1. Guerra in Nepal?

    di , il 26/1/2003 00:00

    Ciao a tutti, mi chiamo Serafino e sto cercando di organizzare un viaggio in Nepal. Ho raccolto tantissime informazioni, ma poche riguardanti il conflitto scoppiato nel 1996 tra l'esercito e i guerriglieri maoisti. In un articolo letto su Panorama la situazione descritta era molto preoccupante: migliaia di morti, attentati, massacri, esecuzioni sommarie, violazioni dei diritti umani.

    Qual è la vera condizione dei Nepalesi e perché nessuno racconta o ricorda nulla in proposito?

    Grazie

    Serafino F.

  2. Laura Borletti
    , 23/3/2003 00:00
    Sono stata in Nepal a Natale, quindi prima del "cessate il fuoco",ti posso assicurare che le notizie allarmistiche pubblicate da Panorama saranno anche vere, ma lì non te ne rendi assolutamente conto. Ero a Kathmandu durante una serrata generale contro i maoisti, i negozi teoricamente dovevano essere tutti chiusi,ed in parte lo erano, non circolavano auto ma tutti erano in giro a piedi, sembrava una domenica di blocco a Milano! Vai in Nepal, è un Paese meraviglioso e il fatto che quest'anno il turismo sia quasi nullo,lo rende ancora più magico!
    Ciao, buon viaggio!
  3. Corinne Massardier 1
    , 7/2/2003 00:00
    namaste a tutti!!
    pochi giorni fa e stato finrmate un "cessate il fuogo" tra i maoisti e il governo del re. la situazione sembra veramente calmarsi .
    i nepalesi hanno visto 40% di turismo in meno nel 2002 che nel 2001 allora hanno veramente bisogno che non le lasciamo soli , andiamo , spendiamo un po , e loro podrano continuare a vivere normalemente.........
    corinne
  4. Turista Anonimo
    , 4/2/2003 00:00
    ciao, io ci sono stato un mese (da solo) quest'estate. bene. a sentire il min. degli affari esteri non mi sarei dovuto avventurare oltre kathmandu e la sua valle. nota che l'email la spedii un mese prima di partire ed il funzionario di turno a calcutta (reggente per l'italia in nepal) mi ha risposto il penultimo giorno di permanenza in nepal! per quanto riguarda il servizio telefonico della farnesina, sono sempre sul catastrofico. fanno bene, meglio prevenire che curare! ma uno dopo tutto va lì in vacanza. non siamo reporter di guerra. poi, una volta lì ti rendi conto della gentilezza e bontà d'animo dei nepalesi e non capisci i 2.800 morti nel 2002 tra maoisti e poliziotti/esercito. un paese di grandi contraddizioni e coabitazioni più o meno felici.
    io ci tornerei subito.
    buon viaggio
  5. Valentina Sbolli
    , 2/2/2003 00:00
    salve, prima di organizzare un viaggio in nepal ti consiglio di guardare il sito della farnesima....purtroppo sappiamo poco di quello che accade laggiù, però quel poco che sappiamo non è molto rassicurante!!!!ciao vale
  6. Serafino Flori
    , 26/1/2003 00:00
    Ciao a tutti, mi chiamo Serafino e sto cercando di organizzare un viaggio in Nepal. Ho raccolto tantissime informazioni, ma poche riguardanti il conflitto scoppiato nel 1996 tra l'esercito e i guerriglieri maoisti. In un articolo letto su Panorama la situazione descritta era molto preoccupante: migliaia di morti, attentati, massacri, esecuzioni sommarie, violazioni dei diritti umani.
    Qual è la vera condizione dei Nepalesi e perché nessuno racconta o ricorda nulla in proposito?
    Grazie
    Serafino F.