1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 27/9/2010 16:37

    Ciao ragazzi dopo qualche giorno dal ritorno in Italia, butto giù qualcosa sul mio viaggio in coppia in Norvegia dal 27 giugno all’8 luglio 2010 ; tutto il viaggio è stato studiato e pianificato mesi addietro dal sottoscritto, il quale, rientrato dalla Scozia la scorsa estate, ha avuto l’ispirazione e il forte desiderio di visitare questa nazione secondo me tra le più belle del mondo; ho utilizzato il sito www.visitnorway.it (dal quale ho ordinato brochures cartaceee davvero esaurienti), la guida Norvegia della Rough guide Vallardi, e qualla Lonely planet (ce le siam portate sempre dietro, lasciando a casa la terza guida piu ingombrante e secondo me meno utile: quella del Touringclub italiano su Danimarca, Svezia, Norvegia, Finlandia e Islanda, ma molto interessante).

    27/06/2010

    Sveglia ore 4:30, partiamo io e la mia compagna per Roma Fiumicino in auto verso le 8, e andiamo a lasciare la macchina al parcheggio Parkin Go (http://www.parkingo.com/index.php), dove paghiamo 60,00 € per 12 giorni (parcheggio scoperto, ci han fatto un po’ di sconto, essendo già clienti…); il bus navetta ci porta al terminal dove prendiamo il volo diretto per Bergen (www.norwegian.no , 297,60 € 2 biglietti compresi i posti a sedere scelti da noi e 2 valigie, ottima compagnia, puoi portare fino a 20kg a testa e 10 kg a testa per il bagaglio a mano, alla faccia di RYANAIR!) alle 10.40, ma in realtà partiamo con circa 45 minuti di ritardo , volo perfetto, e atterriamo con il sole ! (Bergen ha la fama di essere uno dei posti piu piovosi della Norvegia..che fortuna!) verso le 14:30; appena scesi dall’aereo ci accorgiamo di una cosa che sarà una delle costanti del nostro viaggio: l’onnipresenza del legno (in questo caso nell’aeroporto Flesland di Bergen, a circa 20 km dalla città)! Prendiamo il Flybussen (http://www.flybussen.no/, 90 NOK a testa) con il quale in 30-40 minuti ci lascia in centro, e in 5-10 minuti a piedi raggiungiamo l’albergo prenotato da casa (pagato in anticipo il costo della prima notte con carta di credito), il Citybox (http://www.citybox.no/, consigliatoci dalle guide, 800 NOK a notte per la camera doppia con bagno, cucina piccolina SENZA colazione); lasciati i bagagli dala valigia tiro fuori il mio asso nella manica: la caffettiera elettrica con il caffè, visto che qui il caffè è la solita brodaglia nera insignificante….meno male; caffè e andiamo subito in giro, sono le 16:30 e ci dirigiamo a piedi verso il BRYGGEN, quartiere in legno sul lungomare patrimonio mondiale UNESCO, bellissimo, conle casette colorate, andiamo alla TORGET, a vedere il famosissimo mercato del pesce, poi prendiamo sempre sul lungomare il trenino panoramico BREGEN EXPRESSEN (http://www.bergensexpressen.no/italia.php, 120 NOK a testa, meritati ci fa fare davvero un bel giro con audio guida in Italiano),; alle 18 siamo al TORGET, abbiamo una fame assurda e compriamo panini col salmone e gamberetti a 50 o 70 NOK, una birra in bottiglia (abbastanza schifosa…) 40 NOK: l’impatto con i prezzi norvegesi ti lascia di stucco: è tutto caro, anzi piu caro di quello che ci avevano detto!!!! Ma chissene… siamo in ferie! Passiamo alla DOMKIRKE ( duomo di Bergen, nulla di che). Rientriamo in hotel presto, alle 21:30 andiamo a letto, c’è ancora tantissima luce, domani abbiamo una escursione impegnativa. Il tempo è stato stupendo: 20 gradi e tanto sole!!!

    28/06/2010

    Oggi mi sveglio prestissimo, alle 6:30 vado alla vicina stazione dei treni dove ritiro i biglietti della nostra escursione odierna: NORWAY IN A NUTSHELL (975 NOK a cranio , già pagate in Italia), il treno parte alle 8:40: in un’ora di treno siamo a Voss dove prendiamo il bus per Gudvangen (1 ora); da qui si parte con una piccola crociera verso Flåm attraversando lo stupefacente Nærøyfjord el’Aurlandsfjord; giunti a Flåm, si prende la celebre Flåmsbana (ma siccome piove non ce lo godiamo molto) arrivando a Myrdal in un’oretta; da Myrdal abbiamo ripreso il treno per Bergen (2 ore di treno su questa tratta); arrivati a Bergen alle 17:52, siamo stanchi (l’escursione è impegnativa, seppure abbastanza turistica), ma non ci abbattiamo , andiamo in centro, a Torgalmenningen , via pedonale molto interessante, poi di nuovo al Torget, dove ceniamo (abbiamo ingurgitato solo snacks e schifezzuole varie finora oggi) con panini al pesce ottimi; poi visto che a Bergen il tempo è bello e soleggiato (ci aspettavamo pioggia , sapendo che a Bergen piove spessissimo leggendo le guide…) decidiamo di salire sulla Fløibanen (sconsigliata a chi soffre di vertigini…), la funicolare: in pochi minuti si sale con questo trenino in cima al monte Fløyen (320 metri sul mare), e vediamo un panorama spettacolare ( costa 35 NOK a testa solo andata).

    Decidiamo di non riprendere la funicolare per scendere, ma di farci la passeggiatina di 3 km in discesa fino al Bryggen, c’è un verde rigoglioso e spettacolare: ci siam innamorati di questa città verde e a misura d’uomo!! Al Bryggen decido di prendere una birra e un succo di frutta: speso 114 coroneee!!! Mortacci….alle 22 rientriamo in hotel esausti, in questi giorni ci sono i mondiali di calcio, ma più di tanto non ci interessa, visto che l’Italia è già stata eliminata al primo turno….

    In pratica a Bergen piove 260 giorni l’anno, ma in questi 2 giorni, il tempo è stato meraviglioso, sole (ho dovuto usare la crema solare!) e 20 gradi !!!

    29/06/2010

    Ci svegliamo presto stamane, alle 8 siamo alla fermata del bus 60 Skyss (25 NOK a testa), che in 15 minuti ci porta a Kanalveien 48, dove alla HERTZ ritiriamo l’auto noleggiata (una Wolswagen Polo 1.2 benzina,nera fiammante nuova nuova, la riconsegneremo a Trondheim, costo noleggio per 4 giorni: 3340 corone!! Circa 430 o giu di li’ euro tradotto), impostiamo il nostro tomtom portato da casa e partiamo (P.S. Inizialmente era previsto di guidare fino a Geiranger, dove c’è l’altro fiordo patrimonio mondiale UNESCO dopo il Nærøfjord e già sarebbe stato impegnativo, ma decidiamo di strafare e partiamo per Urnes a visitare la Stavkirke di Urnes , patrimonio mondiale Unesco, anche se ciò ci costringerò a fare una lunga deviazione dall’iniziale itinerario);

    Ordunque, guidiamo attraverso la E16, piena zeppa di autovelox, andate piano! Passiamo per Voss , alle 14:00 circa perndiamo il primo traghetto per auto e passeggeri (Saranno come delle piccole crociere in quanto i panorami saranno sempre spettacolari a mio avviso, e ti permettono di risparmiare lunghissimi giri con l’auto, se andate su www.fjord1.no potete controllare orari e rotte) da Vangnes a Hella (98 NOK auto, conducente più passeggero) attraversando il gigantesco Sognefjord; da qui si prosegue lungo la strada 55, alle 16 (speriamo di farcela, la chiesa chiude alle 17:30, ce la facciamo in tempo in tempo) prendiamo il secondo traghetto di oggi da Solvorn a Ornes ( 112 corone totale, che mazzata, nemmeno 20 minuti di nave, www.urnesferry.com), sbarcati, visitiamo la URNES STAVKIRKE con visita guidata in inglese (www.stavechurch.com) , 55 NOK a testa, ragazzi, è bellissima! Mai vista una tale precisione e dettaglio,una maestria nella lavorazione del legno di altri tempi, eccezionale!! Prendiamo un caffè e un barattolo di marmellata (ci fermeremo durente i viaggi in auto a fare spese nei supermercati visti i costi stratosferici dei ristoranti in Norvegia!) e ripartiamo per Geiranger alle 17:30. Optiamo per la strada 55,la Sognefjellvegen,strada turistica nazionale (www.turistveg.no) chiamata la “strada sul tetto della Norvegia” da Lustrafjorden a Lom (circa 100km), è una strada con tantissima neve a bordo strada, la temperatura arriva anche a 8 gradi circa, i panorami ci lasciano senza parole, e si capisce perché lo Jotunheimen (lo vediamo mentre guidiamo qui)è uno dei parchi nazionali piu belli della Norvegia; arrivati a Lom prendiamo la strada 15 e poi la 63 e finalmente dopo tante e tante ore di guida (il paesaggio è stato una fiaba, il clima eccezionale, fresco, mai fastidioso, cosi’ la stanchezza quasi non la senti) arriviamo a Geiranger, dove abbiamo prenotato una Hytte (casetta in legno in riva al fiordo con camera da letto cucina TV, bagno, doccia ecc) di 34 mq per 2 notti ( costo 2100 NOK totali per 2 notti compresi asciugamani e lenzuola, se volete risparmiare , portatevele da casa!noi le abbiamo quasi sempre pagate a parte!. Ceniamo (si fa per dire, una schifezza!! Alle 22 passate ormai quasi tutto chiuso) al Ristorante Naustkroa: 185 NOK per 1 fetta di torta una porzione di nachos (quelle in busta per capirci…), una birra e un succo di frutta, a letto va, è meglio; e pensare che questi della Hytte dopo avergli telefonato nel pomeriggio volevano quasi non farci venire piu solo perché arrivavamo alle 22 (avevamo prenotato dall’Italia, ma senza inviare denaro). Prima di andare a dormire facciamo una serie di foto con la reflex: sono le 23:40 passate e c’è ancora una luce eccezionale, non vedremo MAI la notte con il buio qui in Norvegia. Oggi abbiamo percorso circa 450 km guidando per circa 9 ore…A nanna, che sonno ora….

    30/06/2010

    Oggi ci svegliamo piu tardi per riposarci, visto che piove 12 gradi e fa freddo fuori, approfittiamo per rilassarci un po’, acquisto qualche souvenir (Trolls e cartoline), faccio il pieno all’auto (415 corone); alle 12 andiamo a pranzo all’hotel Union (www.hotelunion.no), raccomandato dalla Lonely planet: una zuppa di pesce, un antipasto a base di roast beef e 2 entrecote, da bere acqua ovviamenteJ, gli alcolici sono carisimi!! Il tutto 554 NOK, tutto ottimo , che bel pranzo ragazzi, nel ristorante c’è un panorama, peccato piova e c’è nebbia; visto che piove, di fronte all’Hotel Union, visitiamo il Norsk Fjordsenter (www.fjordsenter.no) , 95 NOK a testa , dove stiamo un paio d’ore , interessante, consigliato dalla guida Lonely e Rough; usciamo dal museo, ma c’è nebbia, fa freddo, andiamo al supermercato, ci compriamo salmone delle Lofoten, pane,biscotti e altre cosette per mangiare stasera e per fare colazione domattina (dall’Italia mi son portato in valigia una macchinette alettrica Bialetti Nuova di zacca per fare il caffè, il caffè ovviamente,bicchierini di carta, bustine di zucchero e cucchiaini di plastica( il caffè in Norvegia è come nei paesi anglosassoni: una schifezza!! Scelta azzeccatissima portarcelo da casa, e poi ogni caffè norvegese costa circa 3 euro e passa); poi verso le 20 siamo al FLYDALSJUVET, mal segnalato secondo me , e non facilissimo da trovare, ma si trova J: punto panoramico da dove scattano le foto sulle brochure turistiche, bellissimo belvedere, peccato c’è ancora nebbia, andiamo nella Hytta, cuciniamo e ce ne andiamo a letto, il tempo migliorerà (nel senso che smetterà di piovere, ma le nuvole resteranno) durante la notte.

    01/07/2010

    Ci svegliamo riposati, alle 8:30 siamo di nuovo al Flydalsjuvet, non si vede molto, ma il tempo inizia a migliorare, foto , foto e ancora foto…Alle 9:30 prendiamo il traghetto dal molo di Geiranger per Hellesylt (411NOK),il tempo migliora, esce il soleee!! assolutamente da consigliare, è il giro su traghetto più bello di tutta la NORVEGIA!!!, alle 11:45 secondo traghetto da Stranda per Liagbygda (83 NOK), arrivando quindi alla celebre TROLLSTIGEN, la strada dei Troll; qui ci fermiamo prima di farla, scattando foto e andando al punto panoramico dal quale si scattano le foto per i depliant turistici: il tempo è meraviglioso c’è il sole ; scendiamo giu per la troillstigen (non mi è sembrata particolarmente pericolosa devo dire), e ci fermiamo a fare foto all’unico cartello stradale che segnala il pericolo attraversamento troll su strada! Alle 16 prendiamo il terzo traghetto della giornata da Åfarnes per Sølsnes (91 NOK) e da qui andiamo a percorrere la famosa STRADA ATLANTICA (www.atlanterhavsveien.no), spettacolare, ci fermiamo a fare tante foto, c’è una luce e un clima meraviglioso, 20 gradi con il sole; arriviamo all’ ATLANTERHAVSVEIEN SJØSTUER AS(Kårvåg, 6530 Averøy, www.atlanterhavsveien.org), facilissimo da trovare, prenotato grazie a www.visitnorway.it, dove pagheremo per una notte senza colazione in una casa sul mare eccezionale 1130 NOK (930 la casa più 200 lenzuola e asciugamani), affamatissimi, lasciamo i bagagli e la macchinma e andiamo a cena al ristorante a 50 metri( Bjartmars favorittko restaurant, www.favorittkro.no , dove mangiamo una zuppa di pesce e 2 secondi di carne di manzo in 2 spendendo 575 NOK, ottimo, soptrttutto per la cornice naturale intorno,i paesaggi qui sono fantastici, che dire); chiediamo a Morten Holen di noleggiare 2 biciclette per girare un po, visto che qui c’è un sole fantatstico, e lui ce le presta senza chiederci una corona, mi accorgo dopo un centinanio di metri che la mia bici ha una ruota a terra , torno indietro, Morten è gentilissimo corre a casa sua di fianco, gonfiamo la bici e si riparte: un’oretta in bici , cosi troviamo anche un supermercato (qui chiude alle 23!) , ci riforniamom e andiamo a letto con una tranquillità che mi ricorda l’isola di Skye in Scozia, non so perché…

    02/07/2010

    Mi sveglio alle 4:30, azz, c’è il sole cosi faccio un po di foto agli uccelli sull’acqua (il posto dove abbiamo dormito si trova praticamente adiacente ala stdada atlantica) con il tele obiettivo 70-300, che meraviglia;alle 8 dopo una bella colazione abbondante da noi preparata partiamo con l’auto: ci piange il cuore, visto il clima e il sole saremmo rimasti volentieri un altro giorno a rilassarci qui!oggi la meta é TRONDHEIM (antica capitale norvegese) dove arriviamo alle 13:30 (pazzesco, verso ole 9 attraversiamo un ponte bellissimo che ci porta da una sponda all’altra, lungo si e no 300 metri: 97 NOK di pedaggio!!!! Poi un traghetto preso alle 10 da Kanestraum a Halsa , 105 NOK, percorrendo la strada E39, un paesaggio bucolico, con pascoli e ovviamente acqua e paesaggi splendidi a volontà) ; ci siamo fermati verso le 13 per fare benzina, visto che arrivati a Trondheim non guideremo piu fino a domani , dove all’aeroporto lasceremo l’auto, (377,23 NOK) poco prima di Trondheim,dove abbiamo mangiato hot dog . Cerchiamo Pensionat Jarlen (www.jarlen.no, Kongens gate 40, abbastanza centrale consigliata dalla lonely planet,650 NOK la doppia con bagno) la troviamo, prima andiamo a parcheggiare la macchina al parcheggio sotterraneo a 100 metri; il problema dell’hotel è che sono 3 piani senza ascensore con scala a chiocciola!!!! Lasciate perdere se avete bagagli pesanti!!! In camera ci riposimao un po(mezz’ora per me, poi vado all’ufficio turistico a prendere depliant); alle 16 siamo alla Nidaros domkirke, la cattedrale piu importante di tutta la Scandinavia (50 NOK a testa) dove saliamo i 172 scalini claustrofobici per arrivare alla cima da dove si gode di un panorama stupendo sulla città; anche oggi la giornatat e stupenda e soleggiata; le vetrate della cattedrale sono a dir poco meravigliose! Poi ci rilasiamo sul parco adiacente la cattedrale, pieno di ragazzi; andiamo a vedere poi le casette colorate sul fiume Nidelva che rapresentano il quartiere Bryggen, e scattiamo foto ( le stesse che stanno sui depliant turistici di Trondheim) , ceniamo da peppe’s pizza (387 corone per un hamburger e una pizza senza glutine e acqua, molto buono devo dire); andiamo in camera alle 20 stanchissimi, dove ci guradiamo un po in tv i mondiali di calcio..

    03/07/2010

    Ore 7:15 usciamo dall’hotel, ritiriamo l’auto dal parcheggio pagando 160 NOK, e alle 8:30 siamo all’aeroporto Vaernes di Trondheim(32 km dalla città), riconsegnamo l’auto, alle 11:05 parte l’aereo SAS per Tromso (fa scalo a Bodo alle 12:15, costo volo 232 € a testa), arriviamo a Tromso alle 13:15; prendiamo il Flybussen (55 NOK a testa), scendiamo in Storgata, la via principale, in 10 minuti a piedi siamo in hotel già prenotato dall’Italia: Skansen Hotel (www.skansenhotell.no/en/index.html, 890 NOK la camera doppia con prima colazione, da consigliare, molto carino); esco da solo una volta poggiati i bagagli, imperterrito visto che c’è il sole (a Trondheim stamane pioveva) e vado subito al Polarmuseet (www.polarmuseum.no/en/, 60 NOK, interessante e molto ben fatto), poi vado all’ufficio turistico, e poi al Nordnorsk Kunstmuseum in Sjøgata 1, perché vi sono due opere di Munch (by Rough guide) e altri dipinti sui paesaggi delle Lofoten stupendi. Vado poi al Perspektivet Museum in Storgata 95, anch’esso interessante, son tutti musei che in 15-30 minuti li vedi !vado allo Spar (ci sono molti supermercati a Tromso, visti i prezzi dei ristoranti è comprensibile….) a rifornirmi di cibarie, frutta e snack. Torno in Hotel e la signora della reception mi dice che stasera arriva un ragazzo italiano che lavora qui. Usciamo alle 19 dall’hotel andiamo a cena al Rica Ishavshotel in Fredrik Langes gate 2, dove spendiamo 780 NOK in 2 per 1 primo di salmone, 2 secondi di carne di renna e acqua….tutto ottimo; al nostro tavolo di fianco incontriamo un’anziana coppia scozzese delle isole Orcadi in vacanza in Norvegia, simpaticissimi. Andiamo a piedi poi alla Ishavskatedralen, la famosa cattedrale Artica (20 minuti passando sul famoso ponte), alle 22 siamo davanti alla cattedrale in attesa del concerto di mezzanotte che inizia alle 24, 120 NOK a testa per 50 minuti di concerto, bellissimo: abbiamo il primo approccio stupefacente col sole di mezzanotte, fantastico è mezzanotte passata , c’è una luce stupenda, nuvoloso, ma fantastico; devo dire che Tromso è la città piu bella a livello di contesto geografico circostante, acqua, montagna e neve intorno… all’1 a.m. Esausti andiamo a letto col sole !!

    04/07/2010

    Mi sveglio alle 6 (la Norvegia se hai il sonno leggero ti scombussola, non dormi piu…), faccio colazione in Hotel, conosco un ragazzo italiano, parliamo un paio d’ore, gentilissimo mi accompagnaa comprare francobolli per qualche cartolina, lui vive qui ed è fidanzato con una Norvegese; si trova molto bene, mi dice che si vive bene. Ci scambiamo i recapiti di posta elettronica;bella giornata con il sole, vado a visitare Polaria alle 10,in Hjalmar Johansens gate 12, 100 NOK, c’è una bella esposizione anche qualche foca, che meraviglia, c’è un filmato panoramico all’inizio sulle Svalbard… chissà un domani ci andrò… torno in Hotel alle 12:15, la città è godibilissima da girare a piedi;alle 12:15 abbiam prenotato un taxi che ci porta all’aeroporto (160 NOK per 4-5 km….)dove alle 13 all’AVIS noleggiamo la seconda auto del nostro viaggio: una Yaris, per il costo di circa 660 €!!! Per 4 giorni (da riconsegnare a Evenes). Partiamo, la tappa di oggi è dura , guidiamo circa 7-8 ore facendo circa 430 km con 2-3 soste, dura perché piove forte e fa freddo(11 gradi) ; arriviamo a Svolvaer dove abbiam prenotato una doppia senza bagno con cucina, ma moolto carina e ben tenuta per 690 NOK (www.lofoten-rorbuer.no ) ; esausti, ci rifocilliamo e andiamo a cena al Bacalao, dietro indicazione della Lonely dove con 550 NOK circa mangiamo una zuppa di pesce,un sandwich, un hamburger e una birra, caro, come ogni cosa qui all’estremo Nord, ma le porzioni sono abbondanti, consigliabilissimo il posto !!!, andiamo a notte, anche stasera il tempo è terribile, nuvoloso, 10 gradi niente sole di mezzanotte manco a pensarci!!!

    05/07/2010

    L’approccio con Svolvaer è davvero deludente, per cui alle 8:00 partiamo subito per HENNINGSVAER, (25 km ,30 minuti di guida) la Venezia delle Lofoten (ma de che???? È carina,ma quale Venezia, ma scherziamo??? Probabilmente il giudizio è legato al tempo brutto di oggi …uff), alle 10 si va al LOFOTR-VIKINGMUSEET(circa 50 km da Henningsvaer), il museo vichingo a Borg lungo la E10, 120 NOK, interessante, ma continua a piovere, peccato; alle 11:30 si parte per Å i Lofoten, dove termina la strada, non ci fermiamo per fare foto, approfittiamo per guidare visto che il tempo è orrendo ….passiamo per Moskenes all’uffico turistico sul porto, arriviamo all’ostello raccomandato dalla guida, orrendo, scricchiolante e maltenuto… ( www.hihostels.no )sarà che non andiamo mai in ostello, mah… comunque paghiamo 400 NOK piu 160 NOK per le lenzuola, usciamo dall’ostello alle 15: c’è il sole finalmente qui alle Lofoten, camminiamo, i gabbiani sono i padroni delle Lofoten facciamo camminate fino alle 18:00, prendiamo l’auto e andiamo a Reine (vicino , 10 km da qui), il tempo è stupendo, ceniamo qui a Reine Rorbuer (www.reinerorbuer.no) dove con 510 NOK prendiamo uno stoccafisso e una porzione di carne di balena, da bere acqua from the top ovviamente,ottimo cibo!!!! Cammniamo qui a Reine, prendiamo l’auto e andiamo a Ramberg, spiaggia caraibica,ma è ventosissima, niente sole di mezzanotte, tempo brutto, a nanna, sentiamo il vento che soffia in modo infernale!!!

    06/07/2010

    Ci svegliamo alle 8:30,alle 10:00partiamo per Nusfjord (50 km , 1 ora di auto), soffia moltissimo vento non piove ma fa molto freddo, arriviamo , si paga 50 NOK a testa per entrare a visitare un paesino, assurdo, per noi non li vale affatto, inizia a piovere , fa freddo visitiamo qui Krismar, un laboratorio di Michele Sarno, un artista italiano molto eccentrico e simpatico, con il quale ci intratteniamo un bel po’ a chiacchierare, lui vive qui da 29 anni! Ripartiamo , torniamo a Reine, prendiamo la Rorbu per stasera (www.reinerorbuer.no, 1300 NOK senza colazione, prenotato dall’Italia,ma sarà la miglior sistemazione del viaggio in assoluto, è grande e molto ben tenuto) ; schiacciamo un pisolino, poi alle 17 andiamo a visitare la galleria Eva Harr (60 NOK a testa, nulla di che, ma non perdetevi lo slide show di foto proiettato ogni 30 minuti, è a dir poco eccezionale : foto mozzafiato sui paesaggi delle Lofoten), ceniamo alle 19 un’altra volta al ristorante Reine Rorbuer , a letto alle 21!stanchi morti, tanto nemmeno stasera c’è il sole…

    07/07/2010

    Alle 6:00 ci svegliamo, colazione, alle 7:30 si parte per Ramberg, le spiagge sono meravigliose,oggi il tempo è migliorato, quantomeno non piove e soprattutto non tira vento! Poi passiamo per Flakstad, dove notiamo la Flakstad kirke, una chiesa piccola tutta di legno rossa, su questa spiaggia di Flakstad avvistiamo una foca! E ovviamente tanti gabbiani, quyi con la reflex montato il teleobiettivo a 300mm di focale ci scateniamo a scattare foto…, andiamo poi a Unstad, paradiso dei surfisti; poi ripartiamo poiché entro le 17:00 dobbiamo consegnare l’auto all’aeroporto Evenes (Harstad-Narvik Airport) fermandoci a Kabelvåg (visto che siamo di strada) per mangiare al Prestenbrygga pub consigliato dalla Rough guide (500 NOK per un hamburger enorme, 1 bacalao buonissimo, 1 zuppa di pesce e acqua, tutto abbondante e ottimo, da consigliare assolutamente).alle 13:30 ripartiamo, e nel frattempo il tempo è meraviglioso, sole e colori magnifici;facciamo il pieno all’auto (316 NOK) poco prima di arrivare, alle 16:30 lasciamo l’auto , e ci rilassiamo all’aeroporto di Evenes dove alle 19:00 abbiamo il volo per Oslo Gardermoen con la Norwegian (circa 67 € a testa), atterriamo a Oslo alle 20:40; mangiamo 2 hot dog in aeroporto per 81 NOK, prendiamo il bus (60 NOK a testa) per il Comfort Hotel RunWay (trovato dal sito dell’aeroporto di Oslo, 745 NOK la camera doppia , con prima colazione,da consigliare, buon prezzo!) vicino all’aeroporto. A Nanna alle 23 dopo doccia rigenerante.

    08/07/2010

    Alle 6:00 autobus , 60 NOK a testa , in 10 minuti scarsi siamo all’aeroporto, dove alle 8:35 parte il nostro volo Norwegian per Roma Fiumicino (circa 100 € a testa), atterriamo alle 11:55, dove termina la nostra avventura,36 gradi a Roma, contro i 15 di Oslo… per me uno dei viaggi piu belli !!!!

    Cosniderazioni finali:

    -il viaggio è molto caro (abbiamo speso 6000 euro in 2 circa), ma considerate che i 2 noleggi auto, lasciando l’auto da una parte diversa da dove la noleggi (drop off) costa un occhio della testa; potete fare scelte di partenze e arrivo diverse, cosi da risparmiare, (esempio, noleggiare l’auto a svolvaer e riconsegnarla li, oppure noleggiare l’auto a evenes e riconsegnarla li rientrando e partendo comodamente con volo interno da oslo, noi abbiamo fatto diversamente perché volevo visitare tromso, che a conti fatti, mi èpiaciuta di piu di Trondheim, Bergen è fantastica, non ci siamo pentiti di non aver visitato Oslo, piena di musei, ma in Norvegia, consentitemi, non si va per vedeer Musei, ma per la natura selvaggia e incontaminata), se volete risparmiare lasciate perdere la Norvegia, scusate ma è la verità!

    -Ringrazio tutti coloro i quali mi hanno consigliato le LOFOTEN a discapito di Capo Nord : per motivi di tempo ho optato per le Lofoten e le consiglio a tutti in assoluto, mi hanno colpito positivamente molto piu che i fiordi, comunque stupefacenti;

    -prendete i voli interni, con Norwegian, sono abbastanza economici.

    non abbiamo mai incontrao e dico MAI Italiani, solo una coppia italiana in aereo da Roma a Bergen, un piccolo gruppo molto chiassoso di Italiani a Trondheim sul nostro volo per Tromso (meno male che sono scesi a Bodo), e un ragazzo a Tromso col quale abbiamo piacevolmente chiacchierato per un po'.

    -le stesse sensazioni di benessere ed equilibrio mentale e fisico le avevo trovate anche nella mia amata Szozia.

    Che dire? andateci se amate la tranquillità, i larghi spazi, e odiate la confusione....

  2. gatza79
    , 27/9/2010 16:37
    Ciao ragazzi dopo qualche giorno dal ritorno in Italia, butto giù qualcosa sul mio viaggio in coppia in Norvegia dal 27 giugno all’8 luglio 2010 ; tutto il viaggio è stato studiato e pianificato mesi addietro dal sottoscritto, il quale, rientrato dalla Scozia la scorsa estate, ha avuto l’ispirazione e il forte desiderio di visitare questa nazione secondo me tra le più belle del mondo; ho utilizzato il sito <u>www.visitnorway.it</u> (dal quale ho ordinato brochures cartaceee davvero esaurienti), la guida Norvegia della Rough guide Vallardi, e qualla Lonely planet (ce le siam portate sempre dietro, lasciando a casa la terza guida piu ingombrante e secondo me meno utile: quella del Touringclub italiano su Danimarca, Svezia, Norvegia, Finlandia e Islanda, ma molto interessante).

    27/06/2010
    sveglia ore 4:30, partiamo io e la mia compagna per Roma Fiumicino in auto verso le 8, e andiamo a lasciare la macchina al parcheggio Parkin Go (http://www.parkingo.com/index.php), dove paghiamo 60,00 € per 12 giorni (parcheggio scoperto, ci han fatto un po’ di sconto, essendo già clienti…); il bus navetta ci porta al terminal dove prendiamo il volo diretto per Bergen (<u>www.norwegian.no</u> , 297,60 € 2 biglietti compresi i posti a sedere scelti da noi e 2 valigie, ottima compagnia, puoi portare fino a 20kg a testa e 10 kg a testa per il bagaglio a mano, alla faccia di RYANAIR!) alle 10.40, ma in realtà partiamo con circa 45 minuti di ritardo , volo perfetto, e atterriamo con il sole ! (Bergen ha la fama di essere uno dei posti piu piovosi della Norvegia..che fortuna!) verso le 14:30; appena scesi dall’aereo ci accorgiamo di una cosa che sarà una delle costanti del nostro viaggio: l’onnipresenza del legno (in questo caso nell’aeroporto Flesland di Bergen, a circa 20 km dalla città)! Prendiamo il Flybussen (<u>http://www.flybussen.no/</u>, 90 NOK a testa) con il quale in 30-40 minuti ci lascia in centro, e in 5-10 minuti a piedi raggiungiamo l’albergo prenotato da casa (pagato in anticipo il costo della prima notte con carta di credito), il Citybox (<u>http://www.citybox.no/</u>, consigliatoci dalle guide, 800 NOK a notte per la camera doppia con bagno, cucina piccolina SENZA colazione); lasciati i bagagli dala valigia tiro fuori il mio asso nella manica: la caffettiera elettrica con il caffè, visto che qui il caffè è la solita brodaglia nera insignificante….meno male; caffè e andiamo subito in giro, sono le 16:30 e ci dirigiamo a piedi verso il BRYGGEN, quartiere in legno sul lungomare patrimonio mondiale UNESCO, bellissimo, conle casette colorate, andiamo alla TORGET, a vedere il famosissimo mercato del pesce, poi prendiamo sempre sul lungomare il trenino panoramico BREGEN EXPRESSEN (<u>http://www.bergensexpressen.no/italia.php</u>, 120 NOK a testa, meritati ci fa fare davvero un bel giro con audio guida in Italiano),; alle 18 siamo al TORGET, abbiamo una fame assurda e compriamo panini col salmone e gamberetti a 50 o 70 NOK, una birra in bottiglia (abbastanza schifosa…) 40 NOK: l’impatto con i prezzi norvegesi ti lascia di stucco: è tutto caro, anzi piu caro di quello che ci avevano detto!!!! Ma chissene… siamo in ferie! Passiamo alla DOMKIRKE ( duomo di Bergen, nulla di che). Rientriamo in hotel presto, alle 21:30 andiamo a letto, c’è ancora tantissima luce, domani abbiamo una escursione impegnativa. Il tempo è stato stupendo: 20 gradi e tanto sole!!!

    28/06/2010
    Oggi mi sveglio prestissimo, alle 6:30 vado alla vicina stazione dei treni dove ritiro i biglietti della nostra escursione odierna: NORWAY IN A NUTSHELL (975 NOK a cranio , già pagate in Italia), il treno parte alle 8:40: in un’ora di treno siamo a Voss dove prendiamo il bus per Gudvangen (1 ora); da qui si parte con una piccola crociera verso Flåm attraversando lo stupefacente Nærøyfjord el’Aurlandsfjord; giunti a Flåm, si prende la celebre Flåmsbana (ma siccome piove non ce lo godiamo molto) arrivando a Myrdal in un’oretta; da Myrdal abbiamo ripreso il treno per Bergen (2 ore di treno su questa tratta); arrivati a Bergen alle 17:52, siamo stanchi (l’escursione è impegnativa, seppure abbastanza turistica), ma non ci abbattiamo , andiamo in centro, a Torgalmenningen , via pedonale molto interessante, poi di nuovo al Torget, dove ceniamo (abbiamo ingurgitato solo snacks e schifezzuole varie finora oggi) con panini al pesce ottimi; poi visto che a Bergen il tempo è bello e soleggiato (ci aspettavamo pioggia , sapendo che a Bergen piove spessissimo leggendo le guide…) decidiamo di salire sulla Fløibanen (sconsigliata a chi soffre di vertigini…), la funicolare: in pochi minuti si sale con questo trenino in cima al monte Fløyen (320 metri sul mare), e vediamo un panorama spettacolare ( costa 35 NOK a testa solo andata).
    Decidiamo di non riprendere la funicolare per scendere, ma di farci la passeggiatina di 3 km in discesa fino al Bryggen, c’è un verde rigoglioso e spettacolare: ci siam innamorati di questa città verde e a misura d’uomo!! Al Bryggen decido di prendere una birra e un succo di frutta: speso 114 coroneee!!! Mortacci….alle 22 rientriamo in hotel esausti, in questi giorni ci sono i mondiali di calcio, ma più di tanto non ci interessa, visto che l’Italia è già stata eliminata al primo turno….
    In pratica a Bergen piove 260 giorni l’anno, ma in questi 2 giorni, il tempo è stato meraviglioso, sole (ho dovuto usare la crema solare!) e 20 gradi !!!

    29/06/2010

    Ci svegliamo presto stamane, alle 8 siamo alla fermata del bus 60 Skyss (25 NOK a testa), che in 15 minuti ci porta a Kanalveien 48, dove alla HERTZ ritiriamo l’auto noleggiata (una Wolswagen Polo 1.2 benzina,nera fiammante nuova nuova, la riconsegneremo a Trondheim, costo noleggio per 4 giorni: 3340 corone!! Circa 430 o giu di li’ euro tradotto), impostiamo il nostro tomtom portato da casa e partiamo (P.S. Inizialmente era previsto di guidare fino a Geiranger, dove c’è l’altro fiordo patrimonio mondiale UNESCO dopo il Nærøfjord e già sarebbe stato impegnativo, ma decidiamo di strafare e partiamo per Urnes a visitare la Stavkirke di Urnes , patrimonio mondiale Unesco, anche se ciò ci costringerò a fare una lunga deviazione dall’iniziale itinerario);
    ordunque, guidiamo attraverso la E16, piena zeppa di autovelox, andate piano! Passiamo per Voss , alle 14:00 circa perndiamo il primo traghetto per auto e passeggeri (Saranno come delle piccole crociere in quanto i panorami saranno sempre spettacolari a mio avviso, e ti permettono di risparmiare lunghissimi giri con l’auto, se andate su <u>www.fjord1.no</u> potete controllare orari e rotte) da Vangnes a Hella (98 NOK auto, conducente più passeggero) attraversando il gigantesco Sognefjord; da qui si prosegue lungo la strada 55, alle 16 (speriamo di farcela, la chiesa chiude alle 17:30, ce la facciamo in tempo in tempo) prendiamo il secondo traghetto di oggi da Solvorn a Ornes ( 112 corone totale, che mazzata, nemmeno 20 minuti di nave, <u>www.urnesferry.com</u>), sbarcati, visitiamo la URNES STAVKIRKE con visita guidata in inglese (<u>www.stavechurch.com</u>) , 55 NOK a testa, ragazzi, è bellissima! Mai vista una tale precisione e dettaglio,una maestria nella lavorazione del legno di altri tempi, eccezionale!! Prendiamo un caffè e un barattolo di marmellata (ci fermeremo durente i viaggi in auto a fare spese nei supermercati visti i costi stratosferici dei ristoranti in Norvegia!) e ripartiamo per Geiranger alle 17:30. Optiamo per la strada 55,la Sognefjellvegen,strada turistica nazionale (<u>www.turistveg.no</u>) chiamata la “strada sul tetto della Norvegia” da Lustrafjorden a Lom (circa 100km), è una strada con tantissima neve a bordo strada, la temperatura arriva anche a 8 gradi circa, i panorami ci lasciano senza parole, e si capisce perché lo Jotunheimen (lo vediamo mentre guidiamo qui)è uno dei parchi nazionali piu belli della Norvegia; arrivati a Lom prendiamo la strada 15 e poi la 63 e finalmente dopo tante e tante ore di guida (il paesaggio è stato una fiaba, il clima eccezionale, fresco, mai fastidioso, cosi’ la stanchezza quasi non la senti) arriviamo a Geiranger, dove abbiamo prenotato una Hytte (casetta in legno in riva al fiordo con camera da letto cucina TV, bagno, doccia ecc) di 34 mq per 2 notti ( costo 2100 NOK totali per 2 notti compresi asciugamani e lenzuola, se volete risparmiare , portatevele da casa!noi le abbiamo quasi sempre pagate a parte!. Ceniamo (si fa per dire, una schifezza!! Alle 22 passate ormai quasi tutto chiuso) al Ristorante Naustkroa: 185 NOK per 1 fetta di torta una porzione di nachos (quelle in busta per capirci…), una birra e un succo di frutta, a letto va, è meglio; e pensare che questi della Hytte dopo avergli telefonato nel pomeriggio volevano quasi non farci venire piu solo perché arrivavamo alle 22 (avevamo prenotato dall’Italia, ma senza inviare denaro). Prima di andare a dormire facciamo una serie di foto con la reflex: sono le 23:40 passate e c’è ancora una luce eccezionale, non vedremo MAI la notte con il buio qui in Norvegia. Oggi abbiamo percorso circa 450 km guidando per circa 9 ore…A nanna, che sonno ora….

    30/06/2010
    Oggi ci svegliamo piu tardi per riposarci, visto che piove 12 gradi e fa freddo fuori, approfittiamo per rilassarci un po’, acquisto qualche souvenir (Trolls e cartoline), faccio il pieno all’auto (415 corone); alle 12 andiamo a pranzo all’hotel Union (<u>www.hotelunion.no</u>), raccomandato dalla Lonely planet: una zuppa di pesce, un antipasto a base di roast beef e 2 entrecote, da bere acqua ovviamenteJ, gli alcolici sono carisimi!! Il tutto 554 NOK, tutto ottimo , che bel pranzo ragazzi, nel ristorante c’è un panorama, peccato piova e c’è nebbia; visto che piove, di fronte all’Hotel Union, visitiamo il Norsk Fjordsenter (<u>www.fjordsenter.no</u>) , 95 NOK a testa , dove stiamo un paio d’ore , interessante, consigliato dalla guida Lonely e Rough; usciamo dal museo, ma c’è nebbia, fa freddo, andiamo al supermercato, ci compriamo salmone delle Lofoten, pane,biscotti e altre cosette per mangiare stasera e per fare colazione domattina (dall’Italia mi son portato in valigia una macchinette alettrica Bialetti Nuova di zacca per fare il caffè, il caffè ovviamente,bicchierini di carta, bustine di zucchero e cucchiaini di plastica( il caffè in Norvegia è come nei paesi anglosassoni: una schifezza!! Scelta azzeccatissima portarcelo da casa, e poi ogni caffè norvegese costa circa 3 euro e passa); poi verso le 20 siamo al FLYDALSJUVET, mal segnalato secondo me , e non facilissimo da trovare, ma si trova J: punto panoramico da dove scattano le foto sulle brochure turistiche, bellissimo belvedere, peccato c’è ancora nebbia, andiamo nella Hytta, cuciniamo e ce ne andiamo a letto, il tempo migliorerà (nel senso che smetterà di piovere, ma le nuvole resteranno) durante la notte.

    01/07/2010
    Ci svegliamo riposati, alle 8:30 siamo di nuovo al Flydalsjuvet, non si vede molto, ma il tempo inizia a migliorare, foto , foto e ancora foto…Alle 9:30 prendiamo il traghetto dal molo di Geiranger per Hellesylt (411NOK),il tempo migliora, esce il soleee!! assolutamente da consigliare, è il giro su traghetto più bello di tutta la NORVEGIA!!!, alle 11:45 secondo traghetto da Stranda per Liagbygda (83 NOK), arrivando quindi alla celebre TROLLSTIGEN, la strada dei Troll; qui ci fermiamo prima di farla, scattando foto e andando al punto panoramico dal quale si scattano le foto per i depliant turistici: il tempo è meraviglioso c’è il sole ; scendiamo giu per la troillstigen (non mi è sembrata particolarmente pericolosa devo dire), e ci fermiamo a fare foto all’unico cartello stradale che segnala il pericolo attraversamento troll su strada! Alle 16 prendiamo il terzo traghetto della giornata da Åfarnes per Sølsnes (91 NOK) e da qui andiamo a percorrere la famosa STRADA ATLANTICA (<u>www.atlanterhavsveien.no</u>), spettacolare, ci fermiamo a fare tante foto, c’è una luce e un clima meraviglioso, 20 gradi con il sole; arriviamo all’ ATLANTERHAVSVEIEN SJØSTUER AS(Kårvåg, 6530 Averøy, <u>www.atlanterhavsveien.org</u>), facilissimo da trovare, prenotato grazie a <u>www.visitnorway.it</u>, dove pagheremo per una notte senza colazione in una casa sul mare eccezionale 1130 NOK (930 la casa più 200 lenzuola e asciugamani), affamatissimi, lasciamo i bagagli e la macchinma e andiamo a cena al ristorante a 50 metri( Bjartmars favorittko restaurant, <u>www.favorittkro.no</u> , dove mangiamo una zuppa di pesce e 2 secondi di carne di manzo in 2 spendendo 575 NOK, ottimo, soptrttutto per la cornice naturale intorno,i paesaggi qui sono fantastici, che dire); chiediamo a Morten Holen di noleggiare 2 biciclette per girare un po, visto che qui c’è un sole fantatstico, e lui ce le presta senza chiederci una corona, mi accorgo dopo un centinanio di metri che la mia bici ha una ruota a terra , torno indietro, Morten è gentilissimo corre a casa sua di fianco, gonfiamo la bici e si riparte: un’oretta in bici , cosi troviamo anche un supermercato (qui chiude alle 23!) , ci riforniamom e andiamo a letto con una tranquillità che mi ricorda l’isola di Skye in Scozia, non so perché…

    02/07/2010

    Mi sveglio alle 4:30, azz, c’è il sole cosi faccio un po di foto agli uccelli sull’acqua (il posto dove abbiamo dormito si trova praticamente adiacente ala stdada atlantica) con il tele obiettivo 70-300, che meraviglia;alle 8 dopo una bella colazione abbondante da noi preparata partiamo con l’auto: ci piange il cuore, visto il clima e il sole saremmo rimasti volentieri un altro giorno a rilassarci qui!oggi la meta é TRONDHEIM (antica capitale norvegese) dove arriviamo alle 13:30 (pazzesco, verso ole 9 attraversiamo un ponte bellissimo che ci porta da una sponda all’altra, lungo si e no 300 metri: 97 NOK di pedaggio!!!! Poi un traghetto preso alle 10 da Kanestraum a Halsa , 105 NOK, percorrendo la strada E39, un paesaggio bucolico, con pascoli e ovviamente acqua e paesaggi splendidi a volontà) ; ci siamo fermati verso le 13 per fare benzina, visto che arrivati a Trondheim non guideremo piu fino a domani , dove all’aeroporto lasceremo l’auto, (377,23 NOK) poco prima di Trondheim,dove abbiamo mangiato hot dog . Cerchiamo Pensionat Jarlen (<u>www.jarlen.no</u>, Kongens gate 40, abbastanza centrale consigliata dalla lonely planet,650 NOK la doppia con bagno) la troviamo, prima andiamo a parcheggiare la macchina al parcheggio sotterraneo a 100 metri; il problema dell’hotel è che sono 3 piani senza ascensore con scala a chiocciola!!!! Lasciate perdere se avete bagagli pesanti!!! In camera ci riposimao un po(mezz’ora per me, poi vado all’ufficio turistico a prendere depliant); alle 16 siamo alla Nidaros domkirke, la cattedrale piu importante di tutta la Scandinavia (50 NOK a testa) dove saliamo i 172 scalini claustrofobici per arrivare alla cima da dove si gode di un panorama stupendo sulla città; anche oggi la giornatat e stupenda e soleggiata; le vetrate della cattedrale sono a dir poco meravigliose! Poi ci rilasiamo sul parco adiacente la cattedrale, pieno di ragazzi; andiamo a vedere poi le casette colorate sul fiume Nidelva che rapresentano il quartiere Bryggen, e scattiamo foto ( le stesse che stanno sui depliant turistici di Trondheim) , ceniamo da peppe’s pizza (387 corone per un hamburger e una pizza senza glutine e acqua, molto buono devo dire); andiamo in camera alle 20 stanchissimi, dove ci guradiamo un po in tv i mondiali di calcio..

    03/07/2010
    Ore 7:15 usciamo dall’hotel, ritiriamo l’auto dal parcheggio pagando 160 NOK, e alle 8:30 siamo all’aeroporto Vaernes di Trondheim(32 km dalla città), riconsegnamo l’auto, alle 11:05 parte l’aereo SAS per Tromso (fa scalo a Bodo alle 12:15, costo volo 232 € a testa), arriviamo a Tromso alle 13:15; prendiamo il Flybussen (55 NOK a testa), scendiamo in Storgata, la via principale, in 10 minuti a piedi siamo in hotel già prenotato dall’Italia: Skansen Hotel (<u>www.skansenhotell.no/en/index.html</u>, 890 NOK la camera doppia con prima colazione, da consigliare, molto carino); esco da solo una volta poggiati i bagagli, imperterrito visto che c’è il sole (a Trondheim stamane pioveva) e vado subito al Polarmuseet (<u>www.polarmuseum.no/en/</u>, 60 NOK, interessante e molto ben fatto), poi vado all’ufficio turistico, e poi al Nordnorsk Kunstmuseum in Sjøgata 1, perché vi sono due opere di Munch (by Rough guide) e altri dipinti sui paesaggi delle Lofoten stupendi. Vado poi al Perspektivet Museum in Storgata 95, anch’esso interessante, son tutti musei che in 15-30 minuti li vedi !vado allo Spar (ci sono molti supermercati a Tromso, visti i prezzi dei ristoranti è comprensibile….) a rifornirmi di cibarie, frutta e snack. Torno in Hotel e la signora della reception mi dice che stasera arriva un ragazzo italiano che lavora qui. Usciamo alle 19 dall’hotel andiamo a cena al Rica Ishavshotel in Fredrik Langes gate 2, dove spendiamo 780 NOK in 2 per 1 primo di salmone, 2 secondi di carne di renna e acqua….tutto ottimo; al nostro tavolo di fianco incontriamo un’anziana coppia scozzese delle isole Orcadi in vacanza in Norvegia, simpaticissimi. Andiamo a piedi poi alla Ishavskatedralen, la famosa cattedrale Artica (20 minuti passando sul famoso ponte), alle 22 siamo davanti alla cattedrale in attesa del concerto di mezzanotte che inizia alle 24, 120 NOK a testa per 50 minuti di concerto, bellissimo: abbiamo il primo approccio stupefacente col sole di mezzanotte, fantastico è mezzanotte passata , c’è una luce stupenda, nuvoloso, ma fantastico; devo dire che Tromso è la città piu bella a livello di contesto geografico circostante, acqua, montagna e neve intorno… all’1 a.m. Esausti andiamo a letto col sole !!
    04/07/2010
    Mi sveglio alle 6 (la Norvegia se hai il sonno leggero ti scombussola, non dormi piu…), faccio colazione in Hotel, conosco un ragazzo italiano, parliamo un paio d’ore, gentilissimo mi accompagnaa comprare francobolli per qualche cartolina, lui vive qui ed è fidanzato con una Norvegese; si trova molto bene, mi dice che si vive bene. Ci scambiamo i recapiti di posta elettronica;bella giornata con il sole, vado a visitare Polaria alle 10,in Hjalmar Johansens gate 12, 100 NOK, c’è una bella esposizione anche qualche foca, che meraviglia, c’è un filmato panoramico all’inizio sulle Svalbard… chissà un domani ci andrò… torno in Hotel alle 12:15, la città è godibilissima da girare a piedi;alle 12:15 abbiam prenotato un taxi che ci porta all’aeroporto (160 NOK per 4-5 km….)dove alle 13 all’AVIS noleggiamo la seconda auto del nostro viaggio: una Yaris, per il costo di circa 660 €!!! Per 4 giorni (da riconsegnare a Evenes). Partiamo, la tappa di oggi è dura , guidiamo circa 7-8 ore facendo circa 430 km con 2-3 soste, dura perché piove forte e fa freddo(11 gradi) ; arriviamo a Svolvaer dove abbiam prenotato una doppia senza bagno con cucina, ma moolto carina e ben tenuta per 690 NOK (<u>www.lofoten-rorbuer.no</u> ) ; esausti, ci rifocilliamo e andiamo a cena al Bacalao, dietro indicazione della Lonely dove con 550 NOK circa mangiamo una zuppa di pesce,un sandwich, un hamburger e una birra, caro, come ogni cosa qui all’estremo Nord, ma le porzioni sono abbondanti, consigliabilissimo il posto !!!, andiamo a notte, anche stasera il tempo è terribile, nuvoloso, 10 gradi niente sole di mezzanotte manco a pensarci!!!

    05/07/2010
    L’approccio con Svolvaer è davvero deludente, per cui alle 8:00 partiamo subito per HENNINGSVAER, (25 km ,30 minuti di guida) la Venezia delle Lofoten (ma de che???? È carina,ma quale Venezia, ma scherziamo??? Probabilmente il giudizio è legato al tempo brutto di oggi …uff), alle 10 si va al LOFOTR-VIKINGMUSEET(circa 50 km da Henningsvaer), il museo vichingo a Borg lungo la E10, 120 NOK, interessante, ma continua a piovere, peccato; alle 11:30 si parte per Å i Lofoten, dove termina la strada, non ci fermiamo per fare foto, approfittiamo per guidare visto che il tempo è orrendo ….passiamo per Moskenes all’uffico turistico sul porto, arriviamo all’ostello raccomandato dalla guida, orrendo, scricchiolante e maltenuto… ( <u>www.hihostels.no</u> )sarà che non andiamo mai in ostello, mah… comunque paghiamo 400 NOK piu 160 NOK per le lenzuola, usciamo dall’ostello alle 15: c’è il sole finalmente qui alle Lofoten, camminiamo, i gabbiani sono i padroni delle Lofoten facciamo camminate fino alle 18:00, prendiamo l’auto e andiamo a Reine (vicino , 10 km da qui), il tempo è stupendo, ceniamo qui a Reine Rorbuer (<u>www.reinerorbuer.no</u>) dove con 510 NOK prendiamo uno stoccafisso e una porzione di carne di balena, da bere acqua from the top ovviamente,ottimo cibo!!!! Cammniamo qui a Reine, prendiamo l’auto e andiamo a Ramberg, spiaggia caraibica,ma è ventosissima, niente sole di mezzanotte, tempo brutto, a nanna, sentiamo il vento che soffia in modo infernale!!!

    06/07/2010
    Ci svegliamo alle 8:30,alle 10:00partiamo per Nusfjord (50 km , 1 ora di auto), soffia moltissimo vento non piove ma fa molto freddo, arriviamo , si paga 50 NOK a testa per entrare a visitare un paesino, assurdo, per noi non li vale affatto, inizia a piovere , fa freddo visitiamo qui Krismar, un laboratorio di Michele Sarno, un artista italiano molto eccentrico e simpatico, con il quale ci intratteniamo un bel po’ a chiacchierare, lui vive qui da 29 anni! Ripartiamo , torniamo a Reine, prendiamo la Rorbu per stasera (<u>www.reinerorbuer.no</u>, 1300 NOK senza colazione, prenotato dall’Italia,ma sarà la miglior sistemazione del viaggio in assoluto, è grande e molto ben tenuto) ; schiacciamo un pisolino, poi alle 17 andiamo a visitare la galleria Eva Harr (60 NOK a testa, nulla di che, ma non perdetevi lo slide show di foto proiettato ogni 30 minuti, è a dir poco eccezionale : foto mozzafiato sui paesaggi delle Lofoten), ceniamo alle 19 un’altra volta al ristorante Reine Rorbuer , a letto alle 21!stanchi morti, tanto nemmeno stasera c’è il sole…

    07/07/2010
    Alle 6:00 ci svegliamo, colazione, alle 7:30 si parte per Ramberg, le spiagge sono meravigliose,oggi il tempo è migliorato, quantomeno non piove e soprattutto non tira vento! Poi passiamo per Flakstad, dove notiamo la Flakstad kirke, una chiesa piccola tutta di legno rossa, su questa spiaggia di Flakstad avvistiamo una foca! E ovviamente tanti gabbiani, quyi con la reflex montato il teleobiettivo a 300mm di focale ci scateniamo a scattare foto…, andiamo poi a Unstad, paradiso dei surfisti; poi ripartiamo poiché entro le 17:00 dobbiamo consegnare l’auto all’aeroporto Evenes (Harstad-Narvik Airport) fermandoci a Kabelvåg (visto che siamo di strada) per mangiare al Prestenbrygga pub consigliato dalla Rough guide (500 NOK per un hamburger enorme, 1 bacalao buonissimo, 1 zuppa di pesce e acqua, tutto abbondante e ottimo, da consigliare assolutamente).alle 13:30 ripartiamo, e nel frattempo il tempo è meraviglioso, sole e colori magnifici;facciamo il pieno all’auto (316 NOK) poco prima di arrivare, alle 16:30 lasciamo l’auto , e ci rilassiamo all’aeroporto di Evenes dove alle 19:00 abbiamo il volo per Oslo Gardermoen con la Norwegian (circa 67 € a testa), atterriamo a Oslo alle 20:40; mangiamo 2 hot dog in aeroporto per 81 NOK, prendiamo il bus (60 NOK a testa) per il Comfort Hotel RunWay (trovato dal sito dell’aeroporto di Oslo, 745 NOK la camera doppia , con prima colazione,da consigliare, buon prezzo!) vicino all’aeroporto. A Nanna alle 23 dopo doccia rigenerante.

    08/07/2010
    Alle 6:00 autobus , 60 NOK a testa , in 10 minuti scarsi siamo all’aeroporto, dove alle 8:35 parte il nostro volo Norwegian per Roma Fiumicino (circa 100 € a testa), atterriamo alle 11:55, dove termina la nostra avventura,36 gradi a Roma, contro i 15 di Oslo… per me uno dei viaggi piu belli !!!!


    Cosniderazioni finali:
    -il viaggio è molto caro (abbiamo speso 6000 euro in 2 circa), ma considerate che i 2 noleggi auto, lasciando l’auto da una parte diversa da dove la noleggi (drop off) costa un occhio della testa; potete fare scelte di partenze e arrivo diverse, cosi da risparmiare, (esempio, noleggiare l’auto a svolvaer e riconsegnarla li, oppure noleggiare l’auto a evenes e riconsegnarla li rientrando e partendo comodamente con volo interno da oslo, noi abbiamo fatto diversamente perché volevo visitare tromso, che a conti fatti, mi èpiaciuta di piu di Trondheim, Bergen è fantastica, non ci siamo pentiti di non aver visitato Oslo, piena di musei, ma in Norvegia, consentitemi, non si va per vedeer Musei, ma per la natura selvaggia e incontaminata), se volete risparmiare lasciate perdere la Norvegia, scusate ma è la verità!

    -Ringrazio tutti coloro i quali mi hanno consigliato le LOFOTEN a discapito di Capo Nord : per motivi di tempo ho optato per le Lofoten e le consiglio a tutti in assoluto, mi hanno colpito positivamente molto piu che i fiordi, comunque stupefacenti;

    -prendete i voli interni, con Norwegian, sono abbastanza economici.

    non abbiamo mai incontrao e dico MAI Italiani, solo una coppia italiana in aereo da Roma a Bergen, un piccolo gruppo molto chiassoso di Italiani a Trondheim sul nostro volo per Tromso (meno male che sono scesi a Bodo), e un ragazzo a Tromso col quale abbiamo piacevolmente chiacchierato per un po'.

    -le stesse sensazioni di benessere ed equilibrio mentale e fisico le avevo trovate anche nella mia amata Szozia.

    che dire? andateci se amate la tranquillità, i larghi spazi, e odiate la confusione....