1. Cuore o mente???

    di , il 1/10/2002 00:00

    Siete razionali o sentimentali? Seguite il cuore o la mente?

    La vita a volte ti mette davanti a delle scelte importanti...vi è capitato??

    Cosa avete fatto???

  2. De Giò
    , 13/10/2002 00:00
    A proposito di cuore o mente, ho letto la bella intervista che Pepa ha fatto ad Andrea e mi è piaciuta molto. I tempi sono cadenzati da una regia cinematografica, ci sono le scenografie carnescialesche, la città sull’acqua e che città, i personaggi di Goldoni, e il grande mattatore sotto l’occhio di bue che ancora una volta ha dimostrato grande padronanza con il linguaggio parlato. Andrea ha una capacità unica di trasformare concetti e pensieri in parole e frasi perfette. E’ una dote naturale, come essere bravi a far di conto o essere intonati. Simpaticissimo e credibile l’accostamento dei “colleghi” di TPC con i vari personaggi del carnevale, anzi di tutti i carnevali italiani. Anche in questo Andrea dimostra grande humor e cultura, una cultura polisettoriale e apparentemente sconfinata, quasi sproporzionata per un trentenne, a meno che il nostro amico non abbia trascorso buona parte della sua vita a studiare e studiare, (lo stetoscopio?!). Altro che viaggiare quindi, ma i migliori viaggi non sono forse quelli fatti con la fantasia? Ecco l’accostamento, niente affatto casuale, con l’antesignano dei viaggiatori virtuali, ossia Salgari e il nostro Andrea è un maestro anche in questo e comprende il fascino del sottile mistero che avvolge ognuno di noi…in una mia poesia intitolata “scrivo” parlo dei personaggi che la nostra fantasia s’inventa per dare corpo ad un’anima ”….a chi sto inviando i miei misteriosi messaggi? Ecco! Invento i personaggi, Pepa, Giò, Fly, Rambutan, Megane, Susita, Elisa, Ro-gua, Costanzo, Annie, Eloisa, Miriam, Steve, Lorecoll, Paolo, Sonia…… non può essere un gruppo grande non riuscirei a dare vita a tutti; immagine identità, coscienza, carattere, storia, ho dato tutto a tutti ma sono tutti uguali, sono tutti me stesso!…“.
    Così come disse Sir Thomas Lipton al magnate Vanderbilt all’indomani della sfida finale per l’Americas’ Cup..”siamo profondamente diversi ma siamo soci dello stesso Club” , anche noi siamo apparentemente diversi, ma alla fine ci riscopriamo tutti molto simili, ossia sensibili al dolore del mondo, altruisti e amanti della giustizia.
    Andrea, quindi, preferisce conservare l’integrità dei suoi personaggi evitando di corromperli con la realtà, bella o brutta che sia e come dargli torto? Sarebbe come bruciare una poesia.
  3. De Giò
    , 10/10/2002 00:00
    Oggi mi sono commosso nel vedere in TV un'operaio Fiat di una fabbrica del sud, piangere a dirotto, disperato dall'idea di dover riprendere la vita dell'emigrante....
    Giudicate voi se per me vale più il cuore o il freddo calcolo.
    Giò

    p.s. a proposito della FIAT, ma quanto mi piacerebbe essere ascoltato, per soli 2 minuti dai signori Agnelli....
  4. Arianna Alessi
    , 8/10/2002 00:00
    pero' quando il cuore è felice
    la mia mente si nutre.
  5. Turista Anonimo
    , 8/10/2002 00:00
    non so se è possibile far andare d'accordo il mio cuore e la mia mente... per ora invece di scegliere se seguire il mio cuore, invece di scegliere la strada giusta, me ne sto in un viottolo tranquillo e aspetto...forse la mia mente mi aiuterà!!
  6. Turista Anonimo
    , 6/10/2002 00:00
    Al cuore bisogna lasciar fare il suo mestiere, che è quello di amare, per pensare bisogna per forza usare la testa.
    Pretendere di ragionare col cuore equivarebbe, che so, a voler camminare coi gomiti o a digerire con i polmoni, tutti organi che svolgono egregiamente il compito per cui sono stati progettati, ma quello solo.
    Ed ora scusate, che vado a potare le rose coi piedi...
  7. Turista Anonimo
    , 5/10/2002 00:00
    mi trovo proprio adesso in una situazione del genere.situazione di M. potrei aggiungere!! per mercoledì il mio cuore o la mia mente prenderanno la decisione..in entrambi i casi io saro' fregata.questa è una scelta difficile!!!
  8. Markus Vaja
    , 4/10/2002 00:00
    Servono tutti e due, normalmente riesco a dare precedenza alla mente, pensando quindi avanti, ma il cuore .....

    Markus
  9. Turista Anonimo
    , 4/10/2002 00:00
    Credo non sia sempre una scelta consapevole: è' una questione di carattere, di come si è fatti, è innegabile no? Dipende anche dalle situazioni , dai momenti della vita.
    Certo, c'è una tendenza innata a propendere per l'uno o per l'altro modo di agire. e in genere alla natura, non si comanda.
    Cosa faccio io?
    mah, potrei scrivere pagine e pagine di forum, se dovessi stare a spiegare le logiche e gli istinti imprevedibili che caratterizzano la mia vita.
    Quindi, questa volta, preferisco non dover scegliere...
  10. Turista Anonimo
    , 4/10/2002 00:00
    Forse invidio un pò chi, nelle sue scelte di vita, ammette di farsi guidare dai sentimenti: certo è che io, personalmente, in un viaggio in barca potrei scegliere un poeta quale gradevolissimo compagno di viaggio, ma certo non mi azzarderei mai a mettergli in mano il timone...
  11. Turista Anonimo
    , 4/10/2002 00:00
    Cavolo! Il cuore...., già, per fortuna ho vicino qualcuno che mi ricorda sempre di usare la testa e di stare coi piedi per terra....

    Poi scopro che chi predica bene, razzola male!

    Baci meg
  12. Arianna Alessi
    , 4/10/2002 00:00
    ha sempre scelto il cuore
    xro' la mente mi ha aiutato!
    (che culo eh?,ma non son tutte
    rose e fiori,sta cosa delle rose e fiori?non è la stessa
    cosa? boh).
  13. frenci
    , 3/10/2002 00:00
    Mi è capitato, non posso scendere in dettagli, ma ha prevalso il cuore....purtroppo!
    Tanto so già che ci ricadrò, sono fatta così...
  14. De Giò
    , 2/10/2002 00:00
    ooo ooo
    oooooooooooooo
    ooooooooooooooo
    ooooooooooooooo
    ooooooooooooo
    ooooooooooo
    ooooooo
    ooo
    o

    Giò
  15. Turista Anonimo
    , 2/10/2002 00:00
    Vorrei che fosse la mente a prevalere, ma proprio sul più bello il cuore mi frega.
  16. Turista Anonimo
    , 2/10/2002 00:00
    Dipende, ma direi 99% mente. Il cuore è uno zingaro miope ed irresponsabile e non ci si può fare affidamento.