1. Diario di Viaggio Giordania: Da Pietra a Petra

    di , il 30/11/2010 15:08

    Ci sono paesi che ti sbattono in faccia tutta la loro bellezza. E’ già lì, davanti a te, più che evidente, inevitabile, e tu non devi far altro che prenderne atto.

    In Giordania invece in molti casi bisogna faticare un po’ per raggiungerla.

    Un esempio a caso: paghi il biglietto, due passi sulla ghiaietta ed il Taj Mahal si erge maestoso. A Petra non è mica così. C’è più di un chilometro da percorrere per arrivare al primo prodigio, il Tesoro; la prima volta che l’ho visto è stato nel film di Indiana Jones, e ricordo di aver pensato che uno scenario così fiabesco non poteva essere reale, ma doveva essere stato per forza creato artificialmente apposta per il film.

  2. kipling
    , 30/11/2010 15:08
    Ci sono paesi che ti sbattono in faccia tutta la loro bellezza. E’ già lì, davanti a te, più che evidente, inevitabile, e tu non devi far altro che prenderne atto.
    In Giordania invece in molti casi bisogna faticare un po’ per raggiungerla.
    Un esempio a caso: paghi il biglietto, due passi sulla ghiaietta ed il Taj Mahal si erge maestoso. A Petra non è mica così. C’è più di un chilometro da percorrere per arrivare al primo prodigio, il Tesoro; la prima volta che l’ho visto è stato nel film di Indiana Jones, e ricordo di aver pensato che uno scenario così fiabesco non poteva essere reale, ma doveva essere stato per forza creato artificialmente apposta per il film.