1. Facendo le corna (infortuni e malattie)

    di , il 8/7/2001 00:00

    Ho bisogno di una risposta urgentissima ad un problema improvviso ma molto importante:

    La settimana prossima andrò in California con mio marito, in aereo prima e poi con la macchina di un amico di san Francisco. Ci fermeremo circa quindici giorni girellando di qua e di là, ma non ricordavo che lì non esiste assicurazione sanitaria come nei paesi dell'U.E. E,in caso di necessità, le spese sono altissime. Ho chiesto ad un'assicurazione come fare, ma la spesa supererebbe il prezzo del biglietto: c'é qualcuno che mi può suggerire qualcosa?

    Ciao, saluti cari a tutti.

  2. Giovannina Angeli
    , 19/8/2001 00:00
    Ci risono: c'é qualcuno che conosce la storia di "Gianni-seme-di-mela?"
    Ciao
  3. Giovannina Angeli
    , 19/8/2001 00:00
    Concluso il viaggio di nozze in California di mio figlio, con un solo grande dispiacere: i pochi giorni a disposizione, perché i posti sono bellissimi, sempre diversi, non ci si annoia un solo momento; la gente poi ha generalmente un cuore grande. Hanno trovato sempre tanta disponibilità nei rari casi in cui hanno avuto bisogno di aiuto e tanta cortesia cortesia.
    Unici punti negativi, il cibo non molto buono (ma, insomma, non é che si possa mangiare sempre bene come in Italia)e la vita abbastanza cara.
    Proprio per questo é consigliabilissima un'assicurazione contro gli infortuni e le malattie.
    Grazie a chi ha scritto anche indirettamente.
  4. Vania Forgiarini
    , 18/7/2001 00:00
    Mi sa che sono in ritardo per darti un suggerimento. Comunque magari ti serve per la prossima volta. Una mia collega è andata in Perù per 20 gg e si è assicurata con la CEASSISTANCE di Milano. Ha pagato £ 110.000 a testa per un massimale di 10 milioni. Alla fine a lei è proprio servita perché suo marito è stato ricoverato per una polmonite e le spese dell'ospedale erano di 1.800 dollari! Comunque questa assicurazione le è stata segnalata dall'agenzia dove ha prenotato il volo.

    Ciao.
  5. Giovannina Angeli
    , 12/7/2001 00:00
    cari amici,
    ho trovato soluzione al problema che mi preoccupava parecchio: quello delle spese da sopportare in caso di infortunio o malattia quando si è turisti in California;ho trovato che con un'assicurazione che costa circa 300.000 lire per 15 giorni un minimo di tutela c'é.
    Di fatto, é mio figlio che va in viaggio di nozze in quel paese;di solito siamo una famiglia piuttosto ottimista, ma recentemente io mi sono rotta due caviglie, mia cognata é stata investita da una bicicletta ed é tutta un livido, una cara amica si é rotta una gamba, lo sposo si é rovesciato addosso una lastra di marmo per cui zoppica anche lui.Incominciavo a pensare che in questi casi o si va da un esorcista o ci si assicura.
    I primi non si trovano facilmente, speriamo di non aver bisogno della seconda.
    Verso il 5 agosto vi farò sapere com'é andata.
    Grazie a tutti, buoni viaggi.
    gianna
  6. Elio De meo 1
    , 10/7/2001 00:00
    O rischiate o vi affidate alla copertura assicurativa privata. Non credo che una polizza temporanea costi poi tantissimo. Una compagnia seria in merito e' la S.A.I. .
  7. Giovannina Angeli
    , 8/7/2001 00:00
    Ho bisogno di una risposta urgentissima ad un problema improvviso ma molto importante:
    la settimana prossima andrò in California con mio marito, in aereo prima e poi con la macchina di un amico di san Francisco. Ci fermeremo circa quindici giorni girellando di qua e di là, ma non ricordavo che lì non esiste assicurazione sanitaria come nei paesi dell'U.E. E,in caso di necessità, le spese sono altissime. Ho chiesto ad un'assicurazione come fare, ma la spesa supererebbe il prezzo del biglietto: c'é qualcuno che mi può suggerire qualcosa?
    Ciao, saluti cari a tutti.