1. Bangalore x 3 mesi: Profilassi malarica si o no??

    di , il 10/11/2006 13:58

    Ragazzi vi prego datemi una mano su quest'argomento non capisco più nulla.

    Devo recarmi a Bangalore tre mesi per motivi di studio e non ho ancora capito se sia il caso di fare questa benedetta profilassi o no. Mi dicono che il malarone può essere usato al max per 30 gg mentre il lariam ha effetti ampiamente negativi sul fegato. Alla asl di modena non gliene frega nulla a nessuno e alternativamente mi dicono di non profilassarmi o di farlo.

    Mi date un consiglio???

    Ps= accetto volentierissimo anche suggerimenti su quali repellenti per insetti usare!

    Graize mille!

    Renato

  2. Raffaella
    , 30/12/2006 14:48
    Anche io sto per andare in India del Sud e ho sentito tanti pareri diversi sulla profilassi antimalarica. Sotto la linea ipotetica segnata da Bangalore-Mangalore-Madras il rischio è basso e non mi hanno consigliato la profilassi. Però visto che io atterrerò a Bombay e per qualche giorno starò sopra quella zona non so bene cosa fare.
    Una cosa da considerare nella scelta del farmaco è anche il prezzo: il malarone costa 53 euro a confezione e le pastiglie dentro sono solo 12!! Il lariam invece è mutualbile e costa solo 2 euro.. Non dico che bisogna pensare solo al costo perchè la salute è più importante però credo che il lariam vada più che bene. E per esempio per me che vivrò in aree a rischio ( soprattutto Myanmar e Vietnam) per più di 40 giorni prendere il malarone significherebbe spendere più di 200 euro!!! e non credo lo farò.
  3. nonnavagabonda
    , 25/11/2006 20:43
    Ho sempre seguito la profilassi antimalarica anche laddove non era strettamente necessaria e mi sono sempre trovata benissimo con il Lariam. Nè io nè mio marito abbiamo mai avuto qualche disturbo durante la somministrazione anche in casi di lunghi periodi di soggiorno in zone a rischio. Rivolgiti ai medici specializzati in malattie tropicali,ne ho trovato diversi nelle USL della mia città. Comunque attento con la malaria non si scherza. Auguroni di buon viaggio, da una nonna che ormai viaggia solo con la fantasia
  4. Dadda
    , 21/11/2006 15:23
    Renato,
    Io ti consiglio di prendere tutte le medicine, e di non prendere la malaria come uno scherzo. Mi sono beccato la malaria dopo il mio ultimo viaggio in Costa d'Avorio ed adesso, solo a pensarci mi vengono i brividi. Sono stato in ospedale 10 giorni, ed in convalescenza un mese, ho perso dieci chili e quasi ci rimango secco. Ti consiglio di cominciare le cure prima di partire, e non una volta arrivato come ho fatto io, e seguire il consiglio dei medici che si occupano di medicine tropicali. Alla mutua non sanno neppure che la malaria ancora esiste. Inoltre, quando compri il chinino all'estero, fallo nelle farmacie della croce rossa (o quelle ufficiali!). Bevi tanta acqua tonica. Come faccio io adesso, che ne sono diventato dipendente (perche' contiene chinino).
    Nell'ospedale di Tenerife dove ero ricoverato mi hanno trattato la malaria come fosse un febbrone per i primi quattro giorni; se non fosse per una dottoressa colombiana e perche' continuavo a lamentarmi ed a ripetere che ero stato in Africa, forse a quest'ora non sarei qua a raccontarlo. Attenzione!!!
    Buon Viaggio!
  5. CaterinaC
    , 19/11/2006 14:53
    Chiedo venia: mi fanno notare che "Per una svista hai scritto, a proposito di permetrina, "anti insetticida": l'antiinsetticida è pubblicizzato e raccomandato dalle zanzare..." ovviamente insetticida... ;) beh, ma allora qualcuno legge i miei interventi... :)
  6. CaterinaC
    , 18/11/2006 16:17
    Ciao Elena e Carlo,
    il vs contributo è prezioso, non fa che comfermare la mia teoria (non sono ironica): sono convinta che sia difficile reperire informazioni corrette perchè gli stessi addetti ai lavori non ne sono sempre in possesso o c'è cattiva comunicazione!
    PERMETRINA: in commercio in quasi tutte le farmacie ci sono alcuni spray, venduto -tenetevi forte!- per il campeggio per non far venire tafani e pulci!!! In effetti è un potente anti insetticida (c'è un libretto allegato) Il piu' diffuso è il "biokill" (vedi link indicati nei prec interventi) che contiene (vado a memoria perchè anche io l'ho lasciato in Madagascar... ) circa il 90% di principio attivo. SOLO per abiti, zanzariere, etc. il problema è che i farmacisti spesso non sanno nemmeno di averli! o non sanno che possono avere altri utilizzi! (quanti viaggiatori ci sono percentualmente tra i loro utenti?) Comprane 2 flaconi (sono enormi ma io mi sono resa conto che finiscnon in fretta) con uno prima di partire spruzzi bene abiti (escluso l'intimo) e zanzariera (portane una!!!) il secondo te lo porti. Stendi bene gli abiti dopo il trattamento e arieggia gli ambienti.
    DEET: per la pelle ATTENZIONE E' il PRINCIPIO ATTIVO di alcune versione di AUTAN e OFF (è semplicissimo girate la confezione e leggete la composizione, davvero è elementare.... se c'è scritto almeno 20% DEET ovvero dietil-m-toluamide o N-dietil meta toluamide o N-dietil-3-metilbenzamide prendilo, se no cercane uno con questa composizione)
    Poi che ve lo faccia il farmacista, che lo compriate via web, lo troviate in un ipermercato o volete, la sostanza non cambia! considerate bene di comprare la sostanza giusta, in percentuale giusta, e se anche vi guardano con faccia da punto interrogativo, andate tranquilli! TUTTI i siti medici citano queste due sostanze, rispettivamente per abiti e pelle.
    Grazie Patpat per i riferimento oltralpe!
    Ricordate sempre che se ci sono bambini o donne gravide, cambia tutto...
    Detto ciò, buona viaggio a tutti!
    Se scoprite qualcosa di utile in piu', perfavore postatelo sul mio forum dellle precauzioni di viaggio!
  7. patpat133
    , 16/11/2006 15:51
    il prodotto che uso io( che non si trova in Italia, ma in francia, come spiagato nell'altro forum) "insect ecran"si suddivide in due categorie:

    lo spray per i vestiti contiene 4% di permetrina
    il flacone da versare in acqua per immergerci la zazariera o vestiti contiene permetrina all'8%


    I vestiti non devono essere trattati ogni giorno ma conviene spruzzare la permetrina 24 ore prima( l'odore é insopportanbile, almeno per me). L'efficacia é di due mesi anche dopo lavaggi a 40 gradi!
    Il vstito uimpregnato di permetrina puo' assurare una protezione del 75% contro la malaria e del 79% contro la lesmaniosi. ( dati di una ricerca.. foglio informativo datomi al centro delle malattie tropicali).
  8. elena&carlo
    , 16/11/2006 15:18
    Ciao,
    ripeto, noi abbiamo trovato i prodotti per cute e abiti in una farmacia di merate (LC). La farmacia si chiama FARMACIA S. FRANCESCO.
    Abbiamo mostrato loro le fotocopie delle istruzioni rilasciatcii dalla ASL di zona (espressamente dall' Ufficio Igiene dell' ospedale di Monteregio) contenenti le indicazioni ed i dosaggi, ed in farmacia non hanno battuto ciglio. Ci hanno mostrato le boccette e ci hanno anche spiegato come utilizzarle.
    Effettivamente abbiamo dovuto girare un paio di giorni per trovare quello che cercavamo, ma alla fine (visto che la farmacia dista solo 20 Km da casa nostra) dobbiamo dire che non ci sono stati poi così grossi problemi nel reperimento.
    Effettivamente anche a noi in qualche posto avevano propinato dei prodotti per capelli (in quanto la permetrina effettivamente serve anche contro i pidocchi) e ci avevano detto che avremmo potuto diluirli con acqua e spalmarli sul corpo: questo è sicurametne assurdo.
    Quindi in base alla nostra esperienza possiamo dire che permetrina e DEET sono sì difficili da trovare ma la cosa non è impossible. Per quanto riguarda la soluzione per il corpo Caterina ha ragione, si tratta di DEET e non di permetrina (scusate il madornale errore). E anche questa, come la permetrina, era già pronta in boccetta presso la medesima farmacia. Noi abbiamo lasciato i flaconi in India, quindi esattamente le concentrazioni non le ricordiamo (ma sull'etichetta sono specificate), però trattandosi di produzione propria della farmacia crediamo che non abbiano alcun problema a soddisfare ogni eventuale altro tipo di richiesta.
    Purtroppo a noi alla ASL hanno detto che nei normali repellenti questi due prodotti non sono contenuti e che, comunque, i normali AUTAN o quant'altro non avrebbero avuto alcun effetto quindi ci siamo basati
    su quello che ci era stato detto dai medici e abbiamo cercato quello che era stato espressamente consigliato. Nessuno però vieta di utilizzare altri tipi di repellenti.
    Ci dispiace di avere creato confusione, volevamo solo riportare quella che era stata la nostra esperienza.
    Sicuramente viaggiatori più esperti di noi sanno dare cosigli ed indicazioni migliori.
    Saluti a tutti
    Elena&Carlo
  9. CaterinaC
    , 16/11/2006 12:17
    Ciao,
    alcune rettifiche all'ultimo intervento.
    Per quel che so io la permetrina (ci ho messo settimane a capire dove e come trovarla!) è commercializzata solo per indumetni (è epsressamente scritto che non va sulla pelle!) Dura da 4-6 settimane a 3 mesi anche se lavi i capi (sulle confezioni ci sono maggiori specifiche)
    Per la pelle si usa il DEET purchè almeno al 20% (principio attivo di ALCUNI tipi di autan e off, che trovi in farmacia, non sempre nella grande distribuzione) l'applicazione va ripetuta ogni 4-5 ore.
    Infatti studi hanno evidenziato che anche usando quello al puro cmq il sudore, lo sfregamento lo renderebbe attivo quanto quello al 25% che è il massimo ideale.
    Qua ho raccolto tutte le info al riguardo: inutile copiarle qui
    http://www.turistipercaso.it/viaggi/forum/testo.asp?ID=24688
    occhio a
    Messaggio n° 330900Post riassuntivo, istruzioni per l'uso
    Messaggio n° 346846
    poco sotto Messaggio n° 341899
    In farmacia dovete andare con le idee chiare. In Italia usano la permetrina solo per i pidocchi!!!! (esistono creme e shampoo, ma non sono ad azione preventiva...)
    e per loro è un "non medicinale" io dopo aver chiesto al farmacista ed aver avuto risposta negativa, l'ho fisicamente visto in uno scaffale e loro sono trasecolati...
    ciao
  10. elena&carlo
    , 16/11/2006 11:15
    Ciao,
    la permetrina è sicuramente il migliore prodotto per tenere alla larga le zanzare.
    Purtroppo è abbastanza difficile reperire prodotti contenenti tale prodotto.
    Autan o altri repellenti reperibili anche nei supermercati non servono a nulla.
    La permetrina si utilizza sai sugli indumenti che sulla pelle: cambia però la conentrazione del composto.
    Sugli indumenti questo repellente rimane per almeno 6 mesi dopo la prima spruzzata, anche dopo ripetuti lavaggi. Sulla pelle, invece, bisogna rinnovare ogni volta che ce n'è bisogno. Io e mio marito in India abbiamo usato questo prodotto e, a parte il forte odore, non abbiamo avuto alcun problema nè di irritazione nè di punture di insetti. Oltre al fatto che India nei mesi invernali di zanzare non ce ne sono (almeno nel nord).
    Noi abbiamo fatto anche la profilassi e sinceramente sono stati più gli effetti collaterali che i benefici. Comunque è sempre meglio ascoltare i consigli di un medico. Comunque noi non la rifaremmo più in ogni caso.
    Come accennato, la permetrina è abbastanza difficile da trovare. Noi, per esempio, in tutta la provincia di Lecco abbiamo trovato un'unica farmacia che prepara sia la soluzione spray per indumenti sia quella per il corpo.
    Chiunque abbia necessità di permetrina e non ne trova, può mettersi in contatto con noi. Magari potremmo farvi avere il numero tel. della farmacia o addirittura organizzare una "spedizione".
    Un saluto a tutti
    Elena&Carlo
  11. CaterinaC
    , 14/11/2006 14:07
    3 mesi sono veramente tanti...
    per la profilassi è meglio che tu senta uno dei centri x le malattie tropicali cheh o indicato nel mio forum (quello che ti ha indicato Tamara), PERO', SICURAMENTE sii sempre attivo con la protezione meccanica hce protegge da tutte le malattie a trasmissione "via puntura", per molte delle quali non esiste vaccino o profilassi.
    non prenderla sotto gamba, poi staresti in ansia (e ti pungeranno anche se stai attento... )
    buona India!
  12. Turista Anonimo
    , 14/11/2006 13:23
    Anch'io come Giove non intende influenzare le decisioni di nessuno. Io quando andai in India presi il Larian e non il malarone che mi consigliò la dottoressa delle vaccinazioni internazionali. Effetti collaterali non ne ho avuti anche se mi hanno detto che non fa troppo bene al fegato. Ero stato a Bangalore e non mi ricordo della presenza di zanzare anche perchè è una città che si trova a circa 1000 metri sul livello del mare..
    Comunque consiglio a chi va in India di portare del buon repellente e le classiche piastrine con il loro "fornellino" da accendere in camera durante la notte.
  13. giove
    , 14/11/2006 09:08
    ****PREMETTO che questa è la mia idea ed esperienza personale e non intende influenzare le decisioni di nessuno****.....è stato il mio problema per mesi.Poi ho deciso per il Si.Ho fatto la profilassi perchè un dottore mi ha dato fiducia dicendomi che si qualche problemino su un fegato "sano"si può riscontrare ma poi passa.Ma quale problema avrà il fegato quando regolarmente a ritmi regolari verrà rovinato dalla malattia?
    Io e la mia compagna abbiamo preso il Lariam e devo dire su di me nessun effetto collaterale,la mia compagna un po di mal di testaper un paio digiorni dopo l'assunzione.
    Siamo partiti il 29/09/06 e tornati il 24/10/06 (purtroppo sono ancora triste )e ti devo dire che le zanzare incontrate sono state tantissime(rajastan..varanasi ...goa)e proprio in quei giorni,non so se è arrivata la notizia in Italia è scoppiata una epidemia di Dengue.Tengo a precisare che i morti causati però superavano di poco la media annuale di una malattia...malaria e dengue sempre presenti
    Abiti chiari maniche e pantaloni lunghi e..Autan(una cisterna)
    ciao
  14. Tamara
    , 10/11/2006 17:55
    Ciao Renato..questo è un argomento davvero *delicato*..Intanto per farti un'idea...armati di pazienza e dai un'occhiata qui:
    http://www.turistipercaso.it/viaggi/forum/testo.asp?ID=24688

    Ciao
  15. Renato 1983
    , 10/11/2006 13:58
    Ragazzi vi prego datemi una mano su quest'argomento non capisco più nulla.
    Devo recarmi a Bangalore tre mesi per motivi di studio e non ho ancora capito se sia il caso di fare questa benedetta profilassi o no. Mi dicono che il malarone può essere usato al max per 30 gg mentre il lariam ha effetti ampiamente negativi sul fegato. Alla asl di modena non gliene frega nulla a nessuno e alternativamente mi dicono di non profilassarmi o di farlo.
    Mi date un consiglio???
    Ps= accetto volentierissimo anche suggerimenti su quali repellenti per insetti usare!
    Graize mille!
    Renato