1. 1: Edicola

    di , il 29/9/2010 10:44

    Dal 30 settembre in edicola una nuova uscita in dvd, la numero 14! In questa puntata continua il viaggio di Patrizio al Polo Nord e di Syusy all’Equatore: lei al caldo e lui al freddo (meno 20 sottozero). Syusy è a Capoverde, a Fogo, e si confronta con la situazione difficile di quest’isola vulcanica dove bisogna darsi molto da fare per strappare qualcosa alla natura, a rischio perenne di eruzione. La gente però non si arrende e proprio sulla bocca del vulcano c’è un villaggio dove si coltiva la vite. Syusy poi continua la sua missione archeologica alla ricerca della “Forchetta di Atlantide”, prima a Praia e poi a San Vicente, fino agli scavi di Salamansa, sull’isola di Mindelo. Intanto impara come si prepara il grog e come si balla la morna, si informa sulla complicata condizione femminile del paese e sui connotati particolari della passata dominazione portoghese...

    Patrizio, invece, continua il viaggio alle Svalbard in motoslitta: visita la base italiana del CNR di Ny-Ålesund, si commuove davanti ai resti del pilone del dirigibile Italia e davanti al monumento alla Tenda Rossa e al sacrificio di Amundsen, che morì cercando di salvare Nobile (che oltretutto pare gli stesse antipatico). Alle Svalbard qualunque traccia lasciata dall’uomo diventa immediatamente Storia: anche una baracca abbandonata di un minatore, anche le tracce delle scarpette di un gruppo di podisti italiani, che sono andati fino al Polo per fare la Maratona più a nord del mondo…

  2. Turisti Per Caso.it
    , 29/9/2010 10:44
    Dal <b>30 settembre</b> in edicola una nuova uscita in dvd, la <b>numero 14</b>! In questa puntata continua il viaggio di Patrizio al Polo Nord e di Syusy all’Equatore: lei al caldo e lui al freddo (meno 20 sottozero). Syusy è a <b>Capoverde</b>, a <b>Fogo</b>, e si confronta con la situazione difficile di quest’isola vulcanica dove bisogna darsi molto da fare per strappare qualcosa alla natura, a rischio perenne di eruzione. La gente però non si arrende e proprio sulla bocca del vulcano c’è un villaggio dove si coltiva la vite. Syusy poi continua la sua missione archeologica alla ricerca della <b>“Forchetta di Atlantide”</b>, prima a Praia e poi a San Vicente, fino agli scavi di Salamansa, sull’isola di Mindelo. Intanto impara come si prepara il grog e come si balla la morna, si informa sulla complicata condizione femminile del paese e sui connotati particolari della passata dominazione portoghese...
    Patrizio, invece, continua il viaggio alle <b>Svalbard </b>in motoslitta: visita la base italiana del CNR di Ny-Ålesund, si commuove davanti ai resti del pilone del dirigibile Italia e davanti al monumento alla Tenda Rossa e al sacrificio di Amundsen, che morì cercando di salvare Nobile (che oltretutto pare gli stesse antipatico). Alle Svalbard qualunque traccia lasciata dall’uomo diventa immediatamente<b><i> Storia</i></b>: anche una baracca abbandonata di un minatore, anche le tracce delle scarpette di un gruppo di podisti italiani, che sono andati fino al Polo per fare la Maratona più a nord del mondo…