1. 1: Weekend

    di , il 29/9/2010 15:30

    LEGGERE

    "Le voci di Marrakech. Note di un viaggio" di Elias Canetti (pp. 126, € 9, 2004, Adelphi)

    Non è certo una nuova uscita, visto che la sua prima pubblicazione risale a oltre quarant’anni fa. Ma l’opera di Canetti, scritta durante il soggiorno marocchino dell’intellettuale nel 1954, resta comunque la miglior porta d’accesso letteraria alla città imperiale.

    ASCOLTARE

    Sabil 'a' Salama di Nass Marrakech (2000, Alula Records)

    Come fare a prendere la musica gnawa, tradizionale di questa zona del Marocco, e adattarla alla società contemporanea senza però snaturarla? Facile a dirsi, difficilissimo a farsi. I Nass Marrakech ci hanno riflettuto per nove anni, poi sono usciti con questo disco. Stupendo.

    VEDERE

    Ideus Kinky - Un treno per Marrakesh di Gilles MacKinnon (1998)

    Tratta da un romanzo di Esther Freud, pronipote di Sigmund, la pellicola ci parla di una donna che negli anni Settanta lascia la quiete borghese della sua Inghilterra per trasferirsi – con due figlie piccole – a Marrakech. Dopo peripezie di vario genere Julia deve scegliere: o l’avventura del Marocco o il benessere delle figlie.

    NAVIGARE

    moroccanmaryam.typepad.com Uno sguardo acuto sul design e sugli stili di vita che animano Marrakech. A fornircelo è l’americana Maryam, che già che c’è ci racconta come lei e la sua famiglia si siano trasferiti in Marocco per provare a costruire una guest house...

    PARTECIPARE

    Marrakech Art Fair Signori, qui si fa la storia. Già, perché dall’8 all’11 ottobre, all’Es Saadi Palace, si svolgerà la prima fiera d’arte di Marrakech. Cinquanta gallerie internazionali provenienti da Europa, Marocco e mondo arabo presenteranno arte contemporanea, moderna e design. In cartellone anche l’originale Golf Art Cup, una gara di golf tra operatori del mercato dell’arte. Un salto ce lo farei, anche solo per dire "io c'ero".

  2. Turisti Per Caso.it
    , 29/9/2010 15:30
    <h3>LEGGERE</h3>
    <b>"Le voci di Marrakech.</b> <b>Note di un viaggio"</b> di Elias Canetti
    (pp. 126, € 9, 2004, Adelphi)

    Non è certo una nuova uscita, visto che la sua prima pubblicazione risale a oltre quarant’anni fa. Ma l’opera di Canetti, scritta durante il soggiorno marocchino dell’intellettuale nel 1954, resta comunque la miglior porta d’accesso letteraria alla città imperiale.

    <h3>ASCOLTARE</h3>
    <b>Sabil 'a' Salama</b> di Nass Marrakech (2000, Alula Records)

    Come fare a prendere la musica gnawa, tradizionale di questa zona del Marocco, e adattarla alla società contemporanea senza però snaturarla? Facile a dirsi, difficilissimo a farsi. I Nass Marrakech ci hanno riflettuto per nove anni, poi sono usciti con questo disco. Stupendo.

    <h3>VEDERE</h3>
    <b>Ideus Kinky - Un treno per Marrakesh</b> di Gilles MacKinnon (1998)

    Tratta da un romanzo di Esther Freud, pronipote di Sigmund, la pellicola ci parla di una donna che negli anni Settanta lascia la quiete borghese della sua Inghilterra per trasferirsi – con due figlie piccole – a Marrakech. Dopo peripezie di vario genere Julia deve scegliere: o l’avventura del Marocco o il benessere delle figlie.

    <h3>NAVIGARE</h3>
    <a href="http://moroccanmaryam.typepad.com/" target="_blank" rel="nofollow">moroccanmaryam.typepad.com</a>
    Uno sguardo acuto sul design e sugli stili di vita che animano Marrakech. A fornircelo è l’americana Maryam, che già che c’è ci racconta come lei e la sua famiglia si siano trasferiti in Marocco per provare a costruire una guest house...

    <h3>PARTECIPARE</h3>
    <b>
    Marrakech Art Fair</b>
    Signori, qui si fa la storia. Già, perché dall’8 all’11 ottobre, all’Es Saadi Palace, si svolgerà la prima fiera d’arte di Marrakech. Cinquanta gallerie internazionali provenienti da Europa, Marocco e mondo arabo presenteranno arte contemporanea, moderna e design. In cartellone anche l’originale Golf Art Cup, una gara di golf tra operatori del mercato dell’arte. Un salto ce lo farei, anche solo per dire "io c'ero".