1. Posti particolari dove dormire

    di , il 27/9/2006 11:03

    Quest'estate avrei tanto voluto dormire in un faro, ma ho trovato pochissime informazioni a proposito....di recente invece ho letto un articolo su posti "insoliti", tipo igloo, fari, ecc. Qualcuno ne sa di più?

  2. acacia
    , 30/3/2007 09:31
    Molto suggestivo, il faro! Sicuramente la sistemazione che preferirei, tra quelle proposte....!

    Tornate a raccontarci come è andata! :)
  3. Nadia & Marzio
    , 29/3/2007 17:52
    Grazie Acacia.

    Come avrai notato in quell'elenco è citato anche l'hotel con blocchi di sale du cui scrivevi tu alcuni gg. fa.

    Questo forum da te lanciato ci ha molto incuriositi ed in vista della ns vacanza canadese del prox agosto ci siamo documentati in proposito; ebbene, dormiremo una notte nel faro di una delle isole del Fiume San Lorenzo (la ns prenotazione è in corso proprio in questi gg.!)

    Quindi, doppio grazie !
    ciao
    N&M
  4. acacia
    , 29/3/2007 15:36
    Nadia & Marzio,
    il sito che indicate è bellissimo!
    inquietante l'albergo giapponese con le camere-loculi!

    :)
  5. Nadia & Marzio
    , 29/3/2007 14:41
    Ciao


    NEL CANADA ORIENTALE (REGIONE QUEBEC) SI PUO' PERNOTTARE IN :

    A) faro (sul fiume san lorenzo) ; ce ne sono 4 o 5

    B) igloo

    C) tepee

    D) qualcosa di + costoso ..... il castello frontenac, fiore all'occhiello di Quebec City.

    per A+B+C+D vedi : http://www.bonjourquebec.com/it-it/faqhebergement2.html
    (cliccando poi su quanto di interesse).

    INVECE PER ALTRI HOTEL "PARTICOLARI" VEDI ELENCO IN:

    http://www.probiviro.it/alberghi.htm
  6. acacia
    , 26/3/2007 14:36
    Ho trovato questo articolo:

    Sito web: http://www.vuurtoren-harlingen.nl/ (inglese-tedesco-olandese)

    Se avete sempre sognato di passare una romantica notte in un contesto unico ed originale, questa proposta di viaggio fa per voi! Tre idee, all'insegna della privacy e di atmosfere uniche, stuzzicheranno la vostra fantasia...

    IL FARO
    Nel 1998, dopo tre quarti di secolo di onorato servizio, la luce del faro di Harlingen in Olanda si è spenta. Mentre rimane ancora incerto il destino di questo guardiano del mare, un privato ha avuto la brillante idea di trasformarlo in un nido d'amore, rendendolo accogliente e completo di tutti i confort. Il restauro dell'edificio è stato molto accurato e adesso il faro dispone di tre piani a vostra completa disposizione.

    Livello 1. Bagno con doccia circolare, antibagno.
    Livello 2. Stanza da letto con soggiorno e piano di lavoro
    Livello 3. Stanza della Lanterna e piattaforma

    Il faro dispone di ogni confort, ossia VHF radio telefono, televisione, lettore CD/radio, indicatore del vento e velocità, minibar e videofonino.

    LA GRU

    Forse il faro vi era già stato proposto...ma che ne direste di amoreggiare in una gru? Avete capito bene, avete presenti quelle gigantesche strutture metalliche che caricano e scaricano tonnellate di merci dalle navi in banchina? Stiamo parlando di una gru portuale. Se pensate che una gru non possa essere confortevole ed intima vi sbagliate di grosso. Lasciarete tutti i vostri problemi a qualche decina di metri piu sotto mentre voi potrete dedicarvi solamente al vostro relax..
    La gru di Harlingen è equipaggiata con due ascensori, sistema di ventilazione ed aria condizionata, letto panoramico, sanitari, minibar, ampio patio e spazio per la colazione. Accoglie fino a due persone ed è viatata la visita di parenti od amici durante il soggiorno.

    IL BATTELLO

    Dal 1955 al 1979 questo battello di salvataggio ha salvato moltissime persone da morte certa. Dopo essere stato messo da parte per l'attività di ricerca e soccorso non è andato certo fuori servizio. Infatti si occupa sempre di salvataggio di persone, ma stavolta la sua mission non è salvarle dalle acque gelide del mare del nord, ma salvarle dai loro problemi e stress quotidiano! Diventato un nido ideale per accogliere con riservatezza naufraghi bisognosi il battello è, come le altre due soluzioni proposte, sicuramente un idea originale che vi condurrà fuori dalla routine quotidiana per qualche ora.

    Come le altre sistemazioni, il battello accoglie due persone ed ha tutti i confort del caso. DVD player, sistema audio centralizzato, radio/CD, direzione del vento e velocità, barometro.
  7. acacia
    , 21/3/2007 09:52
    Stamattina alla radio hanno parlato di un albergo in Bolivia costruito con blocchi di sale!
  8. mpcc_camper
    , 20/3/2007 10:54
    Noi abbiamo dormito in tanti posti praticolari.
    Non come alloggi, perchè l'alloggio è sempre il nostro amato camper, ma i luoghi sono sempre diversi.

    I fari della Bretagna, tra cui quello di St. Mathieu con annessa abbazia diroccata e senza tetto.

    La spianata di Campo imperatore

    Sotto le pale eoliche a Eutin in Germania o a Bozcaada in Turchia

    Sotto un ghiacciaio in Norvegia

    e molti altri ................. e non abbiamo finito
    monica (GPC viaggiare in camper)
  9. fracar
    , 7/3/2007 14:49
    noi abbiamo dormiit negli over water in polinesia. bungalow praticamente posti nell'oceano. forse non lo troverete insolito ma vi assicuriamo che è paradisiaco!
  10. DEVILEX
    , 22/2/2007 10:23
    Ciao...mi piacerebbe tanto avere un aiuto da voi.....io e il mio ragazzo vorremo tanto girare per posti insoliti magari anche in italia.....avete qualche consiglio da darmi?
  11. Holderlin
    , 17/2/2007 21:23
    non sarà insolito, ma certamente è meta emozionante: le fattorie tibetane in Yunnan, a due passi da alcuni dei più emozionanti monasteri buddisti, da visitare rigorosamente a piedi, e in mezzo a laghi e montagne. L'unico problema è che non è proprio economico, ma qualcuno deve pur vincere le varie lotterie, ed Acacia non è nuova ad interessanti performance in merito:-).
    Per informazioni: www.bany antree.com
  12. Bianca80
    , 16/2/2007 17:18
    So che a Gioiosa Marea (ME) si può dormire in una piccola torre (con una sola camera da letto) arredata in stile medioevale. Purtroppo non ho un contatto da suggerire, però se vi interessa posso andare ad informarmi (non abito lontano)
  13. Rix
    , 6/2/2007 16:58
    Ciao a tutti,
    andro in birmania vorrei dormire nei monasteri.
    Sapete dove questo è possibile??
    grazie a presto
    Riccardo
  14. missfaby
    , 3/12/2006 22:41
    Ciao eowin, abbiamo una passione in comune ecioe' quello di cercare insoliti alloggi. fino ad ora non ho fatto molto,sai i classici ostelli ecc. ma cercando cercando per esempio quest'estate avevo prenotato a stoccolma un ostello ricavato in una vecchia nave da guerra attraccata proprio nel porto.Infine per impegni vari non ci sono potuta piu' andare ma probabilmente sarebbe stato divertente e diverso.
    il nome dell' ostello e' rygerfjord hotel and hostel.
  15. Eowyn
    , 24/11/2006 00:49
    Io sono in irlanda al momento e potrei informarmi su fari ma nella zona di cork ,dove sono io dubito, ce ne siano molti. La prima volta che sono stata in Irlanda ho dormito in una carrozza degli zingari, hai presente le carrozze tonde tutte colorate? C'è un'ostello a Dunmaway, sud-ovest di Cork, che ha un parco pieno di queste romantiche e colorate stanze da letto, si chiamano non a caso "romantic gipsy" e costavano intorno ai 20,00 € a notte, tre anni fa, ora non so.
    Ciauz
  16. acacia
    , 3/11/2006 15:34
    Da un articolo di una rivista uscita oggi in edicola:
    A 10 minuti d'auto da Marsiglia, nel parco del castello di Creissauds ad Aubagne, in Provenza, si può alloggiare in una casa sugli alberi, a otto metri di altezza, con tanto di camera, cucina, salone e bagno. Le speciali dimore accolgono 2 adulti con 1 o 2 bambini, e si raggiungono salendo una scala a pioli. Questa piccola fatica è subito ripagata: tra le fronde il silenzio è garantito (70,00 euro a notte, www.maisonperchee.com).
    Per scoprire cosa si sogna sotto un teepee (la tenda in pelle di bisonte degli indiani d'America), basta trascorrere un fine settimana a Maigné, nella Sarthe, a un'ora di treno da Parigi. Qui ci si può cimentare anche nel tiro con l'arco, cuocere la carne sul falò, discendere il fiume in canoa e montare a cavallo "a pelo" (tel. 1-46339995).
    Se ai pellerossa si preferiscono gli Inuit o eschimesi, si deve raggiungere la catena degli Aravis, in Alta Savoias. Attenzione: prima di mettersi a nanna, l'igloo va costruito. E, al risveglio, si potrà passeggiare sulla neve con le ciaspole (www.nomade-aventure.com).
    Per una notte romantica e d'atmosfera, invece, a pochi km dal porto di Honfleur, c'è l'ex-casa del "guardiano del faro", oggi divenuta l'hotel Le Phare (tel. 2-32576656): riservato ai clienti il privilegio di salire in cima al faro e ammirare l'estuario e il ponte di Normandia.