fortuna qualcno che difende la Chiesa! Bravissimo!
    Ciao.
  4. De Giò
    , 27/2/2002 00:00
    Caro Roberto
    non dimenticare che a decidere le sorti della nazione siamo noi tutti, tramite i nostri rappresentanti. Lo decidiamo direttamente nel caso dei referendum. In sostanza, cosa voglio dire: che la Chiesa può interferire come vuole, ma i risultati dimostrano che alla fine la laicità dello Stato ha sempre il sopravvento.
    Per quanto riguarda l'assistenza della chiesa cattolica, vorrei rammentarti che è molto diffusa anche sul territorio nazionale. A Roma, a Milano, a Torino e in tantissime altre città, senza la chiesa, migliaia di derelitti non avrebbero un pasto caldo per sfamarsi o abiti da indossare. Nelle Parrocche, l'opera di raccolta di indumenti, denaro e spesso cibo, è incessante.
    E' un'enorme macchina al servizio del BENE, che spesso contrasta o lenisce ciò che il MALE produce quotidianamente nelle nostre giungle d'asfalto.
    Ciao Roberto, un caro saluto
    Giò
  5. Roberto De la tour
    , 27/2/2002 00:00
    Verissimo, caro Giò. Nelle missioni la Chiesa fa spesso grandi cose, ma è grave che non approfitti del suo peso, carisma, influenza e prestigio per spiegare la pianificazione famigliare, e anzi spesso (non sempre, è vero) mettono i bastoni tra le ruote a chi lo fa. (Vedi l'altro forum).
  6. Giò De nittis
    , 26/2/2002 00:00
    La Chiesa cattolica,tramite la Caritas o le centinaia di migliaia di Parrocche sparse nel mondo, provvede quotidianamente ad alleviare le sofferenze di tantissimi sventurati, senza distinzione di nazionalità, colore, O RELIGIONE! Un esercito di bimbi del terzo mondo sopravvive quotidianamente grazie agli aiuti alimentari cattolici. Tantissimi Islamici ricevono vitto e alloggio dalla chiesa, che li aiuta anche a impiantarsi stabilmente in Italia o a raggiungere i loro cari in altre nazioni. Coloro che non ricevono asilo politico, sono ricoverati in diverse case di accoglienza, come il Regina Pacis di Lecce, magnifica struttura diretta da un prete eccezionale, Don Cesare Lodeserto. Questi profughi arrivano praticamente assiderati e dopo una traversata da incubo, e sono assistiti in tutti i modi con amore e fratellanza.
    Questi sono dati di fatto, il resto è retorica anticlericale, che avrà sicuramente dei fondamenti sacrosanti in alcuni comportamenti passati della chiesa di Roma, ma che non è più sostenibile con il moderno comportamento del Vaticano.

    Giò
  7. Anna Pascali
    , 24/2/2002 00:00
    Paolo M., premesso che trovo abominevole l'atteggiamento della chiesa almeno quanto te, volevo soltanto farti notare una cosa: non è scandaloso il fatto che il papa si "permetta" di dire certe cose su divorzio, aborto, fecondazione artificiale, eutanasia e qant'altro ci vuoi mettere dentro: sta facendo solo il suo "lavoro", dal momento che ha una linea di pensiero e di valori da portare avanti, e ne ha il sacrosanto diritto.
    Quello che è scandaloso è che in Italia ci siano alcuni politici che, pur di assecondare il vaticano, venderebbero la loro stessa madre. Sembra che siano lì ad aspettare che il papa apra bocca per scodinzolare accondiscendenti.

    Morgana
  8. Giò De nittis
    , 23/2/2002 00:00
    E' facile accusare la chiesa cattolica di connivenze con questo o quel dittatore. Il Papà ha un'enorme responsabilità sulle sue stanche spalle, nel senso che, anche una sua semplice frase, può rappresentare per centinaia di migliaia di cattolici, un pericolo mortale. La Chiesa cattolica non ha, quindi, alternativa, nel senso che l'unica "politica" saggia è quella della mediazione e della prudenza.In ogni caso, non dimentichiamo che, anche di recente, abbiamo avuto dei nostri vescovi uccisi per aver preso apertamente le parti dei loro fedeli.
    Giò
  9. Daniele Salvoldi
    , 23/2/2002 00:00
    ciao

    ciao:
    ti ri-replico.

    idem

    è tollerabile che la chiesa sia stata connivente negli ultimi 50 anni con governi brutali....
    E’ difficile sondare le delicate leggi della diplomazia: in quei paesi la chiesa è stata una presenza costante e un punto di riferimento utile per tutti. Anche se non nego che la collaborazione coi regimi era finalizzata a salvaguardiare i propri interessi.
    L'HAI DETTO TU! SALVAGUARDAVA I SUOI INTERESSI ECONOMICI.
    Interessi RELIGIOSI e MORALI...

    è tollerabile che monsignor marcinkus...
    L’immunità è un’arma a doppio taglio, ma garantisce che il governo italiano non cerchi di eliminare “politicamente” personaggi scomodi del clero. Ma non è il caso di Marcinkus.
    IL GOVERNO ITALIANO E' TALMENTE SUPINO AD OGNI ORDINE DEL VATICANO...CHE NEMMENO QUANDO UN VESCOVO E' COINVOLTO IN BANCAROTTA FRAUDOLENTA, CORRUZIONE, ASSOCIAZIONE A DELINQUERE E OMICIDIO (TUTTO CIO' SOLO MARCINKUS), RIESCE A FARSELO CONSEGNARE.
    Capisco che Marcinkus è vergognosissimo. Ma vale comunque la legge di sopra: Marcinkus era cittadino del Vaticano e l'Italia non poteva fare nulla. Mi dispiace.

    è tollerabile che la chiesa spenda una parte enorme delle sue entrate per mantenere palazzi....
    ti ricordo che nella II guerra mondiale le nunziature furono rifugi per migliaia di perseguitati. E garantiscono la presenza della chiesa nel territorio.
    PIU' CHE ALLE NUNZIATURE FACCIO RIFERIMENTO A QUELLE DECINE DI PALAZZI NOBILIARI DI POSSESSO DELLA CHIESA.
    Sono palazzi storici, tutto ciò di lussuoso che c'è dentro un tempo fu pagato.

    è tollerabile che il vaticano possegga più palazzi di qualsiasi altro ente italiano a roma?
    E perché no? Li ha pagati o comunque erano suoi.
    PIU' CHE ESSERE SUOI NE E' VENUTA IN POSSESSO IN 500 ANNI GRAZIE A LASCITI
    appunto, lasciti = donazioni spontanee di devoti
    E SOPRATUTTO AD USUSRA. LA CHIESA HA GESTITO L'USURA PER SECOLI A ROMA.
    Ma che stai dicendo? Roma era la capitale del papa, è normale che possedesse una miriade di palazzi, laggiù.

    è tollerabile che questi soldi siano tassati in misura inferiore?
    E’ un favore che l’Italia fa al papa, comunque ratificato nei concordati 11 febbraio 1929 fra Pio XI e Mussolini e poi 1985 fra Giovanni Paolo II e Craxi.
    SBAGLIATO. UN ENNESIMA CAZZATA DI CRAXI; DOVREMMO FARLI PAGARE IL TRIPLO, PER RIPRENDERCI TUTTI I SOLDI CHE CI HANNO NON PAGATO IN 150 ANNI.
    E i soldi che i piemontesi si sono pappati dopo la breccia di Porta Pia?

    è tollerabile che con una leggina fatta dal papa pochi giorni fa .....Per insabbiare? E se fosse il contrario, per procedere con più incisività?
    MA CI CREDI VERAMENTE A QUELLO CHE HAI SCRITTO?????
    Certo

    è tollerabile che wojtila stia facendo un'opera di proselitismo selvaggio in russia e nelle ex- repubbliche sovietiche?
    Selvaggio? Il Vangelo è ANNUNZIO. Gli apostoli agirono con zelo missionario. Chi si vuole convertire è libero di farlo, il papa con attua coatte conversioni di massa. Dimentichi che in Russia la Chiesa è stata brutalmente perseguitata? I sacerdoti uccisi? Le chiese date alle fiamme? LE CHIESE BRUCIATE RISLAGONO A 70ANNI FA
    E LA COATTA OPERA DI PROSELITISMO LA SI VEDE IN QUESTI GIORNI, CON FURIBEONDE PROTESTE DEGLI ORTODOSSI. MA IL MERCATO RUSSO Eì VASTO!
    Ma non è proselitismo, è avangelizzazione! perché selvaggio? Ti ho già scritto, non si convertono le persone a forza, è una scelta, che uno accetta sentendo la "predica". Se il cattolicesimo sarà più forte e convincente, "vincerà".

    negli ultimi 30 anni sia stata coinvolta in scandali finanziari, bancarotte fraudolente, tangenti....
    Solo negli ultimi trent’anni? Io direi molto di più.
    MA CHE BELLO!
    La Chiesa è fatta di uomini, non di angeli. Può sbagliare. Io non nego gli erroi della Chiesa, evidentissimi. Ma la difendo da certe accuse infondate e facili.

    è tollerabile che gli italiani debbano scegliere a chi dare il 6 per mille solo al vaticano o ....
    Concordati 11 febbraio 1929 e 1985.
    SEMPRE LA STESSA CAZZATA.
    L'Italia è stato ed è un paese prevalemntemente cattolico, è naturale che al momento della ratificazione di quei trattati la Chiesa venisse indicata come percettrice di una offerta.

    è tollerabile che vi siano stati casi di preti schierati apertamente con la mafia?
    e casi di preti uccisi dalla mafia?
    E ALLORA? E' PIU' MORALMENTE OSCENO UN PRETE MAFIOSO O UN POLIZIOTTO MAFIOSO? NON SCHERZIAMO!
    Ma che cazzo dici?

    è tollerabile che l'originale messaggio di gesù cristo sia stato travolto e stravolto da 1.700 anni di concili, interpretazioni, negazione di vangeli autorevoli ....
    Ma i vangeli apocrifi sono tutt’altro che autorevoli, ragazzo mio!
    EH NO! TI SBAGLI DI GROSSO. E' PROVATO E RICONOSCIUTO DALLA CHIESA CHE NESSUNO DEI 4 VANGELI SINOTTICI E' STATO SCRITTO DA TESTIMONI DELLA VITA DI GESU', MA CHE SI TRATTI DI RACCONTI TRAMANDATI.
    Questo lo dici tu.
    Vangelo di Marco, scritto a Roma intorno al 60 d.C,
    Matteo e Luca si ispirano al racconto di Marco, dopo il 70 d.C.,
    Giovanni scrive alla fine del I secolo dopo Cristo.

    ADDIRITTURA NON SI SA NEMMENO CHI HA SCRITTO IL 4° VANGELO, GENERICAMENTE ATTRIBUITO A GIOVANNI. TRA TUTTI GLI ALTRI VANGELI VE NE SONO DIVERSI CHE SONO SICURAMENTE PIU' RECENTI.
    Sì, medievali, nati da leggende di draghi e colombine di legno che prendono il volo o di aste imperiali romane che si piegano al passaggio di Gesù nel pretorio di Pilato...

    COME RIFERITO DA STUDIOSI DI TUTTO IL MONDO. GLI UNICI CHE NEGA L'INNEGABILE SONO I PAPAVERI VATICANI.
    SE I SINOTTTICI SONO PER TE COSì PRECISI, PERCHè DIFFERISCONO ENORMEMENTE NEL RACCONTO DELLA VITA DI GESU'? PERCHE' ALCUNI RACCONTANO MIRACOLI E FATTI IMPORTANTI ED ALTRI NO?
    Il vangelo di Marco fu scritto per la comunità di Roma, quello di Matteo per i cristinai di Palestina, Luca per i pagani convertiti al cristianesimo, Giovanni per le comunità dell'Asia Minore.
    E' normale che si adattassero alle comunità, alle loro esigenze, difficoltà, problemi. I Vangeli non sono una biografia.

    Le Scritture vanno interpretate, se no resteremmo ai tempi di Galileo.
    QUESTA E' UNA FOLLIA! IL MESSAGGIO DI GESU' E' PIU' ATTUALE OGGI DI 2000 ANNI FA. UN MESSAGGIO DI PACE NON TRAMONTA MAI! L'INTERPRETAZIONE DEI VANGELI E' SERVITA ESCLUSIVAMENTE ALLA CHIESA PER POTERSI AUTOGIUSTIFICARE LA PROPRIA ESISTENZA.
    LE INTERPRETAZIONI SONO SERVITE A GIUSTIFICARE LA NASCITA DI PRETI, VESCOVI ECC, COSA MAI PREFIGURATA DA GESU', LA COSTRUZIONE DELL'APPARATO STERMINATO DEL VATICANO (USANDO LA FRASE "TU SEI PIETRO E IO COSTRIURO' LA MIA CASA SU DI TE"
    INTERPRETABILE IN 100 MODI DIVERSI DA 100 PERSONE)
    Vescovi e altri gerarchi servono, come inogni società civile, a garantire una perfetta amministrazione, un adeguato controllo, simboleggiare e essere molto attivo nella comunità in cui si è inseriti.
    Leggiti la Costituzione Dogmatica Conciliare "Pastor Aeternus" del 18 luglio 1870 di B. Pio IX.



    Le ersie, gravissimissimo, furono represse molto violentemente e non posso che dolermi e vergognarmi di ciò. Ma nei primi tempi del cristianesimo cattolici e eretici si battevano a suon di dissertazioni, orazioni, scritti e prediche. Era una battaglia culturale.

    è tollerabile che wojtila si sia degnato a chiedere scusa di tutto ciò solo un migliaio di anni dopo?
    Meglio tardi che mai. Per ora risulta l’unico ad averlo fatto. Allora per le crociate dovrebbero chiedere scusa anche i Veneziani, la Repubblica Francese, i Genovesi, la Germania…
    COSA C'ENTRANO????? FORSE CHE A NORIMBERGA ERANO ASSITTI E PROCESSATI 60 MILIONI DI TEDESCHI? O SEMPLICEMENTE I RESPONSABILI ORGANIZZATIVI CHE NON AVEVANO MAI NEMMENO SPARATO UN COLPO?
    Ma che cazzo dici? Quale nazista ha mai chiesto scusa per i crimini commessi? Quale altro governo resposabile l'ha mai fatto? La Chiesa ha capito che in certi momenti della sua storia ha deviato, e pentita, ha chiesto scusa.

    è tollerabile che galileo fosse sino a pochi anni fa un apostata scomunicato?
    Galileo fu un genio incompreso. La Chiesa ha capito l’errore. Pensa che ora ha dato ragione a Darwin, e in questo è molto più “avanti” di molti scienziati americani. GLI STESSI SCIENZIATI ULTRACRISTIANI CHE SPAANO AI MEDICI CHE PRATICNAO L'ABORTO?
    No, gli stupidi scientisti che la Chiesa non approva nemmeno più.

    è tollerabile dover convivere con una chiesa che è stata tra i responsabili massimi delle sofferenze della razza umana (crociate (ma fu solo colpa della chiesa? Non c’erano interessi economici che facevano gola a Francia, Venezia, Impero? Non furono, forse, almeno dalla povera gente, combattute con fede sincera?
    GLI FU DETTO: ANDATE A STERMINARE I MORI E I VOSTRI PECCATI SARANNO REDENTI. PREBENDE????
    I Mori dall'altra parte facevano la stessa cosa, era nella mentalità di entrambi i popoli.
    Non fu una guerra combattuta da due eserciti?))
    NO FU UNA GUERRA FOLLE. LA GUERRA RELIGIOSA DI UNA MASSA DI PEZZENTI RELIGIOSAMENTE INFERVORATI E IGNORANTI CONTRO UNO DEI MASSIMI IMPERI FONDATI SULLA CULTURA E TOLLERANZA. CON GLI OTTOMANI VIVEVANO IN PACE EBREI CRISTIANI DI VERIE SETTE, SUFI ECC.
    molto tolleranti, sì! 'na roba!

    , appoggio verso lo schiavismo e sua pratica, conversione forzata, cancellazione di intere culture sudamericane (non furono forse gli spoagnoli a cancellare inca, maya e aztechi – e tanti altri?)
    GLI SPAGNOLI E PORTOGHESI CONQUISTARONO PER POTERE E PER DANARO, MA CON L'APPOGGIO CLERICALE. GLI UNICI CHE TENTARONO DI PROTEGGERE GLI INDIOS FURONO I GESUITI CHE ARRIVARONO QUASI ALLA RIVOLTA CONTRO LA CHIESA ROMANA. L'ORDINE FU POI SCIOLTO!!!!
    Fu sciolto perché il papa era pressato dai singoli governi perché i gesuiti detenevano la cultura, cosa che a loro puzzava.
    PROVA A LEGGERTI BARTOLOMEO DE LAS CASAS! VAI IN PARAGUAY A VEDERE LE MISSIONI GESUITE, E DOPO LEGGITI COSA FECERO GLI SPAGNOLI DOPO CHE LA CHIESA ELIMINO' I GESUTITI.
    SI CHIAMO CONNIVENZA E ASSOCIAZIONE A DELINQUERE.
    Appunto, l'unica a porre un freno alla follia degli Spagnoli fu la Chiuesa (rappresentata dai gesuiti).

    , cancellazione di 2.000 anni di cultura tolemaica e greca (ma il cristianesimo fece crollare la cultura classica – perché solo “tolemaica”? perché vecchia, inadeguata.
    EH GIA'! I GRECI CONSIDRAVANO LA TERRA UNA SFERA, POI ARRIVA LA CHIESA E PER 1.500 ANNI LA TERRA E' TORNATA PIATTA! MIRACOLI!!!
    No, poi arrivarono i barbari, che distrussero tutto, conoscenza scientifica e non. Non dare la colpa alla chiesa.

    Vuoi dare la colpa al cristianesimo se l’impero romano è caduto? Forse che la gente non si convertì spontaneamente, perché Cristo era più rassicurante di Giove, di iside e di Marte?)
    FORSE TI DIMENTICHI CHE I CRISTIANI FINO AL 300 ERANO UN NUMERO ESIGUO E RIDICOLO.
    Esiguo e ridiciolo? ma se erano dappertutto! Nell'esercito, nell'amministrazione, nel Senato, nella vita pubblica e sociale

    LE CONVERSIONI E IL PROSELITISMO DI MASSA AVVENNERO CON L'EDITTO DI MILANO DI COSTANTINO. QUANDO L'IMPERATO SUL PUNTO DI MORTE SI LASCIO' CONVINCERE DALLA MOGLIE E CONCEDERE AI CRISTIANI IL DIRITTO RELIGIOSO. APRITI QUALSIASI LIBRO DI STORIA DEGLI ULTIMI 15 ANNI. VEDRAI COME OGGI E' APPURATO CHE TALE EDITTO SIA UN FALSO STORICO.
    So benissimo che l'Editto è un falso storico, ma sei tu che lo citi, non io. E allora ti contraddici da solo. L'Editto era politico, e prevedeva, più che altro, l'amministrazione dell'Impero. Quindi: niente conversioni di massa.

    COSTANTINO NON SI CONVERTI' MAI E TALE E E FAMOSO EDITTO GLI VENNE CARPITO IN PUNTO DI MORTE.
    Sì, e la Basilica di San Pietro chi l'ha costruita. Gli angeli? E le monete con la sua effigie, con al verso la croce o la mano di Dio? Costantino, che fosse fedele o no, usò il cristianesimo, perchè il modello pagano era decaduto: morto.

    facendo sprofondare il mondo nell'ignoranza (nel Medioevo il clero era l’unico ceto colto e unico responsabile della salvezza della cultura classica)
    CERTO I COPISTI FECERO UN LAVORO ENORME, CHIUDENDO PERO' TALI CAPOLAVORI ANTICHI E CLASSICI DENTRO SALE IRRAGGIUNGIBILI, ANCHE PERCHE' BUONA PARTE DI TALI LIBRI GRECI ERANO CONSIDERATI INTOLLERABILI PER LA CHIESA, CONTRARI ALLA VISIONE DEI PAPAI.
    Ma almeno si sono conservati. Se non c'erano loro, non avremmo nemmeno quel poco che ci è rimasto.

    E VOGLIAMO RICORDARE COME IN SUD AMERICA E IN ASIA FECERO BRUCIARE TUTTI I DOCUMENTI E LIBRI DEI POPOLI AMERINDI. I MAYA SCRIVEVANO TANTISSIMO, AVEVANO UNA LETTERATURA STERMINATA, CI E' RIMASTO 1 (UNO) LIBRO, IL POPOL VUH, SCRITTO DOPO L'ARRIVO DEGLI SPAGNOLI.
    Ma fu la Chiesa, o furono gli Spagnoli?

    , appoggio e utilizzo della guerra e dell'omicidio come mezzo politico e di potere, strisciante razzismo e odio verso gli ebrei deicidi (ma quanti ebrei salvò la chiesa?
    POLEMICA DI OGGI SUI GIORNALI: IL VATICANO HA IL SEGRETO DI STATO SUI SUOI ATTI? VENGONO APERTI OGGI QUELLI DEGLI ANNI 30!!!! COS'E' LA C.I.A.? IL K.G.B.?, L'MI6?
    E' normalissimo mantenere il riserbo su una persona da poco estinta.

    O FORSE STA TENTANO DI NEGARE CIO' CHE NON VENNE FATTO PER OPPORSI A HITLER? LA CHIESA FECE POCHISSIMO PER SALVARE GLI EBREI.
    Ti sbagli, al solo intervento di Pio XII vengono accreditati 70.000 ebrei salvi. Giovanni XXIII nunzio in Bulgaria e Turchia fece lo stesso: come tanti altri preti, vescovi, nunzi...
    Ti rinvio al miointervento sul forum "Olocausto".

    POCHISSIMO, FECE INVECE TANTISSIMO PER CONCEDERE PASSAPORTI DIPLOMATICI AI NAZISTI CHE FUGGIRONO IN SUDAMERICA!
    La Chiesa è neutrale: difende tutti coloro che le chiedono aiuto. E' legge antichissima.

    (PROVATO STORICAMENTE E PARZIALMENTE AMMESSO DAL VATICANO)
    Quanti invece ne salvarono U.S.A., G. Bretagna, Francia, Italia?)LA FRANCIA SI MACCHIO' CON IL COLLABORAZIONISMO DI CRIMINI CONTRO GLI EBEREI PARI A QUELLI TEDESCHI. L'ITALI CON LA R.S.I. FECE PARI COSA. GLI AMERICANI SALVARONO QUEI POCHI EBREI RIMASTI ENTRANDO IN GUERRA.
    E allora! Ne salvo molti di più la Chiesa di Roma, caro mio.

    , dimenticandosi che gesù era ebreo - non ha mai detto di fondare una nuova religione, al massimo voleva riformare l'ebraismo di quegli anni (qui tu sei eretico, e basta, Gesù non era solo un riformatore, ma Dio: il discorso è molto molto più complesso di come lo poni tu.)?
    E COME?
    Se non fosse complesso te lo spigherei in poche righe.

    Ciao.
    ciao paolo-milano
  10. Matteo Azzani
    , 23/2/2002 00:00
    Morgana, sono dacccordo al 101%!
    Ciao
    Matteo
  11. Anna Pascali
    , 23/2/2002 00:00
    Caro don Andrea, devo confessare che mi stai simpatico.
    Premetto che non sono per niente cattolica (nè tantomeno cristiana), ma penso che Gesù sia stato un grande uomo e che, purtroppo, il suo messaggio sia stato troppo spesso brutalmente manipolato da una certa "aristocrazia" (vescovi, papi, cardinali, anche qualche prete di paesello) per motivi di potere e ricchezza.
    Arrivo al punto, che è il battesimo.
    Tu dici che è un dono, Matteo dice che, giustamente è un dono per chi è cristiano cattolico credente e praticante, mentre un battesimo a "tradimento" non è un dono per nessuno.
    Mi sono sempre chiesta perchè si impone il battesimo a bambini che non hanno alcuna possibilità di esprimere la loro opinione in merito, nè tantomeno rifiutarlo. Tu sicuramente mi dirai che è un'impegno dei genitori di crescere il figlio all'interno della comunità cristiana, seguendo, quindi, certe regole e certi principi. O.K., benissimo. Non sono però così convinta che tutti i genitori che battezzano i loro figli siano poi coerenti con quest' impegno, ma questo è un'altro discorso, ed è un'opinione squisitamente personale. Il punto al quale voglio arrivare è questo: avendo un profondo rispetto per tutte le religioni, in quanto sono tutte dei percorsi che ci portano o ci avvicinano al Divino, ritengo che una "cosa" come il battesimo dovrebbe essere frutto di una scelta matura, di un cammino interiore cosciente, di un'adesione totale alla religione cristiana, non qualcosa che ti ritrovi "appiccicata" senza merito nè colpa. Penso che il battesimo sia una "responsabilità" che si prende il battezzato verso il suo dio e la comunità. Trovo quindi che il battesimo ai bambini sia un'imposizione vera e propria. Oh, certo, un dono è una cosa gratuita, puoi accetarlo o meno, e non è certamente un marchio d'infamia. Però per accettare una cosa devi essere nella posizione di capirla, e l'accettazione per interposta persona (per quanto siano i genitori) mi pare una scorciatoia poco "elegante". In italia (e nel mondo) i bambini vengono battezzati, secondo me nella maggior parte dei casi, perchè "così fan tutti", come ci si sposa in chiesa, nella maggior parte dei casi, perchè fa molto scenografia..... e questa è sempre una mia opinione personale, confortata comunque da quanto vedo in giro.

    Non so mi sa tanto da: "intanto li battezziamo tutti, poi si vedrà....."

    Morgana
  12. Matteo Azzani
    , 20/2/2002 00:00
    Andrea, sei già la seconda persona nel giro di 3 mesi che mi inserisce nelle sue preghiere (la prima è stata un pastore protestante missionario...se continua così mi metto al riparo da ogni rischio nell'aldilà :)))
    Vorrei però chiederti una cosa più terra terra; ogni battezzato (quindi anche ogni bambino battezzato contro il volere dei genitori) viene registrato da qualche parte? Perchè se è così, mi sembra un motivo valido per farsi "sbattezzare", e non dover risultare tra il 95% (ma dove?) della popolazione italiana di fede cattolica; queste cifre credo che siano la maggior causa dell'autorità della chiesa, in Italia e nel mondo, nella politica.
    Ti prego rispondimi, stavolta, solo si o no senza dirmi che la chiesa non ha voce in capitolo nel mondo e che i cristiani sono tutti perseguitati da gente come me, ecc.
    Ciao
    Matteo
  13. Matteo Azzani
    , 19/2/2002 00:00
    Pardon "delle minuscole".
  14. Matteo Azzani
    , 19/2/2002 00:00
    Andrea, parli di "uso ideologico delle maiuscole" e poi scrivi "Battesimo"...su dai, un po' di coerenza...
    Matteo
  15. Alessandra Pinza
    , 19/2/2002 00:00
    Giò trasferisciti nell'altro forum sulla prostituzione...
  16. Giò De nittis
    , 19/2/2002 00:00
    Roberto, ti ringrazio per aver risolto il mistero dei miei messaggi dispersi. Confesso che ho per un attimo...ma solo per un attimino...immaginato una qualche forma di censura. I conti però non quadravano, perchè la redazione di questo sito ha dimostrato di essere ampiamente liberista e democratica. Non mi era venuto in mente di pensare ad un errore di incolonnamento, altrimenti avrei risolto l'enigma.
    Ciao Roberto, continua a frequentare questa "famiglia virtuale", fatta di puri spiriti, dove le carcasse...i corpi...non influenzano i giudizi e dove il pensiero si eleva in alto, a dimostrare che tutto questo non può essere opera del caos, bensì di un Dio Creatore.
    ciao
    Giò.