1. I turisti stranieri amano l'Italia... e noi?

    di , il 11/10/2013 10:16

    Buongiorno a tutti, volevo approfittare di questo forum per condividere con voi un argomento che mi sta a cuore e percepire l'opinione di chi ha più esperienza di me. Io per lavoro mi sono dovuto trasferire a Lione in Francia (tra l'altro città stupenda che consiglio a tutti di visitare) e la settimana scorsa un mio collega francese mi ha raccontato un episodio personale accaduto in Sardegna quest'estate. Cerco di essere breve per non annoiarvi. Facendo un riassunto... il trattamento di questo mio collega presso l'agenzia di noleggio è stato il seguente: - aveva riservato con 50 giorno d'anticipo un determinato modello di vettura per esigenze di capienza dato che si trattava di una vacanza con la famiglia, e gli è stata riservata una vettura di un'altra categoria; - la vettura in questione presentava già dei danneggiamenti sulla parte frontale che vengono confermati e siglati con un documento specifico. Tuttavia alla riconsegna senza danni supplementari vengono contestate delle rigature aggiuntive. Il mio collega quindi chiede di firmare un documento dove dichiara di non avere in nessun modo danneggiato ulteriormente la vettura, ma dalla carta di credito gli vengono prelevati 212,12 € senza nessuna spiegazione aggiuntiva.

    Ora capisco benissimo che viaggiare significa incappare anche su esperienze simili, e che non succede per forza in Italia, ma un po' in tutto il mondo, evidentemente.

    Io mi ritengo una persona fortunata perché ho occasione di spostarmi molto all'estero quindi ho l'occasione di "pubblicizzare" il mio Paese perché indubbiamente siamo ricchi di meraviglie da mostrare al mondo. Ma troppo spesso, quando parlo del mio paese, le persone che ci sono state mi rispondono "bella l'Italia, pero sai che mi è successo... sai che mi è capitato... sì, pero, francamente..."

    Non voglio demolire l'immagine del nostro Paese, ma siete d'accordo pure voi che abbiamo una risorsa incredibile di cui esserne fieri, che tuttavia danneggiamo a causa di quella "furberia intrinseca" che fa una pessima pubblicità?

    Sarei felice di sapere cosa ne pensate, un saluto a tutti.

  2. giannami
    , 7/12/2013 06:44
    eeh…bah che dire..non e' che quest cose succedano solo in Italia ma certo non e' che sia un van to!
  3. lucky66
    , 17/10/2013 20:30
    A me è successo un inconveniente simile 2 anni fa con Europcar all'aereoporto di Parigi. CI hanno fregato ed erano ben contenti di farlo. Come vedi ogni mondo è paese: persone disoneste le trovi dappertutto!
  4. DIDIADRY
    , 16/10/2013 10:50
    Ciao!
    Chiedi immediatamente alla Cartasì il blocco di pagamento e la restituzione dellì'importo addebitato e specifica che lo contesti perchè non corrisponde a nessun servizio richiesto..
    Scrivi anche alla società di autonoleggio vedrai che riuscirai ad avere in ritorno quanto pagato in più.
    Adriana
  5. alicefior
    , 16/10/2013 10:34
    Buongiorno!
    Anche io la penso come te.. sono stata in Erasmus un anno, ho avuto modo di conoscere molte persone straniere e di confrontarmi con loro. Tutti hanno parlato bene della "bella Italia", bella la gente, belle le città.. però poi si entrava in argomenti più delicati come la il governo o l'istruzione. La mia coinquilina polacca stava studiando per due corsi di studi differenti contemporaneamente e non doveva sborsare un soldo per questo, nel frattempo lavorava pure. Le sembrava assurdo che qua da noi si debba pagare per l'istruzione.
    Bisogna fare qualcosa..
    è troppo facile scappare all'estero. Qualcuno dovrà pure salvarla questa "bella Italia".. se non noi chi?
  6. albybillkelso
    , 11/10/2013 10:16
    Buongiorno a tutti,

    volevo approfittare di questo forum per condividere con voi un argomento che mi sta a cuore e percepire l'opinione di chi ha più esperienza di me.

    Io per lavoro mi sono dovuto trasferire a Lione in Francia (tra l'altro città stupenda che consiglio a tutti di visitare), e la settimana scorsa un mio collega francese mi ha raccontato un episodio personale accaduto in Sardegna quest'estate. Cerco di essere breve per non annoiarvi, il fatto é che facendo un riassunto il trattamento di questo mio collega presso l'agenzia di noleggio è stato il seguente:

    - aveva riservato con 50 giorno d'anticipo un determinato modello di vettura per delle esigenze di capienza dato che si trattava di una vacanza con la famiglia, e gli é stata riservata una vettura di un'altra categoria;

    -la vettura in questione presentava già dei danneggiamenti sulla parte frontale che vengono confermati e siglati con un documento specifico, e tuttavia alla riconsegna senza danni supplementari vengono contestate delle rigature aggiuntive. Il mio collega quindi chiede di firmare un documento dove dichiara di non avere in nessun modo danneggiato ulteriormente la vettura, tuttavia dalla carta di credito gli vengono prelevati 212,12 € senza nessuna spiegazione aggiuntiva.

    Ora capisco benissimo che viaggiare significa incappare anche su esperienze simili, e che non succede per forza in Italia, ma un po' in tutto il mondo evidentemente.

    Tuttavia una cosa sento di doverla constatare: io mi ritengo una persona fortunata perchè ho occasione di spostarmi molto all'estero, questo mi da anche l'occasione di "pubblicizzare" il mio paese perché indubbiamente siamo ricchi di meraviglie da mostrare al mondo. Ma troppo spesso quando parlo del mio paese, le persone che ci sono state mi rispondono "bella l'Italia, pero sai che mi é successo...sai che mi é capitato...si pero francamente..."

    Non voglio demolire l'immagine del nostro paese, ma siete d'accordo pure voi che abbiamo una risorsa incredibile di cui esserne fieri, che tuttavia danneggiamo a causa di quella "furberia intrinseca" che fa una pessima pubblicità?

    Sarei felice di sapere cosa ne pensate, un saluto a tutti.