1. 1: Weekend

    di , il 6/10/2010 15:47

    LEGGERE

    Il colosso di New York di Whitehead Colson (pp. 150, € 14, 2004, Mondadori)

    È un romanzo, ma ha il passo della poesia. E, in fondo, la cosa migliore che ci potreste fare sarebbe quella di usarlo come una guida. Non sarà difficile, visto che i protagonisti dellibro sono proprio i luoghi, dal JFK Airport a Times Square, dal ponte di Brooklyn alla metropolitana.

    ASCOLTARE

    Odd Blood degli Yeasayer (2010, Secretly Canadian) All’interno nuova scena undergorund newyorkese sono probabilmente il gruppo più imprevedibile e creativo. Forse proprio per questo sono rimasti un po’ più underground di altri colleghi. Fatto sta che gli Yeasayer sono letalmente bravi, come questo nuovo album dimostra ampiamente.

    VEDERE

    New York I Love You di AA.VV. (2009) Che idea caruccia: un film composto da dieci cortometraggi tutti dedicati a storie d’amore ambientate sotto la Statua della Libertà. Tra i registi ci sono anche dei bei nomi, tipo Fatih Akin e (sorpresa!) Nathalie Portman, che per una volta ha voluto passare dall’altra parte della cinepresa.

    NAVIGARE

    nymag.com Il problema è che c’è troppo da fare, troppo da vedere, troppo da vivere e sperimentare. Come uscire vivi da New York? Magari aggrappandosi a qualcuno in grado di razionalizzare al nostro posto la città, offrendoci news e consigli sui posti assolutamente da non perdere.

    PARTECIPARE

    CMJ Music Marathon & Film Festival 2010 Film e musica a nastro, proiezioni e concerti senza soluzione di continuità. Dal 19 al 23 ottobre questo è ciò che vi aspetta. E non lamentatevi, perché da questo palco e in queste sale sono passati artisti come R.E.M., Nirvana ed Eminem, nonché cineasti come Quentin Tarantino e Trey Parker.

  2. Turisti Per Caso.it
    , 6/10/2010 15:47
    <h3>LEGGERE</h3>
    <b>Il colosso di New York</b> di Whitehead Colson
    (pp. 150, € 14, 2004, Mondadori)

    È un romanzo, ma ha il passo della poesia. E, in fondo, la cosa migliore che ci potreste fare sarebbe quella di usarlo come una guida. Non sarà difficile, visto che i protagonisti dellibro sono proprio i luoghi, dal JFK Airport a Times Square, dal ponte di Brooklyn alla metropolitana.

    <h3>ASCOLTARE</h3>
    <b>Odd Blood </b>degli Yeasayer (2010, Secretly Canadian)
    All’interno nuova scena undergorund newyorkese sono probabilmente il gruppo più imprevedibile e creativo. Forse proprio per questo sono rimasti un po’ più underground di altri colleghi. Fatto sta che gli Yeasayer sono letalmente bravi, come questo nuovo album dimostra ampiamente.

    <h3>
    VEDERE</h3>
    <b>New York I Love You</b> di AA.VV. (2009)
    Che idea caruccia: un film composto da dieci cortometraggi tutti dedicati a storie d’amore ambientate sotto la Statua della Libertà. Tra i registi ci sono anche dei bei nomi, tipo Fatih Akin e (sorpresa!) Nathalie Portman, che per una volta ha voluto passare dall’altra parte della cinepresa.

    <h3>NAVIGARE</h3>
    <a href="http://nymag.com/" target="_blank" rel="nofollow">nymag.com</a>
    Il problema è che c’è troppo da fare, troppo da vedere, troppo da vivere e sperimentare. Come uscire vivi da New York? Magari aggrappandosi a qualcuno in grado di razionalizzare al nostro posto la città, offrendoci news e consigli sui posti assolutamente da non perdere.

    <h3>
    PARTECIPARE</h3><b>
    CMJ Music Marathon & Film Festival 2010</b>
    Film e musica a nastro, proiezioni e concerti senza soluzione di continuità. Dal <b>19 al 23 ottobre</b> questo è ciò che vi aspetta. E non lamentatevi, perché da questo palco e in queste sale sono passati artisti come R.E.M., Nirvana ed Eminem, nonché cineasti come Quentin Tarantino e Trey Parker.