1. La guerra e....mio figlio!

    di , il 24/10/2001 00:00

    Ciao a tutti

    Sono Sarah,ho 27 anni e un bimbo di 18 mesi! Sono spaventata e oltre per la guerra e ci penso in continuazione! A vedermi non si direbbe, non ne parlo! Ma una mamma che vorrebbe tutte le cose piu' belle x il suo bimbo come potrebbe stare?! Lo guardo e c'è tanta innocenza nei suoi occhi, tanta gioia di vivere...lui ancora non conosce tutte le cose brutte che ci sono al mondo e vorrei che non le conoscesse mai ...ma sara' impossibile! Ho visto un documentario dove c'erano bimbi afgani mutilati dalle mine o al capezzale del padre...erano piccoli eppure nei loro occhi c'era la paura e la consapevolezza di cosa vuol dire vedere morire un amichetto un genitore..non è giusto...nei loro occhi e in quelli di tutti i bimbi del mondo ci dovrebbe essere solo innocenza, gioia, spensieratezza! Mi sento impotente con questi pensieri nella testa...vorrei trovare una soluzione ma io cosa potrei mai fare?!!! Posso solo continuare a guardare gli occhi di mio figlio e pregare che il suo

  2. utente_deiscritto_93872
    , 29/10/2001 00:00
    Gia' è vero...tocca a noi educare i nostri figli insegnando loro l'amore x il prossimo,la tolleranza, il rispetto x le persone e x i loro pensieri...il problema infatti siamo noi genitori!
    Purtroppo ci sono persone razziste e x cui di conseguenza saranno genitori razzisti e via dicendo e chi puo' proteggere i loro figli dalla loro mentalita'?!
    Comunque mettere al mondo un figlio e' un grande atto d'amore x cui non bisogna rinunciarci!
  3. Francesca Montanelli
    , 29/10/2001 00:00
    Hai ragione quando ti chiedi se ci sarà mai un momento giusto!Poi però del resto dobbiamo pensare che la vita và avanti,e come dici tu,cercare di essere ottimisti.
    L'idea di mettere al mondo un figlio è troppo bella per essere messa da parte.
    Senz'altro la paura per il futuro rimane,ma dato che i bambini sono il futuro del mondo che verrà,spero che ogni genitore di questo mondo educhi i propri figli alla pace e al rispetto.
    Magari grazie ai figli che vengono al mondo oggi,esisterà un futuro migliore per tutti.Ciao!
  4. Daniela S 3
    , 27/10/2001 00:00
    Ciao anche io ho una bimba di 2 anni e tante volte ho pensato le stesse cose. Ho anche voglia di fare un altro bimbo, anche se poi penso se sia giusto in questo momento, ma ci sarà mai un momento giusto? Ma voglio essere ottimista e pensare che andrà tutto bene .
    Ciao Daniela
  5. Francesca Montanelli
    , 26/10/2001 00:00
    Ricordo i giorni successivi all'attentato alle Twin Towers.Per caso èro sintonizzata su una delle tante stazioni radio che raccoglievano i vari messaggi e opinioni degli ascoltatori.
    Ricordo che numerossissimi èrano da parte di donne.
    Mamme che come te Sarah avevano(e hanno)paura per il futuro dei propri figli,e donne con il desiderio di diventare madri che si chiedevano"Ma come posso mettere al mondo un figlio adesso?".
    Non ho figli,ma vorrei averne un giorno.
    E già ho paura per quello che sarà.Già ho paura per un figlio ancora non nato.
    Perchè ho come l'impressione che il destino di tutti noi sia appeso ad un filo.
    Come si può stare tranquilli con le continue minacce di guerre battereologiche o atomiche che siano?E'il desiderio di ogni genitore sperare in un futuro sereno per i propri figli,ma gli venti recenti stanno distruggendo questa speranza.
    Non possiamo farci niente,hai ragione Sarah.
    Rimane solo il senso di impotenza di chi non può quasi più decidere per il proprio destino.
  6. utente_deiscritto_93872
    , 26/10/2001 00:00
    Era interrotto... dicevo " che il suo sguardo sia presente negli occhi di tutti i bimbi del mondo" ecco fatto!
  7. utente_deiscritto_93872
    , 24/10/2001 00:00
    Ciao a tutti
    sono Sarah,ho 27 anni e un bimbo di 18 mesi! Sono spaventata e oltre per la guerra e ci penso in continuazione! A vedermi non si direbbe, non ne parlo! Ma una mamma che vorrebbe tutte le cose piu' belle x il suo bimbo come potrebbe stare?! Lo guardo e c'è tanta innocenza nei suoi occhi, tanta gioia di vivere...lui ancora non conosce tutte le cose brutte che ci sono al mondo e vorrei che non le conoscesse mai ...ma sara' impossibile! Ho visto un documentario dove c'erano bimbi afgani mutilati dalle mine o al capezzale del padre...erano piccoli eppure nei loro occhi c'era la paura e la consapevolezza di cosa vuol dire vedere morire un amichetto un genitore..non è giusto...nei loro occhi e in quelli di tutti i bimbi del mondo ci dovrebbe essere solo innocenza, gioia, spensieratezza! Mi sento impotente con questi pensieri nella testa...vorrei trovare una soluzione ma io cosa potrei mai fare?!!! Posso solo continuare a guardare gli occhi di mio figlio e pregare che il suo