1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 4/1/2011 14:20

    Il tour dell’emisfero nord degli All Blacks continua e continua anche il mio viaggio che questa settimana mi porta in Scozia!

    12/11

    Il volo da Ciampino parte con mezz’ora di ritardo ed arriviamo all’aeroporto di Edimburgo, dopo 3 ore, alle 23.30. Sbrigati i controlli prendiamo subito il bus Airlink che porta in centro (£6 a/r) in circa 30 minuti e ferma davanti alla Waverley Station. Arriviamo al nostro hotel senza arte né parte in York Place, ma comodissimo grazie alla sua vicinanza alla strada principale, Princess Street. Vista l’ora tarda andiamo dritte a letto pronte per la giornata pienissima di sabato!

    13/11

    Facciamo colazione al Costa Cafe con un mega cappuccino e un muffin enorme e un primo giro per i negozi del centro commerciale. Passiamo velocemente al tourist info centre a prendere una mappa e chiedere un paio di informazioni e poi iniziamo la visita della bellissima capitale scozzese. Amo i castelli e quindi la nostra prima tappa sarà proprio il Castello. L’ingresso costa £12 ma se volete saltare la coda e usufruire di un piccolo sconto acquistatelo online per £9.90! (Se però pensate di visitare altri siti in Scozia e di non passarci solo un weekend, informatevi per quanto riguarda l’Explorer Pass! A detta di alcuni conviene molto).

    Dopo la visita al magnifico castello passeggiamo lungo il Royal Mile e tutte le viuzze che da qui si diramano. Ci “perdiamo” fra suonatori di cornamuse, uomini che impersonano William Wallace e i tifosi sia scozzesi sia neozelandesi. Un’atmosfera unica!

    Pranziamo in un locale dove simpatizzano per i Kiwis e finalmente dopo mesi mi gusto una birra neozelandese che mi manca tanto! Cercano di farci assaggiare l’Haggis, piatto tipico scozzese che consiste in interiora di pecora tritate e bollite nel suo stesso stomaco. Rifiutiamo decise e ci buttiamo su un piatto di bruschette e sui macaroni and cheese. A stomaco pieno riprendiamo la visita della città e camminando lungo tutta Princess Street, passando per Haymarket arriviamo finalmente al Murrayfield Stadium dove si terrà il test match. Le squadre vengono accolte da gruppi folkloristici che suonano le meravigliose melodie scozzesi e fuochi d’artificio, uno spettacolo indescrivibile! Anche oggi festeggeremo la schiacciante vittoria neozelandese, ma a confronto di Londra la vita notturna non è proprio la stessa cosa e poco dopo mezzanotte torniamo in hotel.

    14/11

    Passiamo la mattina all’hotel della mia amica neozelandese fra chiacchiere e foto, peccato che debbano partire per la loro metà successiva, Dublino, ma non dispero perché la rivedrò anche lì, così ci salutiamo e continuiamo il nostro tour cittadino con la visita dall’esterno del Parlamento e dell’Holyrood Palace.

    Passiamo il resto della giornata fra i negozi del centro e la concludiamo cenando all’Hard Rock Cafe con un hamburger gigantesco visto che la mia amica non c’era mai stata.

    15/11

    Siamo state molto fortunate e il tempo è stato sempre bello, soleggiato e non molto freddo ma questa mattina si congela! L’inverno si sta avvicinando velocemente e con un cappuccino fra le mani passeggiamo fino ad arrivare al Royal Botanic Garden (che in primavera-estate dovrebbe essere bellissimo) un luogo molto rilassante. Ripercorriamo le stesse vie avanti e indietro non so quante volte (la città è piccola e in un giorno pieno si vede tutto), entriamo in uno shopping mall e dopo aver pranzato riprendiamo i bagagli in hotel e ci dirigiamo all’aeroporto.

    Forse mi ripeterò, ma la città ha un’atmosfera magica (del resto la scrittrice J.K.Rowling ha scritto qua le avventure di Harry Potter) e forse con tutte le luci natalizie anche di più. La consiglio a tutti e spero di tornare, magari per un tour dei castelli scozzesi e del lago di Lochness!

  2. kiwitalian
    , 4/1/2011 14:20
    Il tour dell’emisfero nord degli All Blacks continua e continua anche il mio viaggio che questa settimana mi porta in Scozia!

    12/11

    Il volo da Ciampino parte con mezz’ora di ritardo ed arriviamo all’aeroporto di Edimburgo, dopo 3 ore, alle 23.30. Sbrigati i controlli prendiamo subito il bus Airlink che porta in centro (£6 a/r) in circa 30 minuti e ferma davanti alla Waverley Station.
    Arriviamo al nostro hotel senza arte né parte in York Place, ma comodissimo grazie alla sua vicinanza alla strada principale, Princess Street. Vista l’ora tarda andiamo dritte a letto pronte per la giornata pienissima di sabato!

    13/11

    Facciamo colazione al Costa Cafe con un mega cappuccino e un muffin enorme e un primo giro per i negozi del centro commerciale. Passiamo velocemente al tourist info centre a prendere una mappa e chiedere un paio di informazioni e poi iniziamo la visita della bellissima capitale scozzese. Amo i castelli e quindi la nostra prima tappa sarà proprio il Castello. L’ingresso costa £12 ma se volete saltare la coda e usufruire di un piccolo sconto acquistatelo online per £9.90! (Se però pensate di visitare altri siti in Scozia e di non passarci solo un weekend, informatevi per quanto riguarda l’Explorer Pass! A detta di alcuni conviene molto).

    Dopo la visita al magnifico castello passeggiamo lungo il Royal Mile e tutte le viuzze che da qui si diramano. Ci “perdiamo” fra suonatori di cornamuse, uomini che impersonano William Wallace e i tifosi sia scozzesi sia neozelandesi. Un’atmosfera unica!

    Pranziamo in un locale dove simpatizzano per i Kiwis e finalmente dopo mesi mi gusto una birra neozelandese che mi manca tanto! Cercano di farci assaggiare l’Haggis, piatto tipico scozzese che consiste in interiora di pecora tritate e bollite nel suo stesso stomaco. Rifiutiamo decise e ci buttiamo su un piatto di bruschette e sui macaroni and cheese. A stomaco pieno riprendiamo la visita della città e camminando lungo tutta Princess Street, passando per Haymarket arriviamo finalmente al Murrayfield Stadium dove si terrà il test match.
    Le squadre vengono accolte da gruppi folkloristici che suonano le meravigliose melodie scozzesi e fuochi d’artificio, uno spettacolo indescrivibile! Anche oggi festeggeremo la schiacciante vittoria neozelandese, ma a confronto di Londra la vita notturna non è proprio la stessa cosa e poco dopo mezzanotte torniamo in hotel.

    14/11

    Passiamo la mattina all’hotel della mia amica neozelandese fra chiacchiere e foto, peccato che debbano partire per la loro metà successiva, Dublino, ma non dispero perché la rivedrò anche lì, così ci salutiamo e continuiamo il nostro tour cittadino con la visita dall’esterno del Parlamento e dell’Holyrood Palace.

    Passiamo il resto della giornata fra i negozi del centro e la concludiamo cenando all’Hard Rock Cafe con un hamburger gigantesco visto che la mia amica non c’era mai stata.

    15/11

    Siamo state molto fortunate e il tempo è stato sempre bello, soleggiato e non molto freddo ma questa mattina si congela! L’inverno si sta avvicinando velocemente e con un cappuccino fra le mani passeggiamo fino ad arrivare al Royal Botanic Garden (che in primavera-estate dovrebbe essere bellissimo) un luogo molto rilassante. Ripercorriamo le stesse vie avanti e indietro non so quante volte (la città è piccola e in un giorno pieno si vede tutto), entriamo in uno shopping mall e dopo aver pranzato riprendiamo i bagagli in hotel e ci dirigiamo all’aeroporto.

    Forse mi ripeterò, ma la città ha un’atmosfera magica (del resto la scrittrice J.K.Rowling ha scritto qua le avventure di Harry Potter) e forse con tutte le luci natalizie anche di più. La consiglio a tutti e spero di tornare, magari per un tour dei castelli scozzesi e del lago di Lochness!