1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 12/10/2010 17:55

    Vannes-le-Chatel, paese nel nord della Francia, ha attirato la mia curiosità fin da adolescente., quando per motivi di lavoro di mio padre avrei dovuto trasferirmici. Mio marito ed io abbiamo deciso quasi improvvisamente di intraprendere questo viaggio: siamo partiti con solo un libro, alcune carte geografiche e il bagagliaio pieno di cibi conservati: non volevamo perdere tempo in pranzi inutili e ci siamo buttati nell'avventura. I 10 giorni a disposizione non erano molti, siamo comunque riusciti a vedere cose interessanti e paesi di cui non conoscevamo l'esistenza. Uno di questi è il parco dei Conflance in Savoia, l'altro Pérouges un paese medioevale e per ultimo Vannes-le-Chatel sede di un antica vetreria.

    Attraverso le strade assolate e i ricchi vigneti della Bougogne siamo arrivati nella fresca e umida Lorena; abbiamo visitato città come Nancy, Metz per arrivare fino a Luxemburgo. Le strade sono di facile viabilità e pur essendo nel periodo di ferragosto, abbiamo trovato pochissimo traffico

    E' stato un viaggio per me indimenticabile e per questo consiglio a chi volesse fare la nostra esperienza, di farla con più giorni a disposizione, una quindicina circa

    Abbiamo pernottato sempre in alberghi di quelle catene dove la spesa si aggira sui 30 euro.

  2. Lidana
    , 12/10/2010 17:55
    Vannes-le-Chatel, paese nel nord della Francia, ha attirato la mia curiosità fin da adolescente., quando per motivi di lavoro di mio padre avrei dovuto trasferirmici. Mio marito ed io abbiamo deciso quasi improvvisamente di intraprendere questo viaggio: siamo partiti con solo un libro, alcune carte geografiche e il bagagliaio pieno di cibi conservati: non volevamo perdere tempo in pranzi inutili e ci siamo buttati nell'avventura. I 10 giorni a disposizione non erano molti, siamo comunque riusciti a vedere cose interessanti e paesi di cui non conoscevamo l'esistenza. Uno di questi è il parco dei Conflance in Savoia, l'altro Pérouges un paese medioevale e per ultimo Vannes-le-Chatel sede di un antica vetreria.
    Attraverso le strade assolate e i ricchi vigneti della Bougogne siamo arrivati nella fresca e umida Lorena; abbiamo visitato città come Nancy, Metz per arrivare fino a Luxemburgo. Le strade sono di facile viabilità e pur essendo nel periodo di ferragosto, abbiamo trovato pochissimo traffico
    E' stato un viaggio per me indimenticabile e per questo consiglio a chi volesse fare la nostra esperienza, di farla con più giorni a disposizione, una quindicina circa
    Abbiamo pernottato sempre in alberghi di quelle catene dove la spesa si aggira sui 30 euro.