1. Una piccola coccola

    di , il 14/10/2002 00:00

    Nei momenti più tristi e quando il morale è veramente a terra, ognuno ha il suo personale modo di coccolarsi, di trattarsi bene.

    Io mangio cioccolata.

    Voi cosa fate???

  2. Miriam De bortoli
    , 22/10/2002 00:00
    Roberta, sei proprio fortunata ad avere la possibilità di ricevere quelle coccole specialissime dalla tua Elena.... Dalle un bacione anche per me perchè mi hai fatto venire quella sottile nostalgia dei baci e delle strette attorno al collo e qualche volta, ma proprio quando era al massimo della felicità anche di un bel morso!, che mi dava la mia cucciolotta Ylenia...
  3. Turista Anonimo
    , 22/10/2002 00:00
    Altro sistema che a volte uso per tirarmi su: stirare i panni ascoltando musica New Age. Strampalato ma funziona.
  4. Roberta Pedicino
    , 21/10/2002 00:00
    In genere per me comprare è il modo migliore per coccolarmi ma sinceramente questo titolo: “una piccola coccola” mi ha fatto ritornare alla mente qualcosa che avevo scritto anni fa e per la precisione il 10 gennaio 1998. Forse può esserti d’aiuto:
    “…le giornate passano in un senso di insoddisfazione profonda che cerco di risolvere appagando un desiderio epidermico, ma non basta e cresce la sensazione che mi manchi qualcosa, qualcosa di grande che forse neanche esiste in materia. Qualsiasi dovere o lavoro devo subito gratificarlo, ma niente placa quella fame. Come posso coccolarmi adesso? Cosa posso fare per scaldarmi un po’ il cuore? E così giro per casa alla ricerca di un piacere fisico che possa cullarmi per un po’, che mi distragga da questo senso di vuoto. Ho steso i panni… adesso ho diritto a un po’ di coccole per dirmi “brava”. Mangio qualcosa di buono? Un po’ di cioccolata magari!… e sento già il sapore in bocca, un sapore che conosco a memoria e che già tante volte non è bastato a soddisfarmi… dura troppo poco. Mi massaggio il cuore con gesti circolari, provo un po’ di sollievo… è proprio lì il mio dolore. Ma ho freddo, le mie mani sono gelate. Provo allora a infilarle nella lavastoviglie finita da poco. È tiepida, ma non basta. A volte imito mia nonna che per scaldarsi le mani se le stropiccia sopra un fornello acceso… mi scalda già solo l’idea che lo fa lei. Mi dà calore pensare che sia una sua abitudine e che gliel’ho visto fare tante di quelle volte che il ricordo si perde nelle lontane giornate della mia infanzia. A proposito, ripensare a me piccola mi dà calore… mi piacerebbe tenermi in braccio e coccolarmi, cullarmi con un movimento lento e ritmato del corpo mentre con il mio dito in bocca sprofondo in un sogno dorato.”
    Sono passati più di quattro anni da quando scrissi queste cose. Adesso ho una bimba, ha quindici mesi ed è terribile, proprio ieri è saltata dal box, ho sentito un tonfo, mi sono girata è l’ho vista rialzarsi tranquilla e ricominciare a scorrazzare dappertutto. I momenti in cui sono tranquilla sono chiaramente quelli in cui dorme, però devo dire che parte del mio vecchio vuoto forse era proprio lei. La “me piccola” è lei. Sono stanchissima, ho i muscoli a pezzi, non c’è un attimo di tregua, però è lei stessa, Elena, la mia “pallina” di 12 Kg, che mi coccola un sacco e mi restituisce una carica pazzesca. Anch’io pensavo che queste idee fossero banali, retoriche e qualunquiste, ma non c’è niente da fare, è tutto vero.
    Roberta
  5. Turista Anonimo
    , 21/10/2002 00:00
    Io non riesco a stare a casa.
    Se il tempo lo permette prendo il walkman, mi inserisco le cuffiette nelle orecchie, alzo il volume, metto il casco, e giro a bordo della moto preferibilmente in strade deserte, poi di solito mi fermo in un posto, sempre quello, con un bel panorama e mi sparo una tavoletta di cioccolato con le nocciole.
  6. Miriam De bortoli
    , 21/10/2002 00:00
    Se sono in compagnia mi metto ai fornelli e cucino tutto quello che mi capita sotto mano, apro una bella bottiglia di vino e mi consolo cosi'. Se sono sola salto in macchina e vado a comprarmi qualche cosa, possibilmente un profumo. Adoro i profumi e quindi funziona sempre. Invece se sono sola e non posso uscire, mi metto sul divano con Pallaura, la gatta, e mi faccio consolare da lei. E anche questo funziona.
  7. Turista Anonimo
    , 21/10/2002 00:00
    mi sono accorta di avere sbagliato a rispondere a questo forum. In realtà Alessia chiedeva solo di dire quali coccole ci regaliamo in un momento di depressione. Io ho cominciato a scrivere e mi sono persa il filo centrale del discorso per proeguire invece a raccontare quello che faccio quando non sono in forma.

    Quindi Alessia, mi scuso per la distrazione: diciamo allora che a volte divoro cose goduriose, a volte ho lo stomaco talmente chiuso che non toccherei nemmeno una nocciolina. E allora lì magari esco e mi compro qualcosa: un libro, un disco, una maglietta....
  8. Turista Anonimo
    , 21/10/2002 00:00
    Dipende da come mi sento: se il morale è a terra ma i nervi sono alle stelle allora esco di casa con walkman alla mano, nei timpani un cd possibilmente tosto, di quelli che ti aiutano mentalmente a scaricarti (Garbage, Police, Blur, Red Hot Chili Peppers per intenderci) e vado a zonzo a grandi passi guardando dritto e facendo roteare i pensieri nel cervello.

    Se il morale è a terra e in quel momento vorrei avere davanti solo mani e braccia che mi fanno carezze e coccole a ripetizione allora apro il frigo o la dispensa ed estraggo la cosa più gratificante e goduriosa ce trovo : può essere una tavoletta di cioccolato fondente, delle belle pringles, una terrina di patè gentilmente offerta dalla premiata ditta "mamma & co", un residuo di torta del fine settimana .
    Inizio a mangiarla e nel frattempo metto su un cd: non eccessivamente tranquillo altrimenti mi deprimo. Deve essere qualcosa di sufficientemente allegro ma non martellante ( Moby per esempio è perfetto. Anche Bregovich o la musica marocchina).
    E poi, con la musica nelle orecchie e il cioccolato in mano mi siedo al tavolo e inizio a scrivere. Così mi sfogo un po'...
  9. Turista Anonimo
    , 18/10/2002 00:00
    Schiaffo nello stereo una cassetta dei Depeche mode, apro il frigo e semplicemente mi tuffo.
  10. Turista Anonimo
    , 18/10/2002 00:00
    Metto su' la mia musica preferita e comincio a ballare....mi coccolo cosi' e dopo mi sparo ank'io un bel po' di nutella!!!!!!!!
  11. De Giò
    , 17/10/2002 00:00
    Metto le mie scarpe da ginnastica e scappo in un posto fantastico, in riva al mare più bello del modo, passeggiando sui cuscini di rosmarino, timo e menta selvatica, con il profumo delle erbe aromatiche che si fonde con quello del mare e se mi trovo al tramonto, mi fermo estasiato fino a quando il Dio Rah non affonda il suo disco dorato, nel bleu intenso dello Jonio.
    Giò
  12. Arianna Alessi
    , 17/10/2002 00:00
    eh beh no ho sciolte un po' prima di trovare le giuste!
    anche il bicarbonato va' benissimo con qualche goccia di olio essenziale profumata.
    lascia la pelle lissia lissia
  13. Turista Anonimo
    , 17/10/2002 00:00
    i dischetti effervescenti?
    ma solo nella mia vasca non funzionano? una volta ne ho comprato uno a forma di palla che doveva sciogliersi facendo bollicine e rimbalzando da una sponda all'altra. Tutta gasata, chiamo mio marito all'appello davanti alla vasca piena, getto la pallina...e questa disgraziata affonda senza nemmeno un'ondina, un saltellino, una mezza bollicina... mio marito non ha mai voluto sapere quanto l'ho pagata, però mi ha minacciato lo stesso di decurtarmi la paghetta..
  14. Turista Anonimo
    , 17/10/2002 00:00
    io guardo e curo piante, riguardo diapositive di viaggi e ascolto haendel o bach (ma non tutto di tutti e due).
    Bevo un bicchiere di vino rosso corposo e mangio popcorn.
  15. Turista Anonimo
    , 17/10/2002 00:00
    una piccola coccola? mi ci vuole un ribaltone, altro che! di solito funziona fare l'esatto opposto di quello che stavo facendo quando mi si è stortato il morale.
  16. Arianna Alessi
    , 17/10/2002 00:00
    la cioccolata, mi coccola ma poi piango di piu'!quindi mi compro un paio di libri vado a letto prima e mi addormento
    dopo. un altra soluzione è spendere soldi in profumeria!
    eh gia' qualche mascherina miracolosa, latte dopobagno,
    e qualche dischetto effervescente di quelli che colorano l'acqua profumandola.
    ale' di corsa a casa per un
    lunghissimo bagno caldo (magari con un libro in mano!)
    ma son coccole costose !
    anche una telefonata ad un amico lontano mi scalda il cuore!