1. Status symbols

    di , il 13/10/2002 00:00

    Negli anni '80 l'autoradio, negli anni '90 il cellulare e... Nel 2000?

    Paco

  2. Turista Anonimo
    , 3/11/2002 00:00
    Zirna, brava. Bravissima.
    Lo has clavado, come si dice in Spagna, ci hai preso in pieno.
    Io ho purtroppo dovuto cambiare il mio telefono-mattone da centomila lire (o meno). Era imploso. Quello sì che era uno status symbol! Significava: non ho bisogno di protesi come telefonini superleggeri e supermoderni per essere superiore a te.
    Siamo tutti malati, ahimè
  3. Roberta Cafarotti
    , 28/10/2002 00:00
    Personalmente mi sembra un periodo di confusione anche per gli status symbol....
    1) il cellulare: oggi sono IN i cellulari super dotati di software cazzutissimi ma anche i cellulari da 100 milalire come status symbol di chi ci tiene a far sapere che non ci tiene
    2) il fisico: oggi sono IN le stelline clonate, con tette disegnate con il compasso e labbra gonfiate al distributore, ma anche la sciatteria radical chic che fa tanto "artista distratta".
    Potrei continuare all'infinito... sono esercitatissima.
    La nostra stessa vita da europei è diventata uno status symbol per gli albanesi, nord africani, europei dell'est...
    SIAMO NOI STESSI DEGLI STATUS SYMBOL!!!!!... e se diventassimo obsoleti come i cellulari o patetiche come la Pampanini?
  4. Turista Anonimo
    , 28/10/2002 00:00
    ma spero che nel nostro piccolo ci sia spazio anche per qualcosa di + sostanzioso!
  5. Turista Anonimo
    , 28/10/2002 00:00
    Purtroppo la società dell'apparire...è tutto quello che c'è oggi...prendere o lasciare.
    Insomma ce la siamo cercata e voluta una società così...dalla televisione, ai giornali...e ora a internet..
    Purtroppo le persone "belle" sono più facilitate...c'è poco da fare.
  6. Turista Anonimo
    , 28/10/2002 00:00
    quello sarà uno status symbol per la società dell'apparire.....che non è tutto, anzi!
  7. Turista Anonimo
    , 28/10/2002 00:00
    ... e allora sono definitivamente out, povera me ...
  8. Claudio oscar Moschini
    , 26/10/2002 00:00
    D'accordissimo sul corpo come status simbol 2000. Basta guardarsi in giro, prendere qualunque rivista.
    Controtendenza sono stato ad una festa del gruppo gay Orsi... meraviglioso!! Ho potuto far danzare la mia pancetta senza maglietta e senza vergogna...
    Dove siamo finiti.....
    Un bacio a tutti
  9. Mauro Gandolfi 1
    , 25/10/2002 00:00
    Il vero status symbol degli anni 2000? il proprio corpo!!
    insomma...o appari....o non sei nessuno....siete d'accordo?
  10. Turista Anonimo
    , 25/10/2002 00:00
    ho fatto come esempio la a2 perchè è la prima cosa costosa ed orrenda che mi è venuta in mente. Senza offesa.
  11. Turista Anonimo
    , 25/10/2002 00:00
    mamma mia che antica...non è bello ciò che è bello ma è bello ciò che costa..
  12. Turista Anonimo
    , 24/10/2002 00:00
    Come si dice non é bello cio' che é bello, ma é bello cio' che piace
  13. Ghisla Idem
    , 24/10/2002 00:00
    X N.I.
    ...ma scusa, io mi sono comprato l'a2 perchè mi piace. Per fortuna me la posso permettere e me la sono comprata, tutto qui... cosa c'entra eleggerla a status symbol e definirla macchina bruttissima?
  14. Turista Anonimo
    , 24/10/2002 00:00
    Secondo il mio modesto parere, negli ultimi anni lo status symbol è possedere qualcosa di costoso ma dalla linea orrenda. Prenete ad esempio le nuove macchine, la audi a2, costa un casino e sfido chiunque, anche chi la possiede, a dire che è bella. Stessa cosa per la smart, la nuova Renault. I gusti sono gusti!!!
  15. Turista Anonimo
    , 23/10/2002 00:00
    la caccia al leopardo proibita in città......miii da quando, cos'è, la nuova finanziaria?
    scherzi a parte a me il fuoristrada piace assai, ma dovreste anche vedere dove abito. nel centro di una città serve a farti faticare a trovare un parcheggio adeguato o comunque, come diciamo noi, giusto a fare un po' i fighetti.
    c'è chi può.
  16. Turista Anonimo
    , 23/10/2002 00:00
    E poi va bene che si chiama giungla d'asfalto ma questa moda la caccia al leopardo è proibita in città!