1. Le mie verita'

    di , il 25/10/2002 00:00

    Mi son resa conto che quello che scrivo, in questi forum, sono solo "mie verità",se mi sposto solo un po', cambia la prospettiva. E'difficile avere

    Certezze.

    Cosa mi dite sulle "vostre verita'"

    E, un altra domanda:vi sentite

    "veri" ?

  2. Markus Vaja
    , 12/11/2002 00:00
    Ho visto solo adesso il tema e siccome mi piace, rispondo brevemente. Si, sono "vero" e in tutti i forum credo di rispecchiare le mie verità e il mio modo di essere, anche se naturalmente non può piacere mica a tutti. Detto proprio in modo sincero: non mi importa per niente piacere per forza agli altri, io il mio credo ce l'ho e so che ci sono persone che condividono le mie idee, chi non condivide ha tutto il diritto di vivere diversamente .. ci mancherebbe.
    Markus
  3. Turista Anonimo
    , 30/10/2002 00:00
    Pepa,mi hai tolto le parole di bocca.
    Mi dispiace che Andrea c tu abbia pensato che mi riferissi a te, non c'era nessuna intenzione di criticarti, semmai intendevo che sia più probabile avere dubbi che certezze. Sono sicuro che tu i tuoi dubbi li hai avuti e continui ad averli, ti sei dato delle risposte alle quali credi e delle quali sei certo. Beato te! Sei abbastanza in gamba da non esserti mentito, per cui convinciti che non includevo te nei non consapevoli. Ho anche precisato che escludevo i presenti. Credo ci siano persone che si convincono delle loro certezze per comodità, per non mettersi in discussione, per me non hanno consapevolezza di sè. Io non posso far altro che dire che ho poche certezze se non quella di amare per sentirmi vivo, ma questo non vuol dire che io mi stia perdendo qualcosa o che io sia scontento. Anzi forse i miei dubbi e la mia precarietà mi portano a vivere e godere anche le piccole cose per le quali non servono certezze. Sulle grandi ho perennemente dubbi quindi ne godo se è il caso. Questa è coerenza.
    A Pepa volevo dire che non sono intervenuto non per metterla in difficoltà, gesto antipatico e inutile a quanto pare, ma perchè stavo lavorando. Forse ho un'altra certezza, allora, il rispetto degli altri. Sta a vedere che cambio idea tra un pò su verità e certezze e ne ho un sacco... se così fosse avrei dubbi di avere dubbi. mica male.
  4. Turista Anonimo
    , 30/10/2002 00:00
    eccomi qua dopo la pausa caffè.
    dov'eravamo rimasti?
    Ah si, "dubbioso è consapevole".
    Molto semplice, io la intendo così: "dubbioso" nel senso che dubita con la consapevolezza che non si vive di sole certezze.

    Tutto qui.
  5. Turista Anonimo
    , 30/10/2002 00:00
    Ma certo, eccomi qui, voilà, pronta a soddisfare le attese del caro Andrea (oh, miraccomando non suggerite...):

    "dubbioso è consapevole".
    Ti spiego subito come l'ho inteso io.....mmmmmmmm, quasi però prima mi vado a bere un caffè...mi sa che dovrai aspettare ancora Andrea.
  6. Turista Anonimo
    , 30/10/2002 00:00
    Certo che ho pensato che ti riferissi a me ma da come lo dici sembra che tu intenda che mi possa essere risentito per questo ed invece non è così. Io amo le critiche, mi diverto con chi la pensa differentemente da me, mi piace e confido nel dissenso. Inoltre, come dice Megane, posso sembrare “assoluto” ed in parte è anche vero. Invece, visto che piace a Pepa, non ho capito il senso di “dubbioso è consapevole…”.. anzi ce lo facciamo spiegare proprio da lei... non intervenire...
  7. Arianna Alessi
    , 30/10/2002 00:00
    avete letto "a sangue freddo"
    di T.Capote?
    la copertina mi faceva schifo,
    strano che l'ho preso, ma poi..
  8. Turista Anonimo
    , 30/10/2002 00:00
    dubbioso è consapevole. Non scontento. mo' me lo segno.


    Andreaesse, mi hai tolto le parole di bocca.....
  9. Turista Anonimo
    , 30/10/2002 00:00
    dubbioso è consapevole
    non scontento. Mi sa che hai pensato che mi riferissi a te dicendo che mi spaventa chi ha troppe certezze. Non è così.
  10. Turista Anonimo
    , 30/10/2002 00:00
    'na certezza: pe' quer mar de testa nun basta 'n' aspirina.
    Ar dubbioso ie dico che nun se po mica dubita' sempre de' tutto che quanno che te chiedeno quello che voi dalla vita finisce che te trovi urtimo a decide ,chè se so fregati tutto....
  11. Turista Anonimo
    , 30/10/2002 00:00
    Spara una cazzata qualsiasi, inizia a raccontarla agli amici e alla quinta o sesta volta, avrai detto una mezza verità....
  12. Turista Anonimo
    , 30/10/2002 00:00
    Spara una cazzata qualsiasi, inizia a raccontarla agli amici e alla quinta o sesta volta, avrai detto una mezza verità....
  13. Turista Anonimo
    , 30/10/2002 00:00
    sonia ..ma non eri tu la barchetta...non volevo che scambiaste me, il dubbioso, totalmente in balia degli eventi..beh sentite vado a farmi un panino con una certezza: il salame senz'aglio.
  14. Turista Anonimo
    , 30/10/2002 00:00
    A LOretta, se te fanno male le relazioni e cambia omo! Io a le donne le faccio ride...dopo sò felici come na Pasqua, artro che mal di testa. Pe quanto riguarda la verità bisogna fidarsi. Un giorno ero ner mar rosso in tempesta, er capitano che stava a Prua fu preso de n'onda gettato a mare e uno squalo gli mangiò na gamba, dopo de che n'artra onda lo rigettò a poppa. Voi credete che vò raccontato na minchionata? invece è tutto vero, lo giuro sur mio onore de marinaio.
  15. De Giò
    , 30/10/2002 00:00
    Spara una cazzata qualsiasi, inizia a raccontarla agli amici e alla quinta o sesta volta, avrai detto una mezza verità....
    Giò
  16. Turista Anonimo
    , 30/10/2002 00:00
    Mal di testa da relazioni, da lettura di cose troppo complicate, da fame, da sonno ... voglio andare a casa!