1. -Tornati dalle ferie...Quasi quasi mi trasferisco

    di , il 19/9/2002 00:00

    Quanti di voi hanno mai pensato, una volta tornati dalle ferie che quello era il posto/paese in cui avrebbero voluto trascorrere il resto della loro vita?

  2. ClaudiaPWS5
    , 9/12/2002 00:00
    Mi è capitato spesso di innamorarmi di un posto, ma soprattutto della gente per il loro modo di essere così diverso dal mio mondo, così unico! Ma ogni volta che ritorno a casa mi rendo conto che potrei arrivare anche su Marte, ma non esiste posto più bello di "casa", con tutti i suoi pregi e i suoi difetti. Viaggiare, conoscere e confrontarsi con altre culture serve tantissimo per arricchirsi, per imparare sempre qualcosa di nuovo e possibilmente per sforzarsi di essere persone migliori.
  3. Turista Anonimo
    , 9/12/2002 00:00
    ciao!.... se ti posso dare un consiglio, ecco quello che so: per trasferirti alle Maldive dovresti convertirti all'Islam, è il requisito necessario per vivere in queste isole musulmane; ovviamente se ti trasferisci completamente intendo, quelli che lavorano nei villaggi non hanno questo obbligo... E' un vincolo abbastanza impegnativo direi.... Informati bene...
  4. Simona Venturini
    , 17/11/2002 00:00
    ciao, sono contente di sentire che a molti di voi come a me e mio marito è capitata questa cosa; lo scorso Gennaio siamo andati a fre un viaggio di 10 giorni alle Maldive, ed è superfluo dire che ne siamo rimasti incantati, ma non solo dal posto che sembra davvero il paradiso, anche se confrontato con altri luoghi meravigliosi che abbiamo avuto la fortuna di visitare....siamo rimasti colpiti dalla gente e dal loro modo di fare e di vivere la vita, dalla dignità con cui vivono talvolta nella loro povertà, anche se le Maldive non sono un paese povero, ci sono alcune isole che di solito i turisti non visitano, dove le persone vivono davvero con pochi dollari al mese..... insomma, siamo rimasti davvero affascinati da questo angolo di mondo, tanto che colpiti dal fatto che non esiste praticamente un sistema di emergenza tipo 118 per intendersi, neanche nelle zone turistiche, avevamo pensato di cercare un'opportunità di impiego in tal senso, visto che entrambi lavoriamo nel settore sanità in particolare per il sistema 118, poi sono talmente tanti gli ostacoli, e comunque sarebbero occorsi molti soldi, che per il momento abbiamo soprassieduto, ma con un immenso vuoto nel cuore, intanto a natale vorremmo ritornare e "indagare su altre opportunità di impiego o di lavoro, perchè non abbiamo assolutamente abbandonato l'idea.
    Anzi, se qualcuno di voi fosse intenzionato ad un progetto simile o potesse darci qualche consiglio, ne saremo felicissimi.
    ciao a tutti.
  5. Ale 2
    , 20/10/2002 00:00
    Si,c'è stato un momento che ho pensato che in quel posto lì avrei potuto viverci per sempre..(e forse lo penso ancora)..per me era ed è il posto perfetto..ma mi manca il coraggio di lasciare tutto quello che ho qua..Cmq spero di ritornarci molto presto e magari per un periodo un pò più lungo..
  6. Turista Anonimo
    , 1/10/2002 00:00
    Grazie Frenci! E devo ammettere che io pure, quando sono tornata dal viaggio di nozze a Bali, ci avevo un magone ... la casa da finire di sistemare, il clima freddo, gli orari da rispettare ... quasi quasi mi impiccavo col gas ...
  7. frenci
    , 25/9/2002 00:00
    Lorecoll fallo perchè ti ho letto più volte e lo faccio volentieri.
    Bentornata sposina...Milano compete male con quel mare e soprattutto con il viaggio di nozze!
  8. Turista Anonimo
    , 25/9/2002 00:00
    voglio vivere alle SEYCHELLES!......... sono stufa di quel tempo schifoso e della gente sempre di corsa a Milano!.......
    si stava così bene lì.......
  9. Turista Anonimo
    , 24/9/2002 00:00
    Per Giò:
    macchè! Mi sono beccata tre giorni di diluvio universale, il cameriere pazzo, qualche fregatura, un sacco di parolacce etc etc e, dulcis in fundo, pure una bella palpata di chiappa... beh, magari quando trovo un attimo di tempo provo a raccontarvi tutto, OK?
  10. De Giò
    , 24/9/2002 00:00
    X Lorecoll
    Anche tu ti sei beccato la "sbavata" di cammello?
    Ciao
    Giò
  11. Roberto F.
    , 24/9/2002 00:00
    Ciao, io l'ho fatto, cioe' mi sono trasferito (in Thailandia), pero' ogni tanto torno al paesello in Ita, e mi ci fermo anche per 3 o 4 mesi.

    Sawasdee!!!
    Ro
  12. De Giò
    , 23/9/2002 00:00
    Il turista è come il pesce, dopo un pò di giorni "puzza". Dei tanti che decidono di restare in un posto da vacanza, pochi si ritrovano in capo ad un anno. La maggior parte, smaltita la sbornia vacanziera e gli incanti, come il fedele Lassie ritorna a casa.
    Giò
  13. Turista Anonimo
    , 23/9/2002 00:00
    Fresca di ritorno dalla Tunisia sapete cosa vi dico? Ma ddde che! (libera traduzione per i non romani = fossi matta!)
  14. Mauro Gandolfi 1
    , 23/9/2002 00:00
    Non si sputa nel piatto dove si mangia...anche perchè senza "il piatto" quei posti non li si potrebbe nemmeno visitare...
    Certo che però a volte, si fanno esperienze che cambiano completamente il tuo modo di vedere il mondo.. e vorresti che quelle esperienze non finissero mai.
  15. Markus Vaja
    , 23/9/2002 00:00
    Certamente ho pensato di stare in un dei posti visitati al mondo, ma dobbiamo renderci tutti conto che "quel posto" si vede appunto con gli occhi da turista. Per me tutto il mondo è favoloso e in tanti luoghi stranieri sarebbe bello fare delle esperienze, infatti cerco sempre l'occasione buona, ma non bisogna fare l'errore di sopravalutare troppo velocemente questi posti nuovi. Bisogna valutare tante cose e non "sputare nel piatto dal quale si mangia", questo errore lo noto troppo spesso.
    Markus
  16. Miriam De bortoli
    , 23/9/2002 00:00
    Credo mi sia capitato quasi ad ogni ritorno da un viaggio..però leggendo la risposta di Sandy, ho riflettuto...