1. 1: Diario di Viaggio

    di , il 26/8/2010 09:48

    Il 12 giugno ho iniziato il mio primo lungo viaggio con papà. La prima destinazione è stata la cittadina di Keszthely, sul lago Balaton (Ungheria). Questa piccola cittadina non ha molti abitanti però la sua vicinanza al lago (meta balneare degli ungheresi) le permette di avere moltissimi turisti, tra cui noi. Dopo aver visitato il fantastico Castello di Keszthely e aver fatto il bagno nel più grande lago del Centro-Europa siamo partiti per la seconda destinazione del nostro viaggio: Budapest, capitale dell’Ungheria. Giunti a Budapest ci siamo sistemati nel nostro albergo e siamo subito usciti per andarla a visitare. A Budapest, siamo venuti a conoscenza che, la metropolitana è la più antica d’Europa con quasi più di 100 anni di vita. Budapest è tagliata a metà dal Danubio che quindi forma due città: Buda che si trova in collina e Pest che si trova in pianura. Durante la nostra permanenza abbiamo visitato una cattedrale molto importante quella di San Mattia dove venivano incoronati tutti gli imperatori Asburgici, il quartiere dei Pescatori con le sue caratteristiche torri. A Budapest sono da ammirare oltre che l’Opera e la struttura molto antica delle terme Gellert (dove abbiamo anche fatto il bagno), anche il più bel Parlamento di Europa che si affaccia sul Danubio. Il giorno 16/06/10 siamo partiti alla volta di Bratislava, la nostra terza destinazione. Di Bratislava non ho molto da dire perché è stata l’unica città ad avermi deluso. Le uniche due cose carine di Bratislava sono il Castello, che si può visitare solo esternamente raggiungendolo con percorso guidato in pulmino, che parte dalla piazza dell’Opera. La seconda è il centro storico, molto piccolo ed elegante. La nostra permanenza a Bratislava è durata solo un giorno perché oltre che a deludere come città ci ha deluso anche come albergo. Dopo questo giorno di sosta a Bratislava ci siamo diretti verso la penultima città del nostro magnifico viaggio, ovvero Vienna. Quest’ultima è una città bellissima e grandissima, dove ci sono moltissime cose da vedere. Le due residenze Asburgiche, Hofburg (residenza ufficiale) e Schonbrunn (residenza estiva) degli Asburgo fanno parte del patrimonio della città insieme alla Cattedrale di Santo Stefano da cui si può avere anche una bellissima visione dall’alto di Vienna. Ovviamente non sono le uniche cose da vedere visto che la città è comunque molto bella. L’esperienza a Vienna mi è piaciuta non solo per la bellezza della città ma anche per una casualità avvenuta mentre stavamo entrando dalla parte ovest della città; ho avuto l’onore di conoscere (grazie alla grande memoria di papà) il suo migliore amico ai tempi del liceo. Con questo suo amico viennese abbiamo trascorso la nostra vacanza a Vienna. Dopo 4 giorni trascorsi nella meravigliosa ex capitale Asburgica, siamo partiti per la città credo più bella del Centro- Europa ovvero Praga. Quest’ultima è una città magica e piena di vita dove si possono visitare tantissime cose. Il Castello più grande d’Europa nell’area del quale si trova anche la cattedrale di Santo Stefano, l’antico cimitero Ebraico, famoso per essere molto piccolo ma con una elevatissima quantità di “ospiti”, tutti riuniti in vari strati fino anche a sei metri di spessore, con migliaia di pietre tombali molto antiche. Le cinque sinagoghe attorno al cimitero stesso, una delle quali completamente tappezzata con i nomi di tutti gli ebrei Praghesi deportati durante l’Olocausto. La piazza con la torre dell’orologio, dove abbiamo anche visto la partita decisiva per l’eliminazione dell’Italia ai mondiali. La stele in memoria di Jan Palach vicino al monumento di San Venceslao. Il Teatro Nazionale, il meraviglioso Ponte Carlo ornato di torri, la Moldava fiume che bagna Praga su cui ho fatto la gita in battello. Il quartiere di Mala Strana dove soggiornavamo, è il più antico della città.

    Questo viaggio è stato fantastico e consiglio a tutti di farlo perché ci si arricchisce moltissimo culturalmente

    Filippo Maria

  2. fili97
    , 26/8/2010 09:48
    Il 12 giugno ho iniziato il mio primo lungo viaggio con papà. La prima destinazione è stata la cittadina di Keszthely, sul lago Balaton (Ungheria). Questa piccola cittadina non ha molti abitanti però la sua vicinanza al lago (meta balneare degli ungheresi) le permette di avere moltissimi turisti, tra cui noi. Dopo aver visitato il fantastico Castello di Keszthely e aver fatto il bagno nel più grande lago del Centro-Europa siamo partiti per la seconda destinazione del nostro viaggio: Budapest, capitale dell’Ungheria. Giunti a Budapest ci siamo sistemati nel nostro albergo e siamo subito usciti per andarla a visitare. A Budapest, siamo venuti a conoscenza che, la metropolitana è la più antica d’Europa con quasi più di 100 anni di vita. Budapest è tagliata a metà dal Danubio che quindi forma due città: Buda che si trova in collina e Pest che si trova in pianura. Durante la nostra permanenza abbiamo visitato una cattedrale molto importante quella di San Mattia dove venivano incoronati tutti gli imperatori Asburgici, il quartiere dei Pescatori con le sue caratteristiche torri. A Budapest sono da ammirare oltre che l’Opera e la struttura molto antica delle terme Gellert (dove abbiamo anche fatto il bagno), anche il più bel Parlamento di Europa che si affaccia sul Danubio. Il giorno 16/06/10 siamo partiti alla volta di Bratislava, la nostra terza destinazione. Di Bratislava non ho molto da dire perché è stata l’unica città ad avermi deluso. Le uniche due cose carine di Bratislava sono il Castello, che si può visitare solo esternamente raggiungendolo con percorso guidato in pulmino, che parte dalla piazza dell’Opera. La seconda è il centro storico, molto piccolo ed elegante. La nostra permanenza a Bratislava è durata solo un giorno perché oltre che a deludere come città ci ha deluso anche come albergo. Dopo questo giorno di sosta a Bratislava ci siamo diretti verso la penultima città del nostro magnifico viaggio, ovvero Vienna. Quest’ultima è una città bellissima e grandissima, dove ci sono moltissime cose da vedere. Le due residenze Asburgiche, Hofburg (residenza ufficiale) e Schonbrunn (residenza estiva) degli Asburgo fanno parte del patrimonio della città insieme alla Cattedrale di Santo Stefano da cui si può avere anche una bellissima visione dall’alto di Vienna. Ovviamente non sono le uniche cose da vedere visto che la città è comunque molto bella. L’esperienza a Vienna mi è piaciuta non solo per la bellezza della città ma anche per una casualità avvenuta mentre stavamo entrando dalla parte ovest della città; ho avuto l’onore di conoscere (grazie alla grande memoria di papà) il suo migliore amico ai tempi del liceo. Con questo suo amico viennese abbiamo trascorso la nostra vacanza a Vienna. Dopo 4 giorni trascorsi nella meravigliosa ex capitale Asburgica, siamo partiti per la città credo più bella del Centro- Europa ovvero Praga. Quest’ultima è una città magica e piena di vita dove si possono visitare tantissime cose. Il Castello più grande d’Europa nell’area del quale si trova anche la cattedrale di Santo Stefano, l’antico cimitero Ebraico, famoso per essere molto piccolo ma con una elevatissima quantità di “ospiti”, tutti riuniti in vari strati fino anche a sei metri di spessore, con migliaia di pietre tombali molto antiche. Le cinque sinagoghe attorno al cimitero stesso, una delle quali completamente tappezzata con i nomi di tutti gli ebrei Praghesi deportati durante l’Olocausto. La piazza con la torre dell’orologio, dove abbiamo anche visto la partita decisiva per l’eliminazione dell’Italia ai mondiali. La stele in memoria di Jan Palach vicino al monumento di San Venceslao. Il Teatro Nazionale, il meraviglioso Ponte Carlo ornato di torri, <?xml version='1.0' encoding='utf-8'?>la Moldava fiume che bagna Praga su cui ho fatto la gita in battello. Il quartiere di Mala Strana dove soggiornavamo, è il più antico della città. <?xml version='1.0' encoding='utf-8'?>
    Questo viaggio è stato fantastico e consiglio a tutti di farlo perché ci si arricchisce moltissimo culturalmente
    Filippo Maria