1. ECCO FATTO, HO LASCIATO L'ITALIA DA UN 'ANNO E...

    di , il 6/2/2003 00:00

    Ciao, leggendo i vari argomenti del forum ho notato che tante persone hanno deciso di vivere fuori Italia. Per vari motivi, i più diversi.

    Mi piacerebbe parlare dei pro e dei contro di questa forte e bella decisione. E' passato un anno da quando ho mollato tutto e sono partito/a e...

  2. Turista Anonimo
    , 20/2/2003 00:00
    Due docce al giorno anche in inverno? Non c'e' il pericolo di sciapirsi troppo?
  3. Turista Anonimo
    , 18/2/2003 00:00
    Licia penso che farsi la doccia la sera prima di andare a letto e la mattina quanto ci si alza mi sembra uno spreco assurdo, a meno che tuo marito pèer tutta la notte non scarichi sacchette di rena da 5o kg.
  4. Turista Anonimo
    , 17/2/2003 00:00
    Per chiudere definitivamente il discorso "bidet" offro a tutti una bella tazza di camomilla... ovviamente non quella del water, eh eh eh ...
  5. Turista Anonimo
    , 14/2/2003 00:00
    per la questione igiene, do ragione a Licia... mi sembra allucinante che questo sia IL problema dell'Italiano all'estero!.... mava!... Ci sono cose + importanti, questa si risolve... Smettiamola di fare gli schizzinosi, l'acqua corrente ormai c'è dapperttutto, almeno in Occidente (beati noi)... ci sono tanti altri sistemi per lavarsi, non mi sembra che sia FONDAMENTALE in sé l'oggetto... In ufficio come fate? (scusate ma parlo a un Voi immaginario, non punto nessuno in particolare)... Vi appoggiate sul bidet aziendale dove si appoggiano tutti gli altri culetti dei vostri colleghi?... non credo.... in caso positivo, sarebbe poco igienico a questo punto....
    E poi, non credo che il 100% della popolazione italiana si lavi i denti 3 volte al giorno, si faccia la doccia tutti i giorni, si lavi i capelli + di 3 volte alla settimana..... e ho diversi esempi.... i Francesi o gli Spagnoli, per esempio, non credo siano + sporchi degli Italiani perchè non hanno tutti il bidet.... Chi vuole essere pulito lo è!.....
    E con questo ho chiuso il controverso argomento bidet!.....
    :)
  6. liciajacek
    , 14/2/2003 00:00
    bè, sembra che tutto il problema legato all'estero sia la c.d. "igene".
    Non per fare l'esterofila ma vorrei precisare:
    - il bide (in casa propria) ognuno se lo può installare ( e così ha decisamente risolto)
    - può ovviare ( come già detto) con le doccine ( tra l'altro attualmente quasi le uniche cose ammesse negli ospedali perchè il bidet( per ovvi motivi igenici è sconsigliato)
    - disgraziatamente vivo in una città sovraffollata e con vecchie case ( Bologna) e vi assicuro che nei buchi venduti come bilocali i bidet sono anche qui un optional: si risolve spesso con dei bidet aggiunti al WC.
    - visto che mio marito è del centro europa ( e vive da 20 anni in Italia) la cosa , lui, me la spiega così: ci si fa la doccia la mattina quando ci si sveglia e la sera prima di andare a letto.Infatti è lui che considera noi italiani non particolarmente puliti perchè di solito ( al massimo ) facciamo la doccia una volta al giorno...( vedi te)
    - se andate in albergo ... io il bidet non lo uso , per evitare di prendere qualche infezione
    per tornare al punto della questione credo che se tutti i problemi del vivere all'estero siano questi, evidentemente nessuno dei partecipanti a qusto foro ha la minima intenzione di lasciare l'Italia... e quindi non dovrebbe partecipare al forum ( coerentemente).
    Personalmente potrei dirvi alcuni dei motivi per cui io amerei vivere in una città Nord Europea :
    - maggiore sicurezza sociale
    - maggior senso del pubblico
    - migliori serivizi : trasporti pubblici, parcheggi, piste ciclabili, asili, residenze per anziani a prezzi bassi e/o case protette ( non ultimo anche il Belgio), assistenza sanitaria di qualità migliore e a prezzi più bassi
    - miglior reddito , o meglio miglior rapporto tra costo della vita e salario
    - maggiori arminizzatori sociali ( a meno che voi non rischiate di non perdere mai il lavoro)
    - maggiore reperibilità di case ( di norma), anche di migliore qualità ( anche qui di norma : tendenzialmente io parlo della realtà bolognese)

    E allora mi domanderete perchè non mi sono trasferita?
    Semplice: a) sono piuttosto vigliacchetta
    b) sono un'impegata pubblica e non so bene cosa fare oltre questo ( ma rientriamo nell'ipotesi a)
    c) quando ero piuttosto giovincella molte dei vantaggi europei soprasegnati li avevamo anche in Italia, o , forse, per meglio dire, in questa realtà bolognese - o emiliana- che era considerata un'isola felice .
  7. Turista Anonimo
    , 13/2/2003 00:00
    Non si apostrofa un'articolo indeterminativo prima del sostantivo maschile
  8. Turista Anonimo
    , 12/2/2003 00:00
    A pignò, arivi tardi.
  9. Turista Anonimo
    , 12/2/2003 00:00
    ECCO FATTO, HO LASCIATO L'ITALIA DA UN 'ANNO E... si vede dall'apostrofo per un nome maschile......
  10. Turista Anonimo
    , 11/2/2003 00:00
    Mia suocera é francese e non ha il bidet, ma ha trovato una astuzia per sostituirlo, ha installato una piccola doccia collegata al wc, cosi' ti puoi lavare senza neanche alzare il culetto dal ces... scusate, dal wc. Io non ho mia provato a lavarmi in questo modo per paura di allagare tutto e perché dal rubinetto esce solo acqua fredda, brrrr, solo a pensarci mi vengono i brividi.
  11. Marco B. 5
    , 10/2/2003 00:00
    Ma veramente in tutto il mondo per secoli gli italiani sono stati sinonimo di "merdoni" e "puzzoni".
    Come cambiano i tempi e i luoghi comuni.
    M.B.
  12. Turista Anonimo
    , 10/2/2003 00:00
    grazie, grazie ... in caso poi avessi bisogno di qualche raccomandazione ...
  13. Turista Anonimo
    , 10/2/2003 00:00
    rambutan for president
  14. Turista Anonimo
    , 10/2/2003 00:00
    Il fatto è che al nord e centroeuropa, bidet o non bidet hanno poca confidenza con l'acqua.
    Il fatto che non abbiano il bidet è solo un segnale della scarsa tendenza alla pulizia personale di quei popoli.
  15. Turista Anonimo
    , 10/2/2003 00:00
    Matteo ha ragione.... c'è un mondo intero che soppravive senza bidet! :) Ci sono altre 'soluzioni'.... ingegnatevi!... :) E poi mi fanno un po' ridere tutte quelle persone (adesso non parlo di voi eh...) che si lamentano dell'assenza di bidet all'estero, ma poi non si fanno la doccia tutti i giorni oppure si rimettono 3 giorni di seguito la stessa maglia, al supermercato ti lasciano 'ricordini' mentre gli passi vicino, ecc... ecc.... ci sono alcuni paradossi interessanti....
    Adesso aprirò un altro forum, mi è venuta un'idea.... ;)
  16. Turista Anonimo
    , 10/2/2003 00:00
    Ad essere sincera mi sono scompisciata parecchio pure io ... però, ahimè, la posa consigliata (che dalle mie parti viene chiamata "a cianga de merla") è un pò troppo acrobatica per la mia taglia! meglio ripiegare su una classica "posizione ad uovo" e chi s'è visto s'è visto...
    Ma sapete cosa altro mi manca quassú? I cassonetti! A Bruxelles li hanno aboliti, probabilmente per risparmiare spazio e miasmi: l'immondizia viene raccolta solo due volte a settimana dopo essere stata lasciata su bordo strada in appositi sacchetti. Col risultato che tra chi ci marcia, chi sbaglia ora o giorno, i sacchetti che si rompono, ecc, le strade sono quasi sempre un mezzo letamaio: peggiorato dai numerosissimi "regalini di cane" che vengono abbandonati con gran profusione nonostante la multa di 125 € (tanto non c'è mica il nome sopra). E poi dicono che noi latini siamo degli zozzoni, eh eh eh... W IL BIDE' ED I CASSONETTI!