1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 7/9/2010 10:29

    Siamo arrivati quasi al termine della settimana vacanziera. Le sere di fine agosto sono bellissime da trascorrere a St. Julian's dove i fuochi per tre sere dal venerdi alla domenica rendono l'atmosfera ancora piu' affascinante. Il tutto arricchito dalla banda dei suonatori che allietano e fanno da contorno al meraviglioso paesaggio. Non poteva mancare il paesino dei pescatori Marsalokk. Abbiamo scelto di visitarlo domenica mattina perche' c'e' un mercatino costituito anche da prodotti tipici locali. Tanto pesce fresco da comprare solo ci fosse stata la possibilita' di cucinarlo. Poi banchi con prodotti di Malta di vario genere. Al termine della mattinata non potevamo andare via senza recarci a fare uno spuntino. Fra i tanti locali che si trovano lungo il porto vi consiglio uno in cui si mangia a menu' fisso circa 8 euro il Lampucky (forse e' scritto cosi' ma non ve la prendete se sbaglio). Un pesce grande e gustoso con salza dal sapore molto gradevole. Contorni abbondanti di patate fritte e zucchini buoni . Insieme insalata di pomodori e cipolle. (I contorni sono sempre abbondanti e solitamente ve li portano con i secondi piatti senza chiedere cosa desideriate). Facciamo ritorno a Sliema nel pomeriggio dopo aver fatto una passeggiata post pranzo molto rilassante e ovviamente qualche foto del luogo. Il penultimo giorno abbiamo deciso di dedicarlo ancora al mare di Sliema . Quindi dopo la consueta colazione ci siamo recati a trascorrere la mattinata nelle vicine scogliere con annesse le famose vaschette descritte il primo giorno. Purtroppo la giornata e' ventosa e quindi anche il mare non possiamo godercelo come nei gg precedenti . Nel pomeriggio decidiamo di sfruttare ancora quel poco che rimane per visitare Mdina. Ci sarebbe piaciuto fare altrettanto con Rabat ma non ce l'abbiamo fatta. A Mdina troviamo sempre vento e forse essendo in zona piu' alta anche molto fresco che non ci ha permesso data la nostra consueta tenuta estiva di tutti i gg di goderci al massimo le ore di permanenza in questo luogo. Comunque sicuramente dopo essere scesi dal bus ci sono delle carrozze con cavalli pronte a portarvi a fare il giro nelle zone limitrofe a 20 euro. Una volta entrati nel centro vi renderete conto dei vicoli che vi portano in diverse direzioni e delle abitazioni veramente caratteristici del posto. Da visitare la cattedrale di St. Paul (chiude alle 16.45) Non mancate di ammirare le bellezze di vetro di vasi e altri oggetti . Se trovate chiuso provate a bussare. (il problema e' non poter portarsi via un po' di cose con lavorazione originale data la pesantezza .) Vista l'ora della merenda tanto per rimanere in Italia :-) non mancate di recarvi al Caffe' Fontanella. Potete degustare delle torte di cioccolata (non solo) . Noi l'abbiamo presa alla menta. Molto buona. !!! Una curiosita': la menta a Malta e' ottima!. Viene usata anche nei condimenti . Probabilmente le ottime coltivazioni fanno della menta una specialita' dell'isola. Siamo arrivati all'ultimo giorno e come accade per ogni vacanza ci prepariamo a tornare alle abitudini di tutti i giorni. Malta e' nel suo insieme intrigante e affascinante. Una meta che consiglio a chi non e' mai stato, giovani e meno giovani. Credo di poterci tornare per rivivere alcune bellezze e magari completare la scoperta di qualche altro paesino. Per quanto riguarda i maltesi e' un popolo un po' strano (forse diranno cosi' anche di noi). Ci sono persone gentili e disponibili altri un po' rudi... Rimane solo di scoprirla. Il ritorno da Sliema all'aeroporto si puo' fare bene anche in bus n. 8 da La Valletta anche se il percorso e' un po' lungo.

  2. provolone
    , 7/9/2010 10:29
    <strong>Siamo arrivati quasi al termine della settimana vacanziera. Le sere di fine agosto sono bellissime da trascorrere a <b>St. Julian's</b> dove i fuochi per tre sere dal venerdi alla domenica rendono l'atmosfera ancora piu' affascinante. Il tutto arricchito dalla banda dei suonatori che allietano e fanno da contorno al meraviglioso paesaggio. Non poteva mancare il paesino dei pescatori <b>Marsalokk</b>. Abbiamo scelto di visitarlo domenica mattina perche' c'e' un mercatino costituito anche da prodotti tipici locali. Tanto pesce fresco da comprare solo ci fosse stata la possibilita' di cucinarlo. Poi banchi con prodotti di Malta di vario genere. Al termine della mattinata non potevamo andare via senza recarci a fare uno spuntino. Fra i tanti locali che si trovano lungo il porto vi consiglio uno in cui si mangia a menu' fisso circa 8 euro il Lampucky (forse e' scritto cosi' ma non ve la prendete se sbaglio). Un pesce grande e gustoso con salza dal sapore molto gradevole. Contorni abbondanti di patate fritte e zucchini buoni . Insieme insalata di pomodori e cipolle. (I contorni sono sempre abbondanti e solitamente ve li portano con i secondi piatti senza chiedere cosa desideriate). Facciamo ritorno a <b>Sliema </b>nel pomeriggio dopo aver fatto una passeggiata post pranzo molto rilassante e ovviamente qualche foto del luogo. Il penultimo giorno abbiamo deciso di dedicarlo ancora al mare di Sliema . Quindi dopo la consueta colazione ci siamo recati a trascorrere la mattinata nelle vicine scogliere con annesse le famose vaschette descritte il primo giorno. Purtroppo la giornata e' ventosa e quindi anche il mare non possiamo godercelo come nei gg precedenti . Nel pomeriggio decidiamo di sfruttare ancora quel poco che rimane per visitare <b>Mdina</b>. Ci sarebbe piaciuto fare altrettanto con Rabat ma non ce l'abbiamo fatta. A Mdina troviamo sempre vento e forse essendo in zona piu' alta anche molto fresco che non ci ha permesso data la nostra consueta tenuta estiva di tutti i gg di goderci al massimo le ore di permanenza in questo luogo. Comunque sicuramente dopo essere scesi dal bus ci sono delle carrozze con cavalli pronte a portarvi a fare il giro nelle zone limitrofe a 20 euro. Una volta entrati nel centro vi renderete conto dei vicoli che vi portano in diverse direzioni e delle abitazioni veramente caratteristici del posto. Da visitare la cattedrale di St. Paul (chiude alle 16.45) Non mancate di ammirare le bellezze di vetro di vasi e altri oggetti . Se trovate chiuso provate a bussare. (il problema e' non poter portarsi via un po' di cose con lavorazione originale data la pesantezza .) Vista l'ora della merenda tanto per rimanere in Italia :-) non mancate di recarvi al Caffe' Fontanella. Potete degustare delle torte di cioccolata (non solo) . Noi l'abbiamo presa alla menta. Molto buona. !!! Una curiosita': la menta a Malta e' ottima!. Viene usata anche nei condimenti . Probabilmente le ottime coltivazioni fanno della menta una specialita' dell'isola. Siamo arrivati all'ultimo giorno e come accade per ogni vacanza ci prepariamo a tornare alle abitudini di tutti i giorni. Malta e' nel suo insieme intrigante e affascinante. Una meta che consiglio a chi non e' mai stato, giovani e meno giovani. Credo di poterci tornare per rivivere alcune bellezze e magari completare la scoperta di qualche altro paesino. Per quanto riguarda i maltesi e' un popolo un po' strano (forse diranno cosi' anche di noi). Ci sono persone gentili e disponibili altri un po' rudi... Rimane solo di scoprirla. Il ritorno da Sliema all'aeroporto si puo' fare bene anche in bus n. 8 da La Valletta anche se il percorso e' un po' lungo. </strong>