1. Cosa collezionano i turisti per caso?

    di , il 13/1/2003 00:00

    Credo che quasi ogni turista riporti dai suoi viaggi degli oggetti che gli ricordino i luoghi visitati. Spesso questi si trasformano in vere e proprie collezioni. Personalmente raccolgo un piccolo "campione" di sabbia, i cartoncini con la scritta "non disturbare" degli alberghi e una cosa che non so come si chiami: voglio dire quei bastoncini, generalmente di plastica, che si mettono nei bicchieri per mescolare le bibite o i cocktail e che portano il nome di un bar, un albergo o una marca di liquore. Voi cosa collezionate? Vogliamo creare una bacheca per scambi di doppioni?

  2. Turista Anonimo
    , 14/2/2003 00:00
    ogni volta che viaggio il primo acquisto che faccio è una bella palla di vetro con la neve dentro per la mia collezione.
    e poi,ovviamente,i classici ricordini da alberghi e ristoranti:matite,posacenere(molto belli quelli di Sacher a Vienna),sottobicchieri e quant'altro.
  3. Turista Anonimo
    , 7/2/2003 00:00
    ... volevo lanciare una moda:

    collezione di farmaci stranieri.

    Fa chic rispodere ad un invitato o vostro vicino che vi chiede l'aspirina:
    la preferisci americana o russa(ΑСПИРИН)

    Io ho quella Russa... qualcuno può regalarmene una scatola americana?
  4. Turista Anonimo
    , 4/2/2003 00:00
    Waoo! Abbiamo un vero esercito di collezionatori di saponette!... :)))
    Fate come me, mettetele in un piccolo cestino nel bagno, a disposizione degli ospiti, è una cosa carina e 'utile'!..... così possono viaggiare anche loro con la mente guardando da dove provengono quelle saponette! :)
  5. Danila Velardi
    , 4/2/2003 00:00
    Io colleziono saponette mignon e scatole di cerini o fiammiferi (il tutto lo prelevo dai vari hotel e ristoranti!).
    Danila
  6. mctredo
    , 4/2/2003 00:00
    ps:

    poi ci soni i ricordini "su commissione": banconote (preferibilmente da "1") e pacchetti di sigarette per un collega, bottiglie di superalcoolico locale per un amico che lavorava in distilleria, saponcini per l'amica che mi ha attaccato la mania, presepi per mia moglie e madonne per mia madre, CD di Mike Olfield in edizione "particolare"... e spesso SENZA RIMBORSO!!!
  7. mctredo
    , 4/2/2003 00:00
    Ricordini? sempre di più!!!
    Ho cominciato da pezzente tenedo tutti gli scontrini e i depliants e le ricevute... poi una mia amica mi ha attaccato la mania dei saponcini e affini (compresi quelli delle compagnie aeree), poi sepre in crescendo fino a comprare le borsde per metterci gli acquisti nei mercati di simil artigianato locale (rigorosamente per turisti E NON), per arrivare quest'anno a rubare al mercato gli scatoloni da legare con lo scotsc e lo spago...
    E l'anno scorso, che sono rientrato per primo ho portato con me lo zaino e le valigie degli altri, più "qualche" bagaglio a mano, nonchè mi sono accollato una sedia di legno da 10/12kg che sforava nel peso coplessivo di una ragazza tedesca conosciuta l'ultimo giorno...
    Gli acquisti al mercato: preferibilmenti oggetti in legno, stoffa, ceramica (patemi da fragilità di trasporto non consigliabili) tutto il più possibile eseguiti da "affamati artisti locali"...
    Ma contrattare un po' (senza dimenticare che 1 dollaro per noi è meno di un cappuccino mentre per loro vuol dire sfamare la famiglia oper quel giorno) è anche una forma di rispetto nei loro confronti.
  8. Alessandra 2
    , 2/2/2003 00:00
    Da sempre da ogni viaggio porto a casa un elefantino (...naturalmente con proboscide all'insù, dicono che porti fortuna così come posizionarlo con il sedere verso una finestra)di gni tipo di materiale dal marzapane all'alabastro.Ne avrò una sessantina o opco più.C'è qualcun altro nell arete che ha questa mia stessa passione?Ciao,aLe
  9. Marianna Caruso
    , 1/2/2003 00:00
    Ciao! sono appena tornata da
    Cuba e ho portato con me l'ennesima Calamita che ha già trovato un suo microspazio sul mio frigo.
    Inoltre adoro i fari e ovunque io vada cerco qualcosa che li raffiguri oltre ad andarli a cercare geograficamente nei posti in cui vado (se ce ne sono)
  10. Bru 1
    , 31/1/2003 00:00
    A parte la collezione quasi seria di mappe,carte geografiche e simili, (preferibilmente quelle gratuite), colleziono tutto quello che è carta: depliants, flyers, programmi teatrali, menù, ecc. Ogni viaggio è una collezione nuova, l'ultima volta Londra ho raccolto migliia di biglietti di discoteche, a Praga tutti i programmi teatrali. Ho scatoloni pieni di queste "cartacce" ma non riesco a separarmene! CIAO
  11. Giada Calzolari
    , 31/1/2003 00:00
    ciao a tutti a me è sempre piaciuto collezionare tutto ma in particolare raccogliere le monetine di tutto il mondo,lo facevo quando ogni paese aveva la sua moneta e lo faccio adesso con gli euro!e poi collezionavo i profumi piccolini e candele e incensi sono un pò la passione mia e di mia sorella!una cosa che amo fare è comprare in ogni luogo che visito un oggetto tipico e prima o poi riuscirò a rendere la mia casa multietnica!
  12. Turista Anonimo
    , 31/1/2003 00:00
    io ho una passione per i pareo, e in ogni paese dove vado ne acquisto almeno uno (quelli comprati in Asia sono favolosi!), ma per poterli indossare tutti, dovrei fare 1 mese di vacanze al mare e cambiarmi tutti i giorni!... eh eh :) ...dai, un po' esagero...
    Comunque anch'io compro sempre alcuni vestiti all'estero, guardando bene che sull'etichetta sia scritto "Made in [paese che sto visitando]" e non "Made in China"!...
    A New York, ho preso un top nero, di cotone americano ;) in un negozio sulla Broadway Av., di una linea originale, ma che potresti trovare anche in Italia, ma il fatto che l'abbia comprato a NY per me ha un valore molto + alto!! :) e quando mi dicono: "Che bello questo top!"... Io dico subito: "grazie! l'ho preso a NY!!".....

    Ripeto: sono proprio deficiente!.... :))
  13. Turista Anonimo
    , 30/1/2003 00:00
    Assolutamente ingegnosa, Karin!!! Può essere un'idea non male! Anzi adesso che ci penso tutte quelle saponette mai utlizzate che mi rubano solo spazio nell'armadietto del bagno....
    Comunque è davvero una mania, la mia... Non so voi, ma la prima cosa che controllo in una stanza d'albergo è proprio quanti e quali accessori mettono a disposizione degli ospiti. In Messico ho trovato persino gli spazzolini da denti con una dose di dentifricio in un micro-tubetto, rigorosamente confezionati...Io mi sono meravigliata perchè non mi era mai capitato...Naturalmente ho requisito anche quelli..eh! E' che? Li lasciavo li secondo voi?
    Scherzi a parte, in viaggio, in genere mi piace acquistare (e non rubare, lo giuro!) capi d'abbigliamento tipo jeans o maglie da indossare poi una volta tornata a casa. Mi inorgoglisce sfoggiare e dire che l'ho comprato in un negozio di..che ne so...Parigi, Praga, o New York... Nell'ultimo viaggio in Messico, con mio marito abbiamo svuotato un negozio a Playa Del Carmen. E tutto a una modica cifra... (ho gli scontrini e posso dimostrarlo....gente di poca fede!!!! Ha ha ha )
    Baci
  14. Turista Anonimo
    , 30/1/2003 00:00
    ahahah!!.... bene, sono contenta di non essere sola! ;)
    allora potremmo chiedere "cosa rubano i turisti per caso?".... dai, scherzo!... :)
    io raccolgo quando capita, le saponette e i flaconi di shampoo dei bagni degli alberghi (quando c'è il logo del posto) dutante i miei viaggi all'estero (es. Thailandia, Usa, Malaysia..), adesso li metterò in un piccolo cestino nel bagno degli ospiti a casa mia!.......
    ...sono proprio deficiente vero?!... :)
  15. Turista Anonimo
    , 30/1/2003 00:00
    ...Qualche piccolo furto l'ho commesso anch'io, anche senza dovermi spostare dalla mia città...Sono attratta dai posaceneri particolari di qualsiasi bar... Vergogna è dir poco!!! Pensa che in un ristorante messicano, stufi forse dai continui furti (non siamo le sole!) hanno ben pensato di scrivere sotto i posaceneri, che evidentemente attiravano i cleptomani di tutta la città "rubato da ----".. Io spero sempre che i miei ospiti non venga mai l'idea di ispezionare quel meraviglioso gingillo a forma di cappello messicano!! Hi!hi!
  16. Turista Anonimo
    , 30/1/2003 00:00
    una specie di collezione che facciamo con mio marito è quella dei bicchieri di birra, se sono originali o se hanno lo stemma di qualche birreria straniera che ci fa ricordare il posto, infatti li prendiamo di solito in Germania, e la cosa + bella (ma non ditelo!) è che li...rubiamo (oops!) direttamente nei locali!..... che vergogna........