1. Meglio soli che male accompagnati?

    di , il 5/2/2003 00:00

    Mi sento in un'empasse:

    Vorrei fare viaggi, ma farli da sola mi sembra un pò rischioso (strano, perchè a vent'anni son partita per londra e ci son rimasta sei mesi: boh!?) ho anche timore di annoiarmi,viaggiando sola, però anche viaggiare con altre persone non è poi tanto facile...(l'ho fatto tante volte quindi so cosa può succedere).

    Fatto sta che sono divisa tra il desiderio di sfidare i timori e andare via sola e la paura, viaggiando con altri, di vedere la mia libertà decisionale(alla quale tengo molto)limitata da altre persone. Che ci sia un problemino esistenziale alla base dell'empasse sui viaggi?

    Forse è anche un pò astrologico: i gemelli come me sono sempre un pò indecisi.

    silva

  2. Cesare Chet
    , 9/3/2003 00:00
    Sono italiano ma residente in Guatemala.
    Per ogni vostra esigenza turistica (archeologica etnica balneare) potete contattarmi via mail.
    Ciao
    Robinson
  3. Turista Anonimo
    , 10/2/2003 00:00
    Visto che la maggioranza (io compreso) vota per i viaggi in solitario, potremmo troverci ed organizzare un bel viaggio: tutti i "solitari" assieme, chissà cosa ci salterà fuori, riusciremo almeno a metterci daccordo sul luogo?
  4. Turista Anonimo
    , 10/2/2003 00:00
    solo solo solo ..... non è questione di orsaggine ..... solamente solo assaporo, osservo, esploro senza avere alcuna limitazione ..... non so ..... forse dipende dal fatto di non aver mai trovato una sorta di viaggiatore/viaggiatrice gemello ..... ma quei brividini che mi vengono lungo la spina dorsale quando rievoco le sensazioni provate da solo al cospetto del mondo .... sono impareggiabili !!!!!!
  5. Markus Vaja
    , 10/2/2003 00:00
    Questo tema esisteva già una volta ... me lo ricordo bene. Comunque ancora oggi sono sempre dello stesso parere: meglio solo che male accompagnati!! Inoltre sono convinto che non sei tu il problema e neanche il segno zodiacale centra. Oggi come oggi abbiamo un problema di educazione e altruismo e purtroppo anche nel viaggiare questo si nota. Se trovi qualcuno che ti accompagna in un viaggio lasciandosi a vicenda il giusto spazio ... bene, altrimenti si viaggia soli. Senza nessun problema.
    Markus
  6. Turista Anonimo
    , 10/2/2003 00:00
    voto per il "soli". sarà perchè ci sono abituata, sarà perchè questo fatto di ritrovarmi con me stessa per un po' mi piace da impazzire, sarà perchè quando si viaggia soli, soli non lo si è mai se non lo si vuole. se ti stufi o la cosa ti pesa, trovare chi ti accompagnerà per un pezzetto di viaggio è facilissimo: basta andare in un ostello e cercare chi è nella tua stessa situazione. troverai compagni di viaggio divertentissimi ed il tuo viaggio si arricchirà di altre possibilità di itinerario che magari non avevi considerato. credimi.
  7. Turista Anonimo
    , 7/2/2003 00:00
    meglio soli, per socializzare in viaggio con tpc soli...
    se si è da soli nasce una certa solidarietà nell'approccio...
    in questo modo si è sempre liberi e in compagnia, ci si divide di giorno... e si sta in compagnia la sera.

    Il massimo sarebbe partire insieme con un tpc con queste premesse.
    Forse questo forum potrebbe tornar utile per questo...
  8. Fanny Ganassini
    , 7/2/2003 00:00
    io ho un ricordo bellissimo fatto da solo con due amiche. no non è una contraddizione. casa famiglia a dublino (io + elisa, serena due villette + avanti), la cosa + magnifica del viaggio è che girovagavo per dublino, sole nel senso che ognuna era con la propria solitudine, ma in tre ragazze che a volte comunicavano, si confrontavano, bevevano birre di nascosto non avendone l'età. è stata una situazione molto strana. tipo che ognuna passava il pomeriggio ad ascoltare il proprio walkman, musiche diverse, a volte posti diversi, chi aveva fame mangiava, sennò lo faceva dopo, totale indipendenza, ma comunque insieme. c'è da dire che era una vacanza studio quindi una cosa assolutaente sicura per tre ragazze di 16 anni. ma il problema reale è trovare l'armonia con queste persone con cui vuoi viaggiare da sola.
  9. frenci
    , 7/2/2003 00:00
    Io ho viaggiato, sola, in due (amica o ragazzo), con la famiglia e in gruppo! in ogni viaggio mi sono divertita. Una volta sola ho trovato difficoltà ... un'amica un po' palla al piede, poco "sveglia", per essere vaga, ho faticato (mi aspettavano 3 mesi in inghilterra con lei - almeno nell'appartamento) poi ho deciso di essere serena e lasciarla a piedi, anzichè aspettarla per tutto e arrivare sempre tardi ovunque, il mio passo è veloce e tale è tornato ad essere tale. La legge è serenamente diventata "o ti adegui o ti arrangi"...si è adeguata ed io ho smesso di farle da balia. Avevo solo 18 anni! Mi sono divertita moltissimo, ho conosciuto tanti nuovi amici e la compagna di viaggio si è amalgamata agli altri.
  10. Turista Anonimo
    , 7/2/2003 00:00
    no aiuto, io da sola mi sa che non ce la farei nemmeno a partire....mi piglierebbe l'ansia....
  11. Turista Anonimo
    , 7/2/2003 00:00
    ...per me che scrivo molto in ogni viaggio...ho gradito alcuni itinerari da sola... ma con la compagnia giusta e' stato fantastico Viaggio a Cuba con Veronica sintonia dall'inizio indipendenza e tranquillita' nei rapporti... quando volevamo silenzio c'era silenzio e quando si voleva il baccano ale' a fare casino...
    Altro giro con Giovanna... intere ore a guardare il mare senza scambiare nemmeno un grugnito camminare in silenzio e poi a cena un fiume di chiacchiere...
    Ennesimo giro un'altra amica in Grecia...si e' stato davvero difficile questa volta la convivenza...ma ho imparato ad avere pazienza.
    :)
  12. Turista Anonimo
    , 7/2/2003 00:00
    MEGLIO SOLI!!!!

    I più bei viaggi li ho fatti "in solitudine", decidi il programma, lo cambi all'istante, non hai voglia di cenare, ti prendi un panino, ti fermi in un museo, entri in una bilioteca, prendi una bicicletta anzichè l'autobus, prendi un autobus per vedere dove ti porta, ti perdi nella campagna, conosci gente, rimane a dormire fino a tardi, giochi con i bambini, oggi pomeriggio mi faccio un pisolino sotto quell'albero, visito il cimitero di quel paese, mi perdo nei grandi magazzini....i 15 giorni di viaggio sono finiti e ritrovi tutti, ma proprio tutti quelli che ti staranno purtroppo attorno fino al prossimo viaggio!
  13. Turista Anonimo
    , 7/2/2003 00:00
    si, come dice Andrea, puo' essere carino incontrarli in viaggio i compagni!... è ancora meglio!.... nessun impegno forzato ma un po' di compagnia la sera magari....
  14. Turista Anonimo
    , 7/2/2003 00:00
    sicuramente si. Poi puoi sempre trovarlo lì il compagno/i di viaggio, e se non ti va non hai neppure il problema di scaricarlo. Quando sono stato in Messico (ero in buona compagnia) ma avevamo conosciuto due ragazzi molto simpatici coi quali ci davamo appuntamento alle 20.00 in piazza ma senza dire il paese perchè eravamo liberi di fare ciò che volevamo (ci spostavamo quasi ogni giorno)! Dopo le "fatiche " del giorno andavamo in piazza a vedere se per caso c'erano e più di qualche volta li abbiamo trovati. E' stato carino.
  15. Turista Anonimo
    , 7/2/2003 00:00
    Meglio soli che mal accompagnati? Assolutamente si. Il mio primo viaggio di lavoro all'estero lo feci da sola (Portogallo) e sono stata da Dio, sia nel lavoro che negli attimi di svago ... certo, ti manca un po' di compagnia durante i pasti, ma per il resto...
  16. Turista Anonimo
    , 7/2/2003 00:00
    ma se sei 'gemella' porta tua sorella in viaggio!.. :) Sto scherzando, chiaramente!... volevo inaugurare il tuo forum...
    Hai ragione, è un bel dilemma.... viaggiare da soli un po' intimorisce ma puoi fare quello che ti pare... viaggiare con un'altra o più persone puo' invece portare a creare divergenze di esigenze/opinioni sulle cose da fare, da vedere, ecc....
    ti auguro di trovare una persona con cui condividere la passione del viaggio, anche se comunque, bisogna sempre fare alcuni compromessi......
    Tornerò su questo forum, è molto interessante!....