1. PAURA DI VOLARE

    di , il 24/9/2002 00:00

    Più passa il tempo e più mi capita di sentire persone che hanno paura di volare.

    Alcune sono letteralmente terrorizzate.

    Altre ancora soffrono di claustrofobia.

    E poi ci sono le paure "momentaneee", quelle che prendono anche i viaggiatori più indefessi, quelle dettate da una situazione contingente, da una fobia passeggera, da un presentimento irrazionale.

    E voi avete mai avuto paura?

  2. Turista Anonimo
    , 11/11/2002 00:00
    Ragazzi eccomi qui sana e salva! Il viaggio è andato molto bene. Il Messico è un paese favoloso, da non perdere assolutamente; un pò meno il volo (15 ore), ma tutto sommato anche quello non si può dire che sia stato drammatico anche perchè il sonnifero ha fatto il suo buon dovere. Ho dormito per 5 ore di seguito, mi svegliavo di tanto in tanto ma ero incoscente, quindi vorrei lanciare un appello in favore di chi come me è o era terrorizzato. Armatevi di un buon sonnifero e viaggiate senza limiti! Con me ha funzionato e se qualcuno non ci crede si legga tutti gli altri messaggi che ho mandato prima della mia partenza! Ancora un grazie alle persone che mi hanno dato coraggio e dritte per affrontare questo bellissimo viaggio. Baci a tutti e andate in Messico!
    Hola!
  3. Turista Anonimo
    , 29/10/2002 00:00
    Coraggio Barbara, sonnifero in bocca e parti alla grande!
  4. Turista Anonimo
    , 28/10/2002 00:00
    .... E' arrivata l'ora. Domani a quest'ora sono già sul volo che mi porterà (spero) fino a S. Domingo per poi proseguire fino a Cancun.
    Sotto minaccia il mio farmacista di fiducia mi ha passato un sonnifero potente, ma si è raccomandato di non prenderne più di mezza pastiglia alla volta...altrimenti, dice, dovranno prenderti in braccio per farti scendere dall'aereo perchè con le tue gambe non ci riuscirai. Mi sento più tranquilla anche se sto morendo di fifa, ma al contrario di altre volte riesco a confidare nel rimedio della pasticca magica. Che bella invenzione sono i sonniferi!!!
    Ci risentiamo al mio ritorno, ovvero il 7 novembre, e vi racconterò tutto. Un bacione
  5. Turista Anonimo
    , 18/10/2002 00:00
    Franci, carissima, grazie mille per la dritta... Corro in farmacia e ti farò sapere. Nel frattempo ti mando un bacione!
  6. Turista Anonimo
    , 18/10/2002 00:00
    ciao Barbara, io ti capisco perfettamente, siccome pero' detesto i medicinali di solito ricorro all'omeopatia, basta entrare in farmacie che hanno questo reparto e spiegare esattamente il tuo problema, se l'addetto e' davvero preparato ti consigliera' per il meglio, credimi Barbara il mondo e' pieno di gente che ha paura di volare!!!! vai tranquilla! dovrebbe esserci un prodotto che si chiama Cocculine (non sto scherzando eh?) o qcosa del genere, e poi comincia a prendere la valeriana in capsule svariati giorni prima di partire!!! Ciao, spero di esserti stata utile!!!


    !
  7. Turista Anonimo
    , 18/10/2002 00:00
    Ma tu pensa!
    Quel gran figlio di una gran brava donna del mio medico mi ha spedito a casa dopo essersi fatto una grassa risata quando gli ho raccontato che AVEVO BISOGNO DELLO XANAX per affrontare il lungo tragitto fino a Cancun...in volo! Dio, ma possibile che chi non lo prova non lo capisce? E in più ti prende anche in giro? Va bene che a farlo sia mio marito, che non perde occasione di raccontarlo in giro, hostess e stuard compresi se ci troviamo in aereo e io sono praticamente imbalsamata sulla poltrona con occhio sgranato e unghie conficate nei braccioli, ma che sia chi ti dovrebbe curare e confortare....NON LO ACCETTO!!!
    Mi ha detto: 'cerca di non dormire la notte prima dela partenza, così in aereo crolli'..... MA CHI DORME MAI PRIMA DELLA PARTENZA????A me consiglia di non dormire che non sto più chiudendo occhio da quando so che cosa mi aspetta?
    Quindi amici carissimi, turisti per caso e non, ditemi cosa posso trovare in una comune erboristeria, dove non mi chiedono quella maledetta ricetta del cavolo, dove l'erborista è per me un completo estraneo al quale non devo spiegare niente, che mi permetta di entrare in coma per 12 ore circa??
    Confido in voi, siete la mia ultima speranza...
  8. Turista Anonimo
    , 17/10/2002 00:00
    Paola, ho passato la dritta delo Xanax a un'amica che ha il terrore di volare: settimana prossima deve partire per lavoro e te ne è immensamente grata!
  9. Paola Mantovani 1
    , 15/10/2002 00:00
    Per Barbara S.

    ciao purtroppo per avere lo xanax devi richiedere la ricetta al tuo medico.... se ne prendi due dormi come un ghiro!

    ciao
  10. Turista Anonimo
    , 15/10/2002 00:00
    ciao gio'
    riguardo al mio aspetto fisico non posso certo dire io se sono bella o meno, del resto se ti dicessi che sono mora con gli occhi verdi non ci crederesti mai, quindi lascio che la tua immaginazione faccia il suo corso...ah dimenticavo, se ti fermassi 1,2,3,4,5 etc.. a pensarmi di sicuro non sarebbe meditazione!!!! ciao simpaticone di un Rambooo!!!
  11. Barbara Spa 1
    , 15/10/2002 00:00
    Carissima Paola, visto che la mia non è semplicemente "paura" ma fobia vera e propria e considerato che ho ancora pochissime gocce di Lexotan nella boccetta, la mia domanda è: Xanax lo si acquista tranquillamente senza ricetta medica o devo supplicare (minacciare) il mio medico affinchè mi fornisca la medicina magica? A fine mese vado in
    Messico e devo affrontare un viaggetto che dura "solo" 12 ore.... Vorrei dormire tanto da non rendermi conto di nulla... Io non mi rassegno all'aereo...Non ce la faccio. Sono paranoica e me ne rendo perfettamente conto ma + si avvicina il terribile momento + divento nervosa. Baci a tutti
  12. Paola Mantovani 1
    , 15/10/2002 00:00
    Finalmente un' argomento dove anche io posso dire la mia!
    Io amo e odio volare... cioè mi spiego ho il terrore di prendere l' aereo ma poi quando ci sono sopra oltre ad essere rassegnata mi sento anche eccitata! Volo da quando ho 4 anni e pur avendo paura tutti gli anni mi faccio i miei due viaggioni, facendo ore e ore di aereo anche con le compagnie più sgangherate! grazie a Dio questo problemino non limita la mia sete di conoscenza!
    Comunque la mia tattica è per i tragitti brevi: 5 gocce di mimolus (fiori di bach) mentre per i tragitti che superano le 8 ore (quasi tutti i miei viaggi...) 1 pastiglia di Xanax due ore prima del decollo!giuro che funziona almeno con me!
    La verità è che se il viaggio procede senza turbolenze io sono la persona più tranquilla del mondo ma se il segnale delle cinture si accende e quindi si balla.... io inizio a sudare freddo... con i vuoti d' aria riesco anche a pregare.....!
  13. Luigi S.
    , 13/10/2002 00:00
    Io di aerei veri e proprio, cioè di giganti dell'aria come lo può essere un Boeing, non ne ho mai presi! Dico la verità, non sono mai salito su un aereo vero e proprio e non vedo l'ora di farlo. Se succederà, un giorno o l'altro, farò tanto di quel casino in aeroporto che mi prenderanno per pazzo (o lo sono già... boh). Ma nel frattempo, grazie a Dio, ho avuto la fortuna (e la possibilità, diciamolo) di entrare innanzitutto in un aeroclub privato e addirittura salire su un piccolo aereo da turismo (non era un Piper, specifico). Grazie a un amico di famiglia, socio dell'Aeroclub di Montichiari di Brescia, ho scroccato un piccolo viaggetto di un'ora. Meta? Le acque affollate, (perchè estate), del Lago di Garda. Prima di salire ansia a primo volo della vita!! Nervosismo a iosa. Poi il cancello che da sugli hangar si apre e entro accompagnato dal socio amico di famiglia, dal pilota e da uno che ancora non ricordo chi fosse (forse un'altro pilota!). Si sale su un minuscolo aereo da 4 posti compreso il pilota, (io volevo sedermi dietro per non assistere e non affacciarmi alla paura ma m'hanno messo a forze davanti!!). I motori si accendono... orami son su e non posso scendere ora. Il velivolo si muove e si posiziona sulla pista di rullaggio. Intanto il cielo sopra di noi è trafficato, orde di piper e miniaerei svolazzano di qua e di là... è domenica oltretutto!!! Lasciamo passare un Boeing della Ryanair diretto a Londra e ci posizioniamo sulla pista. Messaggi di qua, messaggi di là... e i motori partono al massimo.

    Via, si parte!!!

    E le ruote, immancabilmente, si staccano dal suolo. L'aeroporto sotto di noi si rimpicciolisce e noi ci alziamo sempre più. Dio che sensazione stupenda. Volare è bellissimo!! Paura di che!! Darei tanto per rifarlo!!! E sul Lago. Sotto di noi distesa d'acqua allucinante, virate e discese in picchiata, quante emozioni!

    Dal momenrto del distacco delle ruote tutto mi è passato, l'ansia non sapevo manco se l'avessi mai avuta. Ancora oggi, datoche abito vicino all'aeroporto, vedo ogni tnaot passare quei piccoli aerei sopra di me e dico:
    - "Ci sono stato anch'io là sopra! Che bello sarebbe tornarci".

    Tutto questo per dire che!
    Paura non ne ho avuta, forse perchè l'aereo era piccolo e da turismo. Dite che se vado su un vero aereo la situazione cambia?

    Grazie
    Luigi
  14. De Giò
    , 13/10/2002 00:00
    Riflettendoci, 10 minuti sono troppi, pertanto, credo che basterà un solo minuto, 1,2,3,4,5,6,.....ecc.
    Giò
  15. De Giò
    , 12/10/2002 00:00
    Caro Francis
    La cosa mi sconvolge notevolmente. Per rimediare farò 10 minuti di riflessione Zen pensando a Estella.
    Giò
  16. Francis M.
    , 12/10/2002 00:00
    a Giò, Estella dirà nuovamente che sei ritornato antipatico!
    Francis