1. Bla Bla / 11

    di , il 31/12/2004 00:00

    Chat-forum evergreen e capolista per salutarsi, rincorrersi, ritrovarsi, sforare, deviare da qualsiasi tema perché senza tema.

    Bar Sport pensato allo scopo di non disturbare troppo chi è impegnato nelle discussioni tematiche degli altri forum.

  2. Turista Anonimo
    , 4/11/2004 00:00
    e 2400 euro al mese non ti bastano comunque?
  3. Turista Anonimo
    , 4/11/2004 00:00
    Una delle scuse con le quali le imprese non assumono e fanno contratti co.co.co/co.pro./partita iva (precari e sottopagati) è che "l'economia è in crisi e non ci sono soldi".
    Io sono un co.co.co. che lavora presso una mega-società di informatica per conto di un'altra azienda di consulenza che mi ha fatto un contratto di qualche mese.
    Lo sapete quanto mi paga l'azienda di consulenza? 120 euro al giorno.
    Lo sapete quanto paga il cliente della grossa azienda informatica per il codice che scrivo? 850 euro al giorno!!!!!
    MORALE: tra me e il cliente finale ci sono 2 società/sciacallo che non fanno assolutamente nulla e si prendono 730 euro al giorno solo con il mio lavoro!!!!!
    Penserete che ci siano dei costi fissi che giustificano questo... Macchè!!! La società di consulenza ha un ufficio di 10 Mq con 1 commerciale e recluta personale sul web facendo contratti di 3/6/12 mesi. Insomma non ha una struttura nè personale dipendente: solo guadagno. La grossa azienda informatica mi fa lavorare su un pc che funziona a manovella in un ufficio affollato come un gommone di immigrati albanesi!!
    ALTRO CHE CRISI E MANCANZA DI SOLDI!!!VOGLIONO GUADAGNARE DI PIU' SULLA NOSTRA PELLE!!!
  4. Turista Anonimo
    , 3/11/2004 00:00
    di FABRIZIO VENERANDI

    porto il caffè a letto a cecilia che tira fuori la testa dalle coperte afferra la tazzina e inizia a bere senza neppure aprire gli occhi e io le dico che bush ha vinto le elezioni ha 270 voti contro i 220 di kerry e lei socchiude appena gli occhi e mi dice bastardo, non si è manco svegliata e le do già notizie di morte e poi sorseggia ancora richiudendo gli occhi e ripete bastardo, ma questa volta capisco che si riferisce a bush.
    “comunque -aggiunge- gli americani sono un popolo di idioti. una volta puoi anche fare una cazzata, ma due volte di seguito devi essere tarato”
    tossisco. “ti ricordo che noi abbiamo berlusconi” le dico sottovoce e lei si ritira sotto le coperte come una tartaruga e da sotto dice ancora bastardo, e questa volta il bastardo abbraccia sia me che bush che berlusconi.
    che poi, penso ritornando in cucina, io non ho niente contro bush, magari è uno che conosciuto dal vivo è anche di compagnia, magari ti sa tirare su una serata un po’ pallosa, magari passa la moglie e lui mentre parla di politica estera dà una pacca sul culo della moglie che fa la faccia finto offesa e tutti si scoppia a ridere, magari è una persona così, di spirito, una persona semplice che si è trovata a prendere decisioni di una certa importanza e quindi tutti sono contro di lui, ma lui -niente- fa solo il suo dovere di americano, in fondo non è bush il problema, il problema è che bush è americano.
    e la cosa che veramente mi scoccia è che io non posso votare, voglio dire, mi devo sorbire le elezioni in nottata dell’uomo americano che deciderà del mio destino, e non posso votare né lui né kerry, devo delegare questa scelta ai produttori dei film americani che guardo al cinema, dei computer americani che uso tutti i giorni, della musica americana che compero sull’itunes music store, ma io non posso votare americano, io sono dalla parte del vetro dove c’è solo il riflesso dell’america, che -vista dalla parte del vetro- è tutta rovesciata.
    “democraticamente mordace” annuncia tobbia entrando in cucina e guardando con incredibile interesse un biscotto che sta sul bordo del tavolo: intanto alla televisione bush e kerry sorridono a pezzi di popolo festoso.
  5. Turista Anonimo
    , 3/11/2004 00:00
    Errare è umano, perseverare diabolico
  6. Turista Anonimo
    , 3/11/2004 00:00
    Sono le undici del mattino quando il senatore democratico John F.Kerry, chiama al telefono il presidente Bush per ammettere la sconfitta elettorale. "Il senatore si è congratulato con il presidente", ha detto alla Cnn un collaboratore di Kerry. "La nazione è troppo divisa, bisogna fare qualcosa per riunificarla". Con queste parole Kerry abbandona la corsa. Si chiude così, senza l'annunciata battaglia legale, la corsa alla Casa Bianca.

    Il senatore del Massachusetts parlerà ai suoi sostenitori alle 19, ore italiane. Poi sarà la volta di Bush, che alle 21 con un discorso alla nazione annuncerà la vittoria. I democratici avrebbero valutato che non ci sono speranze di vincere nello Stato conteso, l'Ohio, senza il quale Kerry non ha possibilità di essere eletto. Si chiude così una decisiva campagna elettorale centrata sulla guerra in Iraq, la lotta al terrorismo e l'economia.

    La telefonata di Kerry è arrivata poche ore dopo che il capo dello staff della Casa Bianca, Andrew Card, si era detto convinto della rielezione del presidente in carica. E finita l'incertezza che aveva caratterizzato le elezioni il dollaro fa un balzo in avanti, mentre gli indici di Wall Street viaggiano sui massimi di giornata.


    GOD BLESS AMERICA
  7. Turista Anonimo
    , 3/11/2004 00:00
    ma che si ammazzino tutti...
  8. Turista Anonimo
    , 3/11/2004 00:00
    Tutto il mondo è contro Bush:
    il 60% degli inglesi
    più del 50% degli italiani (viste anche le ultime elezioni)
    i francesi
    i tedeschi
    gli spagnoli
    i cinesi
    il terzo mondo
    i paesi arabi

    chi è a favore? I russi (forse ma non credo), Israele e Berlusconi e Blair.

    Eppure sembra che il "nuovo" presidente sarà sempre Bush!
  9. Turista Anonimo
    , 3/11/2004 00:00
    Annie credo che lei sia un osservatore poco osservante, pensa solo un po a quanto detto da Bossi nei confronti di Berlusconi, fini nei confrnti di bossi e viceversa, di tremaglia nei confronti dei deputati europei, di cosa ha detto Berlusconi nei confronti dei magistrati,di quanto dice Pera Buttiglione ecc, ma cosa viene araccontare, il grande TOTO direbbe " ma ci faccia il piacere". SI VERGOGNI
  10. Turista Anonimo
    , 3/11/2004 00:00
    GIUSTO !!!! VIVA BIN LADEN CHE E' UN GRANDE !!!
    SPERIAMO CHE PRESTO FACCIA UN BELL'ATTENTATO A LONDRA E RADA AL SUOLO QUELLA CITTà DI M....
  11. Turista Anonimo
    , 3/11/2004 00:00
    Kerry meglio di Bush? Chissà.......uno è un emerito coglione, l'altro non scherza però. In risposta all'ultimo video di Bin Laden Bush attacca come era prevedibile e Kerry accusato dal rivale di non essere in grado di difendere il popolo americano copia W. e dice che ha già difeso il suo paese quand'era nell'esercito e lo farà anche adesso....lo prenderà e lo ucciderà.
    Difeso quand'era militare? E da chi? Dai poveri vietnamiti? Mi sembra che la guerra del Vietnam sia stata un'agressione americana e non una guerra di difesa!!

    Sapete che vi dico, Osama mi incomincia a stare simpatico.
  12. Turista Anonimo
    , 3/11/2004 00:00
    quello che ha scritto Bush vaff... ha bisogno di qualche lezione di senso civico....
  13. Turista Anonimo
    , 3/11/2004 00:00
    quello che ha scritto Bush vaffanculo allora di che ha bisogno? ih ih ih
  14. Turista Anonimo
    , 3/11/2004 00:00
    ... da questi interventi qui sotto... è evidente che queste due fanciulle hanno bisogno di fare sesso per riempire un pò la loro vita...
  15. Sarah Malenza
    , 2/11/2004 00:00
    già, già.... tanto è vero che in italia hanno rieletto Berlusconi e abbiamo abbassato la guardia difronte alla mafia, solo perchè non fa notizia!!! Sono tante le cose che mi indignano!! sono io la sola? Non credo eppure il mondo continua ad andare sempre dalla stessa misera parte? forse tutti quanti dovremmo impegnarci di più, io per prima che ho 24 anni e mi lamento di avere una vita vuota.
    scusate per l'autocritica
    baci Sarah
  16. Turista Anonimo
    , 2/11/2004 00:00
    che il mondo perseveri nei suoi errori si sa, ne abbiamo validi esempi senza scomodare gli uSA......