1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 6/9/2010 10:53

    Prima di partire avevo letto tutti i diari preso appunti e studiato bene...bhè sapevo che l'isola non mi avrebbe delusa, quello che non sapevo era che me ne sarei completamente innamorata...Una magia iniziata con l'arrivo in nave da Trapani all'alba e terminata con le lacrime sulla stessa nave al rientro.

    Scrivo le cose che mi hanno colpito di più...i colori: intensi , unici, quasi irreali del cielo, del mare, della montagnala terra: gli ulivi nani, il dolcissimo zibibbo, l'emozione di vedere un castagno a pochi metri dal mare...il vulcano: Pantelleria è un centro benessere a cielo aperto...i fanghi e le terme al lago di venere, o le acque termali al mare ( gadir, sataria, nikà), il bagno turco alla grotta di benikulàil mare: tutte le calette sono bellissime, abbiamo girato quasi tutta l'isola e sicuramente un'altra settimana ci avrebbe permesso di goderne appieno..il giro in barca l'abbiamo fatto con Fabio di Vivere il mare scelta azzeccatissima un uomo che ama il mare lo conosce e lo sa trasmettere, bellissime le grotte viste con la sua barca delizioso il pranzo offerto professionalità al 100%la pace: il silenzio , addormentarsi cullati dal rumore del maregli odori: rosmarino selvatico, lavanda, capperi mescolano la loro essenza nell'ariamia bellissima isola ci mancherai tanto

  2. ilionor
    , 6/9/2010 10:53
    Prima di partire avevo letto tutti i diari preso appunti e studiato bene...bhè sapevo che l'isola non mi avrebbe delusa, quello che non sapevo era che me ne sarei completamente innamorata...Una magia iniziata con l'arrivo in nave da Trapani all'alba e terminata con le lacrime sulla stessa nave al rientro.
    Scrivo le cose che mi hanno colpito di più...i colori: intensi , unici, quasi irreali del cielo, del mare, della montagnala terra: gli ulivi nani, il dolcissimo zibibbo, l'emozione di vedere un castagno a pochi metri dal mare...il vulcano: Pantelleria è un centro benessere a cielo aperto...i fanghi e le terme al lago di venere, o le acque termali al mare ( gadir, sataria, nikà), il bagno turco alla grotta di benikulàil mare: tutte le calette sono bellissime, abbiamo girato quasi tutta l'isola e sicuramente un'altra settimana ci avrebbe permesso di goderne appieno..il giro in barca l'abbiamo fatto con Fabio di Vivere il mare scelta azzeccatissima un uomo che ama il mare lo conosce e lo sa trasmettere, bellissime le grotte viste con la sua barca delizioso il pranzo offerto professionalità al 100%la pace: il silenzio , addormentarsi cullati dal rumore del maregli odori: rosmarino selvatico, lavanda, capperi mescolano la loro essenza nell'ariamia bellissima isola ci mancherai tanto