1. Paure

    di , il 26/11/2002 00:00

    Fin dall'antichità l'uomo ha cercato di esorcizzare le proprie paure, legate soprattutto all'idea dell'ignoto. A te cosa fa realmente paura? E quali trucchi usi per superare i tuoi timori?

  2. Turista Anonimo
    , 12/12/2002 00:00
    infatti... è per quello che voglio essere cremata, così non c'è rischio che mi risvegli dentro una bara!...
  3. Turista Anonimo
    , 12/12/2002 00:00
    Ih ih, Karin, indubbiamnete vedo tantissimi film horror, forse anche loro mi hanno influenzato e un po' anche le leggende che ne parlano.
    La mia maestra delle elementari ci raccontò, una volta, che avevano trovato una signora dopo alcuni anni che era stata sepolta, con le mani sulla testa e il volto terrorizzato. Dicevano che si era risvegliata nella bara e era poi morta di terrore per essersene accorta. Oppure non so bene in quale cimitero romano, pare che mentre i marmisti stavano mettendo una lapide dopo un giorno che un tale era stato seppellito, hanno sentito il poveretto che gridava aiuto da dentro e lo hanno salvato. Ao' a me 'ste cose mi fanno paura!!!
  4. Turista Anonimo
    , 10/12/2002 00:00
    Coss, è orribile..... Forse hai visto troppi film horror... :)
    Comunque alcune leggende metropolitane parlano di bare con traccie di unghie all'interno... agghiacciante...
  5. Turista Anonimo
    , 10/12/2002 00:00
    Si, ho una piccola grande paura....quella di perdere una bella, meravigliosa e importante amicizia, ma se ci penso bene...non credo di poterla perdere così facilmente...

    Ddd...a presto..
  6. Turista Anonimo
    , 9/12/2002 00:00
    M'ero scordato la mia più grande paura!
    E' quella di essere sepolto vivo!
    Del tipo che mi dànno per morto e mi sotterrano, finché un bel giorno, apro gli occhii e mi trovo steso in una bara buia e senz'aria.
    Per evitare ciò ho già specificato ai miei eredi che voglio essere sminuzzato, (vivi)sezionato o quanto meno che mi taglino la giugulare prima di seppellirmi.
    E' un po' macabro, ma è la mia paura più grande.
  7. Turista Anonimo
    , 6/12/2002 00:00
    nn posso che concordare con marco..quando si è genitori credo che si abbia solo una vera forte inesorabile paura: quella di nn riuscire a veder crescere i tuoi figli..morire e nn poter stargli vicino in tutte le tappe importanti della loro vita, o semplicemente quando hanno paura e solo un genitore puo' dar loro conforto! AIUTO mi sono rattristata terribilmente.forse proprio perchè ne ho tanta PAURA.
  8. Turista Anonimo
    , 5/12/2002 00:00
    MESSAGGIO PER MP-GP:
    la grande paura che ho la conosci... te ne ho parlato, ma non ho sentito parole che mi sarebbero servite per farla dissolvere.
    Aiutami, ti prego...
    Solo tu puoi farlo...
  9. Marco Benfe
    , 5/12/2002 00:00
    la mia paura non era riferita solo alla morte, nell'incubo ad esempio venivo arrestato, oppure potrei essere catapultato su un'isola deserta causa naufragio ecc. era comunque la paura di non poterle stare accanto nel caso di bisogno, anzi mi è venuta l'idea di un forum......
    a presto!
  10. Franci 1
    , 3/12/2002 00:00
    Io soffro di attacchi di panico in acqua, all'improvviso, poi di notte sono capace di suggestionarmi (troppi film) ma il terrore più grande non è per me, ma che capiti qualcosa ai miei genitori e a mio marito.
    Certo adesso che sono incinta sono più ovvia: temo che possano esserci problemi...ma chi non ne ha? Per fortuna mi salva l'ottimismo, spero spero spero
  11. Turista Anonimo
    , 2/12/2002 00:00
    oddio Marco... mi fai pensare a Marc Green di E.R. ... Dai, non dire così... vedrai che la proteggerai dai suoi innumerevoli fidanzatini e poi la accompagnerai al suo matrimonio, tutto fiero!...
    A parte gli scherzi, posso capire il tuo pensiero, non ho ancora figli e ho già paura di morire, figurati quando ne avrò.......
  12. Marco Benfe
    , 2/12/2002 00:00
    ultimamente ho avuto un'incubo che ha risvegliato in me una paura terribile:
    quello di non poter condividere e seguire la vita di mia figlia che ora ha 2 anni, in pratica "il non poter vederla crescere, od essere presente nel caso avesse bisogno di me".
  13. Turista Anonimo
    , 2/12/2002 00:00
    Il gas!!!!!
    E' vero dimenticavo il gas!
    In generale sono ossessionato dagli spazii chiusi, sono quasi claustrofobico.
    Ho paura di morire soffocato.
    Quando dormo lascio sempre uno spicchietto di finestra aperto e anche in macchia ho il finestrino con almeno uno spiraglio.
  14. Turista Anonimo
    , 2/12/2002 00:00
    morte, vecchiaia e malattie...e nella vita pratica le fughe di gas. Controllo sempre che sia sempre che il gas sia chiuso e lascio sempre uno spiraglio nella finestra del bagno.
  15. Turista Anonimo
    , 1/12/2002 00:00
    La mia paura più grande è quella di diventare cieco (corna facendo) oppure di venire colpito da una paralisi totale o di diventare un vegetale immobilizzato. Madonna, non ci posso pensare. Poi c'è quella di diventare povero e quella della malattia grave o morte dei miei cari.
    Brrrrrrrrrr!
    Non so più dove grattarmi!!!!!!
    Per esorcizzarle non ci penso e punto.
  16. Turista Anonimo
    , 1/12/2002 00:00
    dopo alcune grandi delusioni... e il tempo che incalza... ogni tanto, sempre più spesso, ho paura che non troverò mai la persona con cui dividere la vita. non è una questione di vita e di morte, ma lo sognavo tanto, in fondo. e sono triste